Come comunicare l'autolettura A2A gas e luce


L'autolettura A2A avviene comunicando il dato relativo al consumo effettivo di luce o gas rilevato dal proprio contatore. Questa procedura consente al cliente di ricevere bollette con importo calcolato in base al dato aggiornato reale, senza quindi riferimento a consumi stimati teorici. Scopriamo insieme come fare l’autolettura A2A gas e luce per tagliare le bollette di conguaglio.

autolettura come farla

Come comunicare l'autolettura A2A?

Comunicare l’autolettura del contatore A2A è molto semplice. È importante, in linea generale, annotarsi il dato di consumo indicato dal contatore tenendo in considerazione tutti i numeri prima della virgola (quindi se il dato è 1234,56 la lettura da fornire sarà solo 1234). Una volta recuperato questo dato, l’utente potrà comunicarla:
  • tramite l’Area Clienti del sito del fornitore disponibile all’indirizzo www.a2aenergia.eu
  • inviando un messaggio SMS al numero A2A +39 339 9957 034, contenente il dato relativo alla lettura
  • chiamando il Numero Verde A2A 800 199 955

Non è possibile comunicare l’autolettura luce A2A nel caso in cui il contatore sia telegestito.

Offerte Luce in evidenzaOfferte Gas in evidenza

Come fare l'autolettura gas A2A?  

1) Autolettura A2A online

Uno dei sistemi principali per effettuare l’autolettura con A2A prevede l’invio del dato di consumo tramite l’Area Clienti del sito ufficiale del fornitore, disponibile all’indirizzo a2aenergia.eu. Basta effettuare il login con il proprio account A2A e scegliere la fornitura per cui si desidera inviare l’autolettura, completando poi la procedura di invio online del dato di consumo.

I clienti A2A che non hanno un account possono crearlo in pochi passaggi, scegliendo l’opzione Registrati presente nel pannello Accedi all’Area Clienti accessibile direttamente dalla Home Page del sito ufficiale. Per completare la registrazione, per i già clienti A2A con fornitura attiva, è necessario inserire i dati della fornitura come il codice POD per la luce e il codice PDR per il gas.

2) Autolettura A2A numero verde

Tra le opzioni disponibili per poter eseguire l’autolettura A2A c’è anche la possibilità di comunicare il dato indicato dal contatore via telefono, chiamando al Numero Verde A2A 800 199 955. Il servizio è attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Basta seguire le indicazioni della voce guida per completare rapidamente e in autonomia la procedura di invio dell’autolettura ad A2A.

3) Autolettura A2A SMS

Un altro metodo utile per inviare l’autolettura del contatore ad A2A è rappresentato dall’invio tramite SMS di un messaggio al numero +39 339 9957 034. Per rendere valida la comunicazione di autolettura ad A2A è necessario utilizzare il seguente schema per la scrittura del messaggio:

  • digitare OK seguito da uno spazio
  • digitare il numero della fornitura (indicato nella prima pagina dell’ultima bolletta inviata da A2A
  • digitale la lettera g
  • digitare i numeri indicati sul contatore del gas prima della virgola

Un esempio della struttura corretta da seguire per compilare il messaggio SMS per inviare l’autolettura del gas ad A2A è il seguente: OK 13748082g22222. Una volta scritto il messaggio, sarà necessario inviarlo al numero indicato in precedenza. In breve tempo, l’utente riceverà un messaggio automatico di risposta da parte di A2A che confermerà il corretto invio dell’autolettura.

Lettura del contatore elettrico e meccanico: tutto quello che c'è da sapere 

Per effettuare l’autolettura A2A, così come per qualsiasi altro fornitore, è importante conoscere la differenza tra il contatore elettrico e digitale e quello meccanico. Si tratta di due dispositivi che hanno la stessa funzione ma che presentano notevoli differenze. Per quanto riguarda il contatore meccanico, oramai sempre più raro nelle case degli italiani, si tratta di un sistema a ruote decadiche che permette di visualizzare il dato relativo al consumo su di un apposito quadrante.

contatore a2a meccanico

Di solito, le ultime cifre (quelle dopo la virgola) sono situate su di uno sfondo rosso e non vanno considerate per determinare il dato da comunicare per l’autolettura. Il contatore elettrico o elettronico permette di monitorare il consumo ma i dati registrati sono consultabili tramite un apposito display che può essere controllato, in genere, grazie ad alcuni tasti fisici collocati sul contatore stesso. Questi tasti consentono di navigare tra i menu e di individuare facilmente l’opzione desiderata.

contatore a2a elettronico

(immagine tratta dal sito del produttore del contatore)

Come fare l’autolettura A2A luce?

A oggi, l’autolettura del contatore della luce con A2A non è più necessaria. Per via della presenza di contatori telegestiti, per la quasi totalità delle forniture di energia elettrica attive sul territorio nazionale, infatti, non è più necessario inviare il dato relativo al consumo indicato dal contatore. In precedenza, la procedura da seguire per l’autolettura della luce con A2A era la simile a quella prevista per il gas.

Quando fare l'autolettura A2A gas?

L’autolettura del gas con A2A va effettuata seguendo tempistiche ben precise. Per scoprire quando è necessario inviare il dato relativo al consumo del contatore del gas al fornitore è sufficiente consultare la sezione “I miei consumi” dell’ultima bolletta o dell’Area Clienti del sito del fornitore.

In questa sezione, infatti, è sempre indicato il dato aggiornato relativo al periodo in cui comunicare il dato relativo al consumo del contatore tramite autolettura. Da notare, invece, che non è necessario inviare l’autolettura A2A per l’energia elettrica.

La maggior parte dei contatori della luce, infatti, è teleletta e il dato relativo al consumo registrato dalla fornitura viene inviato in automatico al distributore che lo girerà poi al fornitore.

Quando comunicare la lettura del gas ad A2A?

Il periodo entro cui effettuare l’autolettura del gas viene indicato direttamente da A2A e varia in base al cliente. La data ultima entro cui inviare il dato sui consumi è indicata nella sezione I miei consumi dell’ultima bolletta o dell’Area Clienti del sito del fornitore. Per essere valida, l’autolettura del gas deve essere inviata ad A2A entro e non oltre la data indicata dal fornitore.

Non riesco a completare l'autolettura A2A: cosa posso fare?

Possono esserci diverse motivazioni che rendono impossibile completare l’autolettura del gas con A2A. Problemi tecnici oppure errori da parte nell’utente nella stesura del testo SMS per l’autolettura oppure nella rilevazione del dato indicato dal contatore potrebbero rendere impossibile il completamento dell’operazione. In caso di problemi con l’autolettura del gas con A2A è consigliabile contattare immediatamente il Servizio Clienti del fornitore, in modo da esporre con la massima attenzione il problema emerso. Il team d’assistenza di A2A prenderà in carico la gestione della segnalazione e proverà a risolvere il problema nel minor tempo possibile.

Autolettura A2A e trasloco: come procedere?

Con A2A è possibile effettuare il “trasloco” della fornitura, andando a disattivare una fornitura nell’abitazione precedente e attivarne una nuova in una nuova abitazione. Le forniture di luce e gas sono, però, legate al contatore installato.

Di conseguenza, quando si richiede l’operazione di trasloco con A2A, accessibile tramite la sezione del sito del fornitore denominata Cambio Casa, non è necessario inviare l’autolettura del contatore. Tale operazione, seguendo le indicazioni fornite in precedenza, è comunque utile per determinare con la massima precisione l’importo della bolletta di chiusura del precedente contratto.

Quanta energia abbiamo consumato in Italia nel 2022? Il nuovo report Terna

Consumi di energia elettrica in flessione in Italia (-1% nel 2022 rispetto al 2021). Stretta soprattutto al Nord. Si contrae anche la domanda delle imprese energivore (-5,4%). Le rinnovabili coprono il 31% dei consumi. La fotografia energetica del 2022 scattata da Terna nel suo report annuale.

Come rateizzare le bollette Eni Plenitude a Febbraio 2023

Bollette luce e gas di famiglie, condomini e piccole imprese rateizzabili nei primi 6 mesi del 2023: ecco come Plenitude aiuta i propri clienti ad affrontare il caro energia a Febbraio 2023.

Fondi PNRR per le ricariche dei veicoli elettrici: le novità di Febbraio 2023

Oltre 21 mila stazioni di ricarica per i veicoli elettrici, nelle superstrade e nei centri urbani italiani, saranno installate in Italia nei prossimi tre anni grazie ai fondi del PNRR. Su SOStariffe.it le ultime novità sul piano del ministero dell’Ambiente e le migliori offerte del Mercato Libero contro il caro bolletta della luce.