Voltura e subentro A2A

Se nell'immobile che hai affittato o acquistato il contratto di energia elettrica e/o di gas è stato attivato con A2A Energia, dovrai cambiare l'intestazione della fornitura effettuando una voltura con A2A Energia a tuo nome.

Documenti per la voltura A2A

Di seguito tutte le informazioni necessarie per effettuare la voltura con A2A Energia, tanto per il mercato libero che per quello tutelato, e sia per la fornitura domestica dell’energia elettrica che per quella del gas.

Voltura e subentro - fatti aiutare
  • dati anagrafici (nome e cognome o ragione sociale del nuovo intestatario del contratto; codice fiscale e/o partita IVA del nuovo intestatario del contratto; indirizzo di residenza e recapito telefonico del nuovo intestatario; indirizzo di fornitura e recapito dove inviare le bollette (se diverso da quello di fornitura)
  • titolo sulla base del quale si occupa l’immobile per il quale si richiede la fornitura (Proprietà, Locazione, Usufrutto, ecc.)
  • Dati catastali: l'Agenzia delle entrate (Provvedimento 16/03/2005) richiede i dati catastali relativi all'immobile (sezione urbana, foglio, particella e subalterno)
  • nel caso di società copia certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. (validità 6 mesi), in alternativa è possibile sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di certificazione, disponibile presso gli sportelli A2A.

Per la fornitura di gas A2A

  • matricola contatore gas o numero identificativo del punto di fornitura (PDR) presente sulla bolletta del vecchio intestatario
  • lettura contatore gas (come leggere il contatore luce o gas)
  • uso (domestico o altri usi)
  • apparecchi a gas utilizzati (cucina, scaldabagno, caldaia).

Per la fornitura di energia elettrica A2A

  • matricola contatore elettricità o numero identificativo del punto di fornitura (POD) presente su una vecchia bolletta
  • lettura contatore
  • potenza richiesta (normalmente per le famiglie è di 3 kW).

Come fare la richiesta di voltura con A2A

Con A2A Energia è possibile presentare la richiesta di voltura:

  1. presso uno sportello A2A (ricordiamo che questo fornitore è presente solo in Lombardia)
  2. attraverso il form online nell’area clienti sul sito di A2A dove è possibile eseguire una semplice procedura di quattro step inserendo tutti i dati e i documenti sopra descritti
  3. per A2A Mercato Libero telefonicamente attraverso i seguenti numeri verdi, che differiscono in base alla zona: 800.011.639 (Milano, Cremona, Mantova, Lodi, Brescia, Val Tidone e Alessandria); 800.012.012 (Bergamo); 800.925.573 (Varese); 800.199.955 (per tutte le altre province)
  4. per A2A Maggior Tutela tramite il numero verde 800.894.598.

Quanto costa la voltura con A2A?

I costi della voltura per i contratti in Maggior Tutela sono fissi e sono così composti:

  • 27, 03 euro + iva (contributo destinato al distributore locale)
  • 23 euro + iva (contributo fisso)
  • 16 euro di imposta di bollo per il nuovo contratto previsti dalla normativa fiscale

Per i contratti del Mercato Libero il bollo e i contributi da versare al distributore locale non sono richiesti da tutti i fornitori, quello che invece rimane fisso e invariato è il contributo di 23 euro + iva.

I tempi necessari per la voltura A2A

I fornitori hanno due giorni lavorativi di tempo, dalla ricezione della richiesta, per comunicare al richiedente l’accettazione o meno della pratica. Qualora la richiesta venga accettata sono necessari altri due giorni lavorativi per la registrazione del nuovo contratto. Quindi il tempo minimo richiesto per la voltura è di 4 giorni lavorativi minimo. Una richiesta di voltura può essere rifiutata nel caso in cui i dati e/o i documenti non siano sufficienti o non vengano inviati nel modo corretto.

Quali sono le tariffe A2A con cui posso fare la voltura?

Non tutte le offerte energia elettrica e gas sul mercato libero sono sottoscrivibili in casi di voltura, subentro o nuove attivazioni. Per questo motivo, SosTariffe.it ha incorporato un apposito filtro sul comparatore di energia elettrica che consente di selezionare unicamente le tariffe che si possono attivare in ogni situazione in particolare.

Consulta il comparatore scegliendo tra le offerte attive in casi di voltura, subentro o nuova attivazione.

Voltura e subentro: quale differenza?

Voltura è il termine più adeguato quando la fornitura da intestare a nome tuo è ancora attiva e i contatori funzionano; se invece il contratto è stato già cessato e i contatori sono stati distaccati, bisognerà realizzare un subentro. Dal punto di vista della procedura le differenze per il cliente sono minime, mentre per la compagnia si tratta di un'operazione completamente diversa.

Quindi se le forniture sono state chiuse e non viene fornita più elettricità o gas, sarò necessario richiedere un “subentro“. Ecco come fare il subentro luce e gas con A2A Energia.

Voltura e subentro - fatti aiutare

Documenti da presentare per il subentro con A2A

Per fare il subentro con A2A Energia ti verranno richiesti i seguenti dati e documenti:

  • dati anagrafici: nome e cognome o ragione sociale del nuovo intestatario del contratto; codice fiscale e/o partita IVA del nuovo intestatario del contratto; indirizzo di residenza e recapito telefonico del nuovo intestatario; indirizzo di fornitura e recapito dove inviare le bollette (se diverso da quello di fornitura)
  • il titolo in base al quale si occupa l’immobile per il quale si richiede la fornitura (Proprietà, Locazione, Usufrutto, ecc.)
  • nel caso di società copia certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. (validità 6 mesi), in alternativa è possibile sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di certificazione, disponibile presso gli sportelli A2A.
  • Dati catastali: l'Agenzia delle entrate (Provvedimento 16/03/2015) richiede i seguenti dati catastali: sezione urbana, foglio, particella (detta anche mappale o numero) e subalterno.

Per la fornitura di gas

  • matricola contatore gas o numero identificativo del punto di fornitura (PDR) presente sulla bolletta del vecchio intestatario
  • uso (domestico o altri usi)
  • apparecchi a gas utilizzati (cucina, scaldabagno, caldaia).

Per la fornitura di energia elettrica

  • matricola contatore elettricità o numero identificativo del punto di fornitura (POD) presente su una vecchia bolletta 

  • potenza richiesta (normalmente per le famiglie è di 3 kW).

Come fare la richiesta di subentro con A2A

Con A2A Energia è possibile presentare la richiesta di subentro attraverso uno di questi tre canali:

  1. recandoti presso uno sportello A2A in Lombardia
  2. chiamando il numero verde 800 199 955 gratuito da rete fissa o 02 36 60 91 91 da cellulare o dall'estero (costi variabile a seconda del proprio operatore)
  3. tramite lo sportello online a quest'indirizzo dove potrai eseguire una semplice procedura di quattro step inserendo tutti i dati sopra descritti.

Quali sono le tariffe A2A con cui posso fare il subentro?

Non tutte le offerte luce e gas delle compagnie che operano nel mercato libero sono sottoscrivibili in casi di voltura, subentro o nuove attivazioni. Ecco perché SosTariffe.it mette a disposizione degli utenti un apposito filtro sul comparatore luce che permette di individuare rapidamente le proposte commerciali sottoscrivibili in ogni situazione in particolare.

Con A2A Energia, ad esempio, per cambiare l'intestazione di un contratto (sia voltura che subentro) è possibile aderire a Prezzo Sicuro Web+ Luce e Gas, nonché Prezzo Sicuro Verde, quest'ultima è una tariffa conveniente che fornisce energia pulita senza spese extra.

Mi piace

I tuoi dati sono stati inviati correttamente.
Un nostro consulente ti contatterà al più presto.

Voltura e subentro

Chiama subito il nostro esperto al

02 5005 2221 al costo di una chiamata nazionale
oppure

Ti chiamiamo gratis e senza impegno


Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - Corso Buenos Aires 54, 20124 Milano - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2018
Il servizio di intermediazione assicurativa è offerto da Sos Broker srl con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS
ed iscritto al RUI con numero B000450117, P. iva 08261440963. PEC
Il servizio di mediazione creditizia per mutui e prestiti è gestito da FairOne S.p.A., iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215, P. IVA 06936210969 TrasparenzaInformativa