Enel Guasti Contatore: Numero Verde


Un guasto al contatore Enel che provoca un’interruzione di corrente è un episodio che potrebbe verificarsi almeno una volta nella vita: qual è il numero verde da chiamare e a chi chiedere aiuto in caso di mancanza di corrente? Scopri quali sono i numeri e i contatti ai quali ci si può rivolgere in questa particolare circostanza, dall’Italia e dall’estero.

enel guasto contatore numero verde

Nel corso del tempo, per motivazioni differenti che possono essere uno sbalzo di tensione, un normale deterioramento dovuto all’usura o cause esterne legate al gestore, il contatore Enel Energia potrebbe subire un guasto. Il danno al contatore potrebbe essere legato a situazioni diverse, come per esempio un difetto che si riscontra in fase di accensione o la presenza di problemi relativi al display, ma ci potrebbero essere anche malfunzionamenti che portano ad errori nel calcolo dei consumi.

Cosa bisogna fare di fronte a un guasto al contatore Enel? Qual è numero verde da chiamare e a chi sarà necessario rivolgersi per risolvere l’inconveniente che potrebbe, per esempio, provocare anche la mancanza di corrente nella propria abitazione? In caso di guasti che colpiscono il proprio contatore – ma anche qualora le interruzioni di corrente riguardassero un intero quartiere, quindi la linea pubblica – si deve contattare il numero verde del pronto intervento di e-distribuzione (un tempo Enel Distribuzione), 800 3500, che opera nel modo più tempestivo possibile su tutto il territorio nazionale.

Come segnalare un guasto al contatore Enel?

Mentre il numero di e-distribuzione è valido per tutti i contratti di fornitura, quindi prescinde dal nome del singolo fornitore, esiste un numero verde dedicato ai clienti di Enel Energia, che è 800 900 860, un servizio clienti attivo 24 ore su 24, ogni giorno, raggiungibile da rete fissa e da cellulare. Il numero è gratuito.

Una differenza fondamentale per capire a chi rivolgersi nel caso di problemi dovuti alla mancanza di energia elettrica o quando si verificano guasti al contatore (per esempio quando si accende una spia rossa fissa che di solito non compare) è quella che esiste fra distributore e fornitore di energia, due figure ben distinte soprattutto in seguito alla liberalizzazione dei mercati dell’energia.

Bisogna quindi tenere a mente che:

  • si parla di fornitore per indicare la società che si occupa della vendita, con la quale si sceglie di stipulare un contratto di fornitura. Enel Energia è il fornitore che si occupa di inviare le bollette (di luce e gas) ai propri clienti;

  • con il termine distributore (locale) vengono al contrario indicate le società che sono impegnate nella distribuzione di luce e gas (che non vengono distribuiti dalla stessa società in genere). I distributori operano nella gestione dell’ultimo tratto della rete nazionale e di tutti i contatori collegati a quest’ultima. Il distributore non varia in relazione alla richiesta di un singolo cliente, ma dipende sostanzialmente dalla zona geografica nella quale si vive.

Fatta questa precisazione, è possibile rispondere alla domanda “chi si deve contattare in caso di contatore guasto dell’Enel o in assenza di energia elettrica?”. Le emergenze e i guasti vengono gestiti dal distributore locale, e non dal fornitore di energia. Quindi non bisognerà chiamare Enel, ma il numero che viene indicato nella prima pagina della propria bolletta dell’energia elettrica.

E-distribuzione è il principale distributore operante sul territorio italiano, ma non è il solo. Per esempio:

  • a Roma troviamo Areti (ex Acea Distribuzione);

  • a Milano Unareti (ex A2A);

  • a Torino Ireti e così via.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Numero verde Enel: i contatti utili da chiamare per guasti o emergenze

E-distribuzione è la società che si occupa della distribuzione per il gruppo Enel Energia, quindi è l’ente al quale bisognerà rivolgersi nel caso di guasti o un cattivo funzionamento del proprio contatore, ma anche per le interruzioni di corrente elettrica, o nell’evenienza in cui ci sia un improvviso e inaspettato blackout.

Ricapitolando, i numeri da segnare in tali circostanze sono:

  • 800 3500, che è il numero verde (e quindi gratuito) al quale rivolgersi per la segnalazione di un guasto al contatore Enel, attivo tutti i giorni, 24 ore su 24. Il numero è disponibile e raggiungibile sia da telefoni fissi sia da cellulari. Per le altre esigenze, il numero è gratuito e funzionante, ma attivo unicamente dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18, e il sabato dalle 9 alle 13;

  • il numero 02 911 55 155 nell’ipotesi di trovarsi all’estero nel momento in cui si verifica un’emergenza con il contatore.

Ci sono poi altri numeri verdi utili per tutti i clienti di Enel Energia da contattare a seconda di una specifica esigenza, come per esempio per ricevere informazioni dettagliate su una determinata offerta o chiedere delucidazioni su un servizio. Nello specifico, si può:

  • contattare il numero verde 800 900860, attivo dalle ore 7 alle ore 22, dal lunedì alla domenica, con esclusione delle festività nazionali, per ricevere assistenza su volture, bollette, reclami. Il numero può essere raggiunto gratuitamente da rete fissa e da cellulari;

  • chiamare il servizio clienti al numero +39 0664511012 nel caso in cui ci si trovasse all’estero;

  • chiamare il numero 800 900837 per l’autolettura del contatore Enel Energia.

Enel Energia dà poi ai suoi clienti la possibilità di parlare in chat, tramite l’apposita Area Clienti sul sito ufficiale, o contattare un operatore via email, Facebook o Twitter. È anche attivo un modo tecnologico di comunicare con la società attraverso il chatbot @EnelEnergiaBot, che può essere utilizzato scaricando l’app di Telegram sul proprio smartphone. Il bot permette di effettuare:

  • l’autolettura del contatore elettrico;

  • la verifica dello stato di attivazione di un contratto di fornitura;

  • dove si trova il punto Enel più vicino alla propria abitazione;

  • il controllo dello stato di pagamento di una bolletta e tante altre semplici operazioni che permettono di risparmiare tempo prezioso.

Enel Energia, infine, offre ai propri clienti la possibilità di:

  • utilizzare un servizio SMS, tramite il numero 3202041500, attraverso il quale ricevere informazioni in tempo reale sulle condizioni della rete che alimenta uno specifico guasto;

  • scaricare l’app (che si può trovare sia nella versione per Android sia per iOS) “Guasti Enel”, alla quale registrarsi digitando il proprio indirizzo di posta elettronica e il proprio numero di telefono cellulare.

Cosa sapere prima di chiamare il numero verde Enel per un guasto al contatore

Il numero verde del pronto intervento è disponibile nelle situazioni nelle quali sia stato individuato un guasto al contatore, un’interruzione di corrente elettrica, eventuali pericoli legati al contatore o alla rete esterna, possibili anomalie che riguardano proprio la rete esterna. Prima di chiamare il numero verde, però, si consiglia di segnare quello che è noto come codice POD. Di cosa si tratta e perché è necessario conoscere il codice POD di un’utenza?

Il codice POD è un numero identificativo, riportato sulla bolletta dell’energia elettrica, che serve a identificare il comune dal quale arriva una determinata segnalazione. Si tratta di un codice univoco che identifica la propria fornitura, che inizia sempre con IT.

Prima di chiamare il numero verde, comunque, è bene verificare che il guasto all’impianto elettrico non sia situato dopo il contatore. In questo caso, infatti, quello che si dovrà fare è mettersi in contatto con un tecnico elettricista privato. Il motivo consiste nel fatto che il distributore locale di energia è responsabile per eventuali malfunzionamenti legati alla rete elettrica solo fino al contatore. Il resto è a scapito della singola abitazione.

Tornando al codice POD relativo all’utenza, il numero potrà essere utilizzato per controllare se ci sono interruzioni nel proprio comune di residenza dovute, per esempio, a interventi di manutenzione o se ci sono stati problemi alla rete. In quel caso è molto probabile che tutta la zona circostante abbia riscontrato lo stesso tipo di malfunzionamento alla rete elettrica.

Tipologie di guasto al contatore Enel

Il contatore elettrico potrebbe essere soggetto a diversi tipi di guasto, che possono verificarsi nel tempo a causa di molteplici ragioni, quali usura, cortocircuito, cause esterne non riconducibili a danni di tipo materiale e così via.

Le luci presenti sul contatore servono a segnalare il consumo di energia elettrica: la loro funzione è proprio quella di fornire informazioni in merito. Le sigle Ra e Rr rappresentano rispettivamente l’energia attiva, misurata in kWh, e l’energia reattiva, che viene invece misurata in kwarh. Le luci rosse lampeggianti con il simbolo L1 indicano che il contatore sta funzionando in modo efficace e che si ha un consumo regolare di energia elettrica.

Detto questo, il guasto sul contatore potrebbe manifestarsi, per esempio, nel modo seguente:

  • potrebbero comparire alcune luci sul display che non lampeggiano, come dovrebbe accadere, ma rimangono fisse. Una luce rossa fissa segnala un’assenza di consumo di elettricità per un periodo superiore ai 20 minuti;

  • sul display del contatore compaiono un triangolo con la punta rivolta verso il basso e un punto esclamativo: anche in questo caso i due simboli stanno evidenziando l’assenza di corrente elettrica.

Si consiglia di non intervenire mai autonomamente sul contatore elettrico in caso di guasti, ma di rivolgersi sempre o ai numeri verdi indicati in precedenza o, a seconda della circostanza, al proprio elettricista di fiducia.

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Eni luce e gas: Amazon Fire Stick 4k in regalo fino al 27 ottobre

Una nuova promozione attiva solo per pochi giorni: Eni Gas e Luce, da sempre impegnato a soddisfare le richieste dei propri clienti garantendo servizi di altissima qualità, regala agli utenti che scelgono di sottoscrivere una tariffa dual, che prevede l’attivazione simultanea sia di una fornitura di luce sia di una fornitura di gas, l’Amazon Fire Stick 4k. Vediamo nel dettaglio quali sono le offerte luce e gas che rientrano nella promozione, che sarà disponibile soltanto fino al 27 ottobre 2019.

Bollette luce e gas di ottobre: con il mercato libero si risparmiano fino a 309 euro

Con l'inizio del mese di ottobre, ARERA, l'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente, ha annunciato nuovi aumenti sulle fatture di luce (+2.6%) e gas (+3.9%) per i consumi in regime di maggior tutela. Il nuovo rincaro tariffario attivo da poche settimane non fa altro che rendere ancora più conveniente il mercato libero. Come evidenziato dall'ultimo studio di SosTariffe.it, infatti, scegliendo le offerte luce e gas del mercato libero è possibile risparmiare sino a 309 Euro all'anno.