Prezzo fisso o indicizzato luce e gas: quale scegliere


Il prezzo dell’energia è il parametro su cui intervenire per poter dare un taglio alle bollette dell’energia elettrica e del gas. Gli utenti possono scegliere tra offerte con prezzo fisso, una soluzione che garantisce una certa protezione dai rincari del mercato energetico e offerte con prezzo indicizzato, per utilizzare l’energia con costi molto basi come quello del mercato all’ingrosso.

Prezzo fisso o indicizzato luce e gas: quale scegliere

Le offerte a prezzo fisso e quelle con prezzo indicizzato sono le due opzioni da valutare quando si sceglie una nuova tariffa luce o gas del Mercato Libero per risparmiare sulle bollette. I clienti in regime di Maggior Tutela non hanno questa possibilità di scelta in quanto, in questo caso, è ARERA a stabilire il prezzo e ad aggiornarlo periodicamente (ogni tre mesi) in base all’andamento del mercato.

Ecco, quindi, quali soluzioni scegliere tra le offerte a prezzo fisso e le offerte a prezzo indicizzato per le forniture di luce e gas e come fare ad individuare la tipologia di tariffa più adatta alle proprie esigenze. 

Qual è la differenza tra prezzo fisso o indicizzato?

La principale differenza da ricordare tra offerte luce e gas a prezzo fisso o indicizzato sta nel fatto che nel primo caso il costo della materia sarà sempre uguale per un periodo di tempi fissato dalle condizioni contrattuali. Per le tariffe indicizzate, invece, il prezzo subisce alterazioni nel corso del tempo di validità dell’offerta che abbiamo sottoscritto.

Per le offerte a prezzo fisso, il contratto siglato con il fornitore indicherà il prezzo dell’energia elettrica (espresso in €/kWh) o quello del gas naturale (espresso in €/Smc) e la durata del periodo di prezzo bloccato. La maggior parte delle offerte a prezzo fisso garantisce il blocco del prezzo per 12 mesi anche se è possibile individuare tariffe con prezzo fisso per 18, 24 i addirittura 36 mesi.

Nel contratto di un’offerta a prezzo indicizzato, invece, dovrà essere indicato l’indice di riferimento in base al quale verrà stabilito il prezzo e il periodo di aggiornamento. Un altro elemento che caratterizza le offerte indicizzate può essere il costo aggiuntivo previsto per il cliente che sceglie questo tipo di soluzioni tariffarie.

Ad esempio, se un’offerta indicizzata permette di accedere al prezzo all’ingrosso il cliente potrebbe accedere a tale prezzo a fronte di un canone mensile fisso (ad esempio 2 euro al mese) oppure a fronte di una maggiore sul prezzo (ad esempio 0,01 €/kWh in più).

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Come funziona il prezzo fisso

Le tariffe luce e gas a prezzo fisso presentano un prezzo della componente energia della bolletta fisso e bloccato per tutto il periodo di tempo previsto dalle condizioni contrattuali. Attivando un’offerta di questo tipo, il cliente conoscerà in anticipo quale sarà il prezzo dell’energia sino alla fine della scadenza del periodo promozione.

Ad esempio, attivando un’offerta luce con prezzo dell’energia pari a 0,03 €/kWh bloccato per 24 mesi si avrà la certezza di conoscere, con precisione, il prezzo per i primi due anni di fornitura. Tale prezzo resterà fisso sia nel caso in cui il mercato energetico registri un rincaro considerevole (proteggendo il cliente da un salasso in bolletta) che nel caso in cui il mercato registri un calo generalizzato dei prezzi.

Alla fine del periodo di prezzo bloccato, in base a quanto indicato dalle condizioni contrattuali, il prezzo dell’energia potrà diventare indicizzato (rispetto ad un indice di riferimento). In alternativa, il fornitore potrà comunicare un nuovo prezzo bloccato al suo cliente che sarà libero di scegliere se accettare la modifica o cambiare fornitore senza costi aggiuntivi.

Come funziona il prezzo indicizzato

Le offerte luce e gas con prezzo indicizzato sono, sostanzialmente, offerte con prezzo variabile in base ad un indice di riferimento. Chi attiva queste tariffe registrerà dei periodici aggiornamenti dei prezzi dell’energia che potranno essere sia positivi (il prezzo diminuisce) che negativi (il prezzo aumenta) in base all’andamento dell’indice di riferimento.

Di solito, le tariffe luce e gas con prezzo indicizzato registrano aggiornamenti mensili del prezzo. Il nuovo prezzo dell’energia verrà comunicato dal fornitore direttamente nella bolletta e sarà utilizzato per il calcolo dell’importo complessivo da pagare alla fine del periodo di fatturazione.

Come sottolineato in precedenza, le tariffe a prezzo indicizzato consentono di accedere ad un prezzo dell’energia particolarmente vantaggioso (ma soggetto a variazioni periodiche). Per poter accedere a tale prezzo, calcolato in base all’indice di riferimento indicato nelle condizioni contrattuali, potrebbe essere necessario affrontare un costo extra come un canone mensile o una maggiorazione del prezzo dell’indice di riferimento.

Tra le principali offerte indicizzate troviamo:

  • le offerte che consentono di accedere al prezzo del mercato all’ingrosso; per l’energia elettrica viene utilizzato l’indice PUN (Prezzo Unico Nazionale) mentre per il gas naturale l’indice PSV (Punto di Scambio Virtuale) oppure l’indice TTF (Title Transfer Facility)
  • le offerte che consentono di accedere al prezzo luce e gas ARERA praticato nel mercato tutelato garantendo però uno sconto aggiuntivo

Nelle condizioni contrattuali di un’offerta indicizzata è necessario che il fornitore indichi l’indice di riferimento e la periodicità dell’aggiornamento del prezzo.

Il mercato tutelato: il prezzo varia ogni tre mesi

I clienti in regime di Maggior Tutela hanno, di fatto, delle tariffe luce e gas indicizzate. In questo caso, infatti, è ARERA a stabilire, in base all’andamento del mercato energetico, il prezzo da applicare alla quantità di energia elettrica e di gas naturale utilizzata ogni mese. L’aggiornamento tariffario viene comunicato da ARERA su base trimestrale e diventa effettivo all’inizio dei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre.

Questo sistema non consente ai clienti di poter scegliere le tariffe che preferiscono. Nel Mercato Libero, invece, è possibile scegliere tra le tariffe a prezzo bloccato e quelle a prezzo variabile con l’obiettivo di dare un taglio netto ai costi della propria fornitura. Ricordiamo che il regime di Maggior Tutela per gli utenti domestici sarà attivo fino alla fine del 2022.

Prezzo fisso o indicizzato: come scegliere?

La scelta tra prezzo fisso o indicizzato è fondamentale per poter minimizzare i costi della propria fornitura. In linea generale, non c’è una soluzione migliore dell’altra. In base alle condizioni generali del mercato energetico e alle proprie esigenze, una tipologia di tariffa potrebbe risultare più vantaggiosa rispetto all’altra.

Le tariffe a prezzo fisso garantiscono la possibilità di sfruttare un prezzo bloccato dell’energia per un certo periodo di tempo, fissato dalle condizioni contrattuali. Con queste soluzioni, il cliente conosce in anticipo il prezzo dell’energia elettrica o del gas naturale per tutta la durata del contratto (ad esempio un anno). Questa soluzione garantisce una protezione dai possibili rincari del mercato energetico.

Con le tariffe indicizzate, invece, si registreranno variazioni di prezzo costanti (solitamente su base mensile). Questa tipologia di tariffe consente di accedere ad un prezzo dell’energia mediamente più basso rispetto a quanto avviene con le tariffe a prezzo bloccato. Inizialmente, quindi, queste tariffe sono più convenienti rispetto a quelle a prezzo fisso (in media).

Gli aggiornamenti frequenti del prezzo, però, rendono le tariffe indicizzate maggiormente soggette ai rincari. Un cliente che sceglie una tariffa indicizzata dovrà monitorare l’andamento dei prezzi del mercato per evitare di registrare un rapido incremento delle tariffe che si tradurrà in un vero e proprio salasso sulle bollette.

Chi offre un contratto luce e gas a prezzo fisso o indicizzato?

Nel Mercato Libero, ogni fornitore è libero di scegliere tra offerte a prezzo fisso o indicizzato in base a scelte commerciali ben precise. Non c’è, quindi, una distinzione precisa tra aziende che propongono tariffe a prezzo fisso e aziende che mettono a disposizione soluzioni indicizzate. È necessario, quindi, analizzare ogni tariffa, a prescindere dal fornitore che la propone, per valutarne, nel dettaglio, la convenienza.

Come scegliere le tariffe luce e gas più convenienti

Per poter individuare le tariffe luce e gas più convenienti è necessario valutare con attenzione tutte le proposte a propria disposizione. Tale valutazione può essere fatta sfruttando il comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas, disponibile anche tramite l’App di SOStariffe.it per dispositivi mobili.

Per sfruttare al massimo la comparazione sarà sufficiente inserire una stima del consumo annuo di energia. Questo dato può essere ricavato dalla sezione consumi di una precedente bolletta inviata dall’attuale fornitore. In alternativa, è possibile stimare il consumo annuo sfruttando il tool del comparatore.

Inserito il dato relativo al consumo, il comparatore di SOStariffe.it offrirà una panoramica completa di tutte le tariffe luce e gas con indicazioni precise in merito ai costi annuali della fornitura ed al risparmio rispetto al mercato tutelato per ogni singola tariffa.

Da notare che ogni offerta disponibile includerà informazioni in merito alla presenza del prezzo bloccato (con indicazioni relative alla durata del periodo di prezzo fisso) oppure del prezzo indicizzato (con indicazioni relative all’indice di riferimento).

In questo modo, sarà possibile confrontare tra loro le migliori offerte luce e gas a prezzo fisso ed a prezzo indicizzato e scegliere le soluzioni più vantaggiose da attivare.

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Sorgenia luce e gas: le offerte di maggio 2021

Sorgenia è uno dei fornitore di energia elettrica e di gas naturale che operano nel mercato libero. In attesa del passaggio obbligatorio, che sarà in vigore a partire dal 1° gennaio 2023, si consiglia di iniziare a prendere in considerazione le sue tariffe. Ecco quali sono le migliori offerte Sorgenia luce e gas disponibili a maggio 2021. 

Tariffe luce e gas: quale conviene a maggio 2021

Il mercato libero pullula di un gran numero di offerte sulla componente luce e su quella gas, che possono essere attivate per risparmiare sui costi delle bollette, anche in modalità Dual Fuel. Ecco quali sono le offerte più convenienti del mese di maggio 2021.