Guida alla voltura dei contratti di energia e gas

Se ti stai trasferendo in una casa già abitata da un’altra persona e vuoi stipulare il contratto di energia elettrica e/o di gas con un nuovo fornitore devi eseguire una procedura nota come “voltura”.  Si tratta dell’operazione attraverso la quale un cliente intesta a nome suo un contratto di luce o gas attualmente intestato all’inquilino precedente dell’abitazione. E’ semplice ma non gratuita. Scopri tutta la procedura nella nostra guida alla voltura.

Contratto Luce e Gas
Voltura Energia Gas: come si fa?

La voltura è il cambio dell’intestatario di un contratto di una fornitura energia elettrica o gas già attiva. Implica la sottoscrizione di una nuova proposta di contratto e l’adesione a una nuova tariffa di luce o di gas.

La voltura dovrà eseguirsi sempre che il precedente intestatario non abbia chiuso il contratto; se invece il contratto è stato già cessato, occorre realizzare un “subentro”.

Puoi approfondire i concetti di voltura e subentro nelle nostre apposite guide che trovi a continuazione:

Come si realizza la voltura?

Nella maggior parte dei casi basta eseguire la procedura direttamente online sul sito web del fornitore, ed è sufficiente avere il codice POD (un codice alfanumerico che troverai sulla bolletta della luce del precedente intestatario oppure su un cartellino appeso al contatore) relativo alla fornitura elettrica che vorresti intestare a tuo nome.

Se si tratta di una fornitura gas invece, serve il codice PDR, che lo troverai anche sulla bolletta del gas o appeso al contatore.

Con i dati che fornirai al nuovo distributore durante la procedura il sistema automaticamente avvierà la richiesta di subentro o di voltura. È importante inoltre registrare la lettura del contatore, che poi dovrai inserire nel modulo online.

Una volta che avrai stipulato il contratto con il nuovo fornitore, spesso è possibile informarti riguardo lo stato di avanzamento della pratica direttamente online.

Quanto costa la voltura?

Il passaggio tra i diversi fornitori di energia è sempre gratuito, ma il cambio di intestazione (voltura o subentro) si paga con tutti gli operatori.

La voltura con Enel Energia ad esempio ha un costo di 27,52 euro + Iva che verranno addebitati nella prima fattura utile.

Quali sono le tariffe luce e gas con cui posso fare la voltura?

Non tutte le tariffe energia elettrica e gas sono attivabili in casi di voltura, subentro o nuove attivazioni. Ecco perché SosTariffe.it ha predisposto un apposito filtro sul comparatore di energia elettrica che consente di selezionare unicamente le offerte che si possono attivare in ogni situazione in particolare.
Vai alle Tariffe Luce per Voltura »

Di seguito vediamo alcuni casi particolari di voltura con Enel Energia, eni ed Edison Energia. In ogni caso, la procedura non varia molto fra le diverse società.

Voltura con Enel Energia

Se vuoi passare a Enel Energia, bisogna prima realizzare la voltura con il tuo attuale fornitore; una volta che avrai ricevuto la prima bolletta con il tuo nome, potrai richiedere il passaggio gratis a Enel Energia.

E’ sufficiente avere il codice POD (luce) o PDR (gas), così come effettuare la lettura del contatore e tenerla a portata di mano perché verrà richiesta.

Dopo aver stipulato un contratto con Enel Energia potrai conoscere lo stato di avanzamento della tua pratica direttamente online.

Offerte Enel per casi di voltura

Voltura con Edison Energia

Per richiedere una voltura con Edison Energia bisogna telefonare al Servizio Clienti (Residenziale: 800.031.141, Business: 800.031.121), e ti invieranno tutta la documentazione contrattuale che occorre.

Prima di contattare il Servizio Clienti Edison è necessario essere in possesso delle autoletture del contatore.

Tariffe Edison per casi di voltura

Voltura con eni

Per effettuare la richiesta di voltura del contratto di Gas e/o Luce con eni puoi:

  • Recarti all’energy store eni più vicino
  • Chiamare il servizio clienti 800 900 700

Per il gas è sufficiente sottoscrivere ed inviare ad eni il Contratto. Per la luce e la fornitura congiunta di energia elettrica e gas, compila, sottoscrive e invia a eni la Proposta di Contratto.

Per completare velocemente la richiesta, occorre avere a portata di mano:

  • la matricola del contatore (per la fornitura di gas)
  • Codice POD e/o PDR
  • l’autolettura del contatore, in accordo con chi lascia l’abitazione (solo per il gas)
  • l’indirizzo di recapito della fattura di conguaglio finale di chi lascia l’abitazione
  • tipo d’uso per la fornitura gas (cottura + acqua calda / cottura + riscaldamento con o senza acqua calda)
  • l’indirizzo al quale dovrà essere recapitata la fattura.

Offerte per la voltura con eni

Cambiare fornitore luce o gas conviene di più

Infine, ricordiamo che cambiare fornitore può essere più conveniente che semplicemente effettuare un subentro o una voltura.

Passando al mercato libero attualmente è possibile risparmiare cifre considerevoli, grazie alle nuove proposte commerciali delle società, tagliando le bollette fino a un 15% annuo.

Basta essere cauto e scegliere una tariffa adatta ai propri consumi e situazione particolare del nucleo familiare e l’abitazione, poiché attivando un’offerta commerciale sbagliata si può cadere facilmente in una situazione di sovrapprezzo.

Ecco perché fare il confronto con l’aiuto di un comparatore imparziale e gratuito come il nostro è di estrema utilità prima di prendere una decisione.

Confronta Tariffe Gas »

Ti è piaciuto questo articolo? Vota per SosTariffe.it come miglior sito dell’anno e potrai vincere un Samsung Ultra HD TV e tanti altri premi: hai tempo fino al 20 Novembre!

Vota SosTariffe.it e vinci!

Commenti Facebook: