Bioraria o monoraria? Quale offerta luce conviene scegliere

Il mercato libero dell’energia elettrica propone soluzioni tariffarie differenti. I clienti in cerca di una nuova tariffa, infatti, hanno la possibilità di optare per soluzioni monorarie o multiorarie e, in particolare biorarie. Per le tariffe monorarie il costo dell’energia è fisso a prescindere dall’orario di utilizzo mentre per tutte le tariffe biorarie il costo dell’energia cambia a seconda dell’orario. Entrambe le tipologie di tariffe sono molto convenienti. Per stabilire quale conviene di più è necessario verificare, di volta in volta, le esigenze dell’utente. 

Ecco quando scegliere una tariffa monoraria e quando una bioraria

Quando si deve scegliere una nuova tariffa per l'energia elettrica il primo punto da analizzare è rappresentato dalla tipologia di tariffa più conveniente per le nostre esigenze. In alcuni casi, infatti, avere a disposizione una tariffa fissa per l'elettricità per tutto l'arco della giornata e della settimana può risultare molto conveniente. Allo stesso modo, per altri utenti, risulterà molto più conveniente poter sfruttare una tariffa dell'energia più bassa nelle ore serali o nei festivi.

Prima di procedere all'attivazione di una determinata tariffa è, quindi, fondamentale prendersi tutto il tempo necessario per analizzare al meglio quelli che sono i propri consumi di energia elettrica. Per risparmiare sulla bolletta della luce, infatti, il primo passo da seguire è rappresentato dall'individuazione della tariffa più conveniente in relazione a quelle che sono le proprie esigenze e, in particolare, i propri orari di massimo utilizzo dell'energia elettrica.

Quando scegliere una tariffa monoraria

La caratteristica distintiva di tutte le tariffe monorarie è rappresentata dal costo fisso della componente energia elettrica della bolletta, espresso in €/kWh. In sostanza, chi attiva una tariffa monoraria potrà utilizzare liberamente l'energia a casa, senza dover fare attenzione a limitare i consumi in alcuni orari e a utilizzare gli elettrodomestici che richiedono più energia (ad esempio la lavatrice e la lavastoviglie) solo in alcuni momenti della settimana (negli orari serali o nei week end).

Tutti gli utenti che non vogliono avere vincoli d'orario nell'utilizzo dell'energia elettrica e, in particolare, degli elettrodomestici dovranno optare per una tariffa monoraria. Allo stesso modo, una soluzione monoraria è da preferire per tutte le famiglie che sfruttano l'energia elettrica di casa in modo omogeneo durante tutto l'arco della settimana. Ad esempio, quando si ha la necessità di utilizzare i principali elettrodomestici durante il giorno (non solo nei week end) attivare una tariffa monoraria sarà, senza dubbio, più conveniente.

Un esempio di tariffa monoraria conveniente - che consente di ridurre la spesa elettrica per tutte le famiglie che presentano consumi omogenei durante tutta la settimana - è Happy Green di Green Network. Questa tariffa presenta, infatti, un costo dell'energia elettrica fisso per tutta la settimana che risulta pari a 0,040 €/kWh. Tale prezzo è fisso e bloccato per i primi 12 mesi di abbonamento.
Attiva Happy Green Monoraria

Quando scegliere una tariffa bioraria

Le tariffe biorarie rispondono ad esigenze diametralmente opposte rispetto alle soluzioni monorarie. Una tariffa bioraria, infatti, presenta un costo della componente energia elettrica legato all'orario di utilizzo. In particolare, sono presenti due fasce orarie da tenere sempre ben presenti.

La prima fascia, generalmente indicata come F1, riguarda i consumi di energia elettrica dalle 8 alle 19 dal lunedì al venerdì mentre la seconda fascia, di norma indicata come F2 o F23, copre le ore serali dei giorni feriali (dalle 19 alle 8, dal lunedì al venerdì), il sabato e la domenica e i giorni di festività nazionale.

Le tariffe biorarie consentono, quindi, di risparmiare facendo attenzione a concentrare i consumi nella fascia oraria più economica. Più si riesce a concentrare i consumi d'energia elettrica nella fascia più economia, più una tariffa bioraria risulterà conveniente rispetto ad una tariffa monoraria.

E' importante sottolineare che il costo dell'energia elettrica nella prima fascia di una tariffa bioraria è, di norma, sensibilmente maggiore rispetto al costo dell'energia di una tariffa monoraria. Di conseguenza, utilizzare l'energia elettrica durante la fascia F1 di una tariffa bioraria in modo consistente può comportare un netto incremento della bolletta della luce.

Un esempio di tariffa bioraria molto conveniente è rappresentato da Happy Green Bioraria di Green Network. In questo caso, il costo della componente energia della bolletta è pari a 0,053 €/kWh per la fascia F1 e 0,033 €/kWh per la fascia F2. Anche questa tariffa presenta i prezzi della componente energia fissi e bloccati per i primi 12 mesi di sottoscrizione.

Guardando ai numeri e confrontando il costo dell'elettricità di Happy Green in versione monoraria (pari a 0,040 €/kWh) è facile evidenziare come la fascia F2 presenti un prezzo inferiore del 17,5% rispetto al costo unitario della tariffa monoraria che, a sua volta, risulta più vantaggiosa del 30% rispetto alla fascia F1 della bioraria.

Attiva Happy Green Bioraria

Per risparmiare sulla bolletta dell'energia elettrica, in conclusione, diventa necessario valutare con estrema attenzione il modo in cui vengono distribuiti i consumi energetici nel corso della settimana. Chi può concentrare i consumi negli orari corrispondenti alla fascia F2 della tariffa bioraria dovrà attivare questo tipo di tariffa per risparmiare. In tutti gli altri casi, la soluzione monoraria garantirà un risparmio maggiore.

Il gas naturale presenta una tariffazione monoraria

E' importante chiarire che, a differenza dell'energia elettrica, il mercato libero del gas naturale presenta tariffe strutturate tutte allo stesso modo. Le tariffe per il gas naturale a casa presentano, infatti, una tariffazione monoraria, cioè del tutto indipendente dall'orario di utilizzo della materia prima. Il costo del gas naturale viene espresso in €/Smc.

Un esempio di tali tariffe è rappresentato Happy Green Gas di Green Network che prevede un costo della materia prima gas naturale pari a 0.18€/Smc.

Scopri Happy Green Gas

Commenti Facebook: