Autolettura gas: come leggere il contatore del gas e quali numeri comunicare


In 30 secondi

Come leggere il contatore e fare l'autolettura del gas:

  • L'autolettura del contatore gas permette di comunicare al proprio fornitore il dato del consumo di gas per il calcolo dell'importo della bolletta del mese dopo
  • I numeri da comunicare sono quelli indicati dal display del contatore alla sinistra della virgola
  • L'autolettura deve essere comunicata in date ben precise 
  • Ogni fornitore mette a disposizione precise modalità da seguire per comunicare l'autolettura gas

L'autolettura gas consente all'utente di conoscere il proprio consumo effettivo di materia prima gas e di comunicarlo direttamente al proprio fornitore: così facendo si evita l'arrivo di bollette calcolate su consumi stimati piuttosto che su quelli effettivi, evitando così il pagamento di un importo superiore a quanto dovuto. Ma come si legge il contatore del gas? Vediamo di seguito come fare l'autolettura del gas, quali numeri comunicare e i contatti dei principali fornitori.

manopola-riscaldamento

L'autolettura del contatore gas è un'operazione molto semplice - per leggere i consumi e risparmiare in bolletta basta individuare sul display del contatore solo le cifre che stanno a sinistra della virgola. Sono inoltre necessari il codice PDR e il numero di matricola del contatore gas, entrambi rintracciabili in bolletta.

Nonostante la semplicità dell'operazione alcuni dubbi rimangono, soprattutto viste le diverse tempistiche dei fornitori e l'esistenza di varie tipologie di contatore che sfruttano tecnologie differenti per conteggiare il gas in ingresso all’impianto domestico.  Ma niente paura: in questa guida vedremo anche come leggere il contatore del gas vecchio o il contatore del gas elettronico, oramai diffusissimo su tutto il territorio nazionale e vero e proprio punto di riferimento per la misurazione dei consumi di gas naturale.

Cosa misura il contatore gas?

Il contatore del gas fa parte dell'impianto di erogazione di gas di casa e ha il compito di rilevare il volume di gas in ingresso. In sostanza, tutto il gas fornito ad un’abitazione passa attraverso il contatore che determina in tempo reale il quantitativo di materia prima in ingresso al sistema e che sarà poi utilizzata per attivare la combustione in caldaia oppure per la cottura, tramite i fornelli e il forno a gas.

Nel corso del tempo, il contatore del gas è diventato un oggetto sempre più digitale e tecnologico, garantendo una misurazione più precisa del gas in ingresso. Alcuni contatori moderni, utilizzati per la misurazione del gas utilizzato da forniture che registrano consumi elevati (come quelle di alcuni clienti business) integrano i sensori necessari per convertire in automatico il consumo registrato alle condizioni standard di pressione e temperatura (1,01325 bar e 15° centigradi).

Offerte Luce in evidenzaOfferte Gas in evidenza

Dove si trova il contatore del gas?

Il contatore sel gas si trova in genere all’interno del proprio palazzo, ad esempio sul pianerottolo, nel sottoscala o nella cantina in uno spazio ad hoc adibito come sala contatori oppure all'esterno, in un gabbiotto o armadietto. Quando si trova all’interno di una casa, è probabile che sia all’ingresso, nel garage o in cantina.

Quando fare l'autolettura gas?

L'autolettura del gas può essere fatta in qualsiasi momento; tuttavia, per fare in modo che il dato fornito sia utilizzabile per il calcolo dell'importo della bolletta successiva, è consigliabile di farla poco prima dell'emissione della bolletta gas bimestrale, in genere tra il 20 e il 25 a distanza di 2 mesi.

In ogni caso consigliamo di verificare con attenzione i tempi da rispettare direttamente in bolletta oppure all'interno dell'Area Clienti o dell'app del fornitore. In alternativa, è possibile contattare il Servizio Clienti del proprio fornitore per saperne di più.

Quali numeri comunicare per l'autolettura del gas?

Per rilevare in autonomia la lettura del gas basterà dare un'occhiata al display del contatore (solitamente è presente un apposito tasto per attivare il display). Direttamente dal contatore è possibile rilevare la cifra relativa al proprio consumo effettivo. I numeri da comunicare sono quelli prima della virgola, senza considerare eventuali zeri iniziali e tutti i numeri che la seguono.

Il numero rilevato in questo modo corrisponderà al consumo di gas registrato dal contatore dalla sua installazione. Andando a confrontare tale dato con la rilevazione precedente sarà possibile calcolare l'effettivo quantitativo di gas naturale (in Smc) consumato rispetto all'ultima volta. Per fare l'autolettura è necessario comunicare questo numero al proprio fornitore tramite i canali messi a disposizione del fornitore.

Tra le opzioni disponibili troviamo:

  • autolettura gas via telefono: per comunicare il dato della lettura del gas bisognerà chiamare ad un numero ben preciso (solitamente un numero verde da chiamare da rete fissa oppure un numero fisso da chiamare da cellulare); in questo caso sarà necessario fornire anche il codice cliente relativo al proprio contratto di fornitura che potrà essere recuperato facilmente dall'ultima bolletta inviata dal fornitore (è riportato nella prima pagina
  • autolettura gas via SMS; questa modalità presenta le stesse caratteristiche di quella via telefono; l'utente deve inviare un messaggio ad un numero specifico messo a disposizione dal proprio fornitore; tale messaggio dovrà contenere le informazioni richieste dal fornitore; oltre al dato relativo alla lettura del contatore sarà necessario inserire anche il codice cliente; il formato del messaggio dovrà essere "standard" in base alle indicazioni fornite dall'azienda; per maggiori dettagli è consigliabile consultare il sito del fornitore o contattare il Servizio Clienti
  • autolettura gas via Area Clienti del sito o App del fornitore; in questo caso basterà avere a disposizione il numero della lettura del gas che dovrà essere inserito nell'apposito form online dopo aver effettuato l'accesso al sito o all'app del fornitore utilizzando il proprio account; chi non ha un account lo potrà creare sul momento (in questo caso serviranno i dati anagrafici dell'intestatario della fornitura ed il codice cliente)

Tutte le modalità per fare l'autolettura del gas sono automatizzate e possono essere eseguite in qualsiasi momento dall'utente, senza dover rispettare l'orario di attività del servizio clienti.

Come si leggono i contatori del gas? Contatori elettronici e meccanici

Autolettura del gas: contatore elettronico

La lettura dei nuovi contatori del gas è semplicissima. È sufficiente:

  • premere l’apposito tasto per attivare il display
  • scorrere le voci in menù
  • visualizzare il dato aggiornato dei consumi: le cifre da considerare sono quelle indicate sul display alla sinistra della virgola: i numeri dopo la virgola sono ininfluenti e non vanno comunicati, perché la lettura del gas è rappresentata da un numero intero. 

Se il proprio contatore del gas nuovo presenta più tasti, nella maggior parte dei casi, il tasto utile per attivare il display è sempre evidenziato in modo chiaro.

Infine, esistono contatori elettronici di ultima generazione con lettura del gas automatica "a distanza": se si è in possesso di uno di questi l’autolettura diventa non necessaria, in quanto è il fornitore ad appropriarsi dei dati senza alcuna comunicazione.

Autolettura del gas: contatore meccanico

Nel contatore elettronico i dati dei consumi vengono visualizzati in un display digitale, di cui i contatori meccanici, sono sprovvisti. Con questa tipologia di contatore però i numeri da non considerare vengono invece evidenziati - ad esempio con uno sfondo rosso - in modo da semplificare la lettura della misura del contatore all'utente. 

Contatore gas meccanico numeri autolettura evidenziati

Cosa succede se non viene effettuata la lettura gas?

Il fornitore di gas, di norma, ha il dovere di fare un tentativo di lettura del contatore:

  • almeno 1 volta l’anno per i clienti con consumi fino a 500 Smc/anno;
  • almeno 2 volte l’anno, per i clienti con consumi compresi tra 500 Smc/anno e e 1.500 Smc/anno;
  • almeno 3 volte l’anno, per i clienti con consumi compresi tra 1.500 Smc/anno e 5.000 Smc/anno;
  • almeno 1 volta al mese per i clienti con consumi che superano i 5.000 Smc/anno

In caso di nuova attivazione fornitura a clienti con consumi inferiori ai 5.000 Smc/anno, il primo tentativo di lettura deve essere effettuato entro 6 mesi dal giorno di attivazione del servizio.

Se il cliente non si trova in casa, ci sono due opzioni percorribili:

  1. si può lasciare il dato dell’autolettura in un biglietto affisso alla porta di casa così che il letturista delegato possa rilevarla;
  2. se ci si scorda di lasciare l'autolettura, il letturista lascia un avviso in cui comunica il passaggio senza successo e invita a contattare il fornitore per comunicare l’autolettura. Ci saranno inoltre 2 ulteriori tentativi di passaggio del tecnico presso l'abitazione.

Se il tentativo di passaggio per effettuare la lettura dovesse fallire per due tentativi consecutivi e se il distributore non dovesse riuscire a ottenere un’autolettura corretta, ci sarà un nuovo tentativo nel mese successivo al secondo tentativo fallito, presentandosi in genere a un'orario diverso.

Se il fornitore non dovesse riuscire a rilevare la lettura nemmeno una volta, vuoi per inaccessibilità totale o parziale del contatore (ossia il contatore è in una posizione che richiedela presenza del cliente o di una persona che consenta l’accesso al luogo dove il contatore è installato), farà una stima sulla base di letture o autoletture precedenti più valutazioni sul profilo di prelievo standard (curva di andamento dei consumi stagionali + tipologia cliente).

In ogni caso, il venditore deve informare il cliente del mancato passaggio e dunque della mancata lettura: ciò viene comunicato nella prima bolletta utile nel caso in cui si abbia attiva un'offerta gas del servizio di maggior tutela o con le modalità indicate nel contratto nel caso del mercato libero.

Infine, ultima casistica: se il letturista del distributore non dovesse effettuare la lettura con contatore accessibile, il consumatore dovrà ricevere un indennizzo automatico in bolletta dal valore di 35 € per ogni lettura saltata; l'importo sarà triplicato nel caso in cui il distributore non lo versi entro 6 mesi dal mancato tentativo di lettura.

Cosa fare se il contatore gas non funziona correttamente?  

Il contatore del gas non è esente da malfunzionamenti che rischiano di alterare il dato relativo ai consumi registrati dall’utente. Gli utenti hanno la possibilità di verificare il contatore del gas funziona correttamente con una serie di accorgimenti e test che permettono di controllare che i dati registrati sono effettivamente corretti.

In caso di malfunzionamento, il contatore del gas potrebbe registrare un consumo più alto o più basso di quello reale o ancora potrebbe mostrare dati alternati, rendendo impossibile una lettura corretta. In tutti questi casi, è necessario contattare il distributore del gas (la società responsabile dell’impianto che non coincide con il fornitore del gas che si occupa della vendita della materia prima).

Il recapito del distributore del gas e, in particolare, il numero verde a cui rivolgersi per segnalare guasti e malfunzionamenti del contatore del gas è sempre riportato in bolletta. Basterà una veloce consultazione della bolletta per individuare il numero dell’assistenza del distributore. Chiamando tale numero sarà possibile segnalare i problemi riscontrati e verificare quali sono gli interventi necessari per il ripristino del funzionamento.

come leggere contatore gas

Contatti per l'autolettura gas dei maggiori fornitori

Autolettura gas Eni Plenitude

Eni Plenitude ex Eni gas e luce, mette a disposizione dei suoi utenti diversi canali per comunicare la lettura del contatore del gas. Il primo sistema a disposizione degli utenti per trasmettere l'autolettura gas Eni Plenitude autolettura del contatore è rappresentato dal numero verde 800 999 800.

Il canale telefonico per l’autolettura è attivo tutti i giorni, dalle 6 alle 24. Basta chiamare a questo numero e seguire le istruzioni per poter inviare la lettura del contatore al fornitore. Ci sono altre due opzioni per completare quest’operazione. È possibile, infatti, utilizzare l’Area Personale del sito del fornitore, effettuando il login con il proprio account e andando in I miei consumi > Consumi e lettura.

In alternativa, è possibile utilizzare la sezione dedicata all’autolettura del contatore disponibile all’interno dell’app Eni Plenitude. L’applicazione è scaricabile gratuitamente su smartphone Android ed iPhone. Per accedere all’app è possibile utilizzare le stesse credenziali d’accesso utilizzate per l’Area Clienti del sito Eni Plenitude.

Autolettura gas Enel

Per l’autolettura Enel Energia è possibile utilizzare i canali online messi a disposizione dal fornitore. Il dato relativo al proprio consumo può, infatti, essere inviato tramite l’Area Clienti del sito oppure tramite l’App Enel Energia, disponibile su Android ed iOS. Da notare che è possibile inviare la lettura del contatore ad Enel anche tramite SMS scrivendo al numero 3399950877.

Nel messaggio di testo è necessario scrivere NUMEROCLIENTE (SPAZIO) VALORE DELLA LETTURA DEL CONTATORE. Il fornitore invierà un messaggio di conferma se la comunicazione è stata inviata nel modo corretto dall’utente. È anche possibile comunicare l’autolettura via telefono, chiamando al numero 800900837 dall'Italia, o +39 0664511012 dall'estero. L’autolettura può essere comunicata anche recandosi in un negozio Spazio Enel.

L'autolettura Enel Servizio Elettrico, ora noto come Servizio Elettrico Nazionale del mercato tutelato, avviene con modalità simili, da approfondire nel link qui a inizio frase.

Autolettura gas Hera Comm

Per comunicare l'autolettura Hera Comm è possibile chiamare l'800 999 500 e seguire le indicazioni fornite; in alternativa, l'autolettura può essere effettuata collegandosi al sito heracomm.gruppohera.it oppure inviando un SMS al numero 3424112627.

Se si sceglie di inviare un SMS, il testo deve contenere il numero di contratto seguito dalla lettera g (che indica il servizio di fornitura di gas) e dalla lettura del gas del contatore (le tre parti del testo non devono essere separate da spazi).

Autolettura gas EON 

L'autolettura gas EON Energia può essere effettuata chiamando al numero verde 800 999 777 oppure effettuando l'accesso all'area clienti del sito web o dall'app per dispositivi mobili.

In alternativa, è possibile effettuare l'autolettura via SMS con un messaggio al numero 3356206247 inserendo nel testo: CodiceServizio*LetturaContatore.

Autolettura gas Engie:

Per eseguire l'autolettura Engie è possibile fare riferimento al sito ufficiale engie.it o all'app Engie dopo aver effettuato l'accesso con il proprio account; oppure è possibile chiamare al numero verde 800 901 199.

Autolettura gas A2A Energia:

Per effettuare l’autolettura A2A gas basta contattare il Numero Verde A2A 800 199 955 o inviare un SMS al numero +39 339 9957 034. L'autolettura si può anche svolgere online tramite l’Area Clienti su www.a2aenergia.eu.

Autolettura gas: riepilogo in sintesi

Ricapitoliamo, quindi, come si legge il contatore del gas ed anche come si fa a fare l’autolettura. Al giorno d’oggi, in quasi tutte le case, c’è il contatore elettronico del gas che può essere utilizzato senza particolari istruzioni. Questo macchinario presenta un tasto che consente di attivare il display da cui è possibile ottenere rapidamente il dato relativo alla lettura del contatore.

Una volta ottenuto questo dato, l’utente potrà inviare l’autolettura del gas al proprio fornitore. I metodi per effettuare quest’operazione sono sostanzialmente questi, dai più comuni ai meno comuni:

  • chiamando al numero verde messo a disposizione dal proprio fornitore
  • accedendo all’Area Clienti del sito del proprio fornitore
  • accedendo all’App del proprio fornitore
  • mandando un SMS al numero ad hoc messo a disposizione dal proprio fornitore
  • comunicandola di persona in un negozio fisico del fornitore.

Qual è il valore oggi del PUN a Dicembre 2022?

Su SOStariffe.it una fotografia dell'indice PUN (Prezzo Unico Nazionale) e una carrellata delle promozioni luce a prezzo indicizzato più vantaggiose a dicembre 2022.

Mercato Libero: le offerte per chi cambia a Dicembre 2022

Su quale brand dell’energia puntare a Dicembre 2022 per tenere a bada le spese in bolletta? Dagli esperti di SOStariffe.it un quadro delle soluzioni luce e gas più vantaggiose per chi voglia affidarsi a un nuovo fornitore di energia elettrica e gas.

Quale gestore energia elettrica più conveniente di Dicembre 2022?

Il comparatore di SOStariffe.it ha messo a punto una mappa dei fornitori di luce e gas che aiutano a mantenere sotto controllo le bollette a Dicembre 2022. Ecco quali sono e le promozioni che propongono.