Bolletta Online: i vantaggi del pagamento sul web


In 30 secondi

I vantaggi di richiedere la bolletta online per le utenze luce, gas e Internet: 

  • non rischi di dimenticare le scadenze 
  • puoi approfittare di sconti o promozioni riservate a chi sceglie la bolletta online 
  • il pagamento è più veloce e facile
  • hai un archivio digitale che ti permette di non perdere la documentazione 
  • agevola la sostenibilità ambientale e il rispetto per l'ambiente 

I pagamenti online sono senz’altro tra le novità degli ultimi anni che si sono più affermate nella nostra quotidianità: sicuri, rapidi, precisi, permettono di risolvere in pochi secondi operazioni che prima richiedevano molto più tempo, come ad esempio il pagamento delle bollette della luce, del gas o di altri servizi, come quelli di telefonia fissa o mobile.

I vantaggi della bolletta online

Il vecchio bollettino per il pagamento non è scomparso, ma per molti – che preferiscono non avere la domiciliazione bancaria, o non possono averla – è stato sostituito dalla bolletta online, che in alcuni casi permette anche di risparmiare qualche euro. Vediamo qui di seguito quali sono i principali vantaggi sia della bolletta digitale che del pagamento sul web, e com’è possibile usufruirne per chi non l’ha mai fatto prima d’ora.

La bolletta online per non dimenticarsi le scadenze

Fino a pochi anni fa, la bolletta cartacea arrivava presso il domicilio dell’utente e veniva pagata perlopiù con il bollettino allegato. La procedura di pagamento era non solo piuttosto noiosa, ma anche obbligatoria per chi non saldava direttamente con il proprio conto corrente tramite addebito diretto. In più, la ricezione della bolletta non era sempre sicura, visto che un eventuale ritardo delle Poste nella consegna della fattura, o la sottrazione della stessa da parte di qualcun altro, poteva far sì che l’utente rimanesse ignaro di dover pagare, per poi magari vedersi recapitare avvisi di pagamento con mora e ingiunzioni di pagamento, anche avendo operato in assoluta buona fede.

Il primo vantaggio della bolletta online è quindi la certezza di riceverla sempre via mail, a meno che non finisca nella cartella dello spam per errore, ma oltre alla posta elettronica ci sono diversi altri modi per sapere quando è ora di pagare il bimestre o il mese di fornitura: ad esempio con le notifiche dell’app del nostro fornitore sullo smartphone, o con l’accesso all’area clienti riservata sul sito tramite le credenziali che ci sono state fornite. Non pagare una bolletta infatti è un grosso rischio per l’utente, che si troverà poi a dover provvedere al pagamento gravato degli eventuali interessi di mora.

Offerte Luce in evidenzaOfferte Gas in evidenza

La bolletta online per risparmiare

Scegliendo la bolletta online può essere possibile anche risparmiare un po’, visto che il fornitore ha meno spese da affrontare: spedire una mail con un PDF allegato infatti ha un costo di gran lunga inferiore rispetto all’invio di una bolletta cartacea, tra stampa, busta, spese postali e così via. Per questo non sono infrequenti le offerte dei fornitori che scontano di 1 o 2 euro (in media) la bolletta per chi sceglie la versione digitale.

La bolletta online per fare prima

Un altro indubbio vantaggio dei pagamenti online, con o senza bolletta digitale, è la velocità con cui si può saldare la fattura relativa alle proprie forniture: nel giro di pochi minuti si può accedere alla piattaforma di pagamento, che di solito prevede la possibilità del saldo tramite carta di credito, tramite PayPal o altri metodi diffusi per finalizzare le transazioni in tutta sicurezza. Altre aziende danno la possibilità di pagare scansionando un QR Code con la fotocamera del proprio cellulare, venendo così direttamente indirizzati verso la piattaforma di pagamento.

La bolletta online per archiviare meglio

È cosa nota che le bollette delle proprie forniture vadano conservate per almeno cinque anni, in modo da poter avere la documentazione necessaria per dimostrare il pagamento in caso di eventuali contestazioni da parte del fornitore. Tenere un archivio ordinato delle bollette cartacee dove trovare tutto al volo però non è sempre facile: i classificatori diventano in breve tempo ingombranti, soprattutto tenendo conto quante fatture diverse paghiamo oggi (luce, gas, telefonia mobile, telefonia fissa…), e quando si cerca il documento che ci serve in un determinato momento capita spesso di perdere delle ore, magari senza poi trovarlo. Tutto questo non succede creandosi un archivio digitale con le bollette online: basta salvarle in un’apposita cartella, dare al file un nome che indichi la data a cui è riferito il pagamento e il gioco è fatto.

La bolletta online per rispettare l’ambiente

Non bisogna poi sottovalutare l’importanza della sostenibilità ambientale garantita dalle bollette digitali, visto che non solo non si utilizza carta (e quindi non si tagliano alberi), ma si risparmia anche sul trasporto e sulle relative emissioni di CO2. Va detto che non è a impatto zero nemmeno l’invio di email, visto il consumo dei server, ma si tratta comunque di un saldo positivo, che oltretutto non provoca l’aumento dei rifiuti quando si buttano via le bollette che non servono più e gli involucri con i quali sono state spedite.

Come attivare la bolletta online

Oggi la grande maggioranza degli operatori di luce e gas, oltre a quelli di telefonia, prevede l’utilizzo della bolletta online; di solito è su richiesta, ma ci sono anche promozioni speciali, ad esempio quelle con canoni particolarmente vantaggiosi, che hanno già implicitamente compreso il passaggio alla bolletta online. Di solito sono necessari pochi dati, tra cui il codice fiscale (o la partita IVA per un’utenza commerciale) e il numero cliente, che si trova senza difficoltà nella prima pagina della bolletta cartacea.

Per attivare la bolletta online di solito ci sono diverse modalità:

Area Clienti

Richiesta della bolletta online tramite accesso all’area riservata con e-mail e password

App

È possibile attivare la bolletta online direttamente dall’app per smartphone, se – come ormai accade nella maggior parte dei casi – è prevista dal fornitore, sempre con accesso tramite credenziali (o anche senza, nel caso di fatture per telefonia mobile)

Telefono

Richiesta della bolletta online tramite numero verde

Live chat

Richiesta della bolletta online tramite  servizio di live chat, parlando direttamente con l’assistente digitale

Altri modi

Tra le alternative esistenti per la richiesta della bolletta online ci sono anche le raccomandate e i fax

Come effettuare i pagamenti della bolletta online

Si è visto che una cosa è la bolletta digitale, un’altra i pagamenti digitali, e una cosa non comprende per forza l’altra: si può benissimo pagare la bolletta online con i metodi tradizionali presso un ufficio postale e, viceversa, pagare una bolletta cartacea direttamente sul web.

Molto spesso l’offerta di un risparmio legato all’invio della bolletta online prevede anche l’attivazione della domiciliazione bancaria, che per ovvi motivi i fornitori prediligono rispetto alle altre modalità di pagamento: con un RID direttamente sul conto corrente, infatti, non c’è pericolo che il cliente si dimentichi di non pagare, e se c’è qualche problema dovuto a mancanza di liquidità sul conto il fornitore se ne può accorgere subito.

I pagamenti online sono quasi altrettanto diffusi, anche se a differenza della domiciliazione bancaria richiedono un intervento attivo del cliente per pagare; si accede alla piattaforma di pagamento con le proprie credenziali (spesso cliccando direttamente sulla bolletta da saldare nell’area clienti) e si sceglie come saldare, attraverso carta di credito o debito, via PayPal o altri sistemi di pagamento.

Rimane ancora sempre disponibile il bollettino postale, che si può saldare presso gli uffici postali ma anche i negozi e i punti vendita autorizzati, come i bar, le tabaccherie, i punti SisalPay, o anche presso le banche che prevedono questo servizio.

Alcuni fornitori, infine, prevedono anche il pagamento tramite bonifico bancario su un IBAN indicato nella bolletta, ma si tratta di una modalità molto meno diffusa delle precedenti.

Quanta energia abbiamo consumato in Italia nel 2022? Il nuovo report Terna

Consumi di energia elettrica in flessione in Italia (-1% nel 2022 rispetto al 2021). Stretta soprattutto al Nord. Si contrae anche la domanda delle imprese energivore (-5,4%). Le rinnovabili coprono il 31% dei consumi. La fotografia energetica del 2022 scattata da Terna nel suo report annuale.

Come rateizzare le bollette Eni Plenitude a Febbraio 2023

Bollette luce e gas di famiglie, condomini e piccole imprese rateizzabili nei primi 6 mesi del 2023: ecco come Plenitude aiuta i propri clienti ad affrontare il caro energia a Febbraio 2023.

Fondi PNRR per le ricariche dei veicoli elettrici: le novità di Febbraio 2023

Oltre 21 mila stazioni di ricarica per i veicoli elettrici, nelle superstrade e nei centri urbani italiani, saranno installate in Italia nei prossimi tre anni grazie ai fondi del PNRR. Su SOStariffe.it le ultime novità sul piano del ministero dell’Ambiente e le migliori offerte del Mercato Libero contro il caro bolletta della luce.