Prezzo del gas oggi: come capirlo?


Negli ultimi mesi, il prezzo del gas è stato in costante aumento, e la guerra in Ucraina ha ulteriormente complicato la situazione, visto che l’Italia dipende dalla Russia per larga parte del suo fabbisogno di gas.

Per questo motivo è una buona abitudine tenere d’occhio con una certa regolarità l’andamento del prezzo del gas, che cambia costantemente di giorno in giorno, soprattutto per questioni di risparmio: è infatti preferibile scegliere un’altra offerta gas tra quelle messe a disposizione dal mercato libero solo quando il prezzo è in un momento di ribasso se si tratta di un contratto non indicizzato, che blocca cioè il costo della materia prima per un certo numero di mesi (di solito 12 o 24). Inoltre, se si attraversa una congiuntura particolarmente difficile si sa come ci si deve regolare, magari scegliendo di tenere il termostato un po’ più basso.

Ma come conoscere il prezzo del gas oggi e scoprire l'offerta gas più conveniente di questa primavera 2022?

Costo gas primavera 2022: la stima di SOStariffe.it

Nella tabella sottostante viene fatta una stima dei prezzi gas del momento con le spese mensili e annuali di una bolletta tipo per una casa di 100 metri quadri abitata da 3 persone, con il gas utilizzato per l’acqua calda, per la cottura dei cibi e per il riscaldamento. Nella primavera del 2022 l'offerta gas più conveniente è quella di EOn Gas NowClick, con uno costo del gas di 0,8045 per smc. La stima è relativa alle varie offerte gas che si possono trovare sul comparatore di SOSTariffe.it.

Offerta Tipologia di prezzo Costo del gas Costo mensile medio Costo annuale medio
E.On Gas NowClick Indicizzato ARERA 0,8045 per smc 154,00 euro al mese 1847,96 euro all’anno
NeN Gas Special 48 Prezzo bloccato 1,0100 per smc 173,82 euro al mese 2085,89 euro all’anno
Wekiwi Gas alla fonte Non indicizzato ARERA 1,0345 per smc 182,92 euro al mese 2195,08 euro all’anno
A2A Click Gas Prezzo bloccato 1,0400 per smc 183,07 euro al mese 2196,89 euro all’anno
Prezzo Chiaro A2A Gas Non indicizzato ARERA 1,1596 per smc 198,54 euro al mese 2382 euro all’anno
Scegli Oggi Web Gas Enel Prezzo bloccato 1,1410 per smc 200,17 euro al mese 2402,03 euro all’anno
Irendì Gas Prezzo bloccato 1,2820 per smc 200,30 euro al mese 2403,54 euro al mese

 

Offerte Luce in evidenzaOfferte Gas in evidenza

Come stabilire il prezzo del gas oggi

Il prezzo del gas oggi dipende dalle valutazioni di mercato, e oggi quello di riferimento più importante per lo scambio del gas naturale, almeno per quanto riguarda i maggiori Paesi dell’Europa continentale, è il TTF (Title Transfer Facility). Questo mercato ha sede nei Paesi Bassi e permette il trasferimento del gas, grazie alla sua posizione centrale, tra nazioni come l’Italia, la Germania, la Francia, la Gran Bregatna e la Norvegia.

L’indice mensile è il TTF_M, che appunto si forma calcolando la media aritmetica delle quotazioni giornaliere riferite al mese di fornitura; è espresso in €/MWh e viene convertito nell’unità di misura che si utilizza abitualmente in Italia, l’€/Smc, con un fattore di conversione 0,0107 riferito a un potere calorifico pari a 0,03852 GJ/Smc. La sigla Smc sta per “Standard per metro cubo”, ovvero il gas viene calcolato in base a condizioni climatiche e di pressione standard, cioè una temperatura di 15° e una pressione di un millibar.

In questo modo però si trova il prezzo del gas “netto”, ma non il prezzo lordo che stabilisce cioè quanto dovrà pagare l’utente quando arriverà la bolletta. Infatti la spesa per la materia prima gas, così come capita con le tariffe per la bolletta della luce e la materia prima energia, incide – di solito – per poco più della metà del totale da pagare, visto che le altre componenti della bolletta (la spesa per il trasporto, la spesa per la gestione del contatore, gli oneri di sistema, le imposte) sono stabilite per legge e non possono essere eliminate.

Questo vuol dire che un fornitore gas deve rendere la sua offerta più appetibile agendo sul prezzo netto del gas, oppure ricorrere a strategie promozionali diverse: ad esempio, offrire dei bonus in euro (in particolare per chi attiva un’offerta dual fuel, valida cioè sia per il gas che per l’energia elettrica), dei buoni sconto, degli abbonamenti ad altri servizi e così via.

Quali sono gli altri fattori che influenzano il prezzo del gas oggi

Il prezzo del gas varia anche in base al livello dei consumi del cliente e alla zona geografica di riferimento. L’Italia viene divisa per questo scopo in sei differenti zone climatiche identificate con delle lettere, dalla zona A, che è quella più calda, alla zona F, che è quella più fredda: ognuna di queste ha i suoi prezzi di riferimento.

Inoltre, le particolari caratteristiche fisiche del gas, che è aeriforme e cambia di volume in base alle temperature e all’altitudine, rendono ancora più difficile stabilire un prezzo standard, viste le difficoltà di trasporto; nelle zone con bassa pressione dovute all’altitudine, come la montagna, ad esempio è più difficile trasportare il gas e quindi i costi sono più alti; al mare, invece, il volume del gas è minore e quindi anche il suo trasporto è più semplice e meno costoso. La temperatura è un fattore ulteriore, visto che per raggiungere la stessa temperatura di una zona che è naturalmente più calda in una zona fredda servirà utilizzare un numero superiore di metri cubi di gas naturale.

Come si calcola il prezzo finale per il gas

Il prezzo del gas praticato all’utente finale può seguire diversi metodi per la sua definizione.

Se il prezzo è indicizzato, al contrario del prezzo fisso il costo della materia prima gas cambia costantemente, seguendo le oscillazioni del prezzo di mercato. Il mercato di maggior tutela, ad esempio – quello in cui si trova chi non ha mai cambiato fornitore di gas o di energia elettrica e quindi non è passato al mercato libero dopo la liberalizzazione – applica un prezzo indicizzato, che varia ogni 3 mesi a seconda dell’andamento del mercato. A occuparsi dell’aggiornamento del prezzo del gas è l’autorità dell’energia e del gas, l’ARERA.

Per il mercato libero le cose cambiano: ogni fornitore di gas è infatti tenuto a indicare nel contratto qual è, se c’è, il meccanismo d'indicizzazione. C’è chi ha un prezzo indicizzato con meccanismo variabile che non si basa su quello dell’ARERA (ad esempio perché offre uno sconto) oppure è collegato a quello stabilito dall’autorità; in alternativa ci sono le tariffe a prezzo fisso, che mantengono lo stesso prezzo per la materia prima fatto pagare all’utente a prescindere dagli andamenti del mercato, per un numero di mesi stabilito nel contratto. Il prezzo fisso può essere un’arma a doppio taglio: ad esempio, chi è riuscito a sottoscrivere una di queste offerte prima degli aumenti vertiginosi del costo della materia prima degli ultimi mesi ha ottenuto condizioni estremamente vantaggiose, e non a caso oggi sono in diminuzione, vista l’incertezza della situazione geopolitica che potrebbe anche portare a ulteriori aumenti del costo delle materie prime, i fornitori che offrono ai propri clienti un’offerta per il gas a prezzo fisso. Allo stesso tempo, però, chi sceglie una di queste tariffe non beneficerà del calo del prezzo che potrebbe verificarsi nei prossimi mesi.

C’è da ricordare, infine, che anche chi si trova bene nel mercato tutelato non potrà rimanerci per sempre, visto che si dovrà obbligatoriamente passare al mercato libero entro gennaio 2024: meglio quindi organizzarsi per tempo, per non rischiare di ritrovarsi tra due anni con la necessità di trovare una proposta conveniente.

Quando si abbasseranno le bollette di luce e gas? Le previsioni di Dicembre 2022

Temperature in calo e previsioni di un boom della domanda di metano riaccendono la corsa delle quotazioni del gas. Su SOStariffe.it una selezione delle offerte luce e gas del Mercato Libero per tenere a bada le bollette in caso di nuovi rialzi a Dicembre 2022.

Bonus luce e gas Dicembre 2022: requisiti e richiesta per avere lo sconto in bolletta

I bonus luce e gas sono agevolazioni statali per allentare l’impatto del caro bolletta sulle famiglie italiane più vulnerabili. Dagli esperti di SOStariffe.it una mappa su beneficiari, requisiti e scadenze a Dicembre 2022.

Fasce orarie luce: le offerte biorarie di Novembre 2022

Le soluzioni biorarie del Mercato Libero assicurano un prezzo più basso dell’energia elettrica la sera e nei fine settimana. Le migliori promozioni luce di novembre 2022 per alleggerire le bollette