Navigazione Internet: di quanti GB al mese hai bisogno?


La maggior parte delle offerteInternetCasaattualmente disponibili sul mercato di telefonia fissa prevede una connessione senza limiti di tempo e di volume di traffico (ovvero non ci sono limiti ai GB utilizzabili).

Navigazione Internet: di quanti GB al mese hai bisogno?

Queste soluzioni permettono una navigazione Internet illimitata tramite rete in fibra ottica FTTH o, in caso di indisponibilità, tramite rete in fibra mista FTTC o ADSL.

Sul mercato vi sono molte offerte ADSL, Internet mobile oInternet wireless"a pacchetto". La maggior parte delle offerte di telefonia mobile presentano, inoltre, un limite di GB utilizzabili ogni mese. Con queste tariffe, è possibile navigare entro certi limiti (indicati solitamente in GB al mese), a fronte del pagamento del canone periodico richiesto.

Confronta le migliori offerte Internet Casa Vai

Al momento la principale difficoltà per attivare una tariffa di questo tipo è capire qual è la "dimensione" del pacchetto più adeguata o, detto in un'altra maniera, quanti GB dovrebbero essere inclusi per poter navigare senza problemi durante tutto il periodo. Si tratta di un aspetto fondamentale per poter determinare l’offerta più adatta per le proprie esigenze.

Ecco, quindi, quanti GB al mese servono per navigare in mobilità.

I Giga delle offerte sono sufficienti?

La risposta a questa domanda dipende dall’esigenze dell’utente. Per quanto riguarda le connessioni mobili, infatti, è il tipo di utilizzo della propria offerta a determinare il quantitativo di GB di cui si ha bisogno ogni mese. Si tratta di un parametro molto importante da tenere in considerazione per avere un quadro completo della situazione e scegliere la tariffa più vantaggiosa.

L’analisi dei GB necessari in base al proprio utilizzo va fatta:

  • Per scegliere con precisione le migliori tariffe mobili da attivare per lo smartphone, il tablet o il router 4G

  • Per valutare la convenienza delle offerte Internet casa con Giga limitati (ad esempio offerte Internet wireless del tipo “fibra mista radio”)

Ecco alcuni profili di utilizzo “tipo” da tenere in considerazione in fase di scelta dell’offerta.

Scopri le migliori offerte del mercato

Uso Light: 10 GB al mese

Questo profilo si adatta a chi ha bisogno di pochi GB ogni mese. In linea di massima, 10 GB al mese possono bastare a tutti gli utenti che utilizzano poco lo smartphone o che lo sfruttano in modo particolare quando sono a casa o in ufficio sotto rete Wi-Fi illimitata. In questi casi, puntare su di un’offerta da 10 GB (o anche poco di più) può essere una buona soluzione per risparmiare senza correre il rischio di restare senza traffico dati.

Chi ritiene di rientrare in questo profilo deve prestare attenzione, principalmente, a due elementi. Con soli 10 GB al mese, infatti, bisognerà utilizzare con parsimonia il proprio traffico dati. Gli elementi che possono portare ad un rapido esaurimento dei GB disponibili sono:

  • La visione di video in streaming con la connessione dati (tramite YouTube ma anche tramite social network come Instagram, Facebook o TikTok)

  • Il download di file di grandi dimensioni

Uso Frequente: 50 GB al mese

Per un uso frequente dello smartphone, o comunque della connessione dati, è consigliabile puntare su offerte in grado di garantire un bundle dati più consistente come, ad esempio, 50 GB al mese. Questo profilo di utilizzo si adatta alla maggior parte degli utenti anche perché le differenze di prezzo tra le tariffe da 10 GB e quelle da 50 GB si stanno riducendo sempre di più.

Con 50 GB al mese sarà possibile navigare senza problemi, accedere ai social ed anche vedere qualche video in streaming. Il rischio di restare senza GB prima della fine del mese è contenuto. Naturalmente, il limite alla connessione è ancora presente e sarà opportuno controllare periodicamente i GB residui per monitorare il consumo.

A portare ad un rapido esaurimento dei GB disponibili ogni mese con questo profilo di utilizzo sono i seguenti fattori:

  • La visione prolungata di video in streaming tramite rete dati (ad esempio guardare diversi film al mese in alta definizione)

  • Il download di file di grandi dimensioni per più volte durante il mese di validità dell’offerta

Uso Molto Intenso: da 100 GB a Giga illimitati

Chi utilizza la connessione dati in modo “molto intenso” dovrà puntare ad un’offerta in grado di garantire un accesso completo ad Internet in mobilità. In questi casi, è meglio puntare su una tariffa con almeno 100 GB al mese, andando ad incrementare considerevolmente il quantitativo di Giga mensili rispetto al profilo precedente.

In alternativa, è possibile puntare su:

  • Offerte con Giga illimitati per determinate app o servizi; molto operatori, infatti, propongono la possibilità di utilizzare Giga illimitati per i social network, per la musica in streaming o anche per guardare video (solitamente con risoluzione ridotta a quella standard)

  • Offerte con Giga illimitati; queste offerte presentano costi più elevati e, in alcuni casi, possono includere dei limiti alla velocità di navigazione; si tratta comunque della soluzione migliore per chi ha bisogno di centinaia di Giga mensili

Prima di attivare una tariffa con Giga illimitati è opportuno controllare le condizioni di utilizzo fissate dall’operatore. In alcuni casi, infatti, l’operatore potrebbe bloccare la navigazione se l’utilizzo della stessa da parte dell’utente non dovesse rispettare le condizioni contrattuali. Verificare la presenza di “limiti” ad un’offerta con Giga illimitati è fondamentale per attivare una tariffa davvero in linea con le proprie esigenze.

Spotify e Netflix

Tra le principali “cause” del rapido esaurimento dei GB disponibili per un’offerta mobile troviamo:

  • La visione di video in streaming

  • L'ascolto di musica in streaming

Gli utenti che sfruttano la connessione mobile per accedere a servizi di questo tipo dovranno, quindi, prestare la massima attenzione per poter individuare un’offerta davvero in linea con le proprie esigenze. Per avere un’idea del possibile utilizzo di dati andiamo ad analizzare il consumo legato a Netflix, l’app più utilizzata per lo streaming video, e Spotify, l’app più utilizzata per lo streaming musicale.

In media vedere una serie TV o un film su Netflix consuma circa 1 GB di dati all’ora con streaming in definizione standard e fino a 3 GB all’ora se la qualità è in HD. La visione su smartphone e tablet prevede comunque un consumo minore di traffico, in quanto lo schermo meno ampio rispetto a quello di un PC o di una smart TV permette comunque di godere di contenuti dai colori vividi anche con una qualità di streaming non al top.

Per utilizzare Netflix senza consumare troppi GB è possibile impostare una qualità bassa dello streaming, che riduce il consumo a 0.3 GB all’ora, oppure media, che riduce il consumo a 0.7 GB all’ora. Inoltre, l’app di Netflix offre una serie di opzioni per ridurre i Gigabyte necessari per usufruire i suoi servizi:

  • Automatico: 4 ore di streaming per 1 GB di dati

  • Solo Wi-Fi: la riproduzione di contenuti in streaming avviene solo se connessi a rete wireless

  • Risparmio dati: 6 ore di streaming per 1 GB di dati

Anche Spotify dispone di una serie di funzioni per ottimizzare il consumo del traffico nell’ascolto di musica in streaming. La modalità automatica è quella impostata di default e che regola la qualità della trasmissione dei dati a seconda della connessione che si viene utilizzata. La modalità normale limita lo streaming a 96 Kbps mentre quella alta a 160 Kbps. L’ultima e più performante modalità, ovvero quella massima, permette di ascoltare musica a 320 Kbps.

Basandoci su questi dati è possibile fare una stima dei consumi di traffico a seconda delle diverse modalità di ascolto:

  • Automatica: non è possibile effettuare stime precise in quanto dipende molto dalla connessione Internet disponibile

  • Normale: circa 40 MB per un’ora di ascolto

  • Alta: circa 70 MB per un’ora di ascolto

  • Massima: circa 140 MB per un’ora di ascolto

I dati riportati per Netflix e Spotify sono simili a quelli che caratterizzano l’utilizzo di servizi analoghi. Chi utilizza un altro servizio (YouTube, Prime Video, Amazon Music etc.) per lo streaming di video o audio può verificare il consumo dati dichiarato dal servizio stesso consultando il sito ufficiale.

Monitorare il proprio consumo di GB

Un buon modo per scegliere l’offerta mobile giusta è quello di monitorare il proprio consumo di GB. Utilizzando lo smartphone, è possibile tenere sotto controllo l’utilizzo della rete dati in modo molto semplice. Basterà accedere alle Impostazioni dello smartphone e recarsi nella sezione dedicata alla connessione mobile.

Con la stragrande maggioranza degli smartphone, in questa sezione, sarà possibile trovare un dettagliato report relativo al consumo giornaliero, settimanale e mensile del traffico dati disponibili. In alcuni casi si potrà fissare un limite o un sistema di alert che avvisano l’utente di aver superato un certo quantitativo di GB.

Le migliori offerte mobile e Internet mobile

Il comparatore di SOSTariffe.it è il migliore strumento a disposizione online per confrontare le tariffe dei vari operatori sia per quanto riguarda un piano mobile (voce + Internet) sia solo Internet (Wi-Fi portatile e tablet).

Con pochi e semplici click è possibile ottenere tutte le informazioni sulle proposte dei principali gestori telefonici e trovare quella che meglio si adatta al proprio profilo di consumo e soglia di spesa. Non bisogna poi dimenticare che spesso le tariffe Internet mobile includono anche nel prezzo un modem Wi-Fi portatile.

Tariffe telefono fisso: le migliori offerte di ottobre 2020

Ogni utente ha delle necessità diverse quando si tratta della connessione internet di casa. Ci sono quelli che utilizzano il collegamento per lavorare, chi è appassionato di gaming o si vuole godere i propri programmi preferiti in HD. Le offerte internet casa propongono soluzioni differenti per ogni profilo di cliente, ecco quali sono le promozioni del mese di Ottobre

Migliori offerte adsl ottobre 2020

Una panoramica completa delle promozioni Adsl tra cui scegliere la propria rete internet casa ad Ottobre. Approfondiremo quali sono i pro e i contro della tecnologia Adsl rispetto alla fibra e le condizioni contrattuali a cui fare attenzione quando si sceglie l'offerta Adsl

Internet e Smart Working: le 5 migliori tariffe consigliate per il lavoro agile da casa

Firmato nei giorni scorsi il Dpcm di Ottobre, le nuove regole incentivano un prolungamento del lavoro agile da remoto. Secondo le disposizioni il 50% dei lavoratori delle pubbliche amministrazioni resterà in smart working e tra i privati si raccomanda di adottare forme di lavoro da remoto quando possibile. Gli operatori di rete fissa si sono adeguati ai tempi e hanno studiato delle offerte con dei servizi ad hoc per chi lavora da casa, ecco le migliori promozioni di Ottobre
Verifica la copertura
del tuo indirizzo
Comune
Parla con un esperto
Gratis e senza impegno