Autolettura gas: quali numeri comunicare e come farla


La lettura del contatore gas consente all'utente di conoscere il proprio consumo effettivo di materia prima e di comunicarlo direttamente al proprio fornitore, in modo da evitare l'arrivo di bollette calcolate su consumi stimati (e non su consumi effettivi) con il rischio di un importo superiore a quanto dovuto. Ecco come fare l'autolettura, quali  numeri comunicare e i contatti dei principali fornitori.

manopola-riscaldamento

L'autolettura gas è un'operazione molto semplice che consente ai consumatori di comunicare al proprio fornitore di gas naturale il dato relativo al consumo effettivo della propria fornitura. In questo modo, effettuando la lettura del gas e comunicando i dati al fornitore, le bollette gas verranno calcolate utilizzando il dato relativo ai consumi reali, senza alcun dato stimato che rischierebbe di tradursi in una bolletta dall'importo più elevato.

Basteranno pochi minuti per rilevare quali numeri comunicare dal contatore, in modo che il fornitore possa calcolare l'importo della bolletta in base a consumi reali. Ecco tutto quello che c'è da sapere su come fare l'autolettura gas.

Quali numeri comunicare per l'autolettura del gas?

Fare l'autolettura del gas è molto semplice. Tutto quello che bisogna fare, infatti, è verificare il valore di consumo indicato dal contatore collegato alla propria fornitura e comunicarlo, seguendo le modalità previste dal proprio fornitore. Ogni fornitore, in linea di massima, mette a disposizione dei propri clienti diverse modalità per effettuare l'autolettura del gas. Il dato rilevato dall'utente potrà essere comunicato via telefono oppure via Internet, dall'Area Clienti o dall'App del fornitore (dopo aver effettuato il login con il proprio account).

Per rilevare in autonomia la lettura del gas basterà dare un'occhiata al display del contatore (solitamente è presente un apposito tasto per attivare il display). Direttamente dal contatore è possibile rilevare la cifra relativa al proprio consumo effettivo. I numeri da comunicare sono quelli prima della virgola, senza considerare eventuali zeri iniziali e tutti i numeri che la seguono.

Il numero rilevato in questo modo corrisponderà al consumo di gas registrato dal contatore dalla sua installazione. Andando a confrontare tale dato con la rilevazione precedente sarà possibile calcolare l'effettivo quantitativo di gas naturale (in Smc) consumato rispetto all'ultima volta. Per fare l'autolettura è necessario comunicare questo numero al proprio fornitore. Come sottolineato in precedenza, ogni fornitore mette a disposizione dei suoi clienti determinati canali per fare l'autolettura.

Tra le opzioni disponibili troviamo:

  • autolettura via telefono: per comunicare il dato della lettura del gas bisognerà chiamare ad un numero ben preciso (solitamente un numero verde da chiamare da rete fissa oppure un numero fisso da chiamare da cellulare); in questo caso sarà necessario fornire anche il codice cliente relativo al proprio contratto di fornitura che potrà essere recuperato facilmente dall'ultima bolletta inviata dal fornitore (è riportato nella prima pagina
  • autolettura via SMS; questa modalità presenta le stesse caratteristiche di quella via telefono; l'utente deve inviare un messaggio ad un numero specifico messo a disposizione dal proprio fornitore; tale messaggio dovrà contenere le informazioni richieste dal fornitore; oltre al dato relativo alla lettura del contatore sarà necessario inserire anche il codice cliente; il formato del messaggio dovrà essere "standard" in base alle indicazioni fornite dall'azienda; per maggiori dettagli è consigliabile consultare il sito del fornitore o contattare il Servizio Clienti
  • autolettura via Area Clienti del sito o App del fornitore; in questo caso basterà avere a disposizione il numero della lettura del gas che dovrà essere inserito nell'apposito form online dopo aver effettuato l'accesso al sito o all'app del fornitore utilizzando il proprio account; chi non ha un account lo potrà creare sul momento (in questo caso serviranno i dati anagrafici dell'intestatario della fornitura ed il codice cliente)

Tutte le modalità per fare l'autolettura del gas sono automatizzate e possono essere eseguite in qualsiasi momento dall'utente, senza dover rispettare l'orario di attività del servizio clienti. In qualsiasi momento, di norma, basterà affidarsi ad uno dei canali messi a disposizione dal fornitore per comunicare i dati relativi al proprio consumo e ricevere delle bollette calcolate in base ai consumi effettivi e non in base ai consumi stimati.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Quando fare l'autolettura gas?

L'autolettura del gas può essere fatta in qualsiasi momento. Per fare in modo che il dato fornito dal cliente sia utilizzabile per il calcolo dell'importo della bolletta, però, è necessario che la comunicazione avvenga entro le tempistiche indicate dal fornitore. In linea generale, il dato della lettura del gas deve essere comunicato in una finestra di alcuni giorni che anticipano la data di emissione della bolletta.

Ogni fornitore segue, però, tempistiche ben precise. Anche le tempistiche di emissione della bolletta possono variare. Per questo motivo, è consigliabile verificare con attenzione le tempistiche da rispettare per fare l'autolettura. Spesso tale informazione è riportata direttamente in bolletta oppure all'interno dell'Area Clienti o dell'app del fornitore. In alternativa, è possibile contattare il Servizio Clienti del proprio fornitore per saperne di più.

 Perché fare la lettura gas?

Fare la lettura del gas consente all'utente di poter beneficiare di diversi vantaggi. Questa procedura, infatti, consente di comunicare al proprio fornitore il dato preciso relativo al consumo di gas naturale indicato dal contatore collegato alla propria fornitura. Confrontando tale dato con la precedente rilevazione, quindi, il fornitore potrà calcolare l'importo della bolletta del gas in base al consumo effettivo e non in base al consumo stimato nel periodo di fatturazione.

In questo modo, l'utente riceverà sempre bollette in linea con quelli che sono i propri reali consumi. Le bollette basate su consumi stimati, invece, potrebbero essere più alte rispetto a quanto l'utente deve effettivamente pagare. In questi casi, il fornitore provvederà ad un conguaglio successivo in bolletta con un ricalcolo delle spese. Nel frattempo, però, il consumatore dovrà pagare in anticipo l'importo indicato in una bolletta basata su consumi stimati e non reali.

Contatti per l'autolettura gas dei maggiori fornitori

Ogni fornitore mette a disposizione canali specifici per poter effettuare l'autolettura del gas. Di seguito, a titolo d'esempio, andiamo ad elencare numeri e altri canali di contatto per l'autolettura del gas dei principali fornitori attivi sul mercato italiano:

  • Enel Energia: l'autolettura può essere comunicata chiamando al numero 800 900 837 (per i clienti del servizio di Maggior Tutela è possibile fare riferimento al numero 800 900 800) oppure effettuando l'accesso all'Area clienti del sito ufficiale (enelenergia.it) o all'App Enel Energia; da notare che è possibile inviare un SMS con il testo LETTURA seguito dal numero cliente e dalle cifre presenti sul display del contatore al numero 339 99 03 888
  • Eni gas e luce: per fare l'autolettura del gas è possibile fare riferimento al numero verde 800 999 800 e seguire le indicazioni della voce guida; in alternativa, è possibile effettuare l'autolettura effettuando l'accesso all'area personale My Eni del sito ufficiale del fornitore (enelgaseluce.com) oppure dall'app My Eni
  • Hera Comm: per comunicare l'autolettura al fornitore è possibile chiamare l'800 999 500 e seguire le indicazioni fornite; in alternativa, l'autolettura può essere effettuata collegandosi al sito ufficiale del fornitore oppure inviando un SMS al numero 3424112627 inserendo nel testo il numero di contratto seguito dalla lettera g (che indica il servizio di fornitura di gas) e dalla lettura del gas del contatore (le tre parti del testo non devono essere separate da spazi)
  • E.ON: l'autolettura può essere effettuata chiamando al numero verde 800 999 777 oppure effettuando l'accesso all'area clienti del sito web o dall'app per dispositivi mobili; in alternativa, è possibile effettuare l'autolettura via SMS con un messaggio al numero 3356206247 inserendo nel testo CodiceServizio*LetturaContatore
  • Engie: per eseguire l'autolettura è possibile fare riferimento al sito ufficiale (engie.it) o all'app, dopo aver effettuato l'accesso con il proprio account oppure è possibile chiamare al numero 800 901 199 

Per verificare quali sono i contatti per fare l'autolettura del gas e comunicarla al proprio fornitore è sufficiente consultare le informazioni riportate nella bolletta del gas oppure visitare il sito web del proprio fornitore o ancora contattare il Servizio Clienti. Basteranno pochi minuti per individuare tutte le opzioni disponibili per poter comunicare l'autolettura. In linea di massima, tutti i fornitori di gas naturale presenti sul mercato italiano consentono di poter comunicare la lettura del gas con almeno una di queste modalità

  • dal sito ufficiale o dall'app per dispositivi mobili (dopo aver effettuato l'accesso con il proprio account)
  • chiamando ad un numero verde gratuito e seguendo le indicazioni fornite dalla voce guida
  • inviando un messaggio SMS ad un numero specifico e facendo attenzione ad inserire i dati rispettando la sequenza richiesta dal fornitore

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Come controllare il pagamento Canone RAI 2021

Il pagamento del Canone RAI 2021 avviene tramite la bolletta dell'energia elettrica. L'importo effettivo del canone viene incluso nelle fatture emesse dal proprio fornitore di energia elettrica in modo da consentire un sistema più semplice per il pagamento ed una riduzione dell'elusione, fino a qualche anno fa molto diffusa per questa particolare tassa. Ecco, quindi, come controllare il pagamento del Canone RAI 2021, verificando che tutto sia in ordine e che non ci siano incongruenze di alcun tipo.

Le 5 offerte luce più convenienti a Milano a Settembre 2021

Sono in arrivo degli aumenti molto consistenti per i clienti energia, la percentuale di rincaro delle bollette stando a quando ha annunciato il ministro per la Transizione ecologica - Roberto Cingolani - potrebbe essere del 40%. Ecco come puoi risparmiare a Settembre e quanto ti costerà l'energia elettrica se vivi a Milano e se scegli una delle 5 offerte luce più convenienti del mese