Come rateizzare la bolletta Enel?


Una guida completa ai piani di dilazione delle bollette di luce e gas di Enel. Ecco quali sono le condizioni che permettono ai clienti domestici di ottenere la rateizzazione delle fatture e le istruzioni per fare domanda online o tramite il servizio clienti del fornitore.

Meglio Enel o Sorgenia? Opinioni e offerte

Bollette sempre più elevate o conguagli e malfunzionamenti dei contatori che portano alle stelle le fatture di luce e gas, in questi casi i clienti possono avere difficoltà a pagare in un’unica soluzione i conti. Gli operatori del libero mercato, così come quelli del servizio a Maggiori tutele, mettono a disposizione degli utenti dei piani di rateizzazione delle bollette.

L’ARERA, l’autorità che regolamenta i servizi di fornitura, ha stabilito delle precise condizioni che consentono ai clienti di pagare a rate le fatture di importi molto elevati.

I piani di rateizzazione Covid

Nei primi mesi del 2020, vista l’emergenza Covid, i gestori hanno previsto l’attivazione di dilazioni automatiche per i clienti delle zone più colpite dal coronavirus. Con la delibera 75/2020/R/com dell’ARERA di Marzo è stato stabilito che gli abitanti dei comuni di Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini e Vò potessero accedere a questa agevolazione.

Agli altri cittadini è stata data la possibilità di richiedere la dilazione delle bollette e di concordare dei piani di rientro per il pagamento delle fatture emesse durante il periodo del lockdown. Sono state inoltre sospese le procedure contro i clienti morosi e le disattivazioni delle forniture per mancati pagamenti fino al termine della chiusura imposta dal Governo.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Come pagare a rate le bollette Enel

Questi sono dei casi straordinari, ma anche in condizioni ordinarie gli utenti possono concordare con il proprio fornitore dei piani per pagare a rate delle fatture molto corpose. In questa guida vedremo quali sono le condizioni poste da Enel per approvare le domande di dilazione delle bollette di luce e gas per i clienti domestici.

La rateizzazione delle bollette Enel può essere richiesta online dagli utenti, si dovrà solo aver creato un proprio profilo nell’Area clienti. Se non lo avete ancora fatto è un’operazione molto semplice e rapida. Per registrarsi su My Enel occorre fornire un indirizzo mail, i dati personali e il codice fiscale dell’intestatario del servizio. Dovrete poi scegliere una password che diventerà la chiave d’accesso del vostro profilo unico.

Completata l’operazione di registrazione e accedendo all’Area clienti potrete gestire praticamente ogni aspetto della vostra offerta luce e gas Enel. Tra i menu che si trovano nell’home page My Enel è presente la voce Le bollette, entrando in questa pagina avrete accesso alla sezione Rateizzazione.

La dilazione online può essere attivata solo per importi inferiore a 5 mila euro, il cliente inoltre non dovrà avere già avviato altri piani di rateizzazione e potrà utilizzare eventuali crediti a sua disposizione per pagare gli importi dovuti.

Stando alle indicazioni del fornitore, sarà possibile ottenere il pagamento a rate anche di fatture con deposito cauzionale. In questi casi gli utenti potranno dilazionare solo la quota del versamento relativa ai consumi, il deposito andrà invece pagato in una soluzione unica.

Il Servizio clienti e i piani di dilazione con domiciliazione

Se le fatture da pagare a rate superano la cifra di 5 mila euro l’utente per ottenere un piano dilazionato di versamenti dovrà contattare il Servizio clienti Enel (il numero verde è l’800.900.860 per chi chiama dall’Italia, oppure +39.06.64.51.10.12 per le telefonate dall’estero). Si dovrà chiamare il Supporto anche per poter utilizzare eventuali crediti per pagare parte o tutta la somma del piano di dilazione.

Coloro che hanno attivato i pagamenti con addebito automatico su conto corrente o carta di credito potranno comunque richiedere di rateizzare gli importi delle bollette. In questo caso il cliente dovrà procedere prima al blocco del pagamento automatico contattando la propria banca e poi potrà contattare il Servizio clienti concordando un pacchetto di dilazione.

Quando inviare la richiesta

È importante che i clienti procedano alla domanda di rateizzazione prima della scadenza della fattura. Se la richiesta sarà inoltrata in modo corretto ed Enel accetterà la domanda, il fornitore invierà con la successiva bolletta il piano di pagamenti rateizzati e tutte le istruzioni per effettuare i versamenti.

I clienti dovranno comunque continuare a pagare regolarmente le fatture ordinarie emesse dal fornitore dei servizi. Quindi gli utenti si troveranno a versare il normale importo per i consumi, secondo l’offerta attiva e con la cadenza concordata (mensile, bimestrale, ecc…), in più dovranno effettuare il pagamento della rata concordata con l’operatore.

Pagare a rate le bollette luce, le disposizioni ARERA

Ci sono alcune direttive ARERA che i fornitori sono tenuti a rispettare in merito ai piani di rateizzazione delle bollette delle offerte luce. Gli elementi chiave stabiliti dall’autorità sono:

  • importi dei piani di dilazioni devono superare i 50 euro

  • la richiesta di rateizzazione deve essere inoltrata entro 10 giorni dalla scadenza

  • le rate devono rispettare la frequenza di fatturazione delle normali bollette

  • i versamenti rateizzati non possono essere cumulati

L’ARERA ha anche chiarito quali sono i casi in cui è possibile ottenere la dilazione dei pagamenti. Non è sufficiente che il cliente ritenga l’importo troppo elevato, la bolletta energetica potrà essere rateizzata se la cifra da pagare supera del 150 % l’importo medio delle fatture annuali ricevute dagli utenti domestici.

Questa condizione vale sia per le bollette effettive che per i conguagli che vengono emessi per i clienti, sia in caso di emissione di fatture di conguaglio dopo la sospensione dell’offerta. Per i clienti con contratti con non domestici l’importo dovrà superare del 250% la media delle fatture ricevute in condizioni normali dagli utenti.

Un altro caso in cui si può ottenere la rateizzazione delle bollette Enel è per guasti del contatore. In queste situazioni i clienti possono vedersi consegnare delle fatture con consumi non correttamente registrati in un’unica fattura.

Per le bollette luce inoltre è prevista la possibilità di pagare a rate le fattura di prima attivazione della fornitura. La condizione che in questo caso permette di dilazionare i costi se i consumi stimati superano del 150% i dati dell’autolettura comunicata dal nuovo cliente prima della consegna della fattura o con un reclamo successivo.

La rateizzazione può essere concessa anche se la società non rispetterà il periodo di fatturazione concordato dal contratto.

Gas, i piani di dilazione delle bollette Enel

Quelli analizzati sin qui sono i casi in cui Enel permette di richiedere la rateizzazione delle bollette della fornitura dell’energia elettrica. Per le fatture delle tariffe gas sono previste altre condizioni, sempre imposte dall’ARERA.

I clienti gas possono rateizzare le bollette se l’importo della bolletta è doppio rispetto alla fattura più elevata ricevuta nei precedenti 12 mesi. L’autorità precisa però che non viene considerato il caso in cui la differenza tra le bollette sia dovuta alle normali variazioni stagionali dei consumi (quindi per la messa in funzione degli impianti di riscaldamento).

Anche per le bollette del gas sono contemplati piani di dilazione se il fornitore non rispetta il regolare periodo di fatturazione dei consumi o in caso di guasti del contatore che impediscono la normale registrazione dei dati.

Se il cliente sospende il servizio con Enel e il gestore invia una fattura di conguaglio, il cliente potrà ottenere di pagare in più tranche se l’importo è doppio rispetto alle bollette dell’ultimo anno. Vale sempre la condizione che la variazione non deve essere legata alle normali differenze di costi stagionali.

Per i clienti gas, così come per quelli luce, una delle condizioni che rende ammissibile il piano di dilazione è che la prima bolletta superi del 150% il valore dell’autolettura fornita dal cliente prima della ricezione della fattura o con una lettera di reclamo.

Metodi di pagamento, bollettino o domiciliazione?

Gli utenti dovranno versare le rate nei tempi e nei modi concordati con il fornitore e dovranno comunque procedere anche al regolare pagamento delle fatture ordinarie. I piani di rateizzazione infatti non sospendono in alcun modo la fatturazione delle offerte ed interessano esclusivamente le somme della singola bolletta per cui è stato concordata la dilazione.

Le rate delle bollette Enel di luce e gas possono essere pagate sia con bollettini postali che con la domiciliazione o l’addebito su carta dei versamenti. Una volta ricevuta la conferma dell’approvazione del piano di rateizzazione i clienti potranno scaricare dal profilo My Enel i documenti per effettuare i pagamenti.

Tra i menu si dovrà la voce Archivio bollette, il cliente dovrà solo individuare la bolletta per cui è stata richiesta la dilazione e aprendola visualizzerà i bollettini. In questa pagina il cliente potrà accedere a tutto il piano a rate e stampare l’intero documento o i singoli versamenti.

Per chi non è iscritto all’Area clienti sarà possibile ottenere tutte le informazioni e chiedere la propria copia dell’accordo di rateizzazione al Servizio clienti. Il numero verde 800.900.860 è disponibile dal lunedì alla domenica dalle 7 alle 22. In alternativa i clienti potranno recarsi negli Spazi Enel presenti nella propria città.

La seconda soluzione, l’addebito automatico delle rate, è una procedura un po’ più complessa. Il cliente dovrà prima bloccare il pagamento con domiciliazione o addebito su carta, solo per la bolletta che interessa rateizzare. Potrete farlo sia di persona presso gli sportelli che online o per telefono, dipende da quali sono le condizioni imposte dalla vostra banca.

Questo step deve essere fatto prima della naturale scadenza della fattura, tenete presente che i servizi di domiciliazione in genere programmano i pagamenti qualche giorno prima del termine posto dal fornitore. Nel comunicare questo blocco alla banca e per richiedere l’addebito delle rate successive con la domiciliazione dovrete indicare come causa dell’operazione Contestazione cliente.

Non sarà possibile saltare o ritardare i pagamenti delle rateizzazioni. Se non saranno rispettate le scadenze segnalate nel piano concordato tra Enel e il cliente, la dilazione sarà annullata e l’utente dovrà versare la parte restante in un'unica soluzione aggiungendo anche gli interessi.

Le condizioni di rateizzazione per chi ha diritto al Bonus sociale

C’è una particolare categoria di clienti che potrà ottenere di pagare a rate le bollette anche se non rientra nei casi descritti. Gli utenti con offerte luce e gas che hanno diritto al Bonus sociale potranno rateizzare una o più fatture anche per importi inferiori a quelli previsti dall’ARERA.

La richiesta di un piano di dilazione potrà essere avanzata da questi utenti qualora abbiano ricevuto una lettera raccomandata per mancati pagamenti in cui il fornitore annuncia la sospensione della fornitura. Il gestore del servizio potrà richiedere che l’utente versi almeno un acconto pari al 30% della somma e dovrà poi pagare gli interessi con il piano di rateazione.  

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Quando vanno in prescrizione luce e gas: le novità del 2020

Di tanto in tanto può capitare che si riceva il conguaglio di una bolletta che magari è già stata pagata anni prima: spesso non ci si ricorda neanche di averla pagata, per questo si consiglia sempre di conservare le ricevute di pagamento per alcuni anni. Ma quando si può non pagare il conguaglio? Vediamolo insieme.

Bollette e reddito di cittadinanza: come pagarle con il contributo statale

Quali sono i casi nei quali è possibile pagare le bollette con il reddito di cittadinanza? Tutti i chiarimenti forniti dall'INPS su uno degli argomenti più chiacchierati degli ultimi tempi.