Le migliori offerte prezzo bloccato luce e gas per risparmiare


Scegliendo una tariffa fissa per luce e gas è possibile risparmiare e proteggersi dai rincari del mercato energetico. Le offerte luce e gas a prezzo bloccato, infatti, rappresentano una delle principali opzioni tariffarie del Mercato Libero dell’energia. Si tratta di una particolare tipologia di tariffe che presentano un prezzo dell’energia (espresso in €/Kwh per l’elettricità e €/Smc per il gas naturale) che sarà fisso e bloccato per un certo periodo di tempo.

gestori luce più convenienti

Tra le tante offerte del Mercato Libero è possibile, solitamente, trovare diverse offerte con prezzo bloccato per 12 mesi. A disposizione degli utenti, però, ci sono anche offerte con prezzo bloccato per un periodo di tempo più lungo (ad esempio 24 mesi). Scegliendo un’offerta di questo tipo si potrà contare su di una protezione contro i rincari del mercato energetico per un lungo periodo. Il fornitore, infatti, non potrà aumentare il prezzo dell’energia in quanto sarà bloccato dal vincolo contrattuale del prezzo fisso.

Ecco qual è il significato del prezzo bloccato per le tariffe luce e gas del Mercato Libero e come fare ad individuare le offerte migliori per risparmiare e dare un taglio netto alle bollette, sia nel breve che nel lungo periodo.

Offerte luce e gas a prezzo fisso: significato e funzionamento

Le offerte luce e gas a prezzo fisso possono essere la strada giusta per risparmiare. Scegliendo una tariffa a prezzo fisso, infatti, il costo unitario dell’energia elettrica e del gas naturale sarà bloccato e fisso per tutta la durata del periodo promozionale. In sostanza, attivando una tariffa a prezzo fisso, si avrà la certezza di poter contare su di un certo prezzo per l’energia consumata (il valore sarà espresso in €/kWh per l’energia elettrica e €/Smc per il gas naturale).

Il proprio fornitore non potrà modificare il prezzo fino alla fine del periodo di prezzo bloccato. Quando si attiva una tariffa a prezzo fisso, quindi, qualsiasi incremento delle quotazioni delle materie prime sul mercato all’ingrosso non avrà effetto sul prezzo dell’energia applicato in bolletta dal proprio fornitore. Anche in caso di forte aumento del prezzo all’ingrosso, il fornitore non potrà modificare le condizioni tariffarie legate al prezzo dell’energia.

Per il cliente, quindi, ci sarà la possibilità di continuare a sfruttare un prezzo contenuto dell’energia, evitando i rincari delle materie prime. Scegliere le offerte luce e gas a prezzo bloccato può essere inteso anche come attivare tariffe luce e gas in abbonamento con il fornitore che garantisce che per tutto il periodo promozionale il prezzo dell’energia resterà fisso.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Tariffe a prezzo bloccato: qual è la voce che viene fissata?

Che la tariffa sia a prezzo bloccato non vuol dire che l'utente pagherà lo stesso importo ogni mese. Ad essere bloccato è il costo unitario dell’energia ovvero il costo di 1 kWh di elettricità o di 1 Smc di gas naturale. Tale costo viene moltiplicato per il consumo registrato nel periodo di fatturazione per determinare una porzione della “Spesa per la materia energia”, uno delle componenti che determinano l’importo complessivo della bolletta.

Le bollette di luce e gas presentano, infatti, un importo che è somma delle seguenti componenti:

  • Spesa per la materia energia
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore
  • Spesa per oneri di sistema
  • Imposte

Scegliendo un’offerta a prezzo bloccato si andrà a bloccare il costo unitario dell’energia elettrica e del gas naturale, parametro da cui deriva buona parte (ma non tutto) dell’importo complessivo di una bolletta. La spesa per il trasporto e la gestione del contatore e la spesa per gli oneri di sistema, ad esempio, continueranno a registrare aggiornamenti periodici (in base alle indicazioni di ARERA). Eventuali rincari di questi elementi non potranno essere evitati anche scegliendo tariffe a prezzo bloccato.

Come mostrano i dati ARERA, dal 2013 al 2021, la Spesa per la materia energia rappresenta la parte principale delle bollette di luce e gas per le famiglie. Riducendo il prezzo dell’energia (e bloccandolo grazie alle offerte del Mercato Libero) è possibile ridurre questa voce della bolletta e, quindi, ridurre al massimo l’importo effettivo da pagare.

luce

 

gas

Le differenze tra offerte luce e gas a prezzo fisso e a prezzo variabile

Le tariffe luce e gas a prezzo fisso sono tra le opzioni più vantaggiose del mercato energetico e rappresentano un’alternativa alle offerte a prezzo variabile. In questa seconda categoria di tariffe, infatti, il prezzo dell’energia varia periodicamente (ogni mese solitamente) in base ad un indice di riferimento. Per questo motivo, le tariffe per l’energia elettrica e per il gas naturale con prezzo variabile vengono chiamate tariffe con prezzo indicizzato.

Cosa significa, quindi, tariffa con prezzo indicizzato? In sostanza, il prezzo dell’energia varia in base ad un preciso indice di riferimento. Tale indice è solitamente collegato al mercato all’ingrosso dell’energia (come il PUN per l’energia elettrica oppure il PSV o il TTF per il gas naturale). In questi casi, si parla anche di offerte con prezzo indicizzato non ARERA.

Tra le offerte a prezzo variabile per luce e gas ci sono anche le offerte a prezzo indicizzato ARERA. In queste tariffe, il prezzo dell’energia varia in base all’andamento dei prezzi stabiliti da ARERA, l’Autorità dell’energia italiana che regola le condizioni tariffarie del servizio di Maggior Tutela (noto anche come “mercato tutelato”).

Per i clienti in Maggior Tutela, il prezzo dell’energia varia ogni tre mesi con aggiornamenti che si registrano a gennaio, aprile, luglio ed ottobre. Tali aggiornamenti seguono l’andamento del mercato energetico e dipendono da diversi fattori. ARERA continuerà ad aggiornare i prezzi trimestralmente fino alla fine del mercato tutelato (in programma per il 31 dicembre 2022).

Per comprende al meglio le offerte a prezzo variabile è importante conoscere il significato di prezzo indicizzato ARERA e prezzo indicizzato non ARERA. Una tariffa indicizzata ARERA seguirà l’andamento del mercato tutelato (solitamente i fornitori garantiscono uno sconto percentuale rispetto al prezzo ARERA).

Una tariffa indicizzata non ARERA seguirà un indice di prezzo del mercato all’ingrosso (solitamente i fornitori permettono di accedere al prezzo del mercato all’ingrosso a fronte di un canone mensile o di un leggero sovrapprezzo).

Come individuare le migliori offerte luce e gas

La scelta delle tariffe luce e gas più convenienti deve essere fatta considerando due fattori principali:

  • il prezzo della materia prima che deve essere il più basso possibile per massimizzare la convenienza
  • la durata del periodo di prezzo bloccato che deve essere più lunga possibile per massimizzare la protezione contro i possibili rincari del mercato energetico

Questi due parametri sono gli elementi principali da tenere in considerazione quando si valuta l’attivazione di una tariffa luce e gas. Nella scelta delle offerte, naturalmente, entrano in gioco anche altri fattori come la distinzione tra tariffe monorarie e multi-orarie (per la fornitura di energia elettrica) oppure la possibilità di accedere a bonus aggiuntivi, non legati al costo dell’energia, proposti dal fornitore (buoni sconto, offerte in partnership con altre aziende, programmi fedeltà, promozioni “invita un amico” etc.).

Per individuare con precisione le migliori offerte luce e gas disponibili in questo momento sul Mercato Libero è possibile affidarsi al comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas, disponibile anche tramite l’App di SOStariffe.it per dispositivi Android ed iOS. Grazie alla comparazione delle offerte, infatti, sarà facile scegliere la tariffa migliore da attivare in base alle proprie esigenze.

Utilizzare il comparatore è semplicissimo. Basta inserire una stima del proprio consumo annuo. In base a questo dato, il comparatore effettuerà una stima della spesa mensile ed annuale legata all’attivazione di ogni singola tariffa del Mercato Libero. Il dato verrà confrontato con quello del mercato tutelato per evidenziare il risparmio ottenibile effettuando il passaggio.

Per scoprire il proprio consumo annuo di luce e/o gas è possibile:

  • consultare la sezione consumi dell’ultima bolletta inviata dal proprio fornitore
  • accedere all’area clienti del sito web o all’app del proprio fornitore per consultare le statistiche di consumo della fornitura
  • utilizzare il tool di calcolo integrato nel comparatore che consente di effettuare stime molto precise sui consumi annui di un’abitazione in pochi secondi
  • richiedere il servizio Analisi della bolletta di SOStariffe.it; tale servizio è completamente gratuito e senza alcun impegno e prevede l’invio della bolletta al Team di SOStariffe.it che analizzerà i dati per fornire all’utente informazioni precise in merito alle tariffe più convenienti da attivare; l’invio può avvenire dal comparatore, dall’app oppure scrivendo a bolletta@sostariffe.it

Una volta individuata l’offerta più conveniente, direttamente dal comparatore sarà possibile procedere con l’attivazione online, raggiungendo il portale del fornitore e seguendo la procedura di sottoscrizione. Tale procedura è molto semplice. L’utente deve fornire i propri dati anagrafici ed i dati della fornitura (in particolare il codice POD per l’energia elettrica ed il codice PDR per il gas naturale).

Completata la richiesta di attivazione sarà necessario attendere l’effettiva attivazione della fornitura (servirà qualche settimana al fornitore per completare le pratiche). Nel frattempo, è garantita la continuità dell’erogazione dell’energia e non è necessario cambiare il contatore.

Le migliori offerte luce e gas a prezzo bloccato del Mercato Libero

La maggior parte dei fornitori attivi sul Mercato Libero dell’energia mette a disposizione delle famiglie la possibilità di attivare tariffe luce e gas a prezzo bloccato per massimizzare il risparmio, rispetto al mercato tutelato, e ottenere una protezione contro gli aumenti del mercato energetico e, in particolare, gli aumenti delle quotazioni delle materie prime energetiche.

Tra le principali offerte luce a prezzo bloccato troviamo:

  • A2A Click Luce di A2A Energia
  • EcoTua Giorno & Notte Web di Iberdrola
  • E-Light di Enel Energia
  • Energia 3.0 Light di Engie
  • Energia Prezzo Fisso 12 mesi di wekiwi
  • Link di Eni gas e luce
  • Luce Extra Web di Illumia
  • NeNvenuto Luce di NeN
  • Next Energy Luce di Sorgenia
  • VIVIweb Lucegas di VIVI energia
  • Web Luce di Edison

Tra le principali offerte gas a prezzo bloccato troviamo:

  • A2A Click Gas di A2A Energia
  • EcoTua Gas 4 Stagioni Web di Iberdrola
  • E-Light Gas di Enel Energia
  • Energia 3.0 Light Gas di Engie
  • Gas Prezzo Fisso 12 mesi di wekiwi
  • Link Gas di Eni gas e luce
  • NeNvenuto Gas di NeN
  • Next Energy Gas di Sorgenia
  • Sweet Gas di Edison
  • VIVIweb Lucegas di VIVI energia

Qual è l’offerta migliore?

Per scoprire l’offerta migliore, tra le tante tariffe luce e gas a prezzo bloccato, è fondamentale affidarsi alla comparazione online delle offerte e indicare i propri dati di consumo. Solo in questo modo sarà possibile ottenere una panoramica completa delle tariffe effettivamente più convenienti da attivare per risparmiare sulle bollette, sia nel breve che nel lungo periodo (grazie alla clausola del prezzo fisso).

Le condizioni tariffarie delle tariffe luce e gas proposte dai fornitori del Mercato Libero possono cambiare, in base a tanti fattori differenti, di giorno in giorno. Per questo motivo, per scegliere l’offerta a prezzo bloccato più conveniente sarà necessario sfruttare il confronto online ed individuare, in base al proprio profilo di consumo, le offerte migliori.

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Aumenti luce e gas: l'intervento del Governo copre solo il 6% dei rincari

Gli aumenti sulle bollette di luce e gas registrati ad inizio gennaio si tradurranno in vere e proprie stangate per le famiglie italiane che, nel corso dei prossimi mesi, registreranno dei veri e propri picchi negli importi da pagare per le forniture di energia elettrica e gas naturale. Ad attenuare i rincari si è registrato un intervento del Governo con alcune norme incluse nella Legge di Bilancio. Secondo le stime della Cgia di Mestre, però, l'intervento del Govero copre solo una ridottissima percentuale degli aumenti su luce e gas. Vediamo i dettagli.

Caro bollette del Governo: le mosse per ridurre gli aumenti

Quali sono le ultime misure che sono state messe in campo dal Governo per contrastare il caro bollette di gennaio 2022? Vediamo insieme il contenuto del Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 57, emanato il 21 gennaio 2022, e quali sono le mosse che si possono compiere in prima persona.