eSIM in roaming all'estero: come funziona e quali sono i vantaggi

Aggiornato il: 02/02/2024
di Luana Galanti
Pubblicato il: 02/02/2024

In 30 secondi

Per chi viaggia spesso usare le eSIM in roaming è un modo comodo e funzionale per poter navigare dal proprio smartphone:

  • il funzionamento di una eSIM è lo stesso di una SIM tradizionale, con solo qualche piccola differenza dovuta alle caratteristiche proprie delle SIM virtuali;
  • rispetto a una SIM fisica, una in versione virtuale offre maggiore flessibilità e sicurezza;
  • nella fase di organizzazione del viaggio, è bene controllare che il dispositivo usato sia compatibile con le eSIM e quali sono le offerte per l'estero del proprio operatore telefonico;
  • se l'operatore non offre pacchetti convenienti o se i costi per la navigazione all'estero sono troppo elevati, si può prendere in considerazione l'acquisto di una eSIM internazionale

Da qualche tempo è in atto una piccola grande rivoluzione nel settore della telefonia mobile. Con l'attivo delle eSIM, infatti, stanno cambiando le abitudini di utilizzo dei dispostivi mobili e i consumatori possono beneficiare di vantaggi inediti.

disegno di due persone con in mezzo smartphone con dentro esim

Come usare le eSIM in roaming all'estero

Si possono apprezzare questi vantaggi sia nell'utilizzo quotidiano sia durante i viaggi all'estero. In questa guida troverai una panoramica sul funzionamento delle eSIM, su come usare le eSIM in roaming e quali sono i vantaggi delle SIM virtuali quando si fa un viaggio internazionale.

Che cos'è l'eSIM

Una eSIM è una SIM virtuale che viene installata sul dispositivo usato. Non avendo un supporto fisico, risulta flessibile, più facile da installare e versatile rispetto a una SIM tradizionale.

Le eSIM permettono di gestire in modo innovativo le comunicazioni telefoniche. Potendo essere configurate da remoto, bastano pochi secondi per cambiare piano tariffario, per aggiungere servizi e per passare da un operatore telefonico all'altro. Inoltre, su uno stesso dispositivo possono essere installate più eSIM in contemporanea e basta agire sulle impostazioni del telefono per attivare o disattivare le diverse eSIM. 

Quando si viaggia all'estero queste caratteristiche risultano molto utili, perché si può usare la propria eSIM in roaming attivando un piano tariffario dedicato oppure affiancare alla eSIM principale una seconda scheda virtuale da usare esclusivamente per la navigazione all'estero. 

Roaming internazionale

Quando si esce dai propri confini nazionali la navigazione su internet è possibile grazie al cosiddetto roaming internazionale
Semplificando, il proprio operatore telefonico consente di usare internet, fare telefonate o inviare SMS appoggiandosi a una rete telefonica estera di una compagnia partner dell'operatore. 

Questo passaggio dalla rete nazionale alla rete internazionale fino a qualche anno fa aveva costi molto elevati anche solo in caso di viaggio nei Paesi europei confinanti con l'Italia. Negli ultimi anni la situazione in UE è cambiata e oggi, con l'entrata in vigore della riforma del roaming in Europa e con l'introduzione del cosiddetto Roaming like at home, è possibile chiamare e inviare SMS alle stesse condizioni valide in Italia in tutti i Paesi UE e nei Paesi dello Spazio Economico Europeo. Inoltre, ogni operatore telefonico riconosce un pacchetto di giga che possono essere usati per navigare su internet senza costi aggiuntivi. Il numero di giga compresi nell'offerta varia a seconda del costo mensile del proprio piano tariffario. 

All'esterno dei confini dell'UE e dello Spazio Economico Europeo valgono le regole del roaming internazionale e gli accordi siglati tra i diversi operatori telefonici. Ciò vuol dire che telefonate, SMS e internet sono tariffati a consumo e la spesa può risultare molto elevata. 

Chi sta pianificando un viaggio in uno dei Paesi in cui non valgono le regole del Roaming like at home dovrebbe controllare quali sono i costi richiesti per la navigazione internet e per le chiamate e controllare se l'operatore ha un'offerta dedicata per l'estero.

Come funziona l'eSIM in roaming

Quando si esce fuori dai confini nazionali la eSIM estero si comporta come una normale SIM fisica: si riceve sullo smartphone un SMS di avviso che c'è stato il cambio di rete e si può iniziare a navigare alle condizioni definite nell'offerta mobile sottoscritta.

A seconda dei casi si può decidere di:

  • navigare e chiamare alle condizioni tariffarie standard decise dall'operatore per il roaming internazionale;
  • attivare un pacchetto dedicato per chiamare o navigare all'estero;
  • attivare una eSIM internazionale con offerta solo dati.

Per quanto riguarda le differenze esistenti tra eSIM e SIM tradizionali in fatto di roaming internazionale, queste si concentrano essenzialmente sugli aspetti pratici e tariffari. Nella tabella seguente abbiamo raccolto le principali differenze tra i due sistemi.  

eSIM

SIM tradizionale

Si attiva inquadrando il QR code fornito dall'operatore Va inserita fisicamente nello smartphone
Si possono usare più eSIM contemporaneamente Si possono usare al massimo 2 SIM, se il dispositivo lo permette
Si può attivare un diverso piano tariffario semplicemente con un comando da remoto Le modifiche alle condizioni tariffarie richiedono tempo

Vantaggi dell'utilizzo dell'eSIM in roaming

Anche se i punti in comune tra eSIM e SIM tradizionale sono tantissimi, è innegabile che il primo sistema offra dei vantaggi molto interessanti. 

Tra i benefici delle eSIM in roaming vanno sottolineati:

  • la possibilità di passare da un operatore all'altro con un solo tocco sullo smartphone;
  • una maggiore sicurezza, dovuta all'azzeramento del rischio di furto o danneggiamento della scheda fisica;
  • una maggiore velocità nell'attivazione e nella configurazione della eSIM;
  • più praticità, dal momento che i dispositivi permettono di usare più eSIM in contemporanea;
  • la possibilità di attivare o disattivare piani tariffari ed eSIM direttamente dal menu del proprio smartphone. 

Tutti questi vantaggi risultano molto comodi quando si è in viaggio all'estero, perché permettono di gestire in autonomia la propria linea telefonica, senza doversi recare in un negozio fisico o senza doversi rivolgere al servizio clienti. Ciò vuol dire meno tempo impiegato per controllare le condizioni di comunicazione in roaming e più tempo per godersi il viaggio. 

Come attivare l'eSIM per il roaming

Quando si sottoscrive un pacchetto dati per l'estero offerto dal proprio operatore, per procedere con l'attivazione del piano è sufficiente cliccare sulla notifica che compare sullo schermo del dispositivo. In questo modo, non appena si superano i confini nazionali, entreranno in funzione le condizioni tariffarie previste dal pacchetto. 

Se invece si è scelto di usare una eSIM internazionale, questa andrà attivata. Il sistema più pratico e veloce per l'attivazione prevede l'utilizzo di un QR code fornito dall'operatore telefonico o dal servizio di eSIM internazionali utilizzato. 

Per l'attivazione della eSIM basta inquadrare il QR code ricevuto al momento dell'acquisto. L'installazione avviene in pochi secondi grazie a una comoda procedura guidata.

Casi d'uso pratici delle eSIM all'estero

Le modalità di utilizzo della eSIM variano a seconda della destinazione del proprio viaggio. Ipotizzando di dover fare un viaggio in Spagna, ad esempio, non c'è bisogno di fare nulla. La propria eSIM principale permette di usare i giga per l'estero già inclusi nel piano tariffario e di chiamare e inviare SMS alle stesse condizioni previste per l'Italia. 

Se invece ci si reca in Svizzera le cose cambiano. Molti operatori permettono di attivare un pacchetto dati apposito: in questo caso basta confermare l'attivazione dell'offerta e sulla eSIM verranno caricati i giga acquistati per la navigazione su territorio svizzero. In alcuni casi potrebbe risultare conveniente acquistare una eSIM internazionale.

I servizi online specializzati nella vendita di eSIM internazionali permettono di scegliere tra eSIM prepagate con un quantitativo limitato di giga ed eSIM con giga illimitati, valide per un periodo di tempo generalmente compreso tra 7 e 30 giorni. Una volta acquistata l'eSIM che risponde meglio ai propri bisogni è sufficiente attivarla seguendo le istruzioni fornite e, una volta installata sul dispositivo, iniziare a usarla. 

L'uso di una eSIM velocizza e semplifica i passaggi. Nel caso di una SIM fisica, infatti, bisogna recarsi in negozio o attendere i tempi di consegna a casa della SIM e bisogna fare una procedura di attivazione più lunga. Con una eSIM, invece, acquisto, installazione e configurazione richiedono solo pochi minuti. 

Risorse utili

Domande correlate

Cos'è l'eSIM e qual è la differenza rispetto alle SIM tradizionali?

A differenza delle SIM tradizionali, una eSIM non ha un supporto fisico ma è installata direttamente sul dispositivo usato. Ciò rende la eSIM più sicura, veloce da attivare e da configurare. 

Come si attiva l'eSIM per il roaming internazionale?

Se si utilizza l'offerta del proprio operatore telefonico per il roaming estero basta verificare di aver attivato l'apposita opzione tra le impostazioni del proprio dispositivo. Se invece si acquista una eSIM estera per poter navigare nel Paese in cui si viaggia, bisognerà attivare la eSIM seguendo le indicazioni fornite dall'operatore locale. 

Quanto costa utilizzare l'eSIM in roaming?

Il costo di utilizzo della eSIM in roaming dipende dal piano tariffario sottoscritto e dal Paese in cui ci si trova. Molti operatori telefonici forniscono specifici piani tariffari con un pacchetto di giga da poter usare all'estero. Inoltre, è possibile acquistare una eSIM locale prepagata con una certa quantità di giga o con una validità limitata nel tempo. 

Posso utilizzare l'eSIM in qualsiasi Paese?

Per conoscere i Paesi in cui è possibile usare la propria eSIM in roaming e quali sono i costi addebitati dall'operatore telefonico è utile consultare il sito internet o chiamare il servizio clienti della compagnia telefonica. 

Quali sono i vantaggi principali dell'eSIM in roaming?

Usare una eSIM in roaming è comodo e sicuro. Non c'è il rischio di smarrire la eSIM, si può cambiare piano tariffario in pochi secondi, si può gestire la eSIM in autonomia tramite le impostazioni del telefono e si può passare rapidamente da un operatore all'altro, aggiungere altre eSIM o rimuoverle.

Posso usare più operatori con un'unica eSIM durante il viaggio?

Ogni eSIM fa riferimento a un unico operatore telefonico. In genere i dispositivi supportano l'installazione contemporanea di più eSIM: in questo modo si potrebbe utilizzare la eSIM nazionale e affiancargli una eSIM estera. 

Come posso gestire le impostazioni dell'eSIM durante il roaming?

Si possono gestire le impostazioni della eSIM direttamente dal menu del proprio smartphone. Seguendo le indicazioni specifiche per iOS e per Android si può sapere come attivare o disattivare le eSIM o come modificare le impostazioni di utilizzo. 

L'eSIM è compatibile con tutti i dispositivi?

No, non tutti gli smartphone sono compatibili con le eSIM. La maggior parte degli smartphone di fascia media e di fascia alta prodotti a partire dal 2017 supportano questa nuova tecnologia, ma prima di acquistare una eSIM è necessario controllare che il proprio dispositivo permetta di usarla. 

Cosa succede se perdo il mio dispositivo con l'eSIM durante il viaggio?

In caso di smarrimento o di furto del dispositivo per prima cosa è necessario presentare denuncia e bloccare la eSIM tramite la propria area personale del sito dell'operatore o rivolgendosi al servizio clienti. A questo punto è possibile chiedere un duplicato della eSIM che andrà installata su un nuovo dispositivo. 

Quali precauzioni dovrei prendere nell'utilizzare l'eSIM in roaming?

Quando si utilizza la eSIM in roaming l'accorgimento più importante è verificare i consumi, per evitare che si superino le soglie dell'offerta sottoscritta. Inoltre, è utile sfruttare le misure di sicurezza fornite dagli operatori telefonici e dai produttori di smartphone, per ridurre al minimo il rischio di furto o smarrimento del telefono.