Miglior contratto luce e gas: 5 regole per sottoscriverlo


Scegliere il miglior contratto per le forniture di luce e gas richiede un’attenta analisi delle proprie opzioni. Le bollette energetiche incidono in modo significativo sul bilancio familiare ma è comunque possibile ottenere dei vantaggi, sia nel breve che nel lungo periodo, quando si effettua una scelta corretta del contratto e, quindi, si attivano le tariffe luce e gas più vantaggiose.

Contratto luce e gas

Gli elementi da considerare sono diversi. In primo luogo, è importante valutare le offerte del Mercato Libero che garantiscono notevoli vantaggi rispetto al mercato tutelato.

Per individuare le migliori offerte, come vedremo, è possibile affidarsi alla comparazione online, una soluzione che consente di risparmiare tempo e denaro semplificando il processo di scelta del miglior contratto per luce e gas.

Nella scelta del contratto di una fornitura energetica bisognerà valutare diversi elementi aggiuntivi. Ad esempio, sarà necessario considerare la distinzione tra il prezzo fisso e bloccato, per proteggersi dai rincari del mercato energetico, e il prezzo variabile, per accedere al prezzo all’ingrosso dell’energia ed ottenere un risparmio maggiore nel breve periodo.  

Per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica, inoltre, bisognerà valutare anche la convenienza delle offerte multiorarie. Da notare in considerazione, inoltre, i bonus aggiuntivi proposti dai singoli fornitori che possono fare la differenza nella scelta della migliore tariffa. Gli elementi da tenere in considerazione nel processo di scelta sono, quindi, numerosi.

Ecco, quindi, quali sono le 5 regole per trovare il miglior contratto luce e gas ed ottenere un risparmio immeditato sulle bollette.

Puntare sulle offerte del Mercato Libero

La strada principale per poter scegliere il miglior contratto luce e gas e dare un taglio netto alle bollette passa per l’attivazione delle migliori offerte del Mercato Libero. Rispetto al mercato di Maggior Tutela, dove le tariffe luce e gas vengono stabilite da ARERA e aggiornate ogni tre mesi, il Mercato Libero garantisce ampi margini di risparmio agli utenti che possono attivare le tariffe luce e gas più convenienti ed arricchire il proprio contratto con bonus aggiuntivi (sconti, promozioni e iniziative speciali proposte dal proprio fornitore).

Il mercato di Maggior Tutela terminerà a fine 2022, per i clienti domestici e per le microimprese, ma già oggi è possibile puntare sul Mercato Libero e risparmiare.

Confronta le migliori offerte luce e gas Vai

Il primo passo per poter individuare il miglior contratto luce e gas, quindi, sta nella valutazione delle offerte del mercato di libera concorrenza. Solo in questo modo sarà possibile ottenere un risparmio netto e significativo sui costi delle proprie forniture energetiche.

Ricordiamo, inoltre, che il passaggio è gratuito. L’effettivo risparmio ottenibile nel passaggio dipende dal consumo annuo del cliente e dalla tariffa attivata. La scelta della tariffa è un aspetto fondamentale per massimizzare il risparmio.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Affidarsi alla comparazione online delle offerte

Per individuare le migliori offerte del Mercato Libero è possibile affidarsi alla comparazione online. Questo strumento permette di confrontare tutte le principali offerte disponibili inserendo una sola volta una stima del proprio consumo annuo di energia. In questo modo sarà possibile confrontare tra loro le offerte ed individuare le tariffe più vantaggiose in pochissimo tempo.

La comparazione online è disponibile, in modo completamente gratuito, tramite il comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas. È possibile accedere al comparatore anche dal proprio dispositivo mobile, grazie all’App di SOStariffe.it, scaricabile gratuitamente dal Google Play Store, per dispositivi Android, e dall’Apple AppStore, per iPhone e iPad.

Per utilizzare la comparazione online è necessario inserire una stima del proprio consumo annuo di luce e gas. In base a questo dato, infatti, il comparatore sarà in grado di calcolare, in automatico ed in pochi secondi, una stima della spesa annuale e del risparmio rispetto al mercato tutelato legato all’attivazione di ogni singola tariffa.

Per individuare il dato relativo al proprio consumo annuale è possibile fare riferimento alla sezione consumi della bolletta. In alternativa, si può utilizzare il tool integrato nel comparatore per stimare il consumo sulla base dei dati inseriti dall’utente.

Si può anche chiedere il supporto di un esperto di SOStariffe.it (completamente gratuito e senza impegno) caricando una propria bolletta o chiamando al numero 02 5005 222 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 21 ed il sabato dalle 9 alle 18).

Dal comparatore si potrà poi passare all’attivazione online delle offerte scelte, raggiungendo il sito del fornitore. La procedura di attivazione è molto semplice.

Il cliente dovrà fornire i propri dati anagrafici ed i dati della fornitura (indirizzo e codice POD, per l’elettricità, e PDR, per il gas naturale). Tutta la procedura è digitalizzata e il fornitore si occuperà di tutte le pratiche amministrative e tecniche per l’attivazione del contratto.

Durante tutta questa fase, è importante precisare, è garantita la continuità dell’erogazione di energia e non è necessario effettuare il cambio del contatore. Saranno necessarie alcune settimane per il completamento dell’intera procedura. Terminato il passaggio, l’utente inizierà a ricevere le bollette dal nuovo fornitore senza dover effettuare alcun operazione aggiuntiva.

Prezzo fisso o variabile

Il prezzo dell’energia effettivamente consumata è il parametro più importante per determinare l’importo finale delle bollette. Nel mercato di Maggior Tutela è ARERA a stabilire questo parametro e gli utenti non hanno alcun controllo. Nel Mercato Libero, invece, è possibile scegliere l’offerta migliore proprio in base ad un’analisi del prezzo applicato all’energia consumata in casa.

A disposizione degli utenti ci sono due opzioni, le offerte a prezzo fisso e le offerte a prezzo variabile.

Si tratta di due soluzioni diametralmente opposte e che possono risultare ugualmente vantaggiose. La scelta tra le tariffe a prezzo fisso e quelle a prezzo variabile è fondamentale per poter individuare le soluzioni più convenienti ed attivare il miglior contratto luce e gas.

Offerte a presso fisso

Le offerte a prezzo fisso prevedono che il prezzo della componente energia, ovvero la componente legata al consumo, della bolletta sia fisso e bloccato per un certo periodo di tempo.

Anche in caso di un forte rincaro del mercato energetico, infatti, il prezzo non subirà variazioni permettendo all’utente di poter sfruttare condizioni contrattuali particolarmente vantaggiose per un lungo periodo di tempo.

Sul Mercato Libero ci sono tariffe a prezzo bloccato per 12 mesi (le più diffuse) ma anche tariffe a prezzo bloccato per un periodo di tempo maggiore (18, 24 o 36 mesi).

Scegliendo una tariffa di questo tipo si avrà la certezza di poter sfruttare un prezzo contenuto e fisso per un lungo periodo di tempo con una protezione elevata contro i possibili rincari tariffari del mercato.

Al termine del periodo di prezzo bloccato, il fornitore potrà proporre un nuovo prezzo al suo cliente. Tale prezzo potrà essere variabile (con aggiornamenti mensili) oppure nuovamente fisso per un lungo periodo (ad esempio 12 mesi).

Il cliente non avrà vincoli di alcun tipo e potrà scegliere se accettare o meno la proposta del fornitore. In qualsiasi momento sarà possibile cambiare fornitore ed attivare una nuova offerta.

Offerte a prezzo variabile 

Le offerte a prezzo variabile possono essere ugualmente vantaggiose. In questo caso, il prezzo dell’energia varia ogni mese in base ad un indice di riferimento.

Solitamente, per l’energia elettrica l’indice di riferimento è il PUN (Prezzo Unico Nazionale) mentre per il gas naturale vengono utilizzati il PSV (Punto di Scambio Virtuale) oppure l’indice TTF (Title Transfer Facility).

Con le offerte a prezzo variabile è possibile accedere al prezzo dell’energia all’ingrosso che, mediamente, sarà inferiore rispetto a quanto proposto dalle migliori tariffe a prezzo bloccato. Gli aggiornamenti di prezzo saranno, però, su base mensile con una minor protezione dalle fluttuazioni del mercato energetico.

Per accedere al prezzo all’ingrosso, il cliente, di solito, paga un canone mensile di pochi euro oppure una maggiorazione di prezzo di pochi punti percentuali (circa il 5% di solito) rispetto al prezzo dell’indice di riferimento. Questo costo extra rappresenta il profitto del venditore e solitamente incide in misura molto ridotta rispetto alla spesa complessiva.

Tra le offerte a prezzo variabile c’è anche un’altra tipologia di tariffa che mette a disposizione uno sconto fisso rispetto al prezzo del mercato tutelato, che varia ogni tre mesi.

Queste soluzioni, di solito, garantiscono uno sconto percentuale rispetto al prezzo stabilito da ARERA per il mercato tutelato. Pur non garantendo una protezione contro i rincari tariffa, questa tipologia di offerta assicura un risparmio costante rispetto alla Maggior Tutela.

Valutare le offerte multiorarie per l’energia elettrica

Un elemento fondamentale della scelta del miglior contratto per l’energia elettrica è rappresentato dalla distinzione tra le tariffe monorarie e quelle multiorarie. Nella scelta della miglior offerta luce per la propria casa, infatti, è molto importante valutare la convenienza delle soluzioni multiorarie che presentano un prezzo dell’energia collegato all’orario di utilizzo.

Le tariffe multiorarie prevedono che la settimana venga suddivisa in tre fasce orarie:

  • F1: dal lunedì al venerdì (dalle 8 alle 19)
  • F2: dal lunedì al venerdì (dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23), il sabato (dalle 7 alle 23)
  • F3: dal lunedì al venerdì (dalle 23 alle 7), il sabato (dalle 23 alle 7), la domenica e nei giorni di festività nazionale

Le soluzioni multiorarie si dividono in tariffe biorarie, nel caso in cui il prezzo F2 coincida con il prezzo F3, e triorarie, quando il prezzo di F2 ed F3 sono diversi. In linea di massima, in queste tariffe il prezzo di F1 è sempre maggiore rispetto ai prezzi di F2 ed F3. Per le tariffe monorarie, invece, il prezzo di F1, F2 ed F3 è sempre lo stesso.

Quando si valuta l’attivazione di un nuovo contratto per la fornitura di energia elettrica è molto importante stimare la distribuzione dei propri consumi per assicurarsi di attivare una soluzione in linea con le proprie esigenze.

Una famiglia che distribuisce in modo omogeno i consumi dovrà puntare su una tariffa monoraria. Se, invece, la distribuzione dei consumi predilige le fasce F2 ed F3 sarà più conveniente puntare su di una soluzione multioraria.

In particolare, per i nuclei familiare ad alto consumo, la scelta tra un’offerta monoraria ed un’offerta multioraria è fondamentale per massimizzare il risparmio.

Da notare che molti fornitori propongono sia soluzioni monorarie che soluzioni biorarie o triorarie permettendo agli utenti di scegliere la tariffa più adatta alle proprie esigenze.

Per ottenere informazioni in merito alla suddivisione dei propri consumi è possibile consultare la sezione dei consumi dell’ultima bolletta inviata dal proprio fornitore.

Per quanto riguarda la fornitura di gas naturale, invece, non ci sono distinzioni in merito all’orario di utilizzo della materia prima. Tutte le offerte gas sono, di fatto, di tipo monorario e l’elemento che le distingue è soltanto il prezzo che, come illustrato al punto precedente, può essere fisso o variabile rispetto ad un indice di riferimento.

I bonus aggiuntivi delle offerte del Mercato Libero

Per scegliere il miglior contratto luce e gas diventa fondamentale effettuare una valutazione completa delle tariffe proposte. Nel Mercato Libero è necessario considerare anche i bonus aggiuntivi proposti dai singoli fornitori ai nuovi clienti.  

Le aziende del mercato di libera concorrenza, infatti, hanno la possibilità di arricchire le proprie proposte commerciali con bonus e vantaggi extra che possono fare la differenza nel valutare la convenienza.

Le offerte Dual Fuel 

Un esempio è rappresentato dalle soluzioni dual fuel. Il cliente che sceglie lo stesso fornitore sia per l’energia elettrica che per il gas naturale potrebbe accedere a bonus extra come uno sconto aggiuntivo sul prezzo dell’energia oppure un buono sconto per l’acquisto di prodotti o servizi da aziende partner del fornitore.

Da tenere in considerazione anche i programmi fedeltà, che permettono di accedere a vantaggi extra, e le promozioni “porta un amico” che consentono di azzerare la bolletta invitando amici e parenti.

Alcuni fornitori, inoltre, propongono offerte convergenti con altri servizi. Ad esempio, è possibile scegliere fornitori che mettono a disposizione dei clienti pacchetti completi che comprendono, oltre alle forniture di luce e gas, anche un abbonamento Internet casa. Un pacchetto completo come questo consentirà di ottenere un notevole risparmio.

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Aumenti bollette: come evitare i rincari di Ottobre 2021

Il governo sta lavorando per poter contenere gli aumenti bollette luce e gas annunciati dal ministro Cingolani nelle settimane passate. L'incremento previsto è del 40% per la luce e del 30% per il gas, un rincaro che preoccupa molto le famiglie e le imprese. Ecco cosa puoi fare per evitare gli aumenti in bolletta e quanto puoi risparmiare seguendo alcuni consigli

Aumenti bollette luce: il 40% delle tariffe del mercato libero offre un risparmio

In attesa dei preannunciati aumenti per le bollette di luce e gas in arrivo nel corso del mese di ottobre, la nuova indagine dell'Osservatorio SOStariffe.it e Segugio.it è andata ad analizzare la convenienza delle offerte luce del Mercato Libero. Secondo lo studio, circa il 40% delle offerte disponibili risulta essere più conveniente delle attuali condizioni economiche del servizio di Maggior Tutela. La seconda parte dell'indagine, inoltre, analizza il risparmio che registrerà nel 2021 un cliente che ha scelto il Mercato Libero lo scorso gennaio. Ecco i risultati completi dell'Osservatorio di SOStariffe.it e Segugio.it