Termostufa: come funziona, prezzi e vantaggi

Le termostufe rappresentano un sistema di riscaldamento classico in alcuni casi in sostituzione ai sistemi a termosifone in altri casi in abbinamento. I loro vantaggi sono rappresentati dal basso costo di gestione (specialmente quando si tratta di dispositivi a legna). I dispositivi moderni sono in grado di riscaldare l’acqua da veicolare attraverso i termosifoni o anche attraverso i sanitari. In tal caso la stufa svolge il doppio lavoro di riscaldare l’ambiente e fornire una valida soluzione per portare l’acqua calda a casa. Vediamo come funziona una termostufa e quali sono le opportunità esistenti.

stufa
Risparmia sul gas con una termostufa. Scopri le caratteristiche

Molte famiglie italiane sono alla ricerca di un sistema di riscaldamento funzionale ed economico. Ciò che interessa di più è l’abbattimento del costo energetico e di gestione. La termostufa sembra rispettare entrambe le richieste permettendo di ridurre di molto la bolletta del gas.

Abbatti la spesa del gas con Sorgenia

Funzionamento e vantaggi della termostufa a legna

Le termostufe a legna, attraverso la combustione della legna, sono in grado di produrre acqua calda che può essere convogliata ai termosifoni o anche ai pannelli radianti del sistema di riscaldamento a pavimento. Ma non solo. Se la termostufa viene collegata agli impianti di riscaldamento esistenti può anche copartecipare alla produzione di riscaldamento (è questo il caso ad esempio dell’affiancamento ai pannelli solari).

Oltre alla produzione di riscaldamento per l’abitazione, attraverso kit appositi, è anche possibile produrre acqua calda da utilizzare in bagno o cucina attraverso i sanitari. Accumulando l’acqua in appositi bollitori è poi possibile garantire il raggiungimento di una temperatura anche molto elevata e comunque sempre regolabile.

Una stufa dall’altra si differenzia sostanzialmente per:

  • potenza sviluppata
  • dimensioni e aspetto estetico
  • possibilità di essere impiegata per riscaldamento dell’ambiente o dell’acqua (o entrambi).

Funzionamento e vantaggi della termostufa a pellet

La termostufa può essere alimentata anche attraverso il pellet. Al posto della legna verrà usato quindi “questo ingrediente” caratterizzato da un elevato potere calorico, basso costo e maggior rispetto ambientale. Altri vantaggi possono essere riassunti in:

  • miglior stoccaggio del prodotto (il pellet è venduto in sacchi da 15 Kg facilmente trasportabile);
  • la sporcizia accumulata è limitata (quindi minori interventi di pulizia);
  • minori interventi di pulizia della canna fumaria (i fumi del pellet sono più puliti)

Tutte queste caratteristiche rappresentano vantaggi immediati, a fronte di un costo di installazione maggiore. Non è tanto l’intervento del cat (centro assistenza tecnica), obbligatorio per la prima accensione e la prima prova “fuoco” quanto piuttosto il costo di acquisto. La stufa a pellet contiene un motore, parti elettriche ecc. che ovviamente hanno un costo di produzione maggiore rispetto alla costruzione di una stufa a legna. Questo significa che il costo di primo acquisto sarà superiore (una stufa a legna può costare sui 500-1000 euro, una a pellet può costare 1500-2000 euro, per una termostufa in entrambi i casi sono da aggiungere ulteriori 700-1000 euro. Se ne trovano anche a meno ma dipende molto dalla potenza calorica che sono in grado di sviluppare).

Prodotti a corredo per le termostufe

Le termostufe, qualora siano collegate ad altri impianti, come quello solare, possono essere abbinate a strumentazioni elettroniche specifiche. E’ il caso delle centraline di controllo. Questi dispositivi sono in grado di svolgere:

– funzione d’allarme tenendo sotto controllo la temperatura dei fumi;
– controllo dei parametri verificando ad esempio la temperatura dell’accumulatore e la temperatura dei fumi;
– funzione di regolazione del flusso per l’aria combustibile.

Esistono anche strumenti in grado di verificare l’umidità della legna, solitamente venduti in abbinamento con la stufa. Non è uno strumento indispensabile, ma può essere molto utile per garantire che la potenza calorica sia sempre uniforme.

Sfruttare i tubi dei fumi per riscaldare l’ambiente è un altro stratagemma a volte utilizzato. Qualora la posizione della stufa e la conformazione dell’ambiente lo permetta, è preferibile dotarsi di tubi per lo scarico dei fumi non eccessivamente lunghi ma comunque presenti. In alcuni casi per questioni estetiche si preferisce scaricare direttamente all’esterno con un foro a parete in prossimità della stufa. Si tratta però di un errore qualora si voglia ottimizzare il risparmio energetico.

L’installazione di una termostufa di qualità, può garantire un forte risparmio energetico specialmente di gas. A questo punto sarà sufficiente sottoscrivere una offerta gas particolarmente conveniente per massimizzare i vantaggi abbattendo di molto la spesa in bolletta.

Con Hera Comm risparmi sul gas

Commenti Facebook: