Come ricaricare Iliad?


Le SIM Iliad, disponibili al costo di 9,99 euro da pagare al momento nell’acquisto, ovvero quando si attiva una delle offerte dell’operatore di telefonia mobile, possono essere ricaricate secondo modalità differenti.

iliad come controllare credito residuo

In questa guida sarà illustrato tutto quello che c’è da sapere su come ricaricare Iliad.

Le modalità di ricarica Iliad

I clienti che hanno scelto di aderire a una delle promozioni proposte da Iliad, potranno ricaricare la propria SIM in 5 modi differenti.

In particolare, avranno la possibilità di:

  • recarsi presso i punti vendita Lottomatica;
  • recarsi presso i punti vendita Sisal;
  • andare in edicola;
  • individuare uno store Iliad, un Iliad corner o qualsiasi altro luogo nel quale sia stata collocata una SIMBox;
  • ricaricare la SIM direttamente online, sul sito ufficiale dell’operatore, tramite l’utilizzo di una carta di pagamento.

Iliad propone tagli di ricarica da 5,10, 15, 20, 30 o 50 euro. Nel caso dei punti vendita Lottomatica e Sisal e delle edicole, sarà sufficiente individuare quello più vicino alla propria abitazione e comunicare all’esercente il proprio numero di telefono.

Come funziona la ricarica online

La ricarica Iliad online rappresenta uno dei metodi più veloci e sicuri per ricaricare il proprio credito residuo: chi sceglie questa modalità di ricarica, dovrà accedere alla propria area personale del sito web iliad.it, in modo specifico alla sezione I Miei Dati Personali.

I clienti Iliad che hanno acquistato una nuova SIM online, oppure tramite l’utilizzo di una SIMBox, avranno all’attivo la ricarica automatica, in quanto al momento della sottoscrizione è stata richiesta una carta di pagamento per finalizzare l’acquisto. Quest’ultima sarà quella sulla quale sarà addebitato il pagamento automatico della ricarica Iliad, che avverrà su base mensile.

Come rendere automatica la ricarica online

La ricarica Iliad può essere resa automatica non solo al momento della sottoscrizione, ma anche successivamente. In particolare, potranno essere indicati i seguenti 3 metodi di pagamento:

  • addebito su carta, che potrà essere sia una carta di credito sia una prepagata con IBAN, appartenente ai circuiti VISA e MasterCard;
  • addebito diretto sul proprio conto corrente: per procedere con questa modalità, si dovrà indicare il proprio IBAN;
  • l’opzione pagamento manuale in base alla quale di volta in volta l’utente potrà scegliere se pagare online tramite carta di credito o di debito, oppure tramite le altre modalità previste.

Attualmente non è, invece, ancora possibile effettuare una ricarica online tramite i servizi di online banking, ma è certo che nel prossimo futuro Iliad permetta di aggiungere anche questa possibilità ulteriore.

Cosa sono le SIMBox

Iliad si differenza dagli altri operatori di telefonia mobile anche perché ha introdotto sul territorio nazionale i totem per le SIM, chiamati SIMBox, che si basano sulla nascita di un sistema di distribuzione che vuole fare a meno dei negozi specializzati.

Le SIMXbox sono state dunque dislocate su tutto il territorio nazionale: sono dotate di un sistema che è in grado di connettersi a Internet grazie alla rete Iliad. Non accetta i pagamenti in contanti, ma è possibile pagare soltanto tramite carte di debito o carte di credito.

Per posizionare il totem da qualche parte, sarà sufficiente disporre di una presa di alimentazione. Le SIM che si trovano all’interno del totem dovranno essere attivate: sarà possibile acquistare sia una nuova SIM sia una SIM derivante da un’operazione di portabilità (che consiste nel passare a Iliad mantenendo il numero che si aveva con un altro operatore telefonico).

Come sono fatti i totem SIMBox

Ogni SIMBox è composto da 3 macro-sezioni:

  • lo schermo touch;
  • il sistema di pagamento dotato di lettore di card, tastiera fisica e lettore che accetta sia le carte con PIN sia quelle senza PIN;
  • la telecamera.

In basso è presente un sistema di scansione che ha la funzione di fotografare i documenti di identità. Il sistema di acquisizione delle carte di credito o debito è collocato nella parte destra. Sotto al sistema di lettura ottica dei documenti, è presente l’area destinata all’erogazione della SIM. Si potrà scegliere la portabilità del proprio numero di telefono, oppure di attivare una SIM del tutto nuova.

Come utilizzare il totem SIMBox

Le varie operazioni che si possono effettuare presso un totem SIMBox, tra le quali rientra anche la ricarica telefonica, dovranno essere effettuate in autonomia dell’utente. Sul display del totem saranno comunque presenti delle istruzioni video, nelle quali sarà illustrato il funzionamento del dispositivo.

L’utente dovrà inserire i propri dati anagrafici e in seguito:

  • scansionare il documento di identità, utilizzando la cam del sistema;
  • registrare una dichiarazione video asincrona che servirà per dichiarare la propria volontà di abbonarsi e sarà utilizzata al posto della classica firma.

Il sistema del SIMBox procederà con la verifica dei dati che sono stati inseriti e stamperà la SIM. Le modalità di riconoscimento della propria identità dovranno avvenire nel rispetto dell’articolo 55 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche.

Potrebbe, comunque, essere presente anche un operatore che supporta i clienti nell’utilizzo del totem, un po’ come avviene alle casse automatiche dei supermercati. L’acquisto della SIM Iliad per mezzo di una SIMBox prevede anche l’attivazione della ricarica mensile automatica.

In pratica, la carta di pagamento utilizzata per comprare la SIM diventerà la stessa sulla quale saranno addebitati i costi di ricarica ogni mese, senza che l’utente debba compiere operazioni aggiuntive.

Attivare una nuova SIM Iliad

Oggi l’azienda francese Iliad, che ha fatto il suo ingresso nel nostro Paese nel 2016, è in grado di coprire il 99% di tutto il territorio nazionale. Le sue SIM permettono di navigare con la rete 4G/4G+:

  • alla velocità massima di 390 Mbps in download;
  • alla velocità massima di 50 Mbps in upload.

Le SIM Iliad potranno essere attivate dal vivo, ovvero recandosi presso uno dei corner Store Iliad che sono presenti su tutto il territorio nazionale, oppure online, tramite il sito ufficiale dell’operatore, sul quale sarà possibile pagare tramite una carta di pagamento.

L’attivazione online potrà essere effettuata sia su un nuovo numero, sia in portabilità, ovvero mantenendo il numero che si aveva con vecchio operatore: Iliad, infatti, permette di attivare le sue promozioni senza operare distinzioni.

La fase di sottoscrizione online comporta l’inserimento dei dati anagrafici, di quelli di pagamento e dell’indirizzo presso il quale sarà recapitata la propria SIM. Nel caso in cui si volesse effettuare la portabilità del vecchio numero, si dovrà inserire anche il numero seriale della SIM, che di solito si trova sulla card in cui sono contenuti anche i codici PIN e PUK.

Nel caso in cui non si dovesse più trovare tale card, esistono delle applicazioni gratuite che permettono di recuperare il codice seriale associato al proprio numero. Dopo aver completato le operazioni richieste e finalizzato il pagamento online, la SIM sarà spedita gratuitamente presso il proprio domicilio: nel momento in cui la portabilità del vecchio numero sarà effettiva, si riceverà una mail.

Verificare la copertura Iliad prima di attivare una SIM

Iliad è stato in grado nel giro di pochissimo anni di fare passi da gigante, arrivando a garantire una copertura quasi totale in tutto il Paese. Tuttavia, com’è buona prassi, prima di attivare qualsiasi promozione si consiglia di verificare la copertura dell’operatore.

In genere, i soggetti più svantaggiati sotto questo punto di vista sono quelli che abitano nelle zone più remote e isolate del Paese, che non sono ancora state raggiunte dalle reti di ultima generazione, sebbene la copertura Iliad dovrebbe comunque essere presente, quantomeno quella della rete 3G.

In più, nelle pochissime aree non raggiunte dalla tecnologia 4G+, funzionerà sicuramente la rete 2G, che però purtroppo permette soltanto di garantire le telefonate e l’invio di SMS, ma non la trasmissione di dati (quindi la connessione a Internet).

Verifica della copertura Iliad: cosa ricordare

Nel momento in cui si vorrà effettuare una verifica della copertura di Iliad, si dovrà fare riferimento alla sezione dedicata presente sul sito dell’operatore, dove è presente una mappa interattiva che permette di conoscere:

  • la disponibilità del servizio 4G/4G+;
  • la disponibilità del servizio 3G;
  • la disponibilità del servizio 2G.

A questo si può aggiungere anche il fatto che il nuovo operatore ha acquistato alcuni impianti e antenne che sono stati resi disponibili dalla nascita di WINDTRE. In attesa di costruire nuove infrastrutture di rete, si appoggia alle reti WINDTRE per raggiungere gli utenti non coperti delle antenne Iliad.

Cosa significa tutto questo? Che per verificare la copertura Iliad si può fare riferimento anche al segnale e alla potenza dalla rete WINDTRE. Se il segnale delle due società è presente nella stessa area, sarà praticamente impossibile che Iliad non funzioni. In più, le prestazioni della sua rete dovrebbero essere le stesse, o comunque molto simili, a quelle della rete WINDTRE.

Come ricaricare Iliad in sintesi

Fin dall’esordio nel nostro Paese, Iliad punta a farsi conoscere per la trasparenza delle sue offerte e per la semplicità che le caratterizza. Semplicità che parte dalle modalità di ricarica, che attualmente sono 5.

Iliad può essere ricaricata online, oppure dal vivo, presso uno dei tanti store o corner dislocati in tutta Italia e all’interno di quali si trovano i totem SIMBox (ricordiamo che questi ultimi sono presenti anche all’estero dei punti vendita ufficiali Iliad: per esempio, capita spesso di trovarli all’interno dei centri commerciali).

La ricarica Iliad può poi essere effettuata in edicola o presso i punti vendita autorizzati Sisal o Lottomatica. In questo caso, basterà fornire il proprio numero di telefono e indicare il taglio di ricarica.

La ricarica online può anche diventare una ricarica di tipo automatico, che permetterà di non dover pensare ogni mese a mettere nuovamente credito sulla propria SIM: l’addebito automatico sarà possibile sia su carta di credito o di debito, sia sul proprio conto corrente.

Per quanto riguarda le peculiarità delle promozioni Iliad, si tratta di offerte pensate per target ben precisi. La migliore proposta tra quelle in circolazione è Iliad Giga 50, la quale ha un costo di 7,99 euro al mese e comprende un bundle di minuti e messaggi (anche verso l’estero) e di Internet sulla rete 4G/4G+.

A questa tariffa se ne aggiungono altre due: Iliad Voce, che ha un costo di 4,99 euro al mese ed è dedicata a chi è interessato alle chiamate e non a Internet da mobile, e Iliad Flash 70, una proposta di tipo 5G tutto compreso, che comprende 70 Giga di Internet, minuti e messaggi illimitati, e un pacchetto a parte da poter utilizzare anche in roaming.

Le 10 migliori offerte di telefonia mobile per chi cambia operatore marzo 2021

Scopri le 10 migliori offerte telefonia mobile disponibili a marzo. Nel selezionarle abbiamo considerato anche eventuali vincoli, copertura e servizi inclusi

Iliad conferma il lancio futuro delle eSIM

Dopo il lancio del 5G, avvenuto lo scorso mese di dicembre 2020, ed il futuro debutto nel mercato di telefonia fissa, con le prime offerte fibra ottica, Iliad non ha intenzione di fermarsi. L'operatore, oramai un riferimento assoluto del settore di telefonia mobile italiano con circa 7 milioni di clienti, prepara un'altra novità. Nel corso dell'anno, infatti, Iliad lancerà anche le eSIM. Ecco le ultime novità sulla questione.

Le 5 tariffe per telefonia mobile più convenienti di Marzo 2021

Per risparmiare sulla tariffa per lo smartphone senza rinunciare ad un pacchetto completo di minuti, SMS e GB è necessario individuare le tariffe più convenienti del momento. A marzo 2021 sono disponibili sul mercato di telefonia mobile diverse soluzioni che, a meno di 10 euro al mese, mettono a disposizione tutto ciò di cui si ha bisogno per sfruttare al massimo il proprio smartphone. Ecco le 5 tariffe di telefonia mobile più convenienti di marzo 2021 e come fare ad attivarle.