Bonus famiglie: tutti i contributi economici 2022


Che bonus ci sono con ISEE basso 2022 o senza ISEE? Quali sono i bonus per i figli e per le famiglie, in particolare quelle numerose che hanno 3 figli o più? Come richiederli? Quali sono i requisiti da possedere? Si ricevono direttamente dall’INPS facendo una domanda online? 

Bonus famiglie 20220

Dato che siamo giunti già a metà anno, abbiamo deciso di fare il punto sui contributi economici che è ancora possibile richiedere, mettendo in evidenza quali sono i requisiti da possedere per farne richiesta, in termini di nucleo familiare e di ISEE. 

Nelle prossime righe, analizzeremo nel dettaglio:

  • l’assegno unico per i figli 2022;
  • il bonus asilo nido 2022;
  • il bonus cultura 2022;
  • la carta giovani nazionale;
  • il reddito e la pensione di cittadinanza. 

Altri bonus statali, quali quello luce e gas, non prevedono la presentazione di alcuna domanda in quanto vengono erogati in automatico. Per avere maggiori informazioni in merito, rimandiamo alla nostra guida aggiornata disponibile al seguenti link: Bonus luce e gas luglio 2022, quali sono i requisiti di accesso

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Chi ha diritto al bonus famiglia?

È importante precisare che non esiste un contributo che prende il nome di bonus famiglia, ma c'è un beneficio economico che si riceve in presenza di figli, a prescindere dal proprio reddito. Si tratta dell’assegno unico universale per i figli, il quale spetta ogni mese alle famiglie che hanno figli, fino all’età massima di 21 anni o, nel caso di figli con disabilità, anche dopo i 21 anni. 

L’importo che si riceve varia in relazione al proprio ISEE familiare, ma è previsto comunque un contributo da parte dello stato a prescindere dal proprio reddito, quindi anche per le famiglie nelle quali si ha un buon livello di reddito. 

Vengono tuttavia applicate delle differenziazioni in quanto:

  1. chi ha un reddito inferiore a 15.000 euro riceverà un importo più alto;
  2. chi ha un ISEE che supera i 40.000 euro o non ha presentato una dichiarazione ISEE aggiornata al 2021, riceverà il contributo più basso tra quelli che vengono erogati. 

Importo assegno unico universale

L’ammontare finale dell’assegno subisce variazioni anche in relazione ai seguenti valori:

  • composizione del nucleo familiare;
  • età del figlio;
  • numero di figli;
  • presenza di una condizione di disabilità;
  • madre di età inferiore ai 21 anni. 

L’importo dell’assegno unico potrà così variare a un minimo di 25 euro per figlio fino a un massimo di 175 euro. Sono poi previste le seguenti maggiorazioni:

  1. un importo compreso tra i 15 e gli 85 euro in base all’ISEE per ogni figlio a partire dal terzo;
  2. fino a 30 euro di maggiorazione ogni mese se tutti e due i genitori lavorano;
  3. 20 euro al mese in più per la giovani madri, che hanno meno di 21 anni;
  4. dagli 80 ai 105 euro in più per ogni figlio con disabilità;
  5. una maggiorazione transitoria per chi nel 2021 percepiva gli ANF e ha un reddito ISEE inferiore ai 25.000 euro. 

Per i figli di età compresa tra i 18 e i 21 anni è previsto un contributo economico solo nei casi in cui siano regolarmente iscritti a scuola, oppure frequentino l’Università o un corso di formazione specifico. Viene previsto anche qualora fossero disoccupati, ma iscritti presso un centro per l’impiego. 

Quali sono i nuovi bonus per le famiglie?

Tra i bonus famiglia previsti nel 2022 troviamo il cosiddetto bonus asilo nido che, come suggerisce il nome stesso, è rivolto alle famiglie che devono sostenere la retta dell’asilo nido, per i figli fino a 3 anni di età

L’importo potrà inoltre essere utilizzato anche nei casi in cui il bambino non possa frequentare l’asilo per motivi di salute, quindi per il pagamento dell’assistenza e dell’istruzione che riceverà a casa.

Il contributo viene suddiviso come segue:

  1. un importo mensile di 272,72 euro, fino a un massimo di 3.000 euro all’anno, per chi ha un ISEE inferiore a 25.000 euro;
  2. un importo di 227,27 euro al mese, fino a un massimo di 2.500 euro all’anno, per le famiglie che hanno un ISEE compreso tra i 25.001 e i 40.000 euro;
  3. un bonus mensile di 136,37 euro, per un massimo di 1.500 euro all’anno, per i nuclei familiari il cui ISEE sia uguale o maggiore di 40.001 euro. 

Il contributo dovrà essere richiesto nel periodo compreso tra gennaio e dicembre 2022: si potrà ricevere un rimborso anche nel caso in cui la retta dell’asilo nido sia già stata pagata. Nel caso in cui il bambino non potesse andare all’asilo, si dovrà presentare un certificato nel quale si attesti il motivo, che solitamente consiste in una patologia cronica certificata dal medico curante. Qualora si avessero più figli, le domande si dovranno presentare singolarmente. 

Bonus cultura

Il bonus cultura è un contributo del valore di 500 euro che viene erogato ai giovani che sono nati nel 2003, quindi che hanno compiuto 18 anni nel 2021. Le domande potranno essere presentate direttamente sulla piattaforma dedicata nel periodo compreso tra il 17 marzo 2022 e il 31 agosto 2022

L’importo potrà essere utilizzato, fino al 28 febbraio 2023, per l’acquisto di:

  • libri, anche non scolastici;
  • qualsiasi altra tipologia di prodotto culturale, come per esempio biglietti del cinema, per i concerti, per musei ed eventi culturali, per corsi di lingue, di musica e molto altro ancora (si possono trovare informazioni dettagliate sul sito www.18app.italia.it). 

Carta Giovani Nazionale

Si tratta di una novità introdotta nel 2022, ovvero una carta con la quale i giovani fino a 35 anni potranno avere accesso a una serie di sconti. È simile al bonus cultura, ma rivolta a un target un po’ diverso. 

Per accedere agli sconti si dovrà effettuare l’accesso tramite l’applicazione IO. Tra le agevolazioni previste, ci sono per esempio riduzioni su:

  • le bollette domestiche;
  • i biglietti di cinema e teatro;
  • l’abbonamento ai mezzi pubblici;
  • sconti su viaggi, prodotti culturali, corsi di formazione e sport, servizi di telefonia. 

Gli sconti sono personali, quindi non potranno né essere venduti, né essere ceduti a soggetti terzi. 

Che aiuti ci sono per le famiglie in difficoltà?

Chi si trova in condizione di disagio economico, potrà ricevere la pensione o il reddito di cittadinanza. Mentre la pensione di cittadinanza si rivolge ai cittadini che hanno superato i 67 anni di età, il reddito di cittadinanza viene erogato ai cittadini che hanno presentato domanda e sono in possesso di determinati requisiti economici. 

In particolare, si dovrà:

  • avere la residenza in Italia da almeno 10 anni ed essere cittadini italiani o europei;
  • avere un ISEE non superiore a 9.360 euro annui;
  • possedere un patrimonio immobiliare non superiore a 30.000 euro;
  • avere un patrimonio finanziario inferiore a 6.000 euro;
  • avere un reddito familiare che non supera i 6.000 euro, elevati a 9.360 euro se si vive in affitto.

Si ricorda inoltre che sarà obbligatorio sottoscrivere la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro presso un Centro per l’Impiego, e svolgere le iniziative volte all’inserimento lavorativo per continuare a ricevere il contributo, che in caso contrario si perderà. 

Come risparmiare sulle bollette: le migliori offerte luce e gas di Agosto 2022

Le promozioni luce e gas più convenienti del Mercato libero da attivare ad Agosto 2022 per abbattere le spese in bolletta in vista dell'autunno.

Bollette luce e gas online: le migliori offerte digitali di Agosto 2022

Sempre più famiglie ricorrono alla tecnologia per gestire la propria fornitura di luce e gas, dall’attivazione della bolletta elettronica al download dell’App ufficiale del proprio fornitore su smartphone e tablet. Ecco una selezione delle promozioni luce e gas di Agosto 2022 che alla convenienza associano anche una veste digitale. 

Eni Luce e Gas cambia nome: le offerte Plenitude di Agosto 2022

Ecco le soluzioni per la fornitura di energia elettrica e metano che Eni Plenitude (ex Eni Luce e Gas) mette a disposizione dei titolari di utenze domestiche ad Agosto 2022.