E.ON numero verde e contatti servizio clienti


Sei sei cliente E.ON è possibile che tu sia alla ricerca del numero verde da contattare per metterti in contatto con un operatore. E.ON è un’azienda che opera sul territorio italiano, la quale dispone di circa 35 uffici, sparsi tra Lazio, Toscana, Marche, Emilia Romagna, Veneto, Lombardia e Piemonte.

Per questo motivi i modi per mettersi in contatto con gli operatori del servizio clienti di E.ON Energia sono molteplici e variano a seconda di quelle che sono le proprie necessità. Di seguito troverai maggiori dettagli sui contatti telefonici di E.ON ai quali rivolgersi per risolvere problematiche di vario genere o per chiedere supporto e informazioni.

Cambio fornitore: la guida completa

Numero verde e servizio clienti

Il numero verde E.ON può essere chiamato da tutti i clienti che hanno sottoscritto un contratto per la fornitura di luce o gas, indipendentemente dalla tipologia di tariffa scelta e dall’offerta attivata – se residenziale o di tipo business. Il servizio clienti è disponibile per fornire informazioni sulla propria tariffa, sui servizi extra a propria disposizione o per ricevere il supporto necessario al soddisfacimento del bisogno che si ha in un determinato momento.

Il numero verde destinato ai clienti domestici varia a seconda che lo si chiami dall’Italia o dell’estero. È disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, anche le domeniche e durante i giorni festivi. Il numero verde E.ON da chiamare per assistenza è:

  • 800 999 777, per le chiamate dall’Italia, disponibile gratuitamente;
  • 02 9164 6102, se si chiama dall’estero, ricordando che si tratta di un numero a pagamento.

Esiste, poi, un numero verde destinato ai professionisti e alle imprese, disponibile 7 giorni su 7, 24 ore al giorno. Anche in questo caso sono previsti due numeri:

  • se si chiama dall’Italia, bisognerà comporre il numero verde 800 999 222;
  • dall’estero, invece, il numero da chiamare è sempre lo 02 9164 6102 (a pagamento).

Nel caso in cui si fosse una grande impresa, invece, ovvero quella per la quale il consumo di energia supera 1GWh e quello del gas naturale i 200.000 mc, i contatti ai quali fare riferimento saranno:

  • la mail grandiaziende@eon-energia.com;
  • il fax, 800 994 422.
Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

I contatti della sede di E.ON Energia

La sede legale di E.ON si trova a Milano, in Via Amerigo Vespucci 2: può essere contattata alla mail info.italia@eon.com. In alternativa, si può fare riferimento alle sedi di:

  • Rho, presso la sede di Via Dante Alighieri, 18;
  • Paderno Dugnano, in via Rotoni, 42/D.

In caso di guasto al contatore, è possibile contattare il numero del distributore locale, ovvero lo 0535 28 122.

E.ON Energia: contatti per l’autolettura del contatore

Anche in questo caso, ci sono modalità differenti per comunicare l’autolettura del proprio contatore:

  • il primo prevede la registrazione al sito eon-energia.com e l’utilizzo della sezione apposita dedicata ai servizi online;
  • tramite l’app E.ON Energia Mobile;
  • inviando un SMS al numero 335 620 6247, scrivendo il codice servizio più un asterisco, più i numeri neri presenti sul contatore;
  • è possibile poi chiamare il numero verde 800 64 77 64 se ci si trova in Italia e seguire le istruzioni della voce guida. Dall’estero bisognerà invece rivolgersi al numero 02 91 64 46 101.

E.ON Energia: a chi rivolgersi in caso di reclamo

Una situazione che si verifica con una certa frequenza è quella di dover rivolgere un reclamo per un disservizio o, per esempio, per un ritardo nell’attivazione o nella disattivazione di una fornitura. Nel caso di E.ON, per inviare un reclamo, sarà necessario prima di tutto compilare un modulo che può essere scaricato nella sezione modulistica.

Il modulo potrà essere inviato:

  • all’indirizzo EON Energia S.p.A. Casella Postale 14029 - 20146 Milano oppure alla mail clienti@eon-energia.com, per tutti i clienti domestici;
  • all’indirizzo EON Energia S.p.A. Casella Postale 14029 - 20146 Milano, o alla mail business@eon-energia.com, nel caso di un cliente di tipo business.

Dopo l’invio del modulo:

  • ON avrà a sua disposizione 40 giorni solari per rispondere al reclamo e per risolvere il problema segnalato dal cliente;
  • qualora la segnalazione fosse legata a dati tecnici che dipendono dal distributore locale, E.ON si impegnerà a inoltrare la richiesta al personale designato per assolvere tale compito.

Se le tempistiche di risposta al reclamo previste per legge non dovessero essere rispettate, si riceverà in automatico un indennizzo di tipo economico, pari a 20 euro, in base a quanto previsto dall'Autorità per l'Energia, ai sensi della delibera ARG/com 164/08, che verrà accreditato nella prima bolletta utile.

Assistenza clienti: cosa si può chiedere al numero verde

Il numero dell’assistenza clienti di E.ON Energia può essere chiamato per ragioni differenti, tra le quali si annoverano:

  • l’attivazione di una nuova fornitura di luce e/o gas;
  • diventare cliente E.ON;
  • chiedere delucidazioni in merito a qualche offerta;
  • segnalare variazioni di contratti inesistenti;
  • aggiornare i dati anagrafici;
  • richiedere la bolletta online o la domiciliazione bancaria delle bollette;
  • effettuare la voltura di un’utenza, la disdetta o il subentro di un contratto;
  • richiedere un appuntamento con un tecnico per la risoluzione di problemi tecnici.

Disdetta fornitura: ecco i costi

Se sei interessato a diventare cliente E.ON, potresti avere bisogno di sapere quanto costa recedere dal contratto del gas o da quello della luce. In base a quanto stabilito da ARERA:

  • la disattivazione di una fornitura di gas ha un costo di 30 euro nel caso in cui il contatore arrivi fino alla classe G6, e di 45 euro per i contatori più grandi;
  • per quanto riguarda, invece, la disdetta di un’utenza luce, il costo per la sua disattivazione nel mercato tutelato è di 23 euro. Nel mercato libero, invece, è variabile in base a quelle che sono le proprie condizioni contrattuali

I tempi per la disdetta di una fornitura di luce sono stati stabiliti da ARERA: il venditore ha a sua disposizione 2 giorni lavorativi per trasmettere la richiesta al distributore locale, che avrà a sua volta 5 giorni lavorativi dalla data in cui ha ricevuto la richiesta per disattivare la fornitura. Nel caso di mancato rispetto dei termini indicati, il cliente domestico ha diritto a ricevere un indennizzo economico:

  • di 35 euro per le disattivazioni realizzate nel doppio del tempo previsto;
  • di 70 euro, se i tempi di disattivazione sono triplicati;
  • 105 euro, nel caso in cui il tempo si prolunghi maggiormente.

E.ON Energia: cambiare fornitura

Discorso diverso va fatto nel caso in cui si volesse procedere con un cambio di fornitore:

  • il passaggio a un altro gestore è infatti gratuito;
  • in alcuni casi può essere addebitato il costo dell’imposta di bollo, pari a 16 euro.

In questo caso, bisognerà contattare il nuovo operatore che è stato scelto: sarà suo compito quello di occuparsi della comunicazione di disdetta al vecchio operatore. In caso di passaggio non si verificherà né l’interruzione della fornitura, né sarà necessario intervenire dal punto di vista tecnico. In generale, il cambio di fornitore avviene il 1° giorno del mese.

Prima del passaggio al nuovo fornitore, il distributore locale comunica la lettura del contatore al nuovo fornitore in modo tale che la fatturazione possa essere corretta. Il vecchio fornitore invia l’ultima bolletta di conguaglio, in modo tale che il cliente possa essere messo nelle condizioni di avere saldato tutti i pagamenti dovuti.

I tempi per cambiare operatore dipendono dalla tipologia di fornitura:

  • per i clienti domestici è previsto un mese;
  • per i clienti non domestici nel mercato tutelato un mese;
  • per i clienti non domestici nel mercato libero, invece, bisognerà aspettare tre mesi.

E.ON Energia: come utilizzare l’area clienti del sito

Il sito di E.ON Energia rappresenta un altro strumento per mettersi velocemente in contatto con un operatore ed èa molto utile per svolgere alcune tra le operazioni più comuni. L’area clienti di E.ON permette infatti di:

  • comunicare l’autolettura del contatore;
  • pagare online le bollette di luce e gas;
  • verificare i pagamenti e l’archivio delle bollette passate.

La registrazione all’are clienti è indispensabile per velocizzare tantissime operazioni che si svolgono con una certa frequenza. E.ON ha previsto:

  • un’area clienti riservata ai clienti domestici, alla quale è possibile registrarsi inserendo un nome utente, una password e un indirizzo email al quale sarà inviato un codice di verifica. Una volta effettuato l’accesso, basterà inserire il proprio numero di utenza per trovare online tutte le bollette, vecchie e nuove;
  • un’area clienti rivolta ai professionisti in partita IVA e alle imprese, che si rivolgerà a breve alla tipologia di clienti indicata, con l’obiettivo di velocizzare e rendere più smart la gestione delle utenze business.

Tutti i numeri utili

Ricapitolando quanto detto finora, ci sono diversi metodi per mettersi in contatto con il servizio clienti di E.ON. Il sito Internet rappresenta il primo grande punto di riferimento, in quanto permette di semplificare e velocizzare tantissime operazioni legate alla gestione delle utenze di luce e gas.

Il call center è disponibile tutti i giorni, compresi i festivi, 24 ore su 24. Nella tabella che segue riportiamo i numeri ai quali ci si dovrà rivolgere a seconda di alcuni elementi, ovvero la tipologia di fornitura, l’esigenza che si vuole soddisfare e il fatto che ci si trovi in Italia o all’estero.

 

Tipologia cliente

Numero da chiamare

In quale caso

Clienti domestici

800 999 77 dall’Italia

02 9164 6102 dall’estero

 

Attivazione fornitura

Richiesta informazioni

Segnalazione disservizi

Aggiornamento dati anagrafici

Richiesta bolletta online

Richiesta domiciliazione bancaria

Richiesta voltura, disdetta o subentro

Risoluzione problemi tecnici

Clienti business

800 999 222 dall’Italia

02 9164 6102 dall’estero

Attivazione fornitura

Richiesta informazioni

Segnalazione disservizi

Aggiornamento dati anagrafici

Richiesta bolletta online

Richiesta domiciliazione bancaria

Richiesta voltura, disdetta o subentro

Risoluzione problemi tecnici

Grandi aziende

E-mail: grandiaziende@eon-energia.com

Fax: 800 999 599

Attivazione fornitura

Richiesta informazioni

Segnalazione disservizi

Aggiornamento dati anagrafici

Richiesta bolletta online

Richiesta domiciliazione bancaria

Richiesta voltura, disdetta o subentro

Risoluzione problemi tecnici

Tutti i clienti

E.ON Energia S.p.A. Casella Postale 14029  20140 Milano

E-mail: servizio.clienti@eon-energia.com

Inviare un reclamo

Tutti i clienti

800 64 77 64 dall’Italia

02 91 64 46 101 dall’estero

area riservata sul sito eon-energia.com/it/

app E.ON Energia Mobile

SMS al numero 335 620 6247

Comunicare l’autolettura del contatore

 

Quando contattare l’assistenza clienti

Abbiamo ribadito che E.ON mette a disposizione dei propri clienti, sia gli utenti residenziali sia quelli business, un servizio clienti attivo 7 giorni su 7, h24. Ma quali sono i momenti migliori della giornata per contattare un operatore, sperando di ricevere un servizio veloce ed efficiente?

Uno dei momenti di minore congestione è la sera, in qualsiasi giorno della settimana. Il lunedì è solitamente il giorno peggiore, mentre per quanto riguarda la fascia oraria maggiormente consigliata dopo la sera, c’è il mezzogiorno. Il giorno migliore in assoluto, invece, a prescindere dalla fascia oraria nella quale si chiama, è il sabato.

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Fine mercato tutelato per le piccole imprese dal 2021: ecco come funzionerà

A partire dal prossimo 1° gennaio 2021 si registreranno importanti novità per quanto riguarda il settore delle forniture di energia elettrica per le piccole imprese. ARERA, infatti, conferma la fine del servizio di tutela per le piccole imprese sottolineando come lo stop sarà graduale. La procedura coinvolgerà oltre 200 mila imprese italiane che potranno contare sulla garanzia della continuità della fornitura. Ecco tutti i dettagli sull'ultima comunicazione di ARERA.

Bonus luce e gas requisiti: come ottenere il contributo pubblico per le bollette

Le famiglie in difficoltà economiche o le persone con dei gravi problemi di salute hanno diritto ad un contributo pubblico per le bollette di luce e gas. L'aiuto di Stato consiste in uno sconto da applicare alle fatture delle forniture. Ecco quali sono i requisiti richiesti e come presentare domanda fino a Dicembre 2020