Pagamento bollette Enel Energia: modalità, tempi e costi


Qualche anno fa il bollettino era di gran lunga la modalità più utilizzata per pagare le proprie utenze, sia dell’energia elettrica che del gas. Oggi, invece, il miglioramento del servizio e l’avvento del mercato libero hanno permesso a milioni di persone di saldare le fatture nel modo preferito, sia di persona (recandosi fisicamente presso gli sportelli, ad esempio quelli di Posta Italiana) sia standosene comodamente a casa, affidandosi al proprio home banking, alle app oppure alla comodità del RID.

tariffe luce e gas a confronto

Anche Enel Energia mette a disposizione dei suoi clienti diverse possibilità per non rimanere indietro coi pagamenti. Da ricordare, naturalmente, che la bolletta va pagata entro la data di scadenza: la si può trovare nella prima pagina della bolletta cartacea o del relativo PDF, sotto la voce Totale da pagare, insieme all’importo.

Come fare per pagare la bolletta di Enel Energia

Le modalità di pagamento previste da Enel Energia sono le seguenti:

  • Addebito diretto o RID/SSD

  • Lottomatica Servizi o Sisal Pay

  • Punti vendita Coop abilitati

  • Bonifico bancario

  • CityPoste Payment e PayTipper

  • Servizio CBill

  • Sul sito di Enel Energia

  • Presso alcuni sportelli bancari (Monte dei Paschi di Siena)

  • Con Postamat

  • Presso Poste Italiane

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Come funziona l’addebito diretto

L’addebito diretto, in particolare, è la soluzione consigliata dal fornitore, perché è vantaggiosa non solo per Enel Energia ma anche per il cliente. Infatti, con l’addebito diretto viene restituito l’eventuale deposito cauzionale, se versato (comprensivo anche degli interessi); non si devono fare file per il pagamento; si risparmiano le commissioni; non è più necessario ricordarsi la scadenza; l’addebito avviene nel giorno esatto della scadenza sul conto corrente.

Per attivare l’addebito diretto, ovviamente avendo un conto corrente bancario, postale oppure una carta di credito, è necessario accedere all’Area Clienti o all’app per dispositivi mobili di Enel Energia, cliccare su Modalità di pagamento e indicare dove previsto il proprio IBAN o il numero della carta di credito.

Come pagare la bolletta con Lottomatica Servizi e Sisal Pay

Per il pagamento di importi inferiori o uguali a 999,99 euro, se si paga in contati, e inferiori o uguali a 1.499,99 euro con il Bancomat, si può fare affidamento anche sui punti Lottomatica Servizi e Sisal Pay. È sufficiente presentarsi al ricevitore o alla cassa con il codice a barre che si trova stampato sulla bolletta, pagare e ritirare la ricevuta di avvenuto pagamento.

Come pagare la bolletta nei punti vendita Coop abilitati

Per pagare la bolletta di Enel Energia presso i punti vendita Coop abilitati, il procedimento è identico a quello già visto per Lottomatica Servizi e Sisal Pay, nonché i limiti massimi (999,99 euro per il pagamento in contanti e 1499,99 euro per il pagamento con Bancomat e/o carta di credito): anche in questo caso bisogna presentarsi con il codice a barre e ricordarsi di ritirare la ricevuta.

Come pagare la bolletta con bonifico bancario

I pagamenti attraverso bonifico devono essere effettuati utilizzando i seguenti dati:

  • Beneficiario: Enel Energia Spa

  • Banca: Intesa Sanpaolo SpA (Sede di Roma – Via del Corso, 226 – 00187 Roma opzionali)

  • Causale: numero fattura (10 cifre), o numero Cliente (9 cifre) o i dati fiscali (Codice Fiscale o Partita IVA)

  • Conto Corrente: 051014470177

  • IBAN: IT18Y0306905020051014470177

  • BIC/SWIFT: BCITITMM700 (obbligatorio solo per bonifici effettuati dall’estero, fuori area SEPA)

Come pagare con CityPoste Payment e PayTipper

Se si ha un punto vendita CityPoste Payment o PayTipper vicino a casa, può essere comodo pagare la bolletta di Enel Energia in questo modo; bisogna presentare il bollettino premarcato, pagare e ritirare o la ricevuta di avvenuto pagamento, nel caso di PayTipper, o il bollettino recante il timbro di avvenuto pagamento, nel caso di CityPoste Payment.

Come pagare con CBill

Il servizio CBill è messo a disposizione dal consorzio CBI e permette di pagare le bollette di Enel Energia utilizzando tutti i servizi di home banking delle banche convenzionate. Per utilizzarlo è sufficiente collegarsi all’home banking della propria banca e cercare il logo CBill, digitare la codeline presente nel bollettino, e infine autorizzare il bonifico che viene proposto. Al temrine della transazione si riceve la conferma via posta elettronica.

Come pagare sul sito di Enel Energia

Anche il sito Internet di Enel Energia (www.enel.it) può essere utilizzato per il pagamento delle bollette da saldare. Basta accedere alla propria area privata e scegliere la modalità di pagamento preferita, tra carta di credito (VISA, American Express, Mastercard, Diners), PayPal e MyBank.

Come pagare con l’app di Enel Energia

Per chi preferisce pagare utilizzando il telefono o il tablet, non c’è problema: basta scaricare l’app di Enel Energia e accedere alla propria area privata utilizzando gli stessi dati che si utilizzano con il sito. Anche in questo caso sarà possibile sia pagare con la carta di credito (VISA, Mastercard, American Express e Diners) che con PayPal.

Come pagare con Poste Italiane

Pagare la fattura con Poste Italiane è semplice: lo si può fare dall’apposita pagina del sito dell’ente oppure con il bollettino postale allegato alla fattura, recandosi in qualsiasi ufficio postale.

Come pagare con Postamat

Il pagamento con Postamat della bolletta di Enel Energia è attivo presso tutti i 2.700 sportelli automatici (ATM) Postamat di Poste Italiane.

Come pagare presso alcuni sportelli bancari

Presso i punti incasso gratuiti della banca Monte dei Paschi di Siena è possibile pagare la bolletta senza costi aggiuntivi: l’elenco è disponibile sul sito del fornitore.

Che cos’è la Bolletta Web di Enel Energia

Per non rischiare di rimanere indietro con le bollette, magari per un disguido postale, è possibile attivare gratuitamente il servizio Bolletta Web: si tratta della bolletta digitale, che viene inviata direttamente all’indirizzo di posta elettronica indicato dall’utente e che può essere visualizzata ovunque ci si trovi, anche da smartphone, tablet e PC: basta accedere alla propria Area Clienti. Inoltre, è molto semplice utilizzare il formato elettronico di Bolletta Web per archiviarle tutte, e in più si aiuta l’ambiente riducendo l’uso di carta e le emissioni di anidride carbonica prodotte per il trasporto e la consegna delle bollette cartacee.

Per attivare Bolletta Web basta accedere all’Area Clienti, inserire il Codice Fiscale / Partita IVA e il numero cliente che si trova in alto a sinistra nella bolletta e seguire le istruzioni che arriveranno via mail.

Che cosa succede se non si paga per tempo la bolletta Enel Energia

Può capitare a tutti di dimenticarsi di pagare una bolletta e di accorgersene quando ormai è scaduta. In questo caso si va incontro ai cosiddetti interessi di mora, e quando il mancato pagamento si protrae troppo a lungo si può andare incontro anche al vero e proprio distacco dell’utenza.

Se non si paga la bolletta dell’energia, si riceverà da Enel una lettera o un SMS di sollecito; nel caso in cui si abbia già pagato, non bisogna fare nulla, perché vuol dire che il messaggio è partito prima dell’esecuzione o della registrazione del pagamento. Se si continua a non pagare, invece, gli interessi di mora salgono, fino ad essere decisamente cospicui.

Il secondo “passo” in quanto a gravità se si è morosi è la raccomandata o la PEC o l’SMS di diffida-preavviso di sospensione o risoluzione del contratto. Questa indica i tempi entro cui bisogna tassativamente pagare: se l’utente non li rispetta, Enel Energia chiederà al distributore la sospensione della fornitura.

Se è possibile tecnicamente, prima della sospensione vera e propria la potenza del contatore dell’utente verrà ridotta al 15% di quella disponibile, sufficiente solo per il funzionamento di alcune apparecchiature elettriche; dopo 15 giorni dalla riduzione di potenza, se il debito non sarà stato saldato, la fornitura verrà disattivata. Passati ulteriori 10 giorni, qualora l’utente non dimostri il pagamento dell’intero debito, il contratto verrà chiuso (risoluzione), senza avvisi ulteriori. A questo punto, per poter tornare ad avere una fornitura, sarà necessario non solo saldare tutto il debito rimasto, ma anche richiedere un nuovo contratto.

I casi in cui la fornitura non può essere sospesa

Anche in caso di mancato pagamento, ci sono dei casi in cui la fornitura di Enel Energia non può essere sospesa, ovvero i seguenti:

  • quando non è stata inviata la diffida e non sono stati rispettati i tempi previsti dall’Autorità;

  • quando il cliente ha pagato la bolletta e ha dimostrato il relativo pagamento entro i tempi previsti;

  • quando il cliente ha presentato un reclamo scritto sulla bolletta ed è in attesa di una risposta da parte di Enel Energia (il reclamo deve obbligatoriamente riguardare una ricostruzione dei consumi dovuta a un malfunzionamento del contatore, per difetti accertati dal distributore, o un conguaglio di importi anomali)

  • quando le condizioni tecniche del contatore del cliente non lo consentono;

  • quanto il debito non riguarda ciò che è previsto dal contratto di fornitura, come ad esempio il mancato pagamento del canone di abbonamento alla televisione per uso privato;

  • quando la fornitura è “non disalimentabile”, perché alimenta apparecchiature salvavita, oppure rientra tra quelle del Piano di Emergenza per la Sicurezza del Servizio Elettrico (Delibera CIPE n. 91 del 16 novembre 1979), o ancora riguarda clienti che svolgono funzioni di pubblica utilità.

Inoltre, la fornitura non può essere sospesa di venerdì, sabato e nei giorni festivi e prefestivi.

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Le migliori offerte luce e gas di agosto 2020

Una guida per scoprire quali sono le condizioni più insidiose presenti nei contratti di fornitura luce e gas e i consigli su come risparmiare sulle bollette energetiche e del gas di casa. Ecco l'analisi delle migliori offerte del mese di Agosto

Come risparmiare sulle bollette: le migliori offerte luce e gas di agosto 2020

I costi di luce e gas in Italia restano più elevati rispetto a quelli degli altri paesi europei. A pesare in modo particolare sulle bollette degli italiani sono i contributi fiscali, più alti anche del 20% rispetto al resto dei componenti dell'Unione europea. Ecco quali sono le offerte di energia e gas che permettono di risparmiare sulle bollette ad Agosto 2020