Come configurare APN Fastweb per iPhone


L’APN o Access Point Name è ciò che permette il dialogo tra uno smartphone e Internet, e quindi è il campo più importante nel set di parametri del profilo dati relativo a uno specifico operatore di telefonia mobile. In altre parole, è necessario configurare l’APN correttamente per connettersi con il proprio telefonino, navigare, scaricare la posta, inviare messaggi via WhatsApp o Telegram e così via, a meno che non si abbia una rete Wi-Fi sottomano (la cui portata, come sappiamo, è però molto limitata).

APN iPhone

L’APN è diverso per ogni operatore e anche il processo di configurazione può cambiare, anche in modo sensibile, tra i diversi dispositivi; ecco perché non esiste un’unica guida che indica come configurare l’APN del proprio telefono, ma questo processo è influenzato da tutte le altre variabili. Qui di seguito analizziamo come si può fare per configurare l’APN Fastweb per iPhone.

A che cosa serve l’APN per gli iPhone

Com’è noto, gli iPhone, i dispositivi di telefonia mobile di Apple, hanno un sistema operativo proprietario, chiamato iOS, del tutto diverso da quello della maggior parte degli smartphone, che funzionano invece con Android. Ecco perché la procedura per configurare l’APN Fastweb su iPhone non è la stessa di quella che si può trovare per un telefono a marca Samsung o Huawei e così via.

Prima di tutto va ricordato che con una nuova SIM, nella maggior parte dei casi, non è necessario fare nulla per quanto riguarda la configurazione dell’APN: quasi sempre infatti il telefono legge correttamente i nuovi set di dati ed è subito pronto per connettersi alla Rete utilizzando la rete del nuovo operatore.

Diverso è il discorso quando qualcosa non funziona, soprattutto se si passa da un altro operatore a Fastweb e in qualche modo i vecchi setting rimangono nella memoria del telefono. È in questo caso che è bene sapere come configurare APN Fastweb per iPhone, visto che proprio un’errata procedura potrebbe essere dietro a eventuali problemi di connessione.

La procedura di configurazione dell’APN Fastweb

Dopo aver acquistato una nuova SIM per telefonia mobile di Fastweb, direttamente dai negozi oppure tramite l’acquisto online, verificare l’impostazione dell’APN è sempre una buona idea. Nei modelli più aggiornati di iOS, questo è il percorso che va seguito:

  • aprire l’app Impostazioni (è quella che ha come icona un ingranaggio)
  • Selezionare Cellulare nel primo gruppo di opzioni;
  • Selezionare Servizi gestore nel secondo gruppo di opzioni.

A questo punto comparirà una finestra con diversi campi; il primo gruppo è quello che cerchiamo, contrassegnato con l’indicazione “Dati cellulare”, e con tre caselle diverse: APN, Nome Utente e Password. Per configurare APN Fastweb per iPhone basta cliccare su APN e inserire quello corretto, è che apn.fastweb.it, mentre nome utente e password devono retare vuoti. Se questa è la configurazione già presente sul proprio iPhone, allora l’APN è corretto, ed eventuali problemi di connessione non possono essere ricondotti a dei setting errati ed è bene trovare la causa delle difficoltà altrove.

Se si ha un modello più vecchio di iPhone, che non supporta le ultime versioni di iOS, può essere che il percorso per arrivare alla configurazione dell’APN sia differente; dopo Cellulare, se non si trova Servizi gestore allora bisogna cercare Opzioni dati cellulare e poi Rete dati cellulare; in alternativa, si fa tap su Dati mobili, si continua con Opzioni dati mobili e infine Rete dati mobili. In entrambi i casi, il procedimento per inserire il corretto codice APN è lo stesso già descritto sopra.

I codici APN rimangono identici nel tempo, ma può capitare che dopo qualche anno vengano cambiati e che l’utente non sia più sicuro di avere quelli corretti. In questo caso la cosa migliore da fare è inviare un SMS al numero gratuito 4040 scrivendo all’interno la parola WEB; si riceveranno direttamente nella risposta le indicazioni per la configurazione corretta, pronte per essere inserite manualmente nel caso in cui non fossero state caricate in automatico sul dispositivo.

La configurazione MMS per iPhone

Sono pochi, ormai, che inviano o ricevono MMS, considerando che ormai i messaggi senza limiti di lunghezza o che integrino al loro interno file multimediali come foto, video, audio, immagini e perfino suonerie vengono inviati tramite servizi gratuiti, come quelli di messaging tipo WhatsApp. Può capitare però che si abbia bisogno di avere la configurazione corretta per il proprio smartphone, ad esempio perché il nostro interlocutore non possiede nessuna delle più popolari app di messaggistica, ha un telefono troppo vecchio per supportare gli ultimi modelli oppure le reti sono “down” per qualche motivo.

Anche la configurazione degli MMS è legata a quella del corretto APN, e infatti le relative opzioni si trovano proprio in quella pagina Dati cellulare all’interno delle impostazioni dove si può inserire il codice per il collegamento a Internet. Il secondo gruppo di opzioni riguarda gli MMS, e deve essere configurato nel seguente modo, a seconda che si utilizzi il 4G o, in casi ormai rari, ancora il 3G:

 

Parametri MMS SIM Fastweb 4G

  • APN Profile Name: FW MMS
  • MMS APN: apn.fastweb.it
  • Protocollo APN: IPv4
  • Protocollo APN Roaming: IPv4
  • Tipo APN: mms
  • MMS URL (o MMSC): http://mms.fastweb.it/mms/wapenc
  • Proxy MMS: 85.18.189.217
  • Porta MMS: 8080

Parametri MMS SIM Fastweb 3G

  • Profile Name: FW MMS
  • APN: apn.fastweb.it
  • Home Page (Server Proxy MMS): http://mms.fastweb.it/mms/wapenc
  • Porta Gateway: 8080
  • IP Proxy Server (Centro Messaggi): 10.0.65.9
  • Tipo connessione: a pacchetto
  • Download: automatico.

Come fare per ripristinare la configurazione APN

Nel caso in cui ci si sia sbagliati a configurare l’APN del proprio iPhone con i dati di Fastweb, e si sia salvato il setting errato, non c’è comunque problema, visto che iOS consente di tornare a quello originale, reimpostando le condizioni di default dell’operatore. In fondo all’ormai nota finestra Dati cellulare, infatti, c’è un’opzione, Ripristina impostazioni, che serve proprio a questo: il telefono infatti torna i n questo modo ai dati inseriti durante la configurazione del profilo, in base a quelli dell’ultimo aggiornamento del sistema operativo.

Ogni aggiornamento di iOS, infatti, include anche un reset automatico delle impostazioni, che quindi ritornano a quelle predefinite; ecco perché, dopo aver effettuato un update classificato come “major” (cioè quelli che cambiano il primo numero con cui è contrassegnato l’aggiornamento, cioè da iOS 11 a 12, da 12 a 13 e così via, senza considerare gli update minori) è consigliabile controllare che i parametri APN siano quelli corretti, altrimenti sarà necessario di nuovo ricorrere alla modifica manuale per inserire quelli giusti.

Che cosa fare se si ha bisogno di supporto

Nel caso ci fosse qualche problema nel configurare l’APN come detto, o se pur avendo fatto tutto come descritto qui sopra non si riuscisse a collegarsi in Internet (e si fossero controllate tutte le altre possibili cause di mancata connessione), è possibile rivolgersi all’assistenza di Fastweb per chiedere aiuto.

Per farlo basta utilizzare le proprie credenziali (fornite al momento della registrazione) e accedere all’area personale MyFastweb: qui si trova un sistema automatizzato di risoluzione dei problemi che consentirà, dopo aver visualizzato una guida relativa alle difficoltà in oggetto, di farsi richiamare da Fastweb. Basta seguire la procedura guidata e si potrà scegliere se essere richiamati immediatamente o – qualora non si potesse rispondere al telefono in questo momento – prenotare un ricontatto al giorno e all’ora più comoda per il cliente. L’area personale MyFastweb è accessibile anche tramite app su iOS, con l’applicazione di Fastweb scaricabile gratuitamente dall’Apple Store.

Tutte le offerte per avere una eSIM a Ottobre 2021

Scopri tutte le offerte dei principali operatori per avere una eSIM: modalità di acquisto, come scaricarla, costi e vantaggi delle schede digitali

iPhone a rate con i provider: la convenienza sale al 10%

Acquistare un nuovo iPhone 13 a rate garantisce un risparmio notevole. Il dato emerge dal nuovo Osservatorio SOStariffe.it che ha preso in considerazioni le principali offerte dei provider telco per valutare il risparmio a disposizione per chi sceglie l'acquisto rateale, in abbinamento ad una tariffa mobile, in sostituzione dell'acquisto in un'unica soluzione. L'Osservatorio ha anche messo a confronto il risparmio registrato lo scorso anno, in occasione del lancio degli iPhone 12, con i dati rilevati quest'anno, con iPhone 13. Rispetto allo scorso anno, acquistare un iPhone a rate conviene di più. Ecco i dati completi dell'indagine:

Cosa fare se ho Internet lento con Iliad?

Internet lento Iliad? Ecco alcuni trucchi, verifiche e consigli per tornare a navigare sul web alla massima velocità disponibile sul proprio telefono
Eccezionale
Basata su 3100 recensioni
18 ore fa
Veramente cortesi e dis...

Veramente cortesi e disponibili . Consigli disinteressati e precisi . Veramente un ot...

Giuseppe

Valutata 4.7 su 5 sulla base di 3100 recensioni su