Copertura, quale operatore telefonico è migliore?


Gli utenti spesso sottovalutano l’importanza della copertura offerta dal proprio operatore di telefonia mobile.

Non è raro che anche i grandi provider siano colpiti da disservizi e problemi con il segnale. Ecco la classifica dei gestori telefonici in termini di copertura

La copertura è uno dei fattori più importanti nella scelta dell’operatore di telefonia mobile a cui affidarsi ma che viene spesso sottovalutato dagli utenti.

Molti sono allettati dalle offerte super convenienti proposte da alcuni gestori, ricche di servizi e con costi decisamente bassi rispetto a ciò che eravamo abituati fino a pochi anni fa, ma poi si lamentano perché il proprio telefono non ha abbastanza segnale.

Coloro che hanno qualche anno in più sicuramente ricorderanno i tempi in cui era necessario vagare per la casa o all’aperto alla ricerca della linea anche nei grandi centri urbani e soprattutto il fastidio che questa pratica comportava.

Oggi la situazione è nettamente migliorata grazie a tecnologie più efficienti. Le antenne degli smartphone sono diventate più potenti così come i sistemi di trasmissione a disposizione degli operatori. L’avvento del 4G ha poi cambiato tutto.

Ora effettuare una chiamata potendo sentire ogni parola e senza il timore che la conversazione cada da un momento all’altro non è più problema. Lo stesso vale anche per la navigazione su Internet.

Oggi accediamo alla rete in ogni momento e praticamente in qualsiasi luogo, anche il più sperduto. Non bisogna poi dimenticare che il prossimo debutto del 5G rivoluzionerà l’intero settore della telefonia.

Il nuovo standard di comunicazione permetterà di navigare sul web a velocità incredibili (fino a 1 Gigabit al secondo anche con molte connessioni simultanee) e avrà un impatto anche sullo sviluppo delle smart cities, l’industria e persino l’automotive.

Detto questo non è comunque raro che la copertura promessa dagli operatori non sia effettivamente quella dichiarata.

I casi di disservizio 

Saltuariamente, tuttavia, si possono registrare numerosi casi di disservizi che hanno riguardato gestori molto diversi tra loro in termini di tecnologie.

Il problema riguarda non solo i provider di minor peso sul mercato ma anche colossi come Tim, Wind, Tre e Vodafone.

Alcuni utenti possono arrivare a segnalare casi in cui le “tacche” spariscono ed è impossibile navigare su Internet spostandosi appena di qualche chilometro dalle città o in condizioni maltempo.

Fortunatamente tutti gli operatori permettono agli utenti di avere informazioni precise sulla copertura. Sui siti web delle principali aziende di telefonia è infatti presente un’apposita sezione in cui è possibile verificare se il proprio comune o anche indirizzo di residenza è raggiungibile dalle diverse tecnologie di trasmissione di dati mobile (2G, 3G, 4G, 4G+, 4.5G).

Solitamente la copertura viene rappresentata graficamente su una mappa interattiva che viene costantemente aggiornata ogni volta che il servizio viene potenziato.

Di seguito descriveremo la copertura offerta dai maggiori operatori di telefonia mobile per scoprire quali sono i migliori sotto questo aspetto.

Tim

Tim è senza ombra di dubbio uno dei migliori operatori in termini di copertura a livello nazionale e a dirlo sono i dati forniti da diversi analisti. Oltre alla capillarità, il secondo punto di forza del provider è l’elevata velocità di connessione.

Tim è inoltre all’avanguardia nel campo del 5G in quanto non solo ha messo le mani sulle giuste frequenze ma ha anche ha già avviato diverse sperimentazioni come il test di guida remota a Torino e la copertura della nuova rete durante il Festival di San Remo 2019. Le sue prime offerte consumer per il 5G potrebbero già arrivare durante la prossima estate 2019.

Per conoscere la capacità di copertura di Tim è sufficiente recarsi sul sito del provider alla sezione "Verifica Copertura". 

Vodafone

Vodafone come Tim offre un eccellente servizio in termini di copertura e infatti gli enti specializzati nell’analisi del segnale telefonico per dispositivi mobili lo hanno spesso premiato con la prima posizione tra tutti gli operatori italiani sia in termini di diffusione che di velocità.

Il provider brtiannico sta inoltre continuando l’opera di espansione della connettività 4.5G, che oggi è raggiungibile da più del 60% degli utenti sparsi per il Paese.

Vodafone sta lavorando bene sul fronte 5G attraverso l’acquisto delle frequenze ottimali per diffonderlo e le sperimentazioni avviate in grandi città come Milano. Anche il provider in rosso dovrebbe lanciare le sue prime offerte 5G la prossima estate.

WindTre

Wind e Tre, diventate un’unica azienda dopo la fusione pur restando separate come marchi sul mercato, affermano di poter raggiungere il 98,1% della popolazioni in 4G.

Entrambi gli operatori però negli anni sono stati spesso accusati di non fornire un’adeguata copertura anche a breve distanza dalle città.

WindTre ha comunque inaugurato da qualche mese la sua SUPER Rete 4.5, che consente di navigare fino a 1 Gigabit al secondo nelle province di Monza e Brianza, Milano, Verbano Cusio Ossola, Varese, Novara, Biella, Vercelli, Asti, Alessandria, Pisa, Prato, Terni, Caserta, Carbonia Iglesias, Enna, Caltanissetta, Agrigento, Ragusa, Siracusa, Cosenza, Crotone, Vibo Valentia, Catanzaro, Bari, Brindisi, Barletta Andria Trani, Rimini, Macerata, Fermo, Ascoli Piceno, Teramo, Bologna, Modena, Padova, Trieste e Venezia.

Per conoscere la capacità di copertura di Tre basta aprire il sito del provider è recarsi nella sezione "copertura" sotto l'area "prodotti e servizi".  Anche Wind, nel proprio sito, presenta la sezione "copertura" per controllare tutte le zone raggiunte dal segnale. 

Iliad

Iliad al momento della fusione tra Wind e Tre ha acquistato dal primo l’infrastruttura di rete per erogare i suoi servizi.

L’azienda francese è quindi un MVNO (Mobile Virtual Network Operator) atipico in quanto si affida solo in parte ad altri per diffondere il suo segnale.

Il provider low cost sostiene di offrire una copertura quasi totale del territorio italiano, soprattutto parlando di 2G e 3G, ma ci sono delle evidenti lacune per il 4G. Alcune zone della Sardegna e dei territori interni alla penisola non presentano una copertura sufficiente.

Iliad non si è ancora particolarmente esposta sul fronte 5G ma nel frattempo continua a lavorare alla costruzione di una sua rete proprietaria e sono arrivate segnalazioni di antenne già abilitate alla trasmissione dati in alcuni grandi città.

Sul fronte 5G Iliad non si è ancora esposta particolarmente ma le antenne proprietarie di nuova installazione sono già abilitate alla trasmissione dati. L’azienda francese è comunque tra quelle che ha messo in luce maggiori problemi a livello di segnale.

Per conoscere la capacità di copertura di Iliad, anche in questo caso, è utile visitare il sito dell'operatore alla sezione "Copertura". 

Kena Mobile

Kena Mobile utilizza l’infrastruttura di rete di Tim per erogare i suoi servizi di telefonia e per questo è dotata di una tecnologia tra le più efficienti in Italia.

L’operatore low cost afferma di raggiungere il 99% del territorio nazionale pari a 7.458 comuni su 7.851 in 4G. La percentuale scende al 96% in 3G e risale al 99,8% in 2G. Inoltre, la velocità di risposta della rete e di trasmissioni dai è di soli 37.7 ms.

L’unico limite per gli utenti di Kena è quello di poter navigare in 4G alla velocità massima di 30 Mbps in download. Il 4G+ o 4.5G non sono al momento ancora disponibili.

Per conoscere la capacità di copertura di Kena Mobile il sito prevede una sezione "copertura" che ripropone la copertura di TIM. 

ho. Mobile

ho. Mobile è l’operatore low cost di Vodafone e quindi sfrutta l’infrastruttura di rete dell’operatore britannico.

Il provider afferma di poter raggiungere il 99% della popolazione in Italia, di cui il 98% con la rete 4G Basic.

Come per Kena anche gli utenti di ho. possono navigare alla velocità massima di 30 Mbps in download e upload.

Per conoscere la capacità di copertura di ho è consultabile sul sito del provider l'area "copertura". 

La classifica degli operatori per copertura

Per avere una panoramica più completa e precisa della copertura offerta dai vari operatori la scelta migliore è quella di affidarsi ai dati di aziende come OpenSignal.

Il suo ultimo report si basa sulle oltre 1 miliardo di misurazioni, eseguite su oltre 339mila dispositivi diversi, raccolte dal 1 gennaio al 31 marzo 2019.

OpenSignal si è concentrata su 5 fattori:

  • Velocità e qualità dello streaming audio e video

  • Livello di latenza

  • Velocità in download e upload sotto copertura in 4G

  • Velocità in download e upload sotto copertura in 3G

I dati hanno permesso di dire che solo Vodafone e Tim offrono un servizio davvero efficiente in termini di copertura e che il secondo è leggermente superiore al primo. Tutti gli altri si attestano su livelli più o meno simili.

L’operatore britannico ha comunque voluto sottolineare come nelle misurazioni di OpenSignal siano state considerate anche le prestazioni di ho. Mobile, che ha un limite imposto dalla casa madre sulle prestazioni della rete (30 Mbps).

Ciò avrebbe influito negativamente sul suo risultato. Tim e Kena invece sarebbero state misurate come entità diverse.

OpenSignal è andata anche più fondo nella sua analisi scoprendo alcuni aspetti interessanti concentrandosi sulle città di Bologna, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma e Torino.

Wind è particolarmente efficiente nel capoluogo emiliano, in cui offre prestazioni alla pari di Vodafone in termini di copertura 4G e velocità di upload. A Milano invece le prestazioni dei vari operatori sono più livellate rispetto al resto d’Italia.

Gli utenti meneghini di Vodafone, Wind e Tim hanno quindi una disponibilità di 4G sostanzialmente simile tra loro. Evidentemente Milano viene considerata molto importante dalle aziende delle telefonia mobile.

Le migliori offerte di telefonia mobile fino a domenica 8 dicembre

Offerte telefoniche mobile: quali sono le tariffe telefonia mobile più convenienti? Te ne suggeriamo alcune che ti consigliamo di attivare entro domenica 8 dicembre: avrai a disposizione qualche giorno per pensarci e procedere con la loro attivazione. Scopri di più sui costi, considerando che la maggior parte delle tariffe sono tutte sotto i 10 euro di spesa mensile.

Passa a Vodafone da Tim, Wind e Tre: le offerte di dicembre 2019

Passare a Vodafone è più conveniente questo dicembre. Le nuove tariffe Infinto, ad esempio, offrono Giga illimitati per navigare e utilizzare le app in mobilità. Scopri i vantaggi di passare al gestore britannico da parte dei clienti di Tim, Wind e Tre

Attiva PosteMobile entro domenica: offerta con minuti illimitati e 10 giga a 4,99 euro

Solo fino all'8 Dicembre sarà possibile riattivare uno dei piani di Postemobile più conveniente e popolare: Creami WOW Weekend. Ecco quanti minuti, sms e Giga sono compresi nel piano a meno di 5 euro al mese dell'operatore