Iliad 5G: copertura e costi in Italia


Iliad ha fatto il suo debutto in Italia nel mese di maggio del 2018. Nel corso dei mesi successivi, le offerte Iliad hanno convinto milioni di utenti, stanchi di rimodulazioni e costi nascosti nelle loro tariffe, a scegliere il nuovo operatore. La crescita di Iliad è stata notevole e continua ancora oggi. Il passaggio successivo del progetto di crescita dell’operatore in Italia è il lancio della rete 5G, la nuova generazione delle reti di telefonia mobile.

Il 5G di Iliad rappresenta un importante passo in avanti nello sviluppo tecnologico dei servizi dell’operatore. Tutto il settore di telefonia mobile passerà progressivamente al 5G, una tecnologia in grado di garantire prestazioni migliori, sia in termini di velocità che di latenza, rispetto al 4G. Nello stesso tempo, il 5G garantirà tante nuove funzionalità, risultando ideale per lo sviluppo del settore IoT. Iliad, per ora presente solo nel settore di telefonia mobile, con il 5G punta a migliorare ulteriormente i suoi servizi.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul 5G di Iliad a partire dalla copertura della rete e dai tempi di lancio e diffusione del nuovo servizio e sino ad arrivare a quelli che sono i costi che l’operatore prevede per garantire l’accesso alla rete di nuova generazione per i suoi clienti.

La rete 5G di Iliad

Per garantire l’accesso al 5G ai vari operatori di telefonia mobile, le varie bande di frequenza sono state assegnate tramite un sistema di aste. Le aste sono terminate, con l’assegnazione delle varie bande, il 2 ottobre del 2018. Per la sua nuova rete 5G, Iliad può contare su tre diverse bande su cui poggerà la rete di nuova generazione che andrà ad affiancarsi alla rete 4G. Ecco i dettagli:

  • 694 – 790 MHz (nota anche come banda 700)

  • 3600 – 3800 MHz

  • 26,5 – 27,5 GHz

La prima banda (denominata banda 700) è la più importante, per quanto riguarda la copertura del segnale del 5G. Questa banda, infatti, permette di accedere alla rete 5G, senza troppe difficoltà, anche in ambienti chiusi. La seconda banda (la 3600 – 3800 MHz) è quella intermedia, offrendo un buon equilibrio tra copertura e prestazioni. La terza banda (la 26,5 – 27,5 GHz) è quella ad alta frequenza. Tale banda è pensata per le connessioni ad alta velocità per il 5G ma necessità dell’assenza di ostacoli.

La combinazione delle tre bande a disposizione garantisce alla rete 5G di Iliad un funzionamento equilibrato e completo. La rete ha la potenzialità sia di raggiungere luoghi al chiuso e con la presenza di ostacoli fisici a bloccare il segnare che di offrire prestazioni molto elevate in condizioni ottimali (all’aperto e senza ostacoli di trasmissione). L’utilizzo di queste bande consente ad Iliad di realizzare una rete 5G completa e, potenzialmente, efficiente e veloce.

Per accelerare lo sviluppo della rete 5G, che prevede la progettazione e l’installazione di nuovi impianti di connessione, Iliad ha stretto una partnership con Cellnex, una delle aziende di riferimento del settore in Europa. L’accordo tra Iliad e Cellnex ha un valore di circa 600 milioni di Euro e prevede la realizzazione di diverse migliaia di impianti sparsi su tutto il territorio nazionale.

L’obiettivo finale della copertura non è stato comunicato. Di certo, a sviluppo completato, la rete 5G di Iliad sarà in grado di raggiungere una percentuale della popolazione italiana molto elevata e prossima al 100%. La diffusione della rete sarà, in ogni caso graduale. L’operatore individuerà alcune aree dove avviare i primi test pubblici permettendo l’accesso ai suoi clienti.

Nei mesi successivi il lancio, la diffusione del 5G di Iliad inizierà a registrare un deciso incremento. Progressivamente, un numero sempre maggiore di comuni italiani potrà contare sulla rete mobile di nuova generazione di Iliad.

Le date di lancio del 5G

Iliad non ha ancora rilasciato informazioni precise in merito alle tempistiche di disponibilità per gli utenti della rete 5G. I test sulla rete sono in corso così come è in corso l’installazione dei nuovi impianti che, una volta in funzione, garantiranno la possibilità di accesso al 5G ai clienti Iliad su buona parte del territorio nazionale. Il programma di sviluppo procede a ritmo spedito.

I piani di Iliad prevedono che il lancio della connettività 5G per i clienti di rete mobile si concretizzi tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021, una volta terminata la fase di test preliminare attualmente in corso. Il lancio del 5G sarà graduale e, inizialmente, la rete mobile di nuova generazione sarà disponibile esclusivamente in alcune aree selezionate del Paese.

Il lancio della rete 5G di Iliad potrebbe, quindi, concretizzarsi, su scala nazionale, nel corso del 2021. In parallelo al lancio del 5G, l’operatore ha già confermato il lancio delle offerte fibra ottica, grazie alla partnership con Open Fiber. Dal 2021, quindi, la gamma di offerte Iliad si completerà con il 5G e la fibra ottica, le più recenti tecnologie per l’accesso ad Internet, rispettivamente da rete mobile e da rete fissa.

La copertura della rete Iliad

La rete Iliad presenta una copertura capillare del territorio nazionale. Sin dal lancio commerciale delle prime offerte, avvenuto a maggio del 2018, il provider ha avviato un programma di espansione molto ambizioso andando ad incrementare, il più possibile, la copertura dei suoi servizi di rete necessari per l’utilizzo delle funzioni telefoniche e di Internet in mobilità.

In attesa del lancio del 5G, la rete mobile di Iliad può contare sul 4G/4G+, sul 3G e sul 2G andando ad offrire vari livelli di servizio in base all’effettiva copertura del segnale. Gli utenti che scelgono Iliad possono contare, quindi, su di una rete completa e in costante espansione. In vista del lancio del 5G, i servizi di rete di Iliad sono già completi ed in grado di garantire un utilizzo più che soddisfacente dei propri dispositivi.

Da notare, inoltre, che Iliad offre un comodo servizio di verifica della copertura della rete mobile. Tale servizio, accessibile tramite una mappa interattiva del territorio italiano, è disponibile dal sito ufficiale dell’operatore (iliad.it/copertura/). Da questa pagina del sito è possibile verificare la copertura della rete mobile di Iliad in qualsiasi zona del territorio italiano.

Non è possibile inserire un indirizzo preciso ma si può “navigare” la mappa, sia da smartphone con comandi touch che da PC con il mouse, in modo molto semplice. L’utente, inoltre, può scegliere se visualizzare la copertura complessiva della rete Iliad oppure se verificare la copertura dei vari servizi (4G/4G+, 3G, 2G). Tramite il menu delle opzioni, infatti, è possibile scegliere la modalità di visualizzazione preferita per ottenere informazioni precise sulla copertura della rete mobile.

Da notare, inoltre, che il servizio di verifica della copertura riguarda la disponibilità della rete all’esterno. L’effettiva copertura della rete Iliad potrebbe cambiare in base alla presenza di ostacoli (ad esempio all’interno di un edificio). In ogni caso, tale servizio può rappresentare un’indicazione ben precisa in merito alla copertura della rete.

La copertura della rete Iliad è in costante espansione. Le prestazioni della rete per i clienti dell’operatore diventano sempre maggiori e il gap iniziale con gli operatori concorrenti si è ridotto notevole (in alcuni casi si è azzerato completamente). Il 5G mescola completamente le carte in tavola dando la possibilità ad Iliad di proporsi come un punto di riferimento del mercato di telefonia mobile oltre che per i costi vantaggiosa anche per le performance di rete.

Le offerte Iliad ed i prezzi del 5G

Sin dal debutto commerciale in Italia dell’operatore, le offerte Iliad si sono contraddistinte per convenienza e trasparenza. Il lancio delle prime offerte del provider ha influenzato in misura significativa il mercato di telefonia mobile italiano contribuendo ad un progressivo calo dei prezzi e ad un aumento dei GB disponibili. Nello stesso tempo, inoltre, le nuove offerte dell’operatore hanno condizionato il mercato portando ad un notevole calo dei costi nascosti e delle rimodulazioni.

Il lancio del 5G non andrà ad influenzare le linee guida delle attività commerciali di Iliad in Italia. Il provider, per ora, non ha ancora rilasciato alcun dettaglio in merito a quelli che saranno i prezzi del 5G per i clienti. L’ipotesi più realistica, considerando anche l’operatore di Iliad in Italia sino ad oggi, è rappresentata da un’aggiunta dell’accesso al 5G senza costi extra per i clienti.

Resta, in ogni caso, la possibilità che l’accesso al 5G sia condizionato dall’attivazione di specifiche tariffe con 5G già incluso oppure, per i già clienti Iliad, dall’attivazione di specifiche opzioni (come già fatto da altri operatori di telefonia mobile che hanno reso disponibile il 5G ai loro clienti). Per il momento, Iliad non ha chiarito se le sue offerte sono “5G Ready” ovvero se garantiranno l’accesso gratuito alla rete mobile 5G quando questa sarà attiva.

Il lancio del 5G potrebbe essere accompagnato dal lancio delle offerte fibra ottica, già confermate da Iliad. Le nuove soluzioni tecnologiche proposte dall’operatore potrebbero entrare a far parte di pacchetti unici con soluzioni convergenti “fisso + mobile” in grado di massimizzare sia la convenienza che la velocità di accesso alla rete Internet. Le tempistiche di lancio del 5G e delle offerte fibra di Iliad potrebbero, quindi, coincidere ed avviare una seconda “rivoluzione” per il mercato di telefonia italiano.

Il 5G in Italia

L’assegnazione delle frequenze del 5G, tramite una procedura d’asta, si è completata nell’ottobre del 2018. Al termine di tale procedura si è poi registrata una decisa accelerazione dell’attività di test della rete mobile di nuova generazione con l’obiettivo di completare il lancio commerciale nel minor tempo possibile. Nel giro di pochi mesi sono iniziate ad arrivare le prime offerte 5G.

Ecco la distribuzione dei blocchi delle frequenze al termine dell’asta che ha coinvolto i vai operatori di telefonia italiani:

Frequenze 5G Banda 700 MHz

  • 700 MHz blocco riservato (10 MHz) Iliad

  • 700 MHz blocco generico (5 MHz) Vodafone

  • 700 MHz blocco generico (5 MHz) TIM

  • 700 MHz blocco generico (5 MHz) TIM

  • 700 MHz blocco generico (5 MHz) Vodafone

Frequenze 5G Banda 3.700 MHz

  • 3.700 MHz blocco specifico (80 MHz) TIM

  • 3.700 MHz blocco generico (80 MHz) Vodafone

  • 3.700 MHz blocco generico (20 MHz) Wind Tre

  • 3.700 MHz blocco generico (20 MHz) Iliad

Frequenze 5G Banda 26 GHz

  • 26 GHz blocco generico TIM

  • 26 GHz blocco generico Iliad

  • 26 GHz blocco generico Fastweb

  • 26 GHz blocco generico Wind Tre (32.586.535€)

  • 26 GHz blocco generico Vodafone

Dall’estate del 2019 TIM e Vodafone hanno reso disponibile la rete 5G per i propri clienti. L’accesso al 5G, per questi due operatori, è condizionato dall’attivazione di un’offerta “5G Ready” oppure di un’opzione specifica che, a fronte di un costo mensile, permetterà al cliente di poter sfruttare i GB della propria offerta anche sotto rete 5G.

La copertura del 5G, sia per quanto riguarda TIM che per Vodafone, è limitatissima e, anche a distanza di mesi, riguarda esclusivamente alcune delle principali città italiane. Nei comuni dove il 5G è attivo, in ogni caso, la copertura non è totale ma limitata ad alcune aree ben definite con l’obiettivo di registrare una progressiva espansione nel futuro.

Oltre ad Iliad anche altri provider si preparano al lancio delle offerte 5G. Ad esempio, è il caso di WINDTRE che prevede di lanciare le sue offerte con 5G abilitato già entro la fine del 2020. Anche Fastweb, grazie ad un accordo con WINDTRE, è pronta ad entrare nel mercato del 5G. Successivamente, il 5G diventerà disponibile anche per i tanti operatori virtuali presenti sul mercato italiano.

Come avvenuto con il passaggio dal 3G al 4G, la diffusione del 5G tra gli operatori virtuali sarà graduale e condizionata sia dai costi della tecnologia che dagli accordi commerciali che i provider virtuali faranno con gli operatori proprietari di rete. Il maggior bisogno di connettività potrebbe accelerare il passaggio di tutti gli operatori al 5G.

Per un quadro completo delle tariffe disponibili sul mercato è possibile consultare il comparatore di SOStariffe.it per offerte 5G oppure scaricare l’App di SOStariffe.it, disponibile su smartphone e tablet Android, su iPhone e su iPad.

Vodafone lancia la nuova eSIM: come funziona e come attivarla

A partire da questa settimana, i clienti Vodafone hanno la possibilità di sostituire la propria SIM fisica con una eSIM, una SIM in formato virtuale che può essere utilizzata da chi ha uno smartphone compatibile con questa tecnologia. Ecco tutti i dettagli relativi alle nuove eSIM di Vodafone, cosa sono, come funzionano e quanto costano.

Ricarica Iliad da 10 euro: le modalità per effettuarla

Ricarica Iliad 10 euro: come acquistarla online, tutti gli altri tagli disponibili e dove trovare i punti vendita in cui poterla comprare anche in contanti

Promozioni telefonia mobile: gli sconti più alti di Aprile 2021

Scopri le promozioni telefonia mobile con gli sconti più alti e a basso costo disponibili ad aprile. Affrettatevi, perché le offerte spesso hanno una scadenza