Spesa per il trasporto e la gestione del contatore


La Spesa per il trasporto e la gestione del contatore è presente sulla bolletta della offerte luce e gas e racchiude gli importi fatturati per le diverse attività che permettono ai venditori di consegnare ai clienti finali l’energia elettrica e il gas.

La spesa per il trasporto e la gestione del contatore per l’energia elettrica è composta da una quota fissa, una quota potenza e da una quota energia.

Sulla bolletta della luce la Spesa per il trasporto e la gestione del contatore contiene le seguenti componenti:

  • Tau1, Tau2, Tau3 – Coprono le spese di distribuzione, trasporto e misura dell’energia elettrica.
  • UC3 – Copre gli squilibri dei sistemi di perequazione dei costi di trasporto dell’energia elettrica sulle reti di trasmissione e di distribuzione, nonché dei meccanismi di integrazione.
  • UC6 – Copre una parte dei costi del sistema di incentivi alle imprese che gestiscono le reti di trasporto e di distribuzione per interventi che implicano un servizio più efficiente. Tale componente si compone di una parte applicata alla potenza impegnata e di un’altra applicata all’energia consumata.

La Spesa per il trasporto e la gestione del contatore si compone per il gas di una quota fissa e di una quota energia diversificata per scaglioni di consumo. Tale voce comprende le seguenti componenti:

  • Tau1, Tau3 – Coprono i costi per i servizi di distribuzione e misura del gas erogato.
  • UG1 – Assicura che gli importi globalmente pagati dai clienti per la tariffa di distribuzione coincidano con quelli riconosciuti alle diverse imprese di distribuzione a copertura dei costi del servizio e garantiscono la copertura di possibili conguagli tariffari in caso di rettifiche annunciate dalle imprese distributrici.
  • ST e VR – Ora nulle, tali componenti servono a coprire i costi contrattuali riguardanti le gare di affidamento dei servizi ai distributori
  • QT – Componente a copertura dei costi affrontati per il trasporto del gas fino alle reti di distribuzione
  • RS – Copre i costi per promuovere il miglioramento della qualità del servizio.
  • Canoni comunali – Componente valida soltanto nei Comuni che hanno deciso un aumento dei canoni di concessione alle imprese per coprire i maggiori oneri di distribuzione.
Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Aumento bollette luce e gas di oltre il 50%: le opportunità di risparmio di Gennaio 2022

Non sono bastati tutti gli interventi promossi da ARERA e Governo a scongiurare degli aumenti record sulle tue bollette. Per i clienti del mercato tutelato i costi delle forniture sono praticamente raddoppiati, e sarebbe stato molto peggio senza la riduzione dell'IVA e l'azzeramento degli oneri di sistema. Ecco quali sono le tue opportunità di risparmio su luce e gas a Gennaio se passi al libero mercato

Aumenti bollette luce e gas: le previsioni di Gennaio 2022

Senza l'approvazione dei provvedimenti anti aumenti in bolletta da parte del Governo, le offerte luce e gas sarebbero aumentate del 65% per l'elettricità e del 59,2% del gas naturale. Questi potrebbero non essere gli ultimi rincari per gli utenti domestici e non, se i rialzi delle materie prime non termineranno infatti anche nei prossimi trimestri potrebbero esserci brutte notizie per i clienti. Nel frattempo per poter risparmiare puoi attivare una delle migliori offerte luce e gas di Gennaio