Assistente virtuale Apple: funzionalità e utilizzo su iPhone e altri device


Apple è stata tra le prime aziende a intuire le potenzialità di un assistente virtuale associato alla telefonia mobile. Il successo di questa tecnologia è stato tale che anche altri produttori come Samsung, Microsoft, Google e Huawei ne hanno seguito l’esempio. La prima versione di Siri risale al 2012 e a partire daiOS 6 è disponibile anche in italiano. Negli anni la sua intelligenza artificiale si è affinata ed è diventato uno strumento utile per gestire moltissime attività quotidiane con una incredibile semplicità.

iphone

L’assistente virtuale Apple è supportato da tutti i device iOS, macOS, watchOS e tvOS. Se state cercando iPhone al miglior prezzo, con il comparatore di SOStariffe.it potete confrontare le offerte telefono incluso dei principali operatori e trovare quella più conveniente per acquistare a rate i più recenti modelli di smartphone Apple, compreso iPhone SE 2020 (che si può già preordinare ma sarà disponibile dal 24/4/14).

Ecco descritte nel dettaglio tutte le funzioni di Siri e come utilizzarlo su iPhone e altri terminali di Apple.

Siri: tutte le funzioni

Si può chiedere a Siri di avviare una telefonata o mandare un messaggio in propria vece. Con gli AirPods indosso, l’assistente virtuale Apple legge anche gli SMS in arrivo. Il colosso di Cupertino ha anche pensato a messaggi proattivi per accelerare i tempi come “sono in ritardo per una riunione” o “chiama mamma con il vivavoce”.

Siri predispone degli avvisi per ricordarvi quando bisogna fare una chiamata importante, completa in automatico alcune risposte e riconosce anche i numeri di telefono che non sono salvati in Rubrica.

Ehi Siri e Comandi Rapidi

Siri è inoltre in grado di impostare sveglia, timer e promemoria, dare indicazioni stradali o mostrare gli appuntamenti della giornata. Il tutto anche senza interagire direttamente con il dispositivo. Con i Comandi Rapidi si possono attivare più velocemente le funzioni delle app preferite anche con il semplice uso della voce. Basta pronunciare “Ehi Siri” per accedere a molte delle sue funzioni. L’assistente virtuale Apple impara dalle abitudini dell’utente, permette di risparmiare tempo e gli consiglia quali Comandi Rapidi impostare.

La funzione “Ehi Siri” è disponibile su iPhone SE, iPhone 6s e successivi, iPad Pro (tranne iPad Pro 12,9", prima generazione) e iPad (quinta generazione e successive) anche senza essere collegati alla corrente. “Ehi Siri” è invece disponibile su iPhone, iPad e iPod touch con iOS 8 o successivo solo se collegati a una fonte di energia. “Ehi Siri” è supportato da tutti i modelli di Apple Watch, HomePod, AirPods di seconda generazione, MacBook Pro e Macbook Air prodotti dal 2018, iMac Pro. La funzione non è disponibile su iPad (prima generazione), iPad 2 e iPad mini (prima generazione).

I suggerimenti di Siri per Comandi rapidi sono disponibili su iPhone 6s e successivi, iPad Pro, iPad (quinta generazione e successive), iPad Air 2 e successivi, e iPad mini 4 e successivi. L’app Comandi rapidi è integrata in iOS 13 e iPadOS e offre una libreria di scorciatoie tra cui scegliere. Ad esempio, pronunciando “Ritorno a casa”, Siri vi indicherà l’orario previsto di arrivo, vi consiglierà una playlist per il viaggio e troverà anche il percorso più rapido e senza traffico. Il tutto avviene in contemporanea.

Musica

Siri è anche perfettamente integrato con Apple Music. L’assistente vocale Apple vi può proporre un brano sulla base dei gusti personali, avvia la riproduzione di un album o fornisce informazioni sugli artisti. Con un tap può anche consigliarvi la playlist giusta per qualsiasi occasione.

Casa

Grazie all’integrazione di Siri con l’app Casa si possono controllare gli impianti ed elettrodomestici smart, verificarne gli stati e gestire altri comandi anche solo con la voce come l’apertura/chiusura del garage, accensione delle luci e regolare il riscaldamento.

Intelligenza artificiale

Siri può rispondere ad un numero elevatissimo di domande, controllare una notizia, fare calcoli, localizzare il punto in cui si ha parcheggiato, trovare una specifica foto salvata sul dispositivo o gli AirPods, prenotare un taxi, fare una ricerca su Safari, aprire un file e molto altro ancora. Siri è in grado di comprendere comandi in 21 diverse lingue e può riconoscere anche termini strani o insoliti se le vengono insegnati. Siri apprende le informazioni quando il dispositivo è spento e non raccoglie mai dati personali per cederli ad inserzionisti o aziende terze. In più, la crittografia end-to-end garantisce un elevato livello di protezione e impedisce l’accesso ai dati persino ad Apple.

Come usare Siri su iPhone e altri device

Siri offre funzioni diverse a seconda del dispositivo su cui viene utilizzato. Si ricorda che per utilizzarel’assistente virtuale Apple è necessario disporre di una connessione Internet. Ecco come richiedere la sua assistenza a seconda del terminale:

1) iPhone, iPad e iPod Touch

  • Pronunciare “Ehi Siri” e poi fare la propria richiesta

  • Su iPhone X e successivi, premere il tasto laterale per alcuni secondi e poi rilasciarlo per fare la propria richiesta.In alternativa, premere il tasto Home se il dispositivo ne è provvisto e fare la propria richiesta.

  • Per una richiesta più lunga, tenere premuto il tasto laterale mentre si pone alla domanda all’assistente virtuale Apple su iPhone X e successivi. Una volta rilasciato il pulsante, Siri riterrà conclusa la richiesta. Se il terminale è dotato di tasto Home, tenerlopremuto fino a quando non si ha concluso la richiesta.

Siri è disponibile su iPhone 4s e successivi e iPod touch (quinta generazione e successive), iPad Pro, iPad (terza generazione e successive), iPad Air e successivi, iPad mini e successivi.

2) AirPods, cuffie, auricolari o in auto

  • Indossare gli AirPods e toccare 2 volte l’esterno di uno degli auricolari wireless, attendere il segnale acustico e fare la propria richiesta. Su AirPods di 2a generazione e AirPods Pro è disponibile il comando “Ehi Siri”.

  • Su altre tipologie di cuffie, auricolari o dispositivi Bluetooth, premere il tasto centrale o quello per avviare una chiamata, attendere il segnale acustico e fare la propria richiesta.

  • Se l’auto supporta CarPlay o la funzione Siri Eyes Free, tenere premuto il tasto del comando vocale sul volante e fare la propria richiesta.

3) Apple Watch

  • Toccare o guardare lo schermo di Apple Watch. Quando si attiva, pronunciare “Ehi Siri” e fare la propria richiesta.

  • A partite da watchOS 6 su Apple Watch Series 3 o successivi non è necessario pronunciare “Hey Siri”. Basta avvicinare lo smartwatch alla bocca e fare la propria richiesta.

  • Tenere premuta la Digital Crown per alcuni secondi, quando si visualizza l’indicatore di ascolto si può fare la propria richiesta a Siri.

  • Si può aggiungere Siri al quadrante. E’ supportata anche la funzione Comandi rapidi

4) HomePod

  • Pronunciare “ Ehi Siri” e fare la propria richiesta

  • Premere la parte superiore di HomePod e fare la propria richiesta. Se la domanda è piuttosto lunga, tenere premuto e rilasciare la parte superiore dell’altoparlante fino alla conclusione della richiesta.

HomePod non è ancora disponibile in Italia.

5) Mac

  • Su tutti i Mac prodotti dal 2018 e successivi basta pronunciare “Ehi Siri” e fare la propria richiesta.

  • Su MacBook Pro con Touch Bar premere il tasto Siri e fare la propria richiesta. In alternativa, tenere premuto il bottone mentre si fa la sua richiesta.

  • Su macOS Sierra e versioni successive fare click sul tasto Siri nella barra del menu o nel Dock. In alternativa, tenere premuto il comando (⌘) e la barra spaziatrice finché Siri non risponde. Una volta fatta la richiesta, se l’assistente virtuale Apple non si chiude, cliccare sull’icona a forma di X oppure scorrere verso destra.

6) Apple TV

  • Tenere premuto il tasto Siri su Siri Remote, fare la propria richiesta e rilasciare il bottone.

Assistente virtuale Apple: le app con Siri integrato

Con l’introduzione di SiriKit gli sviluppatori possono realizzare app per iOS, iPadOS, e watchOS compatibili con Siri. Ciò significa che è possibile accedere a specifiche funzioni di questi software semplicemente chiedendolo all’assistente virtuale Apple. Le app con Siri integrato sono:

Prenotare una corsa in auto

  • Uber

Creare note, reminder e liste

  • Airmail

  • Things 3 for iPad

  • Pinteres

  • Zones for Training

  • Slopes: sci e snowboard

  • Nike run club

  • Seven – 7 minuti di esercizi

  • App in the Air

  • Evernote

  • Picniic Organizzatore

  • Things 3

  • Streaks

  • Notebook – Take Notes, Sync

  • Todoist – To-do list e attività

  • OmniFocus 3

Chiamare o inviare un messaggio

  • Telegram

  • WhatsApp

  • Crew Messaging and Scheduling

  • Airmail

  • Zoom

  • Confide

  • Viber Messenger

  • Skype

  • LinkedIn

Fare esercizio

  • Nike Run Club

  • Zones of Training

  • MySwimPro swim workouts

  • Slopes: sci e snowboard

  • Adidas Running by Runtastic

  • Runkeeper – GPS monitor corsa

  • Seven – 7 minuti di esercizi

  • Map My Run by Under Harmor

  • Fitso Running & Weight Loss

Inviare denaro, pagare le bollette e controllare i propri risparmi

  • Discover Mobile

Ricercare velocemente un’immagine

  • Pinterest

  • Canva: foto & graphic design

  • Vogue Runway Fashion Shows

Iliad iPhone 12: costi e modalità di acquisto

Ti sei innamorato di iPhone 12 ma ne sei intimorito dal prezzo? Con Iliad puoi averlo ad un prezzo equo pagandolo in comode rate. Scopri come acquistare il nuovo smartphone Apple con l'operatore francesi e il costo per ogni modello

iPhone 12 a rate: le offerte di Vodafone, TIM, WINDTRE e Iliad 

A pochi giorni dall’arrivo ufficiale dei nuovi modelli di iPhone 12, ecco che i principali operatori di telefonia mobile hanno già ideato le loro offerte per acquistare, a rate e a un prezzo conveniente, le novità di casa Apple. Ecco quali sono tutte le soluzioni disponibili per chiunque fosse interessato all’acquisto di un nuovo iPhone.

Giga Illimitati: tutte le offerte mobile con traffico dati non stop

Guardare i video su Youtube oppure le proprie serie preferite da Tablet o cellulare, seguire le video conferenze e le lezioni a distanza e chattare con familiari e amici, sono tutte azioni che consumano velocemente il bundle dati delle offerte mobile. Per gli utenti che divorano i Giga gli operatori hanno lanciato delle promozioni con traffico dati illimitato, ecco quali sono le tariffe di questi abbonamenti