Fascia oraria


Le tariffe applicate ai consumi energia dei clienti possono essere monorarie o biorarie, in alcuni casi i gestori propongono anche dei pacchetti triorarie. Le fasce orarie nel mercato dell’energia si riferiscono a dei precisi segmenti delle giornate che sono stati individuati dall’ARERA (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente).

Durante la giornata ci sono degli orari in cui l’uso dell’energia elettrica è più intenso e queste fasce di maggior consumo corrispondo al periodo individuato dalla sigla F1.

La fascia oraria di punta è contraddistinta da prezzi dell’energia più elevati, il segmento che viene identificato come F1 va dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19, tranne per i giorni festivi. F2 è la fascia oraria intermedia, in questo periodo rientrano i consumi che vanno dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23, oltre al sabato dalle 7 alle 23.

La fascia di minor consumo è la F3, questa va dalle 00 alle 7 e dalle 23 alle 24 dal lunedì al sabato, la domenica intera giornata e i giorni festivi. Scegliendo le offerte luce con fasce orarie i clienti riescono a risparmiare se concentrano i consumi nei segmenti con prezzi energia più convenienti.

Le fasce di consumo sono state introdotte dall’ARERA per indurre i clienti ad adottare comportamenti più virtuosi nelle pratiche di consumo: evitare sprechi, scegliere orari in cui i consumi sono meno elevati.

I contatori di nuova generazione sono in grado di conteggiare i consumi e dividerli per le differenti fasce di consumo, in bolletta gli operatori riportano in dettaglio la ripartizione dell’energia utilizzata per ogni segmento.

Queste informazioni sono utili per i clienti per individuare eventuali abitudini di consumo poco convenienti. Se si trascorre molto tempo in casa durante la giornata può essere utile attivare un’offerta monoraria, altrimenti sono più vantaggiose le promozioni biorarie.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Bonus condizionatore 2021: come ottenerlo senza ristrutturare casa

Il Bonus Condizionatore 2021 è un'importante agevolazione che consente di ottenere una detrazione fiscale, fino al 65% dell'importo speso, sull'installazione di un nuovo impianto di raffreddamento domestico, anche in caso di sostituzione di un impianto già esistente e caratterizzato da un consumo energetico maggiore. Per accedere al Bonus Condizionatore 2021 non è necessario effettuare ulteriori investimenti in quanto l'agevolazione viene concessa anche senza ristrutturare casa grazie alla normativa prevista dall'Ecobonus 2021. In base alla tipologia di intervento realizzata in casa sarà possibile ottenere una detrazione fiscale del 50% o del 65%.

Quali sono le detrazioni fiscali 2021 per condizionatori?

Con l'estate oramai alle porte, si avvicinano le giornate di caldo intenso e diventa necessario accendere il condizionatori. Chi non ha ancora questo tipo di elettrodomestico, oppure ha la necessità di sostituirlo per puntare su di una soluzione più moderna ed efficiente, potrà contare sulle detrazioni fiscali per condizionatori disponibili per il 2021. A disposizione dei contribuenti italiani, infatti, ci sono svariate opzioni su cui puntare per ammortizzare la spesa per l'acquisto di uno o più condizionatori. Vediamo tutti i dettagli.