Come risparmiare energia elettrica in casa? 10 consigli a costo zero


In 30 secondi

10 trucchi per risparmiare energia elettrica in casa a costo zero

  1. Niente stand-by degli apparecchi elettrici 
  2. Allontanare il frigo dal muro 
  3. Sfruttare al meglio la luce naturale 
  4. Scollegare il caricabatterie di tablet e cellulare dopo l’uso 
  5. Fare un uso intelligente di lavatrice e lavastoviglie 
  6. Utilizzare al meglio elettrodomestici come TV, ferro da stiro e aspirapolvere 
  7. Usare il microonde e non il forno per scongelare e riscaldare i cibi
  8. Programmare il climatizzatore 
  9. Tagliare gli elettrodomestici superflui
  10. Programmare i consumi in accordo con la propria tariffa luce (per le tariffe multi-orarie)

Per tagliare l’importo della bolletta è fondamentale ridurre il consumo di energia elettrica. Evitando gli sprechi ed utilizzando l’elettricità in modo più attento e “intelligente” è possibile ottimizzare al massimo i consumi e, quindi, raggiungere l’obiettivo del taglio del consumo complessivo senza modificare, più di tanto, le proprie abitudini. In questo modo, risparmiare energia elettrica e ridurre le bollette per la propria casa sarà molto semplice. Di seguito andremo a riepilogare 10 consigli per risparmiare energia elettrica in casa a costo zero.

Interruzione luce e gas oggi: guida alla risoluzione

Le voci che impattano di più nella bolletta della luce

Prima di entrare nei dettagli relativi ai consigli per risparmiare energia elettrica in casa è opportuno analizzare, brevemente, quelle che sono le voci della bolletta della luce per individuare quelle che hanno un impatto maggiore sulla spesa che gli utenti devono sostenere. Capire come leggere la bolletta della luce, infatti, è molto importante e consente di individuare facilmente sia il consumo che il costo dell’energia.

L’importo totale che il cliente deve pagare è costituito dalla somma delle seguenti voci:

  1. Spesa per la materia energia
  2. Spesa per il trasporto dell’energia elettrica e la gestione del contatore
  3. Spesa per gli oneri di sistema
  4. Imposte, IVA e Canone RAI

La voce più importante e anche quella che incide di più sul totale della bolletta è la prima, la Spesa per la materia energia, la quale comprende la voce Quota fissa - il canone mensile fisso e indipendente dal consumo da pagare per mantenere attiva la fornitura - e la Quota energia - contiene il costo unitario dell’energia espresso in €/kWh, indicato come Corrispettivo Energia.

Per risparmiare sulla bolletta elettrica è fondamentale ridurre il più possibile la voce Quota energia. Come? Basta affidarsi alle migliori tariffe luce del Mercato Libero facilmente individuabili grazie al comparatore di SOStariffe.it. Basta indicare una stima del proprio consumo annuo (il dato è indicato in bolletta, alla voce “consumo annuo”) per accedere ad una panoramica completa delle migliori tariffe da attivare direttamente online per risparmiare.

Appurato questo fondamentale aspetto, andiamo a vedere quali sono i consigli di risparmio sull’energia elettrica in casa da mettere in pratica per tagliare le bollette della luce.

Offerte Luce in evidenzaOfferte Gas in evidenza

10 consigli per risparmiare sull’energia elettrica a costo zero

Bastano pochi accorgimenti per iniziare a risparmiare sull’energia elettrica. Imparando ad utilizzare l’energia nel modo corretto, infatti, sarà possibile dare un taglio netto ai consumi e, quindi, massimizzare il risparmio in bolletta. Ecco 10 consigli a costo zero da mettere in pratica nella propria casa per risparmiare:

1) Niente stand-by degli apparecchi elettrici

La funzione stand-by degli elettrodomestici, per quanto utile, è una delle principali cause degli sprechi di energia elettrica in casa. Quando non necessario, infatti, è sempre meglio evitare di lasciare in stand-by gli elettrodomestici, preferendo lo spegnimento. In questo modo, infatti, sarà possibile risparmiare energia elettrica andando a tagliare nettamente gli sprechi e, quindi, a risparmiare.

2) Allontanare il frigo dal muro

Uno degli elettrodomestici che incide maggiormente sui consumi è il frigorifero che deve funzionare 24 ore al giorno. L’efficienza di funzionamento del frigorifero è, quindi, fondamentale. Per massimizzare tale parametro è, quindi, importante allontanare leggermente il frigo dal muro, garantendo una circolazione d’aria nella parte posteriore dello stesso dove sono presenti gli elementi del circuito in cui passa il fluido refrigerante. Con questa piccola accortezza, il frigorifero funzionerà meglio e, quindi, consumerà di meno.

3) Sfruttare al meglio la luce naturale

La luce naturale è un’importante alleata per il risparmio di energia. Sfruttare i raggi solari del mattino per riscaldare casa è utile per tenere sotto controllo la temperatura senza dover ricorrere al riscaldamento. Quando possibile, inoltre, conviene sempre fare affidamento sulla luce naturale anche per l’illuminazione, evitando di accendere lampadine che, inevitabilmente, comporteranno un consumo maggiore in bolletta.

4) Scollegare il caricabatterie di tablet e cellulare dopo l’uso

Un altro trucco a costo zero per risparmiare sull’energia elettrica in casa è legato ai caricabatterie di smartphone e tablet che, fin troppo spesso, vengono lasciati costantemente all’interno della presa elettrica. Questa situazione genera un piccolo consumo di energia elettrica che, ripetuto nel tempo, si traduce in un vero e proprio spreco di energia. Conviene, quindi, scollegare il caricabatterie quando non in uso per evitare un consumo inutile di elettricità.

5) Fare un uso intelligente di lavatrice e lavastoviglie  

Lavatrice e lavastoviglie sono tra gli elettrodomestici che incidono maggiormente sui consumi di energia elettrica in casa. Per questo motivo, è importante imparare ad utilizzarli nel modo corretto, prediligendo sempre le modalità di funzionamento “eco” che consentono di abbattere drasticamente il consumo e, in fase d’acquisto, scegliendo sempre modelli ad alta efficienza. Per approfondire è possibile dare un’occhiata su come risparmiare energia quando si usa la lavatrice.

10 idee per risparmiare energia elettrica

6) Utilizzare al meglio TV, ferro da stiro e aspirapolvere

Tra i consigli “a costo zero” da mettere in pratica per ridurre i consumi di energia elettrica c’è spazio anche per uno legato ad alcuni dei principali elettrodomestici utilizzati in casa. Bisogna, infatti, imparare ad utilizzare al meglio il TV, il ferro da stiro e l’aspirapolvere, evitando sprechi e massimizzando l’efficienza di funzionamento.

Per quanto riguarda il televisore, ad esempio, importante evitare sprechi come lo standby o di lasciarlo accesso quando non serve. Per il ferro da stiro conviene fare attenzione all’utilizzo e scegliere di stirare solo quando sono stati accumulati più indumenti. Portare a temperatura il ferro da stiro, infatti, comporta un elevato consumo di energia. Una volta raggiunta la temperatura è meglio sfruttare al massimo l’energia consumata per stirare quanti più indumenti possibile.

Occhio anche all’aspirapolvere che consuma tanto, soprattutto quando viene attivato in modalità “turbo” alla massima potenza. Meglio utilizzare con moderazione questa modalità e ricorrere all’aspirapolvere solo quando necessario in modo da evitare picchi di consumo di elettricità in casa.

7) Usare il microonde e non il forno per scongelare e riscaldare i cibi

Un altro trucco per risparmiare energia elettrica è legato all’uso del microonde. È meglio affidarsi a quest’elettrodomestico per scongelare e riscaldare cibi. Preferendo il microonde al forno per questi compiti, infatti, sarà possibile ridurre nettamente il consumo di energia con notevoli vantaggi in bolletta, soprattutto per le famiglie più numerose e che hanno la necessità di scongelare e riscaldare diversi cibi durante la settimana.

8) Programmare il climatizzatore  

Il climatizzatore è uno degli elettrodomestici che incide maggiormente sulle bollette durante i mesi estivi. Per contrastare il caldo, quindi, è importante utilizzare il climatizzatore nel modo giusto. Un trucco da mettere in pratica per risparmiare è quello di programmare gli orari di accensione e spegnimento del climatizzatore, sfruttando una funzione che oramai è inclusa in tutti i modelli più recenti. In questo modo si eviteranno sprechi e sarà possibile contrastare il caldo senza consumare troppo. Segnaliamo anche alcuni utili consigli per raffreddare casa senza aria condizionata.

9) Tagliare gli elettrodomestici superflui

Per risparmiare energia elettrica è importante tagliare gli sprechi. In particolare, è buona norma analizzare gli elettrodomestici presenti in casa ed eliminare l’uso di quelli superflui. Molto spesso, infatti, si tende ad accumulare elettrodomestici poco utili, utilizzandoli senza una vera valutazione sulla loro reale efficienza e utilità. Per questo motivo, per raggiungere gli obiettivi di risparmio, conviene prendersi un attimo di tempo per analizzare tutti gli elettrodomestici presenti in casa e mantenere attivi solo quelli realmente utili.

10) Programmare i consumi in accordo con la propria tariffa luce

C’è altro trucco importantissimo per ridurre le bollette anche senza tagliare i consumi. Chi ha una tariffa luce multi-oraria (bioraria o trioraria) deve concentrare i consumi nelle ore in cui l’energia costa di meno. Le tariffe biorarie o triorarie, infatti, garantiscono un prezzo più basso dell’energia nelle ore serali e nei week end oltre che nei giorni festivi.

Per risparmiare conviene utilizzare gli elettrodomestici più energivori (come la lavatrice, la lavastoviglie, il ferro da stiro e altri ancora) nelle fasce orarie più convenienti. In questo modo, sarà possibile ottenere un risparmio energetico significativo, sia nel breve che nel lungo periodo.

Se la tariffa luce attivata è monoraria (quindi il prezzo dell’energia è indipendente dall’orario di utilizzo) non ci saranno vincoli particolari e sarà possibile utilizzare gli elettrodomestici in qualsiasi orario. Le tariffe multi-orarie, però, garantiscono sempre un risparmio extra per gli utenti che riescono a concentrare i consumi nelle fasce orarie più convenienti.

I consigli per risparmiare sull’energia elettrica con un costo minimo

Oltre ai consigli a costo zero, per risparmiare riducendo il consumo di energia elettrica è possibile seguire anche alcuni consigli a “costo minimo”. Si tratta di piccoli accorgimenti che richiedono, semplicemente, una piccola spesa per essere messi in pratica. Ecco i dettagli:

  • Utilizzare timer e dispositivi intelligenti per accensione e spegnimento elettrodomestici

Un buon modo per utilizzare al meglio gli elettrodomestici è rappresentato dalla possibilità di utilizzare timer e dispositivi intelligenti per programmare gli orari di accensione e spegnimento degli elettrodomestici. Il controllo da remoto, tramite un assistente vocale o via app installata sullo smartphone, permette di ottimizzare il modo in cui si utilizzano gli elettrodomestici, evitando gli sprechi di energia e massimizzando il risparmio. Chi ha una tariffa luce multi-oraria, inoltre, con il controllo da remoto tramite dispositivi smart riuscirà a concentrare ancora più facilmente i propri consumi nelle ore serali o nei week end per massimizzare il risparmio.

  • Sostituire le vecchie lampadine con quelle LED

L’illuminazione incide in modo significativo sui consumi. L’impatto dipende da vari fattori ma si tratta, in ogni caso, di un fattore da non trascurare, soprattutto per chi ha un terrazzo o un giardino da illuminare. Per questo motivo, con una piccola spesa, è possibile sostituire le vecchie lampadine per passare a soluzioni a LED che offrono la stessa illuminazione ma con un consumo nettamente inferiore. L’investimento per l’acquisto delle lampadine a LED sarà ampiamente recuperato grazie al taglio dei consumi per l’illuminazione.

I consigli per risparmiare sull’energia elettrica con un investimento

Per massimizzare il risparmio può essere utile fare un investimento più significativo per incrementare l’efficienza energetica della propria casa. La spesa legata a tale investimento potrà essere recuperata nel corso del tempo, grazie al calo dei consumi che si registrerà dopo l'incremento dell’efficienza. Ecco alcuni consigli di risparmio:

  • Preferire gli elettrodomestici a basso consumo

Per massimizzare il risparmio sull’energia elettrica è importante puntare su elettrodomestici a basso consumo e, quindi, caratterizzati da una classe energetica elevata. Questi elettrodomestici costano molto di più rispetto ai modelli a bassa efficienza. L’investimento iniziale, però, garantirà un taglio netto dei consumi nel lungo periodo e, quindi, un vantaggio netto in bolletta. Quando possibile, quindi, conviene sempre cambiare elettrodomestici per passare a modelli ad alta efficienza. Per capire su quali elettrodomestici è più importante risparmiare è importante conoscere quali sono gli elettrodomestici che consumano di più.   

  • Migliorare il certificato energetico della propria abitazione

Per incrementare l’efficienza energetica è utilissimo migliorare il certificato energetico della propria abitazione andando, quindi, ad incrementare le sue prestazioni energetiche e l’isolamento. Per raggiungere quest’obiettivo bisogna mettere in conto un investimento spesso importante (ma ammortizzabile grazie alle detrazioni fiscali disponibili e al calo di consumi derivante dall’aumento dell’efficienza).

Per migliorare la classe energetica della casa è importante migliorare l’isolamento termico, ad esempio ricorrendo al capotto termico e ad infissi di nuova generazione, aggiornare gli impianti di climatizzazione e riscaldamento con soluzioni ad alta efficienza, e affidarsi ad impianti di domotica di ultima generazione oltre alla possibilità di puntare sul fotovoltaico per l’autoconsumo di energia. Con un investimento di questo tipo, infatti, il risparmio in bolletta sarà assicurato, sia nel breve che nel lungo periodo.

Consigliamo inoltre la lettura di "Come consumare meno gas in inverno" con 7 semplici ma efficaci trucchi per raddoppiare il risparmio delle utenze casalinghe.

Ottenere energia dai rifiuti: ecco come sarà possibile dal 2023

Rifiuti umidi che diventano biometano e fanghi della depurazione per il teleriscaldamento: con la messa in funzione della BioPiattaforma green, Sesto San Giovanni lancia una “rivoluzione” sostenibile e si candida a modello italiano di economia circolare.

Stangata bollette Servizio Elettrico Nazionale a febbraio 2023? Le novità del mese

Per quanto il prezzo dell’energia resti alto per le famiglie in Maggior Tutela, le bollette luce del primo trimestre 2023 sono in calo (-19,5%). Giù anche il prezzo del gas (-34,2%) per i consumi di gennaio 2023. Tutte le novità di febbraio 2023 su SOStariffe.it.

Tutto sul bonus termocamini per il riscaldamento di Febbraio 2023

Una fotografia dell’incentivo statale per dotarsi, nel 2023, di un termocamino di ultima generazione, risparmiando in bolletta luce e gas e accrescendo l’efficienza energetica della propria abitazione.