Riscaldamento a pavimento


Questo sistema di riscaldamento è anche detto a pannelli radianti ed era già in uso negli anni ’50.

Il funzionamento di questo impianto si basa su una rete di tubi (in polietilene o in materiali misto plastica) o resistenze elettriche che vengono inseriti sotto il vostro parquet o alle mattonelle.

Tra i due viene anche inserito uno strato con dei pannelli isolanti, ad esempio in PVC.

Il vantaggio di questa tipologia di impianti sta nella generazione e nell’emissione uniforme di calore, inoltre questo sistema permette di ottimizzare il riscaldamento dato che l’aria calda va dal basso verso l’alto.

Questa caratteristica di distribuzione del calore aiuta a rendere più efficiente il sistema che riscalda l’abitazione, sono ridotti infatti gli sprechi di energia o gas.

Il calore prodotto non si concentra solo nei pressi dei termosifoni o dei convettori ma viene irradiato nelle stanze. Gli ambienti si riscaldano quindi in modo rapido e uniforme. Il risparmio è legato anche alle minori temperature che l’acqua deve raggiungere per poter riscaldare casa, in media per gli impianti tradizionali con radiatori l’acqua deve arrivare a 70° mentre con i pavimenti riscaldati la temperatura ottimale è di 30/40°.

I sistemi che possono essere utilizzati per realizzare queste tipologie di impianti sono le resistenze elettriche o i sistemi di tubazioni, a circuito chiuso, in cui far scorrere acqua calda. Tra le due tipologie di impianto quelli che riscuotono il maggior successo sono i riscaldamenti a pavimento ad acqua. Per installarli è necessario collegarli alla caldaia, queste tecnologie di calore sono compatibili anche con le nuove caldaie a pellet o quelle a pompe di calore.

Per chi vuole ottenere il massimo sia in termini di risparmio energetico che di sostenibilità dei consumi è possibile anche realizzare un riscaldamento del genere con alimentazione da impianto fotovoltaico.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Stangata bollette luce e gas: in arrivo a gennaio 2022 pesanti aumenti, come risparmiare ora

  Il mese di gennaio 2022 si aprirà con una nuova stangata luce e gas: se non ci saranno manovre e interventi da parte del Governo, le famiglie potrebbero dover spendere 1.200 euro in più all’anno. Una soluzione per riuscire a risparmiare fin da subito c’è, ed è rappresentata dalle offerte del mercato libero dell’energia e del gas naturale. Vediamo cosa bisogna fare per riuscire a cambiare fornitore il prima possibile.  

Aumenti luce e gas: gli interventi del Governo potrebbero essere insufficienti

C'è grande attesa per l'approvazione definitiva delle misure con cui il Governo proverà ad arginare gli aumenti sulle bollette di luce e gas in arrivo a partire dal prossimo mese di gennaio. Il Governo dovrebbe stanziare circa 2 miliardi di euro ma tali misure potrebbero non essere sufficienti per azzerare o anche solo limitare gli aumenti previsti per le bollette di famiglie e imprese. Ecco il punto della situazione.