Tutti i costi di un conto corrente postale

Aggiornato il: 25/03/2024
di Paolo Marelli
Pubblicato il: 18/12/2023

In 30 secondi

Tutti i costi dei conti correnti postali, tutto ciò che c’è da sapere per fare una scelta conveniente:

  • Poste Italiane propone differenti offerte per un conto corrente: i risparmiatori possono scegliere fra quattro versioni del Conto BancoPosta
  • il ventaglio di conti BancoPosta parte da 2 euro al mese, con la versione riservata agli Under 30, e arriva fino a 10 euro al mese, con la versione Plus
  • l’apertura del conto corrente postale può avvenire sia online che andando in un ufficio postale
  • Buoni fruttiferi postali (BFP) offrono un investimento sicuro e con una tassazione agevolata

Tutti i costi conti correnti postali sono vantaggiosi, tanto i conti postali sono un’alternativa ai conti correnti bancari. I prodotti finanziari di Poste Italiane sono una soluzione apprezzata da milioni di risparmiatori per la gestione del denaro e per investire la propria liquidità in maniera sicura nel tempo. Ma che cosa prevede in dettaglio l'offerta di Poste Italiane? E quali sono i costi di un conto corrente postale.

Conti correnti postali di Poste Italiane: le offerte del 24 aprile 2024

 

CONTO CORRENTE

COSTO MENSILE

PRINCIPALI CARATTERISTICHE

BancoPosta Start Giovani

2 €/mese (possibilità di riduzione e azzeramento del canone)

  • conto riservato agli under 30
  • carta di debito inclusa

BancoPosta Start

7 €/mese (possibilità di riduzione del canone)

  • carta di debito inclusa

BancoPosta Medium

8 €/mese (possibilità di riduzione del canone)

  • carta di debito inclusa
  • bonifici inclusi

BancoPosta Plus

10 €/mese (possibilità di riduzione del canone)

  • carta di debito inclusa
  • bonifici inclusi
  • carta di credito Classica inclusa

BancoPosta Premium

0€/mese, per tutta la durata del contratto PostePremium. Poi 11 €/mese

  • carta di debito Postepay per ogni intestatario
  • prelievi dagli ATM Postamat e bancari
  • bonifici e postagiro, anche permanenti, online e da App
  • carta di credito Premium inclusa

Poste Italiane offre una serie di servizi vantaggiosi ai clienti di BancoPosta:pagamenti, bonifici e Postagiro online; pagamento contactless con Google Pay e Apple Pay; carta di debito Postepay e carta di credito

In Italia non c'è solo il conto corrente bancario per la gestione dei propri risparmi. È infatti possibile aprire anche un conto corrente postale con BancoPosta, il brand di Poste Italiane che si occupa di prodotti finanziari e che offre gli stessi servizi di un classico conto bancario. La gamma di proposte di BancoPosta è ampia, così da rivolgersi a una variegata platea di clienti.

È, infatti, possibile scegliere la soluzione più adatta alle proprie necessità. Ognuna con servizi specifici inclusi nel canone, oltre a quelli gratuiti a cui si ha diritto con l’apertura del conto. In più, c’è un’offerta riservata a chi ha meno di 30 anni, con un costo mensile di appena 2 euro. Inoltre, per tutti i conti di BancoPosta, è prevista la Carta di debito Postepay inclusa nel canone.

Inoltre, per tutti i clienti, c’è la possibilità di azzerare, o almeno portare fino a 1 euro, il canone. Come? Con l’accredito dello stipendio o con una giacenza media superiore a una certa soglia (5.000, 10.000 o 20.000 euro). Non va infine dimenticato che è possibile cambiare opzione in qualsiasi momento, scegliendo un conto più in linea con i propri bisogni.

I conti BancoPosta includono la carta di debito, con la versione Plus che può contare anche sulla Carta di Credito Classica. In aggiunta, i clienti BancoPosta hanno la possibilità di richiedere altre carte, come le prepagate di Postepay, oppure una carta di credito più completa come Carta di credito BancoPosta Oro o ancora la Carta di credito BancoPosta Più che include la possibilità di rimborso rateale.

Per aprire un conto corrente postale è possibile seguire una semplice procedura online (con autenticazione tramite SPID per velocizzare la pratica) o in alternativa andare in un ufficio postale per l’apertura “di persona”. 

Conto BancoPosta di Base

Rivolgendosi a uno sportello fisico si può richiedere Conto BancoPosta di Base. È un conto “essenziale” dal costo di 30 euro all’anno, che permette operazioni di incasso e pagamento, oltre a prelievi da ATM.

C’è da notare che questo conto è gratuito per clienti con ISEE inferiore a 11.600 euro e per pensionati con trattamento annuo lordo non superiore a 18.000 euro. La versione “Base” del conto corrente postale BancoPosta include tutti i servizi essenziali previsti dal artt. 126-noviesdecies e ss. del D.Lgs. n. 385/1993 (Testo Unico Bancario) e dal relativo decreto di attuazione (Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze n. 70/2018).

Postepay Evolution: carta prepagata con IBAN

In alternativa al conto corrente BancoPosta, in tutte le sue versioni, è possibile sottoscrivere Postepay Evolution. È una carta prepagata (quindi ricaricabile) dotata di codice IBAN. Avendo un IBAN abbinato, questa carta offre alcuni servizi tipici di un conto corrente postale, oltre alla libertà di utilizzo per pagamenti e prelievi tipica di una carta prepagata. Postepay Evolution, con collegamenti ai wallet digitali di Google Pay o Apple Pay, ha un canone annuo di 15 euro, con un costo di emissione di 5 euro.

Il titolare di questa carta può:

  • ricaricarla fino a un importo di 30.000 euro;
  • accreditare stipendio o pensione;
  • impostare addebiti SDD;
  • prelevare all’ATM (senza commissioni da ATM Postamat e 2 euro per transazione in Italia o in altri Paesi Euro);
  • eseguire bonifici (1 euro di commissione dal sito o l’app di Postepay);
  • effettuare la domiciliazione delle utenze e il pagamento dei bollettini.

Postepay Evolution può rappresentare l’alternativa giusta per tanti potenziali clienti ai conti BancoPosta. A costi più contenuti, offre infatti la stessa operabilità di un conto postale. La richiesta della Postepay Evolution può avvenire direttamente online, tramite il sito Postepay.

Al di là della carta prepagata Postepay Evolution e del conto BancoPosta di Base, il ventaglio delle offerte di Poste Italiane comprende una serie di conti postali i quali sono tutte soluzioni convenienti. Ecco, in dettaglio, quali sono le offerte, insieme a tutti i costi dei conti correnti postali:

Conto corrente postale Start Giovani

Conto BancoPosta Start Giovani è la soluzione proposta da Poste Italiane per gli under 30, requisito indispensabile per poter sottoscrivere questa offerta. Per andare incontro alle esigenze di studenti e di coloro che non hanno ancora un posto fisso, il canone mensile di Start Giovani è di 2 euro al mese, ma è azzerabile. 

Il conto Start Giovani si caratterizza per:

  • carta di debito Postepay;
  • internet e mobile banking (Banca Multicanale);
  • carnet assegni (solo il primo);
  • prelievi dagli ATM Postamat;
  • bonifici e postagiro online e da App.

Va inoltre ricordato che, per i titolari di Start Giovani, c’è la possibilità di azzerare il canone mensile in questo modo:

  • 1 euro di sconto accreditando lo stipendio o un bonifico in entrata di almeno 700 euro sul proprio conto BancoPosta;
  • 1 euro di sconto possedendo una carta prepagata Postepay Evolution;
  • 2 euro essendo titolare di Partita IVA e del Conto BancoPosta Business Link.

Conto corrente postale Start

Conto BancoPosta Start è la versione più semplice dei conti correnti BancoPosta per i risparmiatori con più di 30 anni. È essenziale, ma conveniente: il canone è di 7 euro al mese, con possibilità di ulteriori riduzioni fino all’azzeramento. Questo conto postale include:

  • carta di debito Postepay per ogni intestatario del conto;
  • internet e mobile banking (Banca Multicanale);
  • prelievi dagli ATM Postamat.

La Carta di Debito Postepay è inclusa in tutti i conti offerti da BancoPosta. È gratuita e senza alcun costo aggiuntivo. Può essere utilizzata per pagamenti senza commissioni, in euro, sia online che in negozio. La carta è abbinata ai wallet digitali di Google Pay e Apple Pay.

I clienti hanno la possibilità di ridurre il canone con:

  • 2 euro di sconto con accredito dello stipendio o un bonifico in entrata di almeno 700 euro sul proprio conto BancoPosta (2 euro di sconto);
  • 1 euro di sconto con un patrimonio superiore o uguale a 5.000 euro di giacenza, con contratto e questionario Mifid valido;
  • 3 euro di sconto con partita IVA e Conto BancoPosta Business Link.

Conto corrente postale Medium

Conto BancoPosta Medium è un conto corrente BancoPosta con funzionalità più avanzate rispetto al Start, ed è consigliato a chi esegue frequentemente bonifici, sia via web che dall’app BancoPosta. Il canone del conto BancoPosta Medium è 8 euro al mese. Queste sono le caratteristiche di Medium incluse nel canone:

  • carta di debito Postepay per ogni intestatario;
  • internet e mobile banking (Banca Multicanale);
  • prelievi dagli ATM Postamat;
  • bonifici e postagiro online e da App.

Anche per Medium è possibile ridurne il costo.:

  • 2 euro di sconto accreditando lo stipendio o un bonifico in entrata di almeno 700 euro sul proprio conto BancoPosta;
  • 2 euro di sconto con un patrimonio superiore o uguale a 10.000 euro di giacenza, con contratto e questionario Mifid valido;
  • 3 euro di sconto essendo titolare di Partita IVA e del Conto BancoPosta Business Link.

Conto corrente postale Plus

Conto BancoPosta Plus è l'opzione più completa per i piccoli risparmiatori che vogliano avere tutta l’affidabilità di un conto corrente postale unita alla carta di credito, oltre che a tutti i vantaggi delle altre versioni del conto postale. La soluzione Plus ha un canone di 10 euro al mese. Una tariffa che consente di beneficiare dei seguenti servizi:

  • carta di debito Postepay per ogni intestatario;
  • internet e mobile banking (Banca Multicanale);
  • prelievi dagli ATM Postamat;
  • bonifici e postagiro online/da App;
  • carta di credito Classica.

La carta di credito Classica ha un canone annuo di 44 euro, ma è inclusa nel canone della versione Plus del Conto BancoPosta. Si tratta di una carta di credito con rimborso a saldo, ma è anche possibile scegliere un rimborso a rate.

Anche per Plus è possibile ridurne il costo. Ecco come:

  • 2 euro di sconto accreditando lo stipendio o un bonifico in entrata di almeno 700 euro sul proprio conto BancoPosta;
  • 3 euro di sconto avendo un patrimonio superiore o uguale a 20.000 euro di giacenza, con contratto e questionario Mifid valido;
  • 3 euro di sconto essendo titolare di Partita IVA e del Conto BancoPosta Business Link.

Conto corrente postale Premium

Il Conto BancoPosta Premium è un prodotto dedicato ai clienti che hanno sottoscritto il contratto PostePremium. Quest’offerta mette a disposizione una serie di servizi gratuiti inclusi:

  • carta di debito Postepay per ogni intestatario;
  • internet e mobile banking (Banca Multicanale);
  • prelievi dagli ATM Postamat e bancari;
  • carnet di assegni (solo il primo)
  • bonifici e postagiro, anche permanenti, online e da App;
  • carta di credito Premium.

Il canone del conto corrente BancoPosta Premium è gratuito per tutta la durata del contratto PostePremium. Poi il canone del conto passerà a 132 euro (11 euro mensili o frazione di mese) a partire dal mese successivo alla data di efficacia del recesso, risoluzione o estinzione a qualsiasi titolo del contratto PostePremium.

Il cliente del conto Premium avrà anche a disposizione un consulente con un percorso formativo specializzato che analizzerà la situazione patrimoniale e, tramite una piattaforma evoluta, gestirà al meglio il “portafoglio” del cliente.

Quanto costa aprire un conto BancoPosta?

L’apertura di un conto BancoPosta è gratuita. Può essere eseguita direttamente tramite l’app BancoPosta, ma solo per le opzioni Start, Medium e Start Giovani, nella versione mono intestata. È sufficiente scaricarla su dispositivi iOS o Android e seguire le istruzioni.

In alternativa, è possibile aprire il conto BancoPosta in uno degli oltre 12.800 uffici postali presenti in tutta Italia, scegliendone anche uno aperto il sabato mattina. Un consulente specializzato guiderà il cliente nella scelta dell’opzione più conveniente e con il profilo di costo più adatto alle sue esigenze. Per informazioni, è possibile chiamare anche il numero verde gratuito 800.003322.

Costo conto corrente postale: tutti i dettagli

Da ultimo, oltre al canone, ecco una fotografia dettagliata degli altri costi relativi al conto BancoPosta:

  • bonifico SEPA verso Paesi dello Spazio Economico Europeo (SEE), Repubblica di San Marino e Regno Unito allo sportello 3,50 euro;
  • bonifico extra-SEPA, da internet banking: 7,50 euro + 0,15% dell’importo del bonifico (minimo 1,50 euro);
  • ricarica della carta prepagata: 1 euro, da internet banking, da app e da sportello automatico postale;
  • prelievo di contante: gratuito da sportello e da ATM postale, 1,75 euro da sportello automatico di un’altra banca;
  • rilascio di carnet di assegni successivi al primo rilasciati nell’arco di 12 mesi 3 euro;
  • canone annuo carta credito "Classica" (emessa da Deutsche Bank) 44 euro;
  • canone annuo carta di credito “Oro” (emessa da Deutsche Bank) 70 euro;
  • canone annuo carta di credito “Più” (emessa da Deutsche Bank) 37 euro.

A questi costi, è necessario aggiungere l’imposta di bollo, che è obbligatoria per legge e si applica per una giacenza media superiore a 5.000 euro. Il costo dell’imposta di bollo per le persone fisiche è di 34,20 euro (adattabili in proporzione al periodo temporale in cui la giacenza ha superato questa soglia).

Buoni fruttiferi postali: rendimento con tassazione agevolata

Oltre ai servizi tipici di un conto corrente con Conto BancoPosta e la sua gamma di offerte per soddisfare tutte le esigenze, stili di vita, reddito e patrimonio dei risparmiatori, Poste Italiane offre anche la possibilità di beneficiare dei Buoni fruttiferi postali (BFP). Si tratta di:

  • fare un investimento sicuro; 
  • avere un rendimento garantito nel corso del tempo.

Nel ventaglio di soluzioni proposte da Poste Italiane si va da un tasso minimo dell’1,5% lordo annuo per il Buono 4 anni risparmiosemplice della durata di 4 anni a interesse massimo del 6% lordo annuo per il Buono dedicato ai minori.

Altra caratteristica dei BFP è che sono uno prodotto finanziario flessibile: la loro durata varia da 3 anni con il Buono Plus ai 20 anni del Buono Ordinario

Oltre a una remunerazione assicurata, i BFP sono vantaggiosi anche dal punto di vista fiscale: infatti beneficiano di una tassazione agevolata. In dettaglio: il rendimento dei BFP è soggetto alla tassazione prevista per i prodotti finanziari dello Stato, cioè il 12,5% sugli interessi. Una percentuale stabilita dal Decreto legislativo n. 239/1996. Una tassazione agevolata rispetto a quella di altri prodotti finanziari, come per esempio, i conti deposito che hanno una tassazione del 26%.

Inoltre sui BFP si paga anche l'imposta di bollo. Essa è calcolata nella misura dello 0,2% dell’importo investito ed è determinata al 31 dicembre di ogni anno e addebitata o alla chiusura del rapporto o in base alle comunicazioni inviate durante il corso dell'anno. Tuttavia, per i Buoni fruttiferi con valore inferiore ai 5.000 euro l'imposta di bollo non si paga. Esenzione che però non è valida per i BFP emessi prima del 2009.

Risorse utili