Bollette IREN luce e gas: come leggerle


Capire la propria bolletta luce e gas è importante per gli utenti per poter essere certi di aver scelto un’offerta conveniente. Le voci e i numeri presenti nelle fatture possono però mandare in confusione gli utenti. Ecco una guida che vi permetterà di leggere le bollette IREN di energia e gas.

come leggere bollette iren

Le bollette luce e gas sono tutte uguali, le impostazioni su come compilare questi documenti sono infatti state stabilite dall’ARERA. Le differenze tra le fatture dei gestori sono minime. Gli utenti sono poco abituati a leggere in dettaglio i documenti relativi alla fornitura di energia e gas e questa è un’abitudine che rischia di pesare sul portafoglio.

Dalle informazioni contenute in bolletta si può capire se si è fatta la scelta giusta optando per una tariffa monoraria o bioraria. Prestando la giusta attenzione si può anche individuare eventuali sprechi di risorse, che si traducono poi in risparmi per la famiglia.

Chi è ancora un cliente del mercato tutelato dell’energia e del gas potrà scoprirlo semplicemente aprendo la bolletta e leggendo i dati riportati nell’intestazione. Sotto l’intestazione della società IREN si trova la scritta Servizio di: Mercato libero. Questo vale sia per la fornitura luce che per quella del gas.

Dove si trovano i codici POD e PDR nelle bollette IREN

Seguono poi i dati di codice fornitura e del numero di contatore. Il codice abbinato al vostro misuratore luce è il POD (Point of delivery), questa stringa alfanumerica è composta da 14 caratteri. Il codice del contatore energia viene richiesto quando si procede alla voltura o ad un subentro, quando si decide di cambiare offerta o gestore. Il POD viene abbinato al contatore e non cambia anche qualora voi modifichiate contratto di fornitura.

Anche il PDR (Point di Riconsegna) è un codice univoco con cui si identifica l’utenza domestica o non. Si può facilmente individuare sulle bollette gas (si trova nell’intestazione della fattura subito sotto il codice cliente) ed è composto da 14 cifre: 10 sono il codice cliente e 4 indicano il distributore locale. Entrambi i codici non devono mai essere forniti ad estranei che non siano tecnici autorizzati, perché possono essere utilizzati per attivare nuove offerte a vostro nome.

Il terzo gruppo di dati che si possono individuare nella prima pagina delle bollette IREN sono dati sul periodo di fatturazione e sulla fornitura. Le bollette energia riportano in questa posizione l’icona di una lampadina, quelle del gas la fiamma e per chi ha attivato un’offerta dual fuel vedrà entrambi i simboli vicini (questi clienti troveranno il POD e il PDR nella seconda pagina delle bollette).

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Autolettura gas e luce, quando è utile

 

Sempre nella colonna di sinistra e sotto i riferimenti delle bollette viene indicato il periodo in cui i clienti del gestore possono inviare l’autolettura del gas. Questa voce non si trova nelle fatture luce dato che con i nuovi contatori la lettura può avvenire da remoto da parte dello stesso fornitore.

La comunicazione dei dati di consumo del gas può essere inviata a IREN attraverso diversi canali. SI può telefonare al numero verde 800.085.335, attivo 24 ore su 24. Vi risponderà una voce automatica e potrete digitare il codice contratto (si trova in bolletta). Si potrà mandare la lettura anche con l’apposito servizio presente sull’app IRENYou, si dovrà solo entrare nel proprio profilo gas e inserire i numeri del consumo rilevati sul contatore.

Anche se con i nuovi strumenti smart si può evitare l’autolettura, può comunque essere utile per l’utente sapere come procedere se si notano delle incongruenze tra i dati e i consumi reali. L’autolettura energia si può trasmettere tramite il proprio account IREN o con l’app. La modalità di invio è la stessa descritta per la comunicazione dei dati di consumo del gas. Accedendo all’app o al portale il cliente dovrà selezionare la fornitura energia e inserire i nuovi dati dell’autolettura.

Che si tratti dell’autolettura della luce o del gas è importante che l’invio dei dati avvenga prima dell’emissione della nuova bolletta se si vuole far rientrare queste informazioni nel conteggio della nuova fattura.

Guasti e segnalazioni, i numeri verdi IREN

La colonna di destra delle bollette IREN gas prosegue con il numero verde a cui poter inviare le segnalazioni per eventuali Guasti o interventi di riparazione urgente. Il contatto da chiamare se il distributore di zona, per esempio se è iRETi il numero da chiamare è l’800.910.101, anche questo è un numero attivo 24 ore su 24. La stessa informazione è riportata anche nelle fatture luce.

Gli altri contatti IREN da usare per segnalare problemi sono 800.255.533 per gli impianti di teleriscaldamento o il numero generico del servizio clienti 800.969.696.

Poi si trovano tutti i dati personali dell’intestatario del servizio, quindi il nome del cliente, il codice fiscale (o il numero di partita IVA), tipo di contratto stipulato e l’indirizzo della fornitura con dettagli come la potenza impiegata nel caso dell’energia e il nome del distributore locale e la portata per il gas.

Costi e voci di spesa delle bollette, come si leggono

Nella colonna di sinistra, sempre della prima pagina, IREN riporta in dettaglio le voci di spesa che compongono il totale della bolletta che il cliente deve pagare. Vengono indicati i costi per IVA e oneri fiscali, le spese di trasporto e quelle di manutenzione e il totale del costo della materia prima. Questa è la voce delle bollette che dipende dall’offerta sottoscritta dai clienti e che può pesare molto sul conto finale.

Le società del libero mercato possono proporre il proprio prezzo della materia prima, i contratti dei fornitori del servizio a Maggiori tutele sono invece indicizzati ARERA e seguono gli aggiustamenti trimestrali imposti dall’authority. Le promozioni luce e gas libere in genere fissano il costo delle materie per 1 anno (e fino a 36 mesi), ci sono però anche delle offerte che permettono di seguire l’andamento dei prezzi all’ingrosso di energia e gas.

Luce e gas, quanto costa pagare in ritardo una fattura

 

Uno degli elementi a cui fare attenzione leggendo la prima pagina della bolletta è senza dubbio la scadenza. Se non si effettua il pagamento entro 10 giorni si dovrà anche aggiungere la mora al conto mensile (bimestrale, ecc.) della fattura. Chi dovesse prolungare il ritardo dovrà poi considerare che all’importo della bolletta si sommeranno gli interessi stabiliti dalla Legge.

In caso di mancati pagamenti trascorsi 20 giorni i gestori inviano una lettera con un sollecito a regolarizzare la propria posizione. Se il cliente non provvede ad effettuare il versamento si passerà ad una riduzione della portata e della potenza delle forniture e gli interessi aumenteranno con il trascorrere dei giorni. Nei casi di morosità più gravi di procede anche alla sospensione dei servizi.

Per saperne di più, ecco la guida su cosa può succedere se si pagano le bollette in ritardo.

Come si pagano le bollette IREN

Nelle bollette IREN ricorda ai clienti che possono decidere di pagare i conti luce e gas in diversi modi ed evidenzia eventuali fatture ancora da saldare. I pagamenti di energia e gas con questa società possono essere pagati con domiciliazione bancaria, carte di credito o debito, con bollettini postali o con bonifici.

La modalità di pagamento ammessa dipenderà anche dalle condizioni contrattuali accettate dal cliente quando sottoscrive la promozione IREN. I pagamenti con carte potranno avvenire collegandosi all’Area personale (FOTO 1) o con l’app IRENPay, scegliendo uno di questi metodi sarà necessario digitare i dati delle carte con cui si vuole effettuare il versamento e si potrà anche salvarli.

Come capire se l’offerta energia e gas è conveniente

Due elementi che possono aiutare i clienti a valutare se la promozione attiva sia la più conveniente sono poi le informazioni sul consumo annuo e sul costo medio della fornitura. Si potranno infatti utilizzare questi dati per chiedere preventivi ad altri gestori. Il confronto delle offerte luce e gas è una delle pratiche migliori per poter individuare le tariffe per risparmiare di più.

Il comparatore di SOStariffe.it è un alleato degli utenti in questa ricerca delle promozioni vantaggiose. Questo strumento paragona in modo sistematico, gratuito e senza impegno le offerte proposte dai gestori. Nei risultati forniti, se il cliente fornisce i dati sul consumo annuo, il sistema fornirà anche una stima delle bollette mensili e della spesa annuale della fornitura.

Come parlare con gli operatori IREN

In chiusura della prima pagina della bolletta IREN indica quali sono i canali per poter contattare l’azienda in caso di necessità. Tra i canali per avere informazioni o inoltrare reclami ci sono il sito web e l’app di IREN, anche se non vengono indicati si può ricevere qualche aiuto anche tramite le pagine social del gestore.

Il numero dell’Assistenza clienti è 800.969.696, questo è il contatto del centralino a cui rispondono gli operatori dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13. Chi ha un impianto di teleriscaldamento potrà invece far riferimento al numero 800.255.533.

Sul sito di IREN è presente un elenco preciso degli sportelli locali presenti nelle città servite dal gestore. La società è presente in Piemonte, in Liguria, in Emilia Romagna, nel Lazio, nelle Marche, in Basilicata e in Campania. In bolletta il cliente troverà l’indirizzo a cui inoltrare le proprie richieste di chiarimenti o i reclami.

Tariffe monorarie o biorarie, come funzionano

La seconda pagina delle bollette riporta in dettaglio i dati dei consumi e la lettura dei contatori. Chi ha un’offerta luce monoraria attiva vedrà quali sono i consumi rilevati e il confronto con quelli stimati nei mesi di fornitura fatturati.

Le informazioni riportate per le promozioni biorarie o triorarie riporteranno le fasce orarie e i consumi relativi ad ogni periodo. La ripartizione oraria è stata stabilita dall’ARERA e la suddivisione è la seguente:

  • F1 dalle 8 alle 19 dal lunedì al venerdì
  • F2 dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23 dal lunedì al venerdì e dalle 7 alle 23 del sabato
  • F3 da mezzanotte alle 7 e dalle 23 alle 24 dal lunedì al sabato, domenica e nei festivi intera giornata

Nella bolletta gas questa pagina riporta due tabelle: una relativa ai consumi e l’altra alle imposte e alle accise applicate. IREN evidenzia nel primo schema se la bolletta si basa su dati rilevati o su stime. Se non vi siete ricordati di inviare l’autolettura e notate che i consumi stimati si discostano da quelli reali potrete ottenere un conguaglio comunicando per tempo il mese successivo la lettura.

Le tabelle sui consumi per migliorare i consumi e risparmiare

La società fornisce due strumenti importanti ai propri clienti per poter migliorare le loro abitudini di consumo e quindi ottenere un risparmio sul conto energetico. Dopo avere riepilogato i dati sulla fornitura e i consumi riporta una tabella, nelle bollette della luce indica i consumi medi dell’anno suddivisi per mesi e con differenti colori a seconda della fascia oraria di utilizzo dell’energia.

La tabella informativa della fornitura gas riporta invece i consumi medi giornalieri dell’anno con in dettagli i giorni. Questo sistema rende meno semplice per il cliente che non abbia molta dimestichezza capire se ha sprecato risorse e in che modo possa migliorare le proprie abitudini.

Nell’ultima pagina della bolletta IREN inserisce un po’ di informazioni generiche come la spiegazione della procedura per fare un reclamo o come consultare il Glossario sul suo sito. La voce da leggere con attenzione in questa sezione della fattura è quella titolata Aggiornamento tariffario, in questo spazio infatti vengono riportati informazioni relative alle comunicazioni ARERA sulle offerte luce e gas.

 

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Bonus sociale: da luglio sconti automatici sulle bollette di luce e gas

Dal 2021 l'accesso al Bonus sociale che consente alle famiglie meno abbienti di ottenere sconti sulle bollette di luce e gas (ed acqua) è automatico. Dopo una prima fase di transizione. l'automatismo è pronto a diventare effettivo. Dal mese di luglio, infatti, i bonus luce e gas inizieranno ad essere riconosciuti in automatico nelle bollette, senza necessità di dover presentare richiesta, per tutte le famiglie che rientrano nei requisiti previsti dall'agevolazione. Ecco tutti i dettagli:

Aumento bollette: 5 consigli per evitare sprechi e incrementi

Per evitare l'aumento delle bollette di luce e gas è necessario sfruttare tutte le risorse a propria disposizione per contenere i consumi, evitare sprechi e ridurre al minimo il prezzo dell'energia utilizzata in casa. In questo modo sarà possibile risparmiare ed evitare qualsiasi possibile aumento sulle bollette di luce e gas. Ecco, quindi, 5 consigli da seguire per evitare sprechi e incrementi sulle bollette andando così a massimizzare il risparmio.