Voltura Luce e Gas


Questa operazione consiste nel cambiare l’intestatario del contratto delle forniture attive.

Si tratta di una pratica amministrativa che non comporta alcuna interruzione nei servizi luce e gas, si può richiedere sia tramite i centralini di assistenza che dalle aree personali online.

Per modificare il nome e cognome dell’intestazione della bolletta, quindi del contratto, si devono fornire: codice fiscale, codice POD e PDR – rispettivamente codici di identificazione del contatore energia e di quello gas-, il codice cliente, i documenti relativi alla proprietà o all’affitto dell’immobile, la lettura dei consumi.

Se non si è in possesso dei codici POD e PDR, o del Codice cliente dell’offerta, sono tutte informazioni che possono essere recuperate dalla bolletta o sul profilo online. Sono i dati che permetteranno al gestore dei servizi di identificare con precisione l’abitazione e l’allaccio delle forniture.

In genere le volture vengono richieste quando si acquista o affitta un appartamento, oppure si può procedere nel caso in cui il precedente proprietario sia deceduto e si effettua una voltura verso un erede. I costi di questa operazione sono differenti tra il mercato a Maggior tutela e quello libero.

Per i clienti tutelati è l’authority a fissare l’onere di questo passaggio, la spesa è distribuita tra imposte amministrative, contributi fissi e imposta di bollo. Per i clienti del mercato libero luce l’unica spesa fissa è l’imposta di bollo per la pratica, le altre voci di spesa possono essere fissate dal gestore.

Nel caso di una fornitura gas le spese amministrative dipenderanno dal distributore locale per i clienti del mercato tutelato, mentre per quelli del mercato libero del gas naturale ci saranno da versare i costi amministrativi e quelli per la gestione della pratica che saranno a discrezione del fornitore. I tempi tecnici per effettuare una voltura sono di quattro giorni lavorativi, decorrenti dalla richiesta.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Bonus condizionatore 2021: come ottenerlo senza ristrutturare casa

Il Bonus Condizionatore 2021 è un'importante agevolazione che consente di ottenere una detrazione fiscale, fino al 65% dell'importo speso, sull'installazione di un nuovo impianto di raffreddamento domestico, anche in caso di sostituzione di un impianto già esistente e caratterizzato da un consumo energetico maggiore. Per accedere al Bonus Condizionatore 2021 non è necessario effettuare ulteriori investimenti in quanto l'agevolazione viene concessa anche senza ristrutturare casa grazie alla normativa prevista dall'Ecobonus 2021. In base alla tipologia di intervento realizzata in casa sarà possibile ottenere una detrazione fiscale del 50% o del 65%.

Quali sono le detrazioni fiscali 2021 per condizionatori?

Con l'estate oramai alle porte, si avvicinano le giornate di caldo intenso e diventa necessario accendere il condizionatori. Chi non ha ancora questo tipo di elettrodomestico, oppure ha la necessità di sostituirlo per puntare su di una soluzione più moderna ed efficiente, potrà contare sulle detrazioni fiscali per condizionatori disponibili per il 2021. A disposizione dei contribuenti italiani, infatti, ci sono svariate opzioni su cui puntare per ammortizzare la spesa per l'acquisto di uno o più condizionatori. Vediamo tutti i dettagli.