Modalità Dry del condizionatore: quanto si risparmia in bolletta?


La modalità Dry è una funzione presente in diversi modelli di condizionatore. Non sempre viene utilizzata: molti degli utenti che hanno un condizionatore in casa non conoscono neanche quale sia la sua funzione. 

Modalità Dry condizionatore

Nelle prossime righe analizzeremo quali sono i benefici derivanti dall’utilizzo della modalità Dry, ovvero della funzione di deumidificazione, e quali sono i vantaggi che ne potranno derivare sia in merito alla riduzione dei consumi, sia in ottica di risparmio. 

Modalità Dry condizionatore: come funziona

Dry significa letteralmente secco: questa modalità può riuscire a fare la differenza nel periodo estivo, in quanto permette di rendere l’aria più leggera e respirabile, senza dover abbassare la temperatura. 

Questa modalità ha proprio lo scopo di eliminare l’umidità in eccesso, che spesso colpisce le stanze della casa che sono meno esposte ai raggi del sole, oppure la cucina o il bagno. 

Nel momento in cui si acquista un condizionatore, per evitare di comprare un deumidificatore a parte, si consiglia di verificare che la funzione Dry sia effettivamente presente. Uno perché si risparmierà sin da subito evitando l’acquisto di un secondo strumento. Due perché la funzione Dry permette di ridurre i consumi e, dunque, di risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica

A conti fatti, l’utilizzo della modalità Dry che limita l’umidità in eccesso, permette di ottenere un risparmio in bolletta in una percentuale compresa tra il 20 e il 25%. Oltre a vantaggi prettamente economici, si potranno ottenere anche dei benefici sulla salute. 

L’aria deumidificata è un’aria più salubre. Inoltre, rispetto al classico utilizzo dell’aria condizionata, si potranno prevenire anche eventuali altri problemi di salute, quali per esempio dolori muscolari, cervicali, crampi, e così via. 

La riduzione dei consumi ha, infine, un impatto diretto sull’ambiente: sarà possibile ridurre anche l’utilizzo del condizionatore, ed evitare di tenerlo sempre acceso (pratica da evitare perché potrebbe incidere anche sulla longevità del dispositivo). 

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Modalità Dry & Co: Heat, Cool, Fan

Oltre alla funzione Dry, sul telecomando del condizionatore sono solitamente presenti anche altre parole in inglese. In particolare, si tratta di Heat, Cool e Fan. Vediamo a cosa servono e perché si usano. 

Modalità Heat condizionatore

Modalità Cool condizionatore

Modalità FAN condizionatore

Significa letteralmente calore e viene utilizzata per rendere l’aria che fuoriesce dal condizionatore più calda. Questa funziona permette di impostare una temperatura non troppo elevata, riuscendo comunque a risparmiare le stanze della propria abitazione d’inverno

Cool significa freddo: questa funzione rende fresca l’aria che fuoriesce dal condizionatore, quindi viene utilizzata d’estate. Si può comunque mantenere la temperatura non troppo base, riuscendo a non sovraccaricare il lavoro del condizionatore, oltre che a ridurre i consumi 

Fan significa ventola: questa modalità non influisce in modo diretto sulla temperatura, ma modifica il flusso d’aria che fuoriesce dal condizionatore. Si consiglia di utilizzarlo in fase di accensione, per riuscire a percepire l’aria calda (modalità heat) o l’aria fredda (modalità cool) più velocemente

Come risparmiare sui consumi del condizionatore

La modalità dry del condizionatore è uno dei metodi con i quali si possono ridurre i consumi, ma non è il solo. Ci sono infatti tante altre questioni da considerare e che possono impattare in positivo sul costo della bolletta dell’energia elettrica. 

Un primo fattore è la classe energetica del condizionatore: oltre a ridurre le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, un condizionatore di classe A+++ permette di ridurre i consumi del 30-40% rispetto a un apparecchio di classe B. 

Sicuramente si dovrà spendere un capitale iniziale non indifferente, ma questa spesa sarà sicuramente ricompensata dal risparmio che si riuscirà a ottenere nei mesi (che in pratica è garantito). 

Si dovrà ragionare anche:

  • sulla potenza, evitando di prendere modelli che possano risultare troppo performanti (e quindi dispendiosi in termini di consumo) per le proprie esigenze;
  • sulla tecnologia inverter, che permette di mantenere costante la temperatura raggiunta, favorendo un minore impiego di energia elettrica;
  • sulla collocazione del condizionatore, evitando di piazzarlo dietro tende o divani in quanto si provocherebbe la dispersione di aria fresca:
  • sulla chiusura di porte e finestre nel momento in cui si utilizza il condizionatore, a prescindere dalla modalità. 

Un altro fattore che ha un peso dell’aumento dei consumi è la cattiva manutenzione, che dovrebbe invece essere costante e accompagnata da una pulizia regolare di filtri e ventole che permetta di rendere il condizionatore più efficiente. L’isolamento termico, poi, potrebbe riuscire a ridurre i consumi derivanti dal suo utilizzo fino al 40%

Alla luce di quanto detto fin qui, l’acquisto di un condizionatore che abbia anche funzioni di deumidificatore è un vantaggio considerevole: imparare a utilizzarlo in modo adeguato e aggiungere anche delle abitudini positive sul suo utilizzo, vincente sotto il profilo monetario e di benessere. 

 

Come risparmiare sulle bollette: le migliori offerte luce e gas di Agosto 2022

Le promozioni luce e gas più convenienti del Mercato libero da attivare ad Agosto 2022 per abbattere le spese in bolletta in vista dell'autunno.

Bollette luce e gas online: le migliori offerte digitali di Agosto 2022

Sempre più famiglie ricorrono alla tecnologia per gestire la propria fornitura di luce e gas, dall’attivazione della bolletta elettronica al download dell’App ufficiale del proprio fornitore su smartphone e tablet. Ecco una selezione delle promozioni luce e gas di Agosto 2022 che alla convenienza associano anche una veste digitale. 

Eni Luce e Gas cambia nome: le offerte Plenitude di Agosto 2022

Ecco le soluzioni per la fornitura di energia elettrica e metano che Eni Plenitude (ex Eni Luce e Gas) mette a disposizione dei titolari di utenze domestiche ad Agosto 2022.