Energia mono in bolletta: come sapere quanta energia si consuma ogni giorno


Le offerte luce mono prevedono una fornitura di energia elettrica il cui costo della materia non varia mai nell’arco dell’intera giornata. A differenza delle tariffe a fasce orarie, questa tipologia è ideale per chi passa gran parte della giornata in casa e non concentra l’utilizzo degli elettrodomestici in un particolare momento.

cambio fornitore luce e gas

Ecco come sapere quanta energia si consuma ogni giorno e scoprire se la vostra tariffa luce sia ancora quella ideale per voi.

Energia mono: come sapere quanta energia si consuma

Il calcolo del consumo energetico di una famiglia può essere effettuato partendo dalla lettura delle bollette. Inoltre è sempre consigliabile anche approfondire con una stima dei consumi che tenga in considerazione il numero di persone presenti nell’abitazione, le loro abitudini e gli elettrodomestici utilizzati.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

1. Sapere quanta energia si consuma con lettura bolletta

Il modo più semplice per sapere quanta energia si consuma ogni giorno è quello di leggere con attenzione i dati riportati sulla vostra bolletta della luce. Per fare questo, naturalmente dovrete sapere come leggere questi documenti che ci vengono inviati ed essere in grado di identificare il significato di tutte le voci elencate. Infatti, nonostante le compagnie di energia elettrica si siano sforzate negli ultimi anni di inviare bollette più semplici da consultare, questi documenti risultano ancora troppo complicati ad un occhio inesperto.

Per sapere quanta energia si utilizza, dovrete in particolare leggere la sezione della vostra bolletta che riporta i dati in riferimento alle letture e ai consumi. Ricordate che l’azienda di fornitura energetica è obbligata a specificare se i consumi si basano su letture effettive oppure su stime previsionali e, quindi, se l’importo è soggetto a conguaglio o meno. Si tratta di un’ottima ragione aggiuntiva per fare sempre attenzione a questi numeri, perché vi danno una chiara indicazione su come, eventualmente, ridurre od ottimizzare i vostri consumi.

All’interno della stessa sezione, troverete quindi:

  • la composizione della spesa per l’energia, che include quella per la materia energia, il trasporto e la gestione del contatore, gli oneri di sistema, tributi;

  • l’analisi dei vostri consumi.

È necessario fare un breve chiarimento rispetto alle informazioni relative alla composizione della spesa per l’energia. La spesa per la materia energia è l’unica voce di costo che viene definita dal fornitore. Si tratta quindi della voce che rappresenta il principale elemento di competizione tra le diverse aziende di fornitura energetica sul mercato. Le spese per il trasporto e la gestione del contatore sono sempre variabili poiché sono correlate all’entità e alla modalità dei vostri consumi. Infine, la parte dedicata a IVA e accise si riferisce alla tassazione applicata sulle forniture.

Tutte le informazioni riportate saranno la base per effettuare un calcolo del consumo energetico che avviene nella vostra casa ogni giorno.

In ogni modo, ricordate che la vostra bolletta contiene molte altre utili informazioni. La prima pagina, ad esempio, contiene tutti i dettagli di contratto e la vostra tipologia di fornitura. Vi troverete:

  • la tipologia cliente, mercato libero o di maggior tutela;

  • i dati personali e della fornitura, ovvero i dettagli anagrafici dell’intestatario dell’utenza e le caratteristiche della fornitura definite dal contratto;

  • le informazioni tecniche, che includono i codici di identificazione della fornitura (POD, nel caso si tratti dell’energia elettrica, PDR, per le bollette del gas);

  • la data di emissione, l’importo e i termini di pagamento entro cui versare l’importo richiesto.

Seguono poi i dati più importanti nel caso in cui vi troviate a dover affrontare un guasto, ovvero tutti i contatti per l’assistenza tecnica.

2. Sapere quanta energia si consuma con calcolo consumi elettrici

Un processo più complesso per sapere quanta energia si consuma è quello di effettuare un calcolo dei consumi tendendo conto delle caratteristiche dell’ambiente domestico. Per farlo occorre considerare:

  • quante persone vivono in casa;

  • quali sono le abitudini di consumo degli inquilini;

  • quanti e quali sono gli elettrodomestici presenti ed utilizzati.

Energia mono e bioraria: quale scegliere

A seguire di un calcolo dei consumi domestici, potrete valutare se la tariffa mono attivata conviene davvero per voi oppure se dovete piuttosto optare per un contratto a fasce orarie. Vediamo qui di seguito le principali regole da seguire per fare una scelta tra le diverse soluzioni presenti sul mercato:

  • la tariffa mono-oraria prevede un costo dell’energia elettrica sempre uguale in ogni momento della giornata. Si tratta dunque della scelta ideale se lavorate da casa, avete una routine irregolare che vi fa stare in casa anche durante i giorni infrasettimanali, oppure se c’è sempre qualcuno in casa che utilizza le forniture;

  • la tariffa a fasce orarie presuppone una differenza di costo a kWh dell’energia relativamente del momento della giornata in cui viene utilizzata. Solitamente trovate questa tariffa con una divisione in due o tre fasce. Le fasce della giornata che consentono di consumare energia a prezzo più contenuto sono quelle della prima mattinata o tarda serata, dal lunedì al venerdì. Si tratta della soluzione giusta per le famiglie che si trovano in casa solo durante la mattina presto oppure alla sera, oltre che nel weekend.

Se state cercando la tariffa migliore per voi, potrà anche capitare di imbattervi in altre tipologie di tariffe. Oltre a quella mono e a fasce orarie, le più comuni sono:

  • la tariffa a prezzo fisso, che indica un contratto di fornitura il cui prezzo della materia prima energia elettrica è bloccato per la durata dell’offerta da voi sottoscritta. Si tratta di una scelta sicura che vi consente di evitare eventuali sorprese a fine mese che possono essere causate dalle fluttuazioni del mercato dell’energia;

  • la tariffa a prezzo variabile o indicizzato presuppone al contrario una tariffa in cui il costo dell’energia elettrica è variabile, in quanto segue le dinamiche del mercato della materia. Se si conoscono adeguatamente gli andamenti dei mercati, questa soluzione può rivelarsi molto conveniente.

Energia mono: come scegliere

Se pensate che le tariffe mono siano la soluzione ideale per i vostri consumi, ricordate che ci sono altri elementi da valutare prima di fare la scelta definitiva e sottoscrivere un nuovo contratto. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarvi a maturare la scelta finale.

1. Verificate i consumi domestici

Così come suggerito nelle sezioni precedenti di questa guida, analizzare i propri consumi è fondamentale per fare la scelta giusta. È ad esempio importante capire quali sono i momenti della giornata in cui si utilizza più energia, la media annua e quali sono le fonti principali di consumo.

2. Valutate tutte le offerte sul mercato

Grazie a strumenti gratuiti e affidabili come il comparatore di SosTariffe.it, sarà facile paragonare nel modo più preciso possibile tutte le proposte a vostra disposizione sul mercato. Durante una valutazione di questo tipo, ricordate di prendere sempre in considerazione i due elementi più importanti: che cosa includono i servizi venduti e il prezzo al kWh. Cercate la cosiddetta Scheda di Confrontabilità per ottenere una veloce panoramica di tutte le caratteristiche essenziali della tariffa.

3. Informatevi su promozioni speciali, incentivi fiscali e bonus

Oltre alle tante e ricorrenti promozioni che le compagnie energetiche attivano nel corso di tutto l’anno, è buona regola tenersi informati in merito agli incentivi e agevolazioni fiscali come il Bonus Luce e il Bonus Gas. Un esempio sono le offerte “green”, con energia che proviene per la maggior parte o esclusivamente da fonti rinnovabili, e che hanno l’obiettivo di stimolare più utenti nel passare ad una fornitura energetica più sostenibile.

Offerte energia mono

In questa sezione vediamo alcuni esempi di tariffe di tipo mono-orario che assicurano un ottimo rapporto tra qualità del servizio e prezzo della materia. Scegliete dunque l’opzione migliore per voi tra le soluzioni di Illumia, Iberdrola e Sorgenia.

1. Luce Super Web di Illumia

La tariffa mono-oraria di Luce Super Web di Illumia vi assicura prezzo bloccato per 12 mesi e 100 kWh di energia in omaggio.

I vantaggi offerti dalla tariffa mono-oraria di Illumia sono:

  • prezzo bloccato per 12 mesi;

  • nessun deposito cauzionale;

  • 100 kWh in omaggio;

  • opzione energia verde.

Per una maggiore attenzione all’ambiente, l’opzione energia verde di Illumia vi garantisce il consumo di sola energia prodotta presso impianti con fonti rinnovabili. Inoltre, potrete acquistare anche un kit di 10 lampadine a LED ad un prezzo promozionale, pagabile in un un’unica tranche oppure a rate, nelle versioni a luce calda, naturale e fredda.

2. Eco Chiara di Iberdrola

Iberdrola è uno dei principali operatori luce e gas sul panorama energetico in Italia. La compagnia si è posizionata nel corso degli ultimi 15 anni come uno tra i gruppi multinazionali più all’avanguardia nel campo della produzione di energia sostenibile. Per questo motivo, Iberdrola è conosciuta per essere molto attenta ai temi della protezione ambientale.

Oltre a questa caratteristica, i principali vantaggi di scegliere la proposta mono-oraria di Iberdrola, Eco Chiara, sono:

  • il prezzo della componente energia segue le condizioni dell’ARERA e si aggiorna ogni trimestre;

  • la fornitura è 100% energia verde, proveniente da fonti rinnovabili;

  • sconto aggiuntivo del 2,5% per ogni servizio aggiuntivo attivato, come la bolletta digitale, la domiciliazione bancaria e Tuttofare, il servizio di assistenza.

3. Next Energy Luce di Sorgenia

Anche Next Energy Luce di Sorgenia è una tariffa di tipo mono-orario. Inoltre, il prezzo è bloccato per 12 mesi. Non è richiesto alcun deposito addizionale all’attivazione.

Scegliere questa tariffa vi garantisce:

  • risparmio, grazie ai prezzi della materia energia sempre in promozione;

  • sostenibilità, la produzione di energia avviene presso impianti 100% green. Inoltre, con il servizio di localizzazione, la compagnia individua l’impianto di produzione più vicino alla vostra casa;

  • servizio digitale, la tariffa è 100% digitale, vi basteranno quindi pochi click dal vostro smartphone oppure tablet per rimanere aggiornati sui consumi medi e tenere sotto controllo i consumi. Inoltre, tutte le fatture sono recapitate via email, limitando quindi lo spreco di carta;

  • semplicità e trasparenza, in merito alle condizioni contrattuali e alle modalità di gestione della propria tariffa.

Opzioni aggiuntive sono anche:

  • Energy Lab, la piattaforma digitale che permette all’intestatario della tariffa di tenere d’occhio e gestire le utenze e i consumi, con suggerimenti periodici volti ad aumentare il risparmio. Costo pari a 2 Euro/mese;

  • Green Life, per scegliere l’impianto specifico da cui acquistare l’energia da fonti produzione rinnovabili. Costo uguale a 2 Euro/mese.

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Niente bonus luce e gas? Ecco come risparmiare con le offerte del momento

La crescita dei contagi da Covid-19 sta avendo effetti importanti sull'intero sistema economico del Paese. Il lockdown per molte attività e la riduzione degli orari per altre mettono in condizioni di difficoltà tante famiglie e tante piccole e medie imprese italiane. Risparmiare ed evitare spese extra diventa, quindi, fondamentale. Per quanto riguarda le bollette di luce e gas non sono previsti bonus. Per risparmiare è necessario affidarsi alle offerte del momento. Ecco come fare.

Alperia luce e gas: le 5 migliori offerte

Una guida per conoscere le migliori promozioni offerte da Alperia ai nuovi clienti che scelgono il libero mercato o che cambiano operatore di luce e gas. Ci sceglie il fornitore altoatesino punta su tariffe ad energia verde e può contribuire a progetti che riducano le emissioni di CO2, ecco come attivare le 5 migliori offerte gas e luce di Alperia di Ottobre