Come fare autolettura gas

Sapere come fare autolettura gas consente ai consumatori di evitare bollette troppo salate, soprattutto per i consumi dei mesi invernali che ovviamente sono superiori a quello del resto dell’anno. La procedura è molto semplice, e comunicare la lettura del gas ai gestori consente di avere una bolletta sempre in linea con i reali consumi. Ecco come fare la lettura del contatore del gas naturale.

come fare autolettura gas
Tenere sotto controllo i propri consumi ed inviare l'autolettura alle compagnie consente di tagliare le bollette

Il consumo di gas, come accade con quello dell’elettricità, viene monitorato in tempo reale e costante tramite i contatori installati nelle abitazioni dei consumatori, che consentono quindi conteggiare immediatamente i consumi per calcolare la bolletta. Sapere come fare autolettura gas è uno strumento in più per controllare i propri costi.

Molte compagnie fornitrici di gas, in effetti, consentono l’autolettura del contatore da parte del cliente, offrendo loro un risparmio reale in quanto si evitano possibili errori derivanti dalla trasmissione errata del meccanismo. D’altronde, con l’autolettura le compagnie risparmiano i costi derivanti della lettura del gas, che fino a non molti anni fa veniva effettuata con personale apposito sul territorio, e quindi adesso possono offrire ai consumatori prezzi più leggeri per le forniture.

Leggere e comunicare autonomamente i propri consumi di gas rimane però un’azione volontaria: se le compagnie fornitrici di gas (o luce) non leggono i contatori né ricevono alcuna informazione di autolettura da parte dei clienti, proverranno ad effettuare il tradizionale conguaglio a fine anno, mentre durante l’anno fattureranno a seconda dei consumi stimati  (quelli presunti determinati in funzioni di fatturazioni precedenti nel caso in cui non siano disponibili letture o autoletture).

Per maggiori informazioni al riguardo consigliamo la lettura del nostro articolo approfondito sui Conguaglio, consumi effettivi e rilevati.

D’altronde, le società vogliono incoraggiare i propri clienti ad inviare i dati della lettura del contatore del gas. Per questo motivo, spesso prevedono diversi vantaggi per chi effettua questa operazione, come sconti riservati o punti bonus che concorrono al monte punti della bolletta, assicurando al consumatore dei vantaggi con servizi convenzionati o nelle bollette successive.
Ecco la nuova tariffa gas di eni

Quando fare l’autolettura gas?

L’autolettura avviene sulla base di scadenze temporali ben definite che variano in base alla classe si consumi, e che vengono specificate in bolletta. Le classificazioni più diffuse sono quelle a scadenza annuale per utenti con consumi fino a 500mc/annui, semestrale per utenti tra 500 e 5000 mc/annui e almeno a cadenza mensile per utenti con consumi superiori.

Il periodo utile per comunicare la lettura, quindi, viene indicato nella prima pagina della bolletta.

Come si fa la lettura del contatore del gas?

L’utente che ha scelto di avvalersi di questa tipologia di servizio deve leggere sul contatore la stringa numerica che si riferisce ai suoi consumi e comunicarla attraverso i canali messi a disposizione dal fornitore.

In particolare, bisogna prendere nota del proprio numero cliente (che solitamente si trova in alto a destra nella prima pagina della bolletta) e del valore della lettura sul proprio contatore gas.

Il contatore del gas possiede una finestra divisa in due parti, a sfondo nero e a sfondo rosso; considerando che la cifra con lo sfondo rosso è relativa ai decimali e che non è importante in termini di spesa, per fare l’autolettura gas sarà sufficiente registrare il numero con lo sfondo nero.

Quindi, per l’autolettura gas bisognerà comunicare le cifre su sfondo nero, e solo i numeri prima della virgola.

Inviare quest’informazione, poi, è molto semplice e si effettua nel giro di pochi minuti. La forma più tradizionale di comunicare i dati è chiamare direttamente al numero verde messo a disposizione dal fornitore per quest’operazione, che si trova sulla bolletta. In alternativa, alcune società mettono a disposizione dei clienti dei servizi online personalizzati per la lettura del gas.

Ad esempio, con Enel Energia è possibile inviare un SMS al numero 3202043860 digitando il proprio numero cliente e il valore della lettura, oppure chiamare il numero gratuito 800 900 837. In alternativa si può scaricare l’applicazione “Enel Energia” per smartphone e tablet, da dove si può inviare i dati della lettura (tra molte altre funzioni) o infine visitare il sito enelenergia.it e accedere al servizio di autolettura con le proprie credenziali.
Scopri le proposte Enel per il gas

Nuovi contatori gas

Nel 2014 è stato avviato il piano di installazione dei nuovi contatore elettronici per il gas, il cui ha diverse scadenze a seconda del contatore e della dimensione del distributore. Durante la scorsa estate, ad esempio, circa 600mila utenti hanno ricevuto una lettera da parte di società di distribuzione del gas per la sostituzione dei vecchi contatori del gas.

L’operazione non prevede costi per i clienti, e sono state stabilite diverse scadenze; ad esempio entro il 31 dicembre del 2014 dovrebbero essere stati sostituiti il 15% dei contatori con portata G10 (che includono anche i condomini) e il 3% dei contatori G6 o di portata inferiore (utenze domestiche).

Al riguardo Federconsumatori avverte: “Le famiglie devono essere informate almeno tre mesi prima e la data di esecuzione della sostituzione del contatore nell’abitazione deve essere comunicata con almeno 10 giorni solari di anticipo. L’operazione richiederà mediamente due ore e agli utenti e devono essere fornite le informazioni sulle funzioni del display che consentano la visualizzazione di data e ora, la totalizzazione dei consumi (complessiva e per fascia multioraria), la registrazione dei consumi su base giornaliera e degli ultimi 70 giorni e la garanzia sul salvataggio dei dati e sicurezza”.

L’associazione ricorda, inoltre, che se l’utente ha dei dubbi sul funzionamento del contatore del gas che è stato sostituito può, entro 15 giorni dalla data di sostituzione, richiedere al proprio fornitore una verifica metrologica.

Infine, sapere come fare autolettura gas offre uno strumento in più per valutare eventuali offerte gas riservate, che si possono anche trovare grazie al comparatore di SosTariffe.it, così come individuare immediatamente alcune anomalie di funzionamento e misurazione.
Confronto Tariffe Gas

Commenti Facebook: