Codice PDR


 Ogni contatore è dotato di un proprio codice univoco che identifica solo quell’apparecchio e quella fornitura.

Esiste un codice per il contatore luce e uno per quello gas, sono rispettivamente il POD e il PDR. Questa stringa, recuperabile sia in bolletta che dal display del contatore, identifica il punto di riconsegna del gas naturale, con questa espressione si intende quel punto in cui la materia prima passa dal venditore al cliente finale.

Il codice del Punto di Riconsegna è composto da 14 numeri ed è così composto: 4 numeri per il distributore del gas (dipende dalla zona), 10 numeri per l’utenza. Il codice PDR si può trovare nella prima pagina della bolletta (sia cartacea che elettronica) si può ricavare anche dal contatore del gas (solo in caso di contatore elettronico).

 Il PDR viene assegnato al momento dell’attivazione dell’utenza, quando si cambia fornitore il codice non sarà modificato. Se invece voi vi trasferite il nuovo contratto avrà un PDR differente poiché è legato al contatore.

Il PDR non va confuso con il numero di matricola del contatore, l’apparecchio infatti è del distributore del gas di zona e questo codice identificativo viene dato dal produttore del dispositivo.

Sia il codice PDR che la matricola del contatore si trovano nella prima pagina della bolletta, nella sezione dedicata alle caratteristiche della tua fornitura gas.

Se non hai le fatture cartacee, magari hai appena affittato una nuova casa, potrai recuperare il codice del tuo contatore anche tramite l’applicazione, potrai infatti richiedere l’informazione al tuo operatore.

In alternativa potrai anche provare a controllare direttamente sul contatore, nei modelli più vecchi a volte veniva applicato un biglietto con su scritto il codice PDR. Sui nuovi dispositivi potrai invece visualizzare il codice direttamente dal display.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Bonus condizionatore 2021: come ottenerlo senza ristrutturare casa

Il Bonus Condizionatore 2021 è un'importante agevolazione che consente di ottenere una detrazione fiscale, fino al 65% dell'importo speso, sull'installazione di un nuovo impianto di raffreddamento domestico, anche in caso di sostituzione di un impianto già esistente e caratterizzato da un consumo energetico maggiore. Per accedere al Bonus Condizionatore 2021 non è necessario effettuare ulteriori investimenti in quanto l'agevolazione viene concessa anche senza ristrutturare casa grazie alla normativa prevista dall'Ecobonus 2021. In base alla tipologia di intervento realizzata in casa sarà possibile ottenere una detrazione fiscale del 50% o del 65%.

Quali sono le detrazioni fiscali 2021 per condizionatori?

Con l'estate oramai alle porte, si avvicinano le giornate di caldo intenso e diventa necessario accendere il condizionatori. Chi non ha ancora questo tipo di elettrodomestico, oppure ha la necessità di sostituirlo per puntare su di una soluzione più moderna ed efficiente, potrà contare sulle detrazioni fiscali per condizionatori disponibili per il 2021. A disposizione dei contribuenti italiani, infatti, ci sono svariate opzioni su cui puntare per ammortizzare la spesa per l'acquisto di uno o più condizionatori. Vediamo tutti i dettagli.