Quanti giga consuma Alexa e consigli per il risparmio della banda


Utilizzare lo smart speaker di Amazon è semplice e può far dimenticare agli utenti che il dispositivo è connesso e utilizza il traffico dati. Ecco quali sono le funzioni di Alexa e una guida dettagliata sul consumo di Giga di questo dispositivo e sui sistemi per ridurre la banda utilizzata

consumo alexa

Tra gli smart speaker Alexa è risultata nel 2019 il prodotto più venduto. I dati del rapporto di Canalys hanno stimato in 10.4 milioni gli altoparlanti intelligenti di Amazon spediti nel mondo nel 3 trimestre dello scorso anno. Per poterlo sfruttare a pieno il consiglio è di usare le connessioni internet casa.

In base alle vostre abitudini di consumo potrebbe essere sufficiente una connessione mobile con 10 GB o un collegamento internet casa senza limiti. Quest’ultimo è il caso di chi utilizza smart tv, telecamere di sicurezza nella propria abitazione e guardare video in 4K, come vedremo.

Cos’è Alexa e cosa si può fare con questo device

Questo prodotto ha accresciuto in fretta la sua popolarità in Italia, anche se sono stati necessari diversi perfezionamenti. Il giorno del lancio il dispositivo stando alle dichiarazioni di Gian Maria Visconti, country manager per l’Italia del prodotto, poteva eseguire solo 12 operazioni. In questo anno è stato notevolmente migliorata la comprensione della lingua da parte di questo apparecchio. I dati diffusi a fine 2019 segnalano che gli utenti tra gennaio e settembre sono aumentati del 140%.

Alexa è un dispositivo che permette di comandare attraverso la propria voce altri device smart. Può essere scaricato sia su dispositivi Android che su iOS e consente diverse azioni a distanza. Ad esempio, si può abbassare il volume del televisore, cambiare canale. Ha la capacità di connettersi alla rete domestica o dello smartphone ed effettuare ricerche online.

Viene usato per trovare ricette oppure per sapere quali siano le previsioni meteo della giornata. Il dispositivo può anche essere utilizzato per ascoltare musica. Gli utenti possono personalizzare i messaggi e le frasi a cui Alexa risponde. E c’è un portale dedicato agli sviluppatori tramite cui si possono registrare nuove skills. Per utilizzare le funzionalità di Alexa dovrete avere una connessione internet senza limiti, sono adatti sia i collegamenti in fibra che quelli Adsl. Dal solo speaker base, Amazon Echo, il colosso dell’e-commerce è poi passato alla produzione anche di Echo Spot ed Echo Show.

Scopri le migliori offerte del mercato

Cos’è Echo

L’Echo di Amazon è il dispositivo elettronico che permette agli utenti di interagire con Alexa e permette di inviare comandi vocali agli oggetti connessi della propria abitazione.

È un dispositivo intelligente e come visto viene continuamente migliorato. Gli sviluppatori aggiungono nuove skills mese dopo mese. Ha un rivestimento di tessuto e sulla superfice ha 4 tasti per il controllo del volume, il tasto di avvio e quello per escludere i microfoni per tutelare la vostra privacy.

Echo Dot è il device più economico della linea Echo di Amazon, ci sono anche le versioni Plus e Spot. Ha dimensioni ridotte rispetto agli altri due modelli e, senza promozioni, ha un costo di 60 euro.

Echo Plus, cos’è e come funziona

L’evoluzione del dispositivo base è Echo Plus, rispetto al primo device ha una forma allungata, un processore Dolby. Questa evoluzione può comunicare con telecamere ed interruttori e con ogni dispositivo compatibile con il sistema Alexa. Il prezzo di questa versione si aggira intorno ai 150 euro.

Echo Spot, come funziona

Diverso sia come forma che come dimensioni, ha un controllo vocale a maggior raggio rispetto ai predecessori. Ha anche un piccolo schermo che permette di consultare lista della spesa, di vedere video. Ha un altoparlante interno e uno esterno per cui funziona anche in diverse stanze dell’abitazione. Prezzo intorno ai 130 euro.

Echo Show, l’ultimo arrivato

È l’ultimo modello del dispositivo, ha uno schermo più ampio, è connesso e smart. La videocamera permette di effettuare e ricevere videochiamate, da questo dispositivo si possono controllare termostato, luci e telecamere di sicurezza. Sono inoltre disponibili le altre funzioni già attive con Echo Dot, Plus e Spot.

Questo device è disponibile in una versione più compatta con schermo da 5.5’’ con una risoluzione di 960X480 dal costo di circa 90 euro e in una con uno schermo doppio con qualità video 1280X800, il prezzo si aggira in questo caso intorno ai 300 euro.

Quanti Giga consuma Alexa

Per utilizzare questi dispositivi è necessario avere una rete internet. Il bundle di dati che si consuma varia in base al tipo operazioni compiute. Se si utilizza Amazon Echo per un’ora ascoltando musica si utilizzano circa 100 MB. La stessa azione compiuta con i dispositivi con display e se si attiva anche la visualizzazione dei contenuti video. In un’ora di utilizzo di Echo Show si possano consumare circa 200 MB o di più.

Il consumo di dati dipende dalla qualità di audio e video in streaming. Una canzone di un minuto in bassa qualità audio vi sottrae 0.72 MB al minuto, in un’ora quindi arrivereste a circa 100 MB. Se utilizzare invece di streaming audio che permette di ascoltare i brani con una qualità alta in un’ora le stime dei siti specializzati conteggiano un consumo di 144 MB.

Per i video l’impatto è maggiore, un filmato in passa qualità in un’ora consumerà 300 MB, lo stesso prodotto in SD utilizzerà 700 MB. Con una visione con una risoluzione 2K in un’ora si arriverà a consumare anche 3GB. Se poi siete per la visione Ultra HD, sappiate che un video in streaming in 4K di un’ora vi sottrae 7.2 GB.

Come risparmiare dati

Per risparmiare bundle dati ricordatevi di impostare la qualità video SD o Low se avete l’abitudine di vedere video in sequenza su YouTube. Anche per lo streaming audio potete selezionare la qualità audio preferita.

Altro consiglio utile per ridurre il consumo e non superare i limiti posti dalla vostra offerta mobile o di rete fissa è impostare il contatore di Giga utilizzati. Si può anche attivare un segnale di allarme che vi avvisi quando vi avvicinate alla cifra massima.

Tariffe telefono fisso: le migliori offerte di luglio 2020

Le offerte in fibra e Adsl includono il traffico telefonico da fisso nei loro piani flat. I canoni per avere le reti veloci e il servizio voce vanno dai 26 euro circa a quasi 48 euro, ecco quali sono le tariffe più convenienti e come attivare le promozioni di Luglio 2020

Migliori offerte Adsl Luglio 2020

I mesi del lockdown sono stati un periodo di rivincita delle reti fisse, in tanti ormai sostenevano che la connessione internet casa poteva essere sostituita dai servizi mobile. I numeri delle nuove attivazioni richieste durante la quarantena ha dimostrato che il settore è più che mai vivo. Ecco quali sono le migliori promozioni Adsl proposte a Luglio 2020 dagli operatori ai nuovi clienti

Offerte Vodafone nuovi clienti: le migliori promo di Luglio 2020

Le offerte Vodafone per nuovi clienti di luglio 2020 sono davvero molto interessanti. L'operatore, infatti, propone uno degli abbonamenti più completi sul mercato per quanto riguarda la linea fissa di casa, con la possibilità di sfruttare anche notevoli bonus aggiuntivi (Giga extra per lo smartphone e servizi di streaming in regalo). Non mancano, inoltre, le solite ottime offerte per sfruttare la rete mobile di Vodafone. Ecco, quindi, quali sono le migliori tariffe Vodafone del momento.
Verifica la copertura
del tuo indirizzo
Comune
Parla con un esperto
Gratis e senza impegno