Autolettura Enel per luce e gas: ecco come fare


Una guida completa per sapere come leggere i vostri consumi e comunicarli all'Enel in tempo reale. L'autolettura può aiutarvi a risparmiare e a migliorare il vostro stile di consumo. Ecco come procedere e come inviare la lettura dei dati all'Enel.

contatore

Per non ricevere conguagli spaventosi e per non pagare delle bollette più elevate dei consumi reali i consumatori hanno un alleato. Chi? Sé stessi. Fare la lettura del contatore gas e luce può essere una delle migliori strategie di risparmio.

Allo stesso tempo può anche aiutarvi a capire meglio quale siano le vostre abitudini di consumo e a valutare con attenzione sia i vostri comportamenti energetici che la tipologia di offerte luce e gas più adatte alla vostra famiglia.

Questa guida vi aiuterà a capire come procedere all’autolettura dei contatori Enel, sia di vecchia generazione sia dei nuovi modelli elettronici. Nel secondo caso in particolare vi spiegheremo come funziona questa tecnologia e quali sono le procedure per leggere i consumi e come comunicarli alla società.

 

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

I contatori smart meter e la lettura dei consumi

Il contatore elettronico si compone di diversi simboli ed effettuare l'autolettura può risultare difficile ed è ancora un oggetto abbastanza misterioso per gli utenti. Enel ha avviato un programma da 30 miliardi per sostituire i vecchi apparecchi con i nuovi smart meter 2.0.

I costi di questo upgrade sono stati monitorati dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) e l’Enel ha comunicato che le spese saranno comprese nella voce Spesa per il trasporto e la gestione del contatore in bolletta. L’installazione da parte di un tecnico specializzato e il nuovo contatore sono comunque gratuiti per il cliente.

I vantaggi per gli utenti

Questi contatori di nuova generazione sono in grado di raccogliere i dati degli utenti in modo sistematico, si stima possano inviare una lettura ogni 15 minuti. In questo modo sarà possibile ricevere delle bollette ancora più accurate e calcolate su consumi reali e non stimati.

Un monitoraggio di questo tipo sarà molto utile anche per migliorare le offerte proposte ai clienti e per creare anche promozioni su misura sui vostri consumi. Un altro vantaggio portato dal contatore smart dovrebbe essere la velocizzazione dei cambi di fornitore, infatti sarà possibile gestire ogni operazione da remoto.

I canali da cui si potranno leggere e comunicare i consumi sono diversi tra contatori tradizionali e quelli elettronici. Se in precedenza la verifica della lettura poteva avvenire solo in presenza del contatore e doveva essere poi comunicata tramite telefono, mail o fax, con i nuovi supporti si può accedere ai propri consumi anche tramite pc, smartphone o tablet e si può inviare un’autolettura aggiornando la propria pagina personale, via app o con un messaggio rapido in chat.

Perché fare l'autolettura del contatore? 

Come già accennato l'autolettura è un’operazione che aiuta i consumatori ad evitare sgradite sorprese in bolletta. Permette di comunicare ad Enel i vostri consumi reali e di ricevere quindi una fattura più vicina agli utilizzi effettivi piuttosto che a stime del fornitore.

Coloro che non hanno ancora sostituito i contatori tradizionali possono essere molto interessati a inviare periodicamente le proprie autoletture agli operatori, sia luce che gas. Chi invece abbia già un contatore elettronico, sia 1.0 che 2.0, invece potrebbe in teoria evitare queste operazioni. Però ancora diversi fornitori non procedono con regolarità alla raccolta dati, resta quindi utili al momento comunicare l'autolettura.

I passi per fare l'autolettura Enel

Veniamo alla parte pratica. Come si effettua la lettura dei consumi e come la si comunica ad Enel? In pochi semplici passi, tutto dipenderà dal tipo di contatore che possedete e dalla tariffa scelta.  

Innanzitutto, recuperate una vecchia bolletta e nella prima pagina trovate il vostro numero cliente. È un codice di 9 cifre, dovreste identificarlo in modo rapido. Si trova subito sotto l’intestazione della bolletta. E poi vi occorre la lettura dei consumi. Non è necessario riportare per intero il numero presente sul contatore, ci si può fermare alle cifre che precedono la virgola.

Come funziona la lettura con i contatori elettronici

L’Enel sul suo sito specifica che i possessori di contatore teleletto ed elettronico possono evitare di inviare le comunicazioni di autolettura come stabilito dalla delibera dell’ARERA 738/16.  Il consiglio è quello comunque di prestare attenzione alla bolletta, se infatti vi doveste accorgere di un’anomalia e della mancata lettura automatica per 2 mesi potrete inviare una comunicazione con l’autolettura.

In questo caso però dovrete fare attenzione a rispettare la finestra temporale che il fornitore vi concede per inoltrare i dati sui consumi reali. Nel documento di fatturazione è presente un box con le apposite indicazioni e con i termini di tempo fissati.

Niente panico, se anche dovesse accorgervi di aver superato il periodo prescritto potrete comunque effettuare una lettura il mese successivo. L’unico inconveniente sarebbe che la bolletta successiva sarebbe stimata su un’ipotesi dei vostri consumi. Nessun dramma.

Come si inviano i dati all’Enel

Per comunicare l’autolettura Enel mette a disposizione più canali di contatto:

  • pagina personale
  • app di Enel Energia
  • sms
  • posta
  • fax 800.900.150
  • numero verde
  • negozi Enel
  • chat social – Twitter @EnelEnergiaHelp – attivo anche il canale Telegram @EnelEnergiaBot

Ecco come procedere all’invio dei dati nei diversi casi:

  • Tramite l’Area personale sarà sufficiente accedere inserendo i propri dati di login e troverete una sezione dedicata all’autolettura. Potrete quindi inserire i dati e inviarli con un clic.
  • L’App di Enel Energia è pressoché un duplicato del vostro account, anche qui una volta effettuato l’accesso con lo smartphone potrete inviare la comunicazione in tempo reale, controllando il consumo dalla stessa applicazione.
  • L’sms dovrà essere indirizzato al numero 20.42.00.2. Nel messaggio dovrete indicare il numero cliente (il codice di 9 cifre) seguito da uno spazio e poi dal valora della lettura. Se la procedura di invio sarà completa con successo Enel vi invierà un sms di conferma.
  • Si potrà anche mandare una più classica raccomandata con ricevuta di ritorno alla Casella Postale 1100, 85100 Potenza, in questo caso dovrete riportare nella lettera un numero telefono per essere ricontattato in caso di necessità.

Per quanto riguarda i sistemi più tradizionali, quindi il punto vendita di Enel e il centralino la procedura è abbastanza semplice. Una volta che vi siate assicurati di avere con voi il codice cliente e l’autolettura potete parlare con un operatore e comunicargli i dati.

I numeri verdi Enel per l’autolettura

Rispetto ai numeri verdi attivi per le autoletture Enel possiede diversi numeri per i clienti del libero mercato e per quelli del Servizio a Maggiori Tutele. I primi possono contattare l’800.900.837, i consumatori del mercato tutelato (la società Enel a cui si fa riferimento è il Servizio elettrico nazionale) potranno rivolgersi all’800.900.800 (rete fissa) o all’199.50.50.55 (mobile o per le chiamate provenienti dall’estero).

C’è anche un ulteriore contatto per il Servizio clienti riservato ai clienti con disabilità uditiva, questi consumatori dovranno comporre l’800.900.800 con l’app Pedius appositamente studiata. 

Tutti questi canali sono validi per l’invio di lettura sia dei consumi dell’energia elettrica che del gas.

Ecco dove trovare i dati dei consumi

Se il vostro problema è che non avete idea di quali siano i dati di consumo corretti da comunicare, ecco come leggere le informazioni sui display dei contatori Enel.

Per capire come trovare i dati della lettura è necessario prima di tutto sapere quale contatore avete in casa. Questa informazione Enel la riporta nella prima pagina di ogni bolletta sotto la voce Dati Fornitura e nella sottosezione Tipologia di contatore. Le possibilità sono diverse e hanno delle sigle:

  • monorario tradizionale (T)
  • monorario elettronico (EM)
  • per fasce orarie (EF)

Se è un modello tradizionale monorario, o anche elettrico, l’operazione sarà semplice. In entrambi i casi ci sarà un unico valore da comunicare e sarà quello che appare nel display o nella finestra del contatore (quello classico con i numeri a incisi e le rotelle che girano). Sarà sufficiente, come illustrato in precedenza, inviare solo il dato del numero intero che precede la virgola.

Come leggere le informazioni dei contatori smart

Il discorso si complica un po’, ma non troppo, con i contatori elettronici per fasce orarie. Le offerte biorarie o triorarie infatti hanno differenti tariffe suddivise per 3 fasce prestabilite:

  • F1 (lunedì-venerdì dalle 8 alle 19, esclusi festivi)
  • F2 (lunedì-venerdì dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00, sabato dalle 7.00 alle 23.00 ed escluse le festività nazionali)
  • F3 (ore serali e nel weekend)

Con questa tipologia di dispositivo la comunicazione della lettura non sarà più su un’unica misura, ma possono anche essere 3. I dati da inviare dipendono da cos’è indicato in bolletta nel box Dettaglio letture (si trova nella seconda pagina). Le opzioni possono essere Energia Attiva, Energia Reattiva e Potenza.

Per recuperarli dovrete premere l’unico pulsante presente sul contatore finché sul display non apparirà la scritta Lettura periodo corrente.

  • Per i contatori con Energia Attiva dovrete comunicare al fornitore i valori A1, A2, A3.
  • Se invece oltre alla prima opzione è presente anche la voce Energia Reattiva i dati da inviare saranno R1, R2, R3 oltre a A1, A2 e A3. Per i contatori monorari (sia elettronici che tradizionali) saranno presenti solo le voci A1 e R1.
  • Infine, se nella vostra bolletta sono presenti tutte e tre le voci: Energia Attiva, Reattiva e Potenza. In questa evenienza dovrete inserire nella comunicazione di autolettura, oltre ai dati già visti, anche le cifre di P1, P2, P3. Per i monorari quindi la lettura sarà composta dalle informazioni A1, R1 e P1.

Enel fa presente agli utenti che chi abbia dei contatori dei casi 2 e 3 potranno comunicare la lettura solo tramite il servizio clienti del fornitore.

I dati della lettura del contatore luce saranno espressi in kWh, quelli invece del consumo di gas sono in m3.

L’autolettura Enel, i punti chiave

Inviare periodicamente i propri dati di consumo è una buona pratica perché evita agli utenti di ricevere gli indesiderati conguagli. Enel permette di inviare le comunicazioni di autolettura attraverso una moltitudine di canali dagli sms alle chat social, oltre che tramite il tradizionale centralino e recandosi direttamente nei punti vendita del fornitore.

I clienti potranno operare la lettura in modo rapido. Se con i contatori tradizionali sarà sufficiente riportare la quantità dei consumi riportata dal contatore con i dispositivi elettronici la lettura sarà altrettanto semplice. Dovrete seguire le indicazioni riportate sulle istruzioni fornite dai tecnici al momento dell’installazione o rileggere la nostra guida. Seguite punto per punto i passaggi e non potrete sbagliare.

Per non rischiare di commettere errori potete anche seguire i video tutorial con cui il fornitore spiega passo dopo passo come procedere, quali dati sono quelli da riportare e come comunicarli alla società. Sono presenti sul sito di Enel tra le FAQ.

Enel, qualche informazione sulla società

L’azienda si occupa della vendita di energia elettrica e gas naturale ai clienti del mercato libero. L’Enel Spa serve anche i consumatori del settore a Maggiori tutele tramite la società Servizio elettrico nazionale. La compagnia, ex monopolista di Stato, è il primo operatore italiano sia per la fornitura luce che per quella gas.

Enel è il gruppo principale nel settore elettrico ha prodotto energia per 56.3 TWh e anche a livello di vendite, secondo i dati dell’ARERA, è stato il primo operatore italiano (96.4 TWh). Il gruppo nel complesso detiene il 41.6% dei clienti domestici in Italia. Per quanto riguarda invece la sua posizione nel mercato di vendite gas è il terzo operatore, dopo Eni ed Edison.

Le sue tariffe al momento sono ancora poco conveniente rispetto a quelle dei concorrenti del libero mercato. Nelle classifiche mensili stilate grazie al supporto del comparatore di SosTariffe.it infatti Enel non si posiziona quasi mai tra le 10 migliori proposte luce e gas. I risparmi offerti ai consumatori sono ancora di pochi euro, mentre gli altri competitor riescono a garantire bollette meno care anche di 50 o 100 euro.

L’operatore ha però un programma a premi molto gradito ai suoi clienti, si tratta di Enelpremia Wow! Che regala 3 coupon ogni settimana agli utenti.

 

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Le migliori offerte luce e gas di luglio 2020

Quali sono le migliori offerte luce e gas che è possibile attivare a luglio 2020? Abbiamo effettuato una simulazione con il comparatore di SOStariffe.it per individuare le più economiche e con i migliori servizi da sottoscrivere se si vuole risparmiare rispetto al mercato tutelato o al proprio operatore attuale: ecco quali sono.

Condizioni bollette luce e gas ARERA: cala il gas e aumenta l'energia, risparmi fino a 212 euro

Puntuale come sempre, arriva oggi l'aggiornamento trimestrale dei prezzi di luce e gas da parte di ARERA. L'Autorità per l'energia, infatti, ha appena comunicato le nuove condizioni delle bollette di luce e gas che saranno valide, per i clienti in tutela, a partire dal prossimo 1° luglio e per tutto il terzo trimestre del 2020 (luglio - settembre). Con il nuovo aggiornamento sono previsti risparmi di 212 Euro all'anno per la "famiglia tipo". Ecco tutti i dettagli relativi all'aggiornamento tariffario appena annunciato da ARERA.