Quanti giga mi sono rimasti? Come controllare il saldo traffico dati


Le offerte di telefonia mobile presentano svariate caratteristiche. In particolare, i parametri più importanti a cui fare riferimento sono tre. Ogni offerta, infatti, include un certo quantitativo di minuti, per chiamare fissi e mobili in Italia, un certo quantitativo di SMS, da inviare ai numeri mobili italiani senza costi aggiuntivi, e, infine, un certo quantitativo di Giga per navigare in mobilità.

classifica smartphone aggiornata

Minuti ed SMS (verso numeri italiani) sono solitamente inclusi nelle tariffe in modo ben superiore alle effettive esigenze degli utenti. In molti casi, a fine mese, un utente “medio” ha ancora a sua disposizione centinaia di minuti ed SMS. Molte altre offerte, inoltre, includono minuti ed SMS illimitati, senza quindi porre sostanziali limiti di utilizzo (al netto de limite rappresentato dalle condizioni di uso lecito e corretto fissate dal contratto).

Per i Giga, invece, la situazione è molto diversa. Le offerte con Giga illimitati sono molto rare e, solitamente, molto costose rispetto alle offerte con Giga limitati. Sugli smartphone di nuova generazione, inoltre, sono presenti tante app che “consumano” Giga in modo molto rapido. Riprodurre video in streaming oppure scaricare o upload file “pesanti”, ad esempio tramite app di messaggistica, comporta un notevole consumo di traffico dati mensile.

Per quanto motivo, non è raro chiedersi “quanti Giga mi sono rimasti?”. Tale domanda è, spesso, un aspetto importante della gestione del traffico dati a propria disposizione. Saper gestire il bundle dati disponibile ogni mese, se non illimitato, è fondamentale per un utilizzo corretto dello smartphone e soprattutto per evitare costi aggiuntivi.

Ecco, quindi, come fare per verificare quanti Giga sono rimasti per la propria offerta mensile.

Area utente del sito ufficiale

Una prima opzione per poter controllare il quantitativo di Giga a disposizione per la propria tariffa è rappresentata dall’accesso all’Area utente del sito ufficiale del proprio operatore. Per effettuare l’accesso, nel caso in cui non si abbia già un account, bisognerà come prima cosa completare la registrazione. La registrazione può essere effettuata, in modo gratuito, in pochi passaggi. Basta inserire il numero di cellulare, un indirizzo e-mail e i propri dati personali.

Completata questa breve procedura, sarà possibile collegarsi al sito ufficiale del proprio operatore ed accedere all’area utente. In tale area privata saranno riportate tutte le informazioni relative alle proprie linee oltre ai propri dati personali. Tra le varie informazioni consultabili ci saranno anche i contatori della propria offerta, aggiornati solitamente in tempo reale o, al massimo, con qualche ora di ritardo.

Dal sito web del proprio operatore, accessibile anche in versione mobile, è possibile in poco tempo controllare quanti Giga sono rimasti per la propria offerta mensile. In questo modo, quindi, sarà possibile gestire con maggiore attenzione il proprio consumo.

App dell’operatore e widget

La soluzione più comoda per controllare quanti Giga sono ancora disponibili del bundle mensile messo a disposizione dalla propria offerta è rappresentata dalla verifica dall’apposito contatore tramite l’app per dispositivi mobili del proprio operatore. Ogni provider, infatti, mette a disposizione un’app per smartphone e tablet Android e iOS che può essere scaricata per controllare, in tempo reale, i Giga ancora disponibili.

Spesso, inoltre, non è necessario effettuare il login con il proprio account (quello utilizzato per accedere all’area clienti del sito del proprio operatore) oppure la registrazione per consultare i Giga disponibili. Per completare questa verifica, infatti, basterà aprire l’applicazione assicurandosi di utilizzare la rete mobile del proprio operatore. In questo modo, in automatico, l’app mostrerà tutti i dettagli relativi alla propria offerta attivata, compreso il quantitativo di Giga mensili.

Da notare, inoltre, che molte app includono anche dei widget collegati. Con un widget è possibile aggiungere alla home page del proprio smartphone un’indicazione precisa dei Giga ancora disponibili per la propria offerta. Anche in questo caso, il dato si aggiorna in tempo reale (nella maggior parte dei casi) è consente di tenere sempre sott’occhio il consumo dei dati e il quantitativo di Giga effettivamente disponibili.

Tra gli operatori di telefonia mobile più importanti in Italia bisogna sottolineare il caso particolare di Iliad. Il provider, sempre più punto di riferimento del settore, non ha un’applicazione ufficiale per dispositivi mobili. In questo caso, quindi, i clienti Iliad, per controllare i Giga residui della propria offerta, devono accedere al sito ufficiale (in versione mobile) dell’operatore effettuando il login con il proprio account.

Se il proprio operatore non dovesse avere un’app ufficiale o la possibilità di verificare i Giga residui tramite l’area utente del sito, quasi sicuramente tale verifica potrà essere effettuata con altri servizi, attivabili via messaggio o chiamando un numero apposito.

Verifica tramite chiamata o SMS

Tra le soluzioni disponibili per controllare i Giga residui ci sono degli appositi servizi messi a disposizione, solitamente in modo gratuito, dagli operatori ai loro clienti. Tali servizi sono accessibili chiamando ad un numero specifico oppure inviando un SMS, con un codice prestabilito, ad un altro numero fissato dall’operatore.

In base al proprio operatore, ogni utente ha a disposizione una certa serie di opzioni per poter controllare i Giga residui tramite chiamate e messaggi. Si tratta di un’ottima alternativa quando non si può utilizzare l’app per effettuare tale verifica. In questi casi, basteranno pochi secondi per ottenere una risposta precisa in merito al quantitativo effettivo di Giga residui.

Verifica Giga rimasti con TIM 

I clienti TIM possono controllare il quantitativo di Giga residui effettuando una chiamata al numero 40916. Tale numero è disponibile, in modo gratuito, effettuando una chiamata dall’Italia dalla SIM su cui è attiva l’offerta per cui si desidera effettuare la verifica dei Giga residui. Il servizio serve per verificare il credito residuo ma, tra le varie opzioni accessibili tramite il dialer, c’è anche quella per controllare i consumi e, quindi, i Giga residui.

Basterà ascoltare la voce guida per individuare l’opzione giusta per la verifica dei Giga. In alternativa, è possibile inviare un SMS al numero 119. Nel testo del messaggio va digitata una domanda pertinente come, ad esempio, potrebbe essere “quanti Giga sono ancora disponibili per la mia offerta?”. Il sistema, in modo automatico, analizzerà la richiesta ed invierà una risposta precisa.

Controllo Giga rimasti con Vodafone 

I clienti Vodafone, invece, hanno la possibilità di verificare i Giga residui chiamando al numero 414 dall’Italia. Da notare che il servizio ha un costo fisso di 40 centesimi che verranno addebitati sul credito residuo della SIM da cui si effettua la chiamata. Se ci si trova all’estero è possibile chiamare al numero +39392002414. In questo caso, la chiamata ha un costo legato al proprio piano tariffario.

WINDTRE e il controllo traffico dati 

I clienti WINDTRE, invece, hanno la possibilità di verificare i Giga residui della propria offerta inviando un SMS gratuito al numero 4155. Nel corpo del messaggio dovrà essere inclusa la parola chiave DATI. In pochi secondi, il sistema provvederà ad inviare un messaggio di risposta con tutti i dettagli relativi alle informazioni richieste. In particolare, il saldo residuo dei Giga sarà riportato in forma percentuale e sarà accompagnato dalla data di rinnovo dell’offerta e, quindi, dalla data di azzeramento dei Giga.

Iliad e il traffico dati residuo 

Iliad, invece, non mette a disposizione dei servizi specifici per ottenere il saldo dei Giga residui tramite una chiamata o un messaggio. Come sottolineato in precedenza, i clienti dell’operatore devono accedere all’area personale del sito per ottenere tali informazioni. In alternativa, è possibile chiamare al servizio d’assistenza clienti, disponibile al numero 177, per ottenere tali informazioni.

Verificare Giga rimasti sulle SIM Fastweb 

Chi ha una SIM Fastweb ha la possibilità di sfruttare un servizio gratuito che consente di conoscere i consumi relativi alla propria offerta e, quindi, il saldo di Giga residui. Per ottenere tale informazione è necessario chiamare al numero 4046. La chiamata è gratuita. Se ci si trova all’estero, invece, sarà necessario chiamare al numero +393756004046.

Contattare Kena Mobile per la verifica Giga 

I clienti Kena Mobile, invece, hanno la possibilità di chiamare al numero gratuito 40181. Il numero in questione consente di effettuare la verifica del credito e del traffico residuo, Giga compresi, e di ottenere tutte le informazioni relative alla propria offerta. Da questo numero, quindi, è possibile ottenere informazioni precise e complete su tutto ciò che è collegato alla propria SIM Kena.

Postemobile e altri operatori: Giga residui 

Gli operatori che non hanno predisposto servizi specifici per la verifica dei Giga disponibili tramite chiamate o messaggi offrono comunque un’alternativa che i loro clienti devono tenere in considerazione. Per ottenere informazioni sulla propria offerta, infatti, è sempre possibile chiamare il servizio clienti telefonico del proprio operatore.

Ad esempio, i clienti PosteMobile potranno chiamare il numero 160 per ottenere tale informazione. Chi ha un’offerta attiva con ho. Mobile potrà, invece, chiamare al numero gratuito 19 21 21 (oppure al numero verde 800 688 788 se la chiamata è effettuata da una SIM di un altro operatore). I clienti Very Mobile possono fare riferimento al numero gratuito del Servizio Clienti, ovvero il 1929, per ottenere informazioni in merito ai Giga residui.

Cosa succede quando finiscono i Giga?

La risposta a tale domanda dipende dalle condizioni contrattuali della propria offerta. Ogni operatore, infatti, fissa determinate condizioni che vengono applicate nel caso in cui il bundle dati disponibile in un mese si esaurisca prima del rinnovo mensile dell’offerta a cui si accompagna un azzeramento del bundle.

L’utente deve verificare quest’aspetto per poter analizzare, nei minimi dettagli, vantaggi e svantaggi della propria offerta mobile. Come detto, infatti, ogni provider presenta caratteristiche specifiche. Da notare, inoltre, che lo stesso operatore potrebbe presentare condizioni contrattuali differenti, per quanto riguarda quello che succede quando finiscono i Giga, in base all’offerta attivata.

Le soluzioni più frequenti sono:

  • la navigazione sotto rete dati si blocca e tornerà ad essere disponibile solo a partire dal rinnovo successivo dell’offerta oppure può essere riattivata grazie all’attivazione di apposite opzioni che consentono di aggiungere Giga alla propria offerta

  • la navigazione sotto rete dati si blocca e tornerà ad essere disponibile solo a partire dal rinnovo successivo che può essere anticipato, senza costi aggiuntivi oltre al solo canone mensile, andando così ad azzerare il contatore dei Giga

  • la navigazione sotto rete dati continua ma con velocità limitata (ad esempio a 1 Mbps) ma in modo illimitato e senza costi aggiuntivi; il limite alla velocità verrà rimosso subito dopo il rinnovo mensile successivo della propria offerta

  • la navigazione sotto rete dati continua ma con una modalità “a consumo”; in questo caso, l’operatore fissa il costo di un certo quantitativo di traffico dati (ad esempio un blocco di 100 MB ha un costo di 1 euro) che verrà addebitato sul credito residuo; dal rinnovo successivo ci sarà l’azzeramento del contatore e sarà possibile continuare a navigare utilizzando il proprio bundle dati

Considerando le tante opzioni disponibili, è consigliabile verificare, con attenzione, cosa succede quando finiscono i Giga della propria offerta. Gli operatori di telefonia mobile sono, infatti, tenuti a specificare in modo chiaro le caratteristiche contrattuali per quanto riguarda l’esaurimento dei Giga. In questo modo, gli utenti hanno la possibilità di valutare con precisione la convenienza di un’offerta considerando sia il quantitativo di Giga mensili che quello che succede in caso di loro esaurimento.

Attenzione alle offerte con Giga illimitati

Le offerte con Giga illimitati non mettono al riparo completamente dall’esaurimento dei Giga disponibili. Ogni tariffa, anche se proposta con “Giga illimitati”, presenta delle condizioni di “uso corretto e lecito” che vanno rispettate. Un utilizzo eccessivo dei “Giga illimitati” della propria offerta, infatti, potrebbe portare l’operatore a bloccare temporaneamente la connessione.

Per questo motivo, quando si attiva un’offerta che viene pubblicizzata come un’offerta con “Giga illimitati” è opportuno, come sempre, analizzare le condizioni contrattuali. Il parametro a cui fare riferimento è quello dell’uso “corretto e lecito” dei Giga in un mese. Molti operatori, infatti, fissano un certo limite per il traffico dati utilizzabile alla massima velocità, riservandosi l’opportunità di porre delle limitazioni nel caso in cui tale limite venga superato.

È consigliabile, quindi, analizzare sempre con molta attenzione quest’aspetto per avere un controllo completo della propria offerta. Non sempre, infatti, i Giga illimitati di un’offerta di telefonia mobile sono davvero illimitati. Alcune condizioni contrattuali potrebbero essere molto stringenti e potrebbero porre limiti troppo bassi per considerare il proprio utilizzo davvero illimitato.

Telefono fisso over 60: le offerte di gennaio 2021

Nonostante il proliferare di offerte e promozioni per la telefonia fissa che comprendono sia le chiamate sia la connessione illimitata, c’è una categoria di persone che potrebbe essere alla ricerca di una promozione solo per la telefonia fissa, ovvero chi ha più di 60 anni. Ecco quali sono le migliori offerte telefono fisso over 60 disponibili in circolazione. 

Iliad interferenze: quando possono accadere e cosa fare

Alcuni utenti Iliad che cercavano di effettuare una normale telefonata invece di parlare con la persona desiderata hanno ascoltato le conversazioni di terzi. Questo tipo di interferenze è un fenomeno ormai rarissimo ma ecco cosa potete fare quando capita

Passa a WindTre da Tim, Vodafone, Iliad: le migliori offerte Gennaio 2021

Non sei soddisfatto del tuo attuale operatore di telefonia mobile? WindTre è il secondo provider per numero di clienti attivi in Italia e permette di navigare alla velocità del 5G. Scopri i vantaggi di passare a questo provider per chi arriva da Tim, Vodafone e Iliad