MP3


Il termine MP3 (sigla che fa riferimento al nome completo Moving Picture Expert Group-1/2 Audio Layer 3) è un particolare algoritmo di compressione audio sviluppato dal gruppo MPEG. Tale algoritmo consente di memorizzare un suono riducendo la quantità dei dati richiesti sul supporto di memoria.

Si tratta di un algoritmo di tipo “lossy”, ovvero di un algoritmo che comporta la perdita di parte dell’informazione originale durante la procedura di compressione del file garantendo, però, la possibilità di una riproduzione fedele alla versione originale.

Lo sviluppo dell’algoritmo MP3 risale agli anni 80 con le prime applicazioni già disponibili nel corso del decennio successivo. Questo particolare sistema di compressione dei file audio ha contribuito alla diffusione, su scala internazionale, dei file musicali (distribuiti anche in modo illegale). Grazie alla compressione, infatti, era possibile ridurre il “peso” di un file audio con una limitata perdita della qualità audio.

Con connessioni Internet casa ancora molto lontane dalle prestazioni garantite dalla fibra ottica moderna, la riduzione del peso dei file audio permetteva un download decisamente più rapido. I file MP3, quindi, sono diventati, tra la fine degli anni 90 e l’inizio degli anni 2000 uno strumento ideale per la distribuzione digitale della musica.

Nel giro di pochi anni, il mercato di dispositivi elettronici dedicati alla musica, grazie all’avvento dei file MP3, registrò il debutto di un gran numero di dispositivi in grado di leggere e riprodurre questo particolare formato compresso. I lettori MP3, negli anni passati e prima dell’avvento della musica in streaming, erano gli strumenti più diffusi per ascoltare musica in versione digitale.

Oggi, per via del notevole aumento della velocità delle connessioni e della possibilità di accedere alla musica tramite Internet, senza la necessità di scaricare i singoli file, il formato MP3 ha registrato una netta riduzione della sua diffusione pur rappresentando ancora un formato di riferimento per l’archiviazione di file audio.

Esiste l'app di Iliad per iPhone?

L'app Iliad iPhone non è serve in quanto per agire sulla linea basta accedere all'Area Personale sul sito. Ecco come accevervi e le funzioni in essa integrate

Vodafone smartphone a rate: le offerte di Giugno 2021

Con le offerte Vodafone smartphone a rate si può acquistare un telefono a prezzi convenienti. In più, ci sono tanti servizi per la protezione del dispositivo

5G in Italia: la velocità è ancora limitata ma le offerte sono sempre più convenienti

Il 5G in Italia sta registrando una diffusione molto rapida. Dalla fine del 2020, infatti, tutti gli operatori MNO (TIM, Vodafone, WINDTRE e Iliad) possono contare su di una rete 5G proprietaria per consentire agli utenti la possibilità di sfruttare la nuova generazione di reti mobili. Il nuovo report di Open Signal conferma, però, che la velocità delle reti 5G in Italia è ancora limitata. Nel frattempo, però, i costi per l'accesso al 5G sono contenuti e le offerte per l'accesso alla nuova rete non mancano di certo.