ADSL o fibra ottica? Differenze, pro e contro e quale scegliere

Aggiornato il: 19/02/2024
di Luana Galanti
Pubblicato il: 21/02/2020

In 30 secondi

Quando si deve scegliere quale offerta internet attivare è importante capire la convenienza di ADSL o fibra ottica:

  • entrambe le tecnologie offrono la possibilità di connettersi a internet da casa e di navigare da più dispositivi;
  • le due tecnologie differiscono per la velocità che permettono di raggiungere e per la qualità della navigazione;
  • le reti ADSL sono migliori per copertura e per accessibilità;
  • le reti in fibra ottica sono più veloci ed economiche.

Meglio attivare un'offerta fibra o ADSL se si ha bisogno di una nuova linea telefonica o se si vuole cambiare tariffa? Mettere a confronto queste due tecnologie e capire quali sono i vantaggi e gli svantaggi di ogni alternativa è fondamentale per riuscire a fare la scelta giusta. In questa guida analizzeremo le differenze tra ADSL e fibra ottica, evidenziando pro e contro di ogni soluzione e cercando di capire a quali aspetti prestare maggiormente attenzione nel momento in cui si deve decidere quale offerta attivare. 

Cos'è la fibra e come funziona?

Quando si parla di connessioni telefoniche in fibra ottica si fa riferimento a sistemi di comunicazione in cui il segnale telefonico e internet passa attraverso cavi in fibra di vetro o in polimeri plastici che consentono la trasmissione di una grande quantità di dati. Grazie a questo sistema si può navigare su internet ad alta velocità e avere un segnale molto più stabile rispetto a quello garantito da tecnologie alternative.

A seconda di come è strutturata la rete, si può avere un’infrastruttura realizzata interamente in cavi in fibra ottica oppure mista, in cui la fibra ottica è affiancata da altre tecnologie.

Tipo di fibra ottica

Tecnologia utilizzata

Velocità di navigazione raggiungibile

FTTH Fiber to the Home Cavi in fibra ottica Fino a 10 Gbps
FTTC Fiber to the Cabinet Cavi in fibra ottica e cavi in rame Fino a 200 Mbps
FWA Fixed Wireless Access Cavi in fibra ottica e segnale radio Fino a 200 Mbps

Come funziona la fibra fino a casa FTTH

La fibra FTTH è anche definita come fibra ottica pura e prevede il cablaggio dell’intera rete con cavi in fibra ottica. I cavi arrivano fino alla casa del cliente finale e per questo si parla di Fiber to the Home (FTTH). Grazie a questo sistema non si hanno perdite di efficienza nella trasmissione del segnale e la velocità con cui il segnale telefonico viene trasmesso è molto elevata, riuscendo ad arrivare fino a 10 Gbps.

Come funziona la fibra fino alla cabina FTTC

Il sistema di connessione in fibra ottica più diffuso in Italia è la fibra ottica FTTC, Fiber to the Cabinet, anche conosciuta come fibra misto rame. Come suggerisce il nome, la rete è costituita da una prima parte, che arriva fino alla cabina in strada, formata da cavi in fibra ottica e da una seconda parte, che copre la distanza tra la cabina in strada e l’abitazione, in cui il segnale telefonico e internet passa attraverso il cavo telefonico in rame.

Rispetto alla fibra FTTH, la FTTC ha una velocità inferiore, riuscendo ad arrivare al massimo a 200 Mbps.  

Come funziona la fibra misto radio FWA

Un’ulteriore tecnologia che sfrutta la fibra ottica è la FWA. Questo tipo di rete combina la connessione in fibra ottica con il segnale radio e permette di accedere a internet anche in zone che sarebbe difficile o non conveniente cablare, come le zone di montagna o le aree isolate.

In una rete FWA le comunicazioni avvengono su cavi in fibra ottica fino al punto in cui questo tipo di rete è disponibile e poi vengono veicolate su appositi canali radio. Grazie alla presenza di antenne e di modem dedicati, il segnale radio viene captato e tradotto, in modo da riuscire a fare telefonate e a navigare su internet senza difficoltà. La velocità effettiva che si può raggiungere con questo genere di connessione dipende dalla qualità dell’infrastruttura di rete e dal tipo di dispositivi utilizzati, ma in linea teorica può arrivare fino a 200 o a 300 Mbps, garantendo prestazioni simili a quelle di una rete FTTC.

Che differenza c'è tra fibra GPON e fibra EPON?

Se FTTH, FTTC e FWA sono le diverse tecnologie di navigazione che si possono usare per connettersi a internet, GPON ed EPON sono standard di connessione usati per le reti in fibra ottica

In entrambi i casi, il segnale viene distribuito da un punto centrale ai nodi della rete, ma usando una diversa architettura che ha conseguenze sulla velocità di navigazione raggiungibile, sul numero di dispositivi supportati e sui costi dell'infrastruttura. 

In linea di massima, una connessione in fibra ottica di tipo EPON garantisce una maggiore velocità di connessione in download e c'è un minore divario tra le velocità di download e di upload raggiungibili rispetto a quanto succede con una rete di tipo GPON. 

Cos'è l'ADSL e come funziona?

In una rete ADSL le comunicazioni su internet avvengono tramite l’uso di cavi in rame, sfruttando quello che è conosciuto come doppino telefonico. Questo tipo di rete ha una banda molto inferiore rispetto a quella usata in una rete in fibra ottica e ciò si traduce in una velocità di navigazione più bassa, che arriva fino a 20 Mbps.

Tipo di connessione

Tecnologia utilizzata

Velocità di navigazione raggiungibile

ADSL  Cavi in rame Fino a 20 Mbps

Vantaggi e svantaggi fibra

Le reti in fibra ottica raggiungono velocità di navigazione molto elevate, riuscendo ad arrivare fino a 10 Gbps. Ciò vuol dire che la trasmissione dei dati è molto più efficiente e rapida, sia in upload sia in download.

Le offerte internet casa degli operatori telefonici che permettono di navigare su reti in fibra ottica sono convenienti anche dal punto di vista economico. Le tariffe per le connessioni FTTH, FTTC e FWA hanno un canone mensile simile e in molti casi inferiore rispetto a quello richiesto per le connessioni ADSL.

Nonostante gli operatori telefonici abbiano fatto importanti investimenti per la diffusione della fibra ottica, la copertura del territorio non è ancora capillare e non tutta la popolazione italiana è raggiunta dal segnale in fibra ottica.

Vantaggi e svantaggi ADSL

Il principale vantaggio dell’ADSL è la sua accessibilità. Dal momento che per accedere a internet c’è bisogno solo della presenza del collegamento telefonico tramite cavi in rame, questa tecnologia garantisce un’ottima copertura.

L’ADSL trasmette i dati a bassa velocità, raggiungendo al massimo i 20 Mbps. Se si ha bisogno di connettersi da più dispositivi o se si ha bisogno di usare internet per svolgere attività che richiedono il trasferimento di grandi quantità di dati, come la partecipazione a videoconferenze, potrebbero esserci rallentamenti o difficoltà di connessione.

In caso di maltempo o di traffico sulla rete telefonica, la connessione tramite ADSL potrebbe risultare rallentata e difficoltosa.

Differenze tra modem ADSL e fibra ottica

La quasi totalità dei modem oggi in commercio è compatibile con i principali standard ADSL, ovvero ADSL 2 e ADSL 2+, permettendo di navigare alla massima velocità con la propria offerta ADSL. Quando si sceglie il modem da utilizzare per la propria connessione è importante verificare anche che supporti le comunicazioni VoIP, consentendo di fare chiamate su Internet senza consumare il traffico voce previsto dall’offerta Internet casa.

Alcuni modem ADSL con supporto agli standard ADSL 2 e ADSL 2+ possono gestire anche connessioni in VDSL, quelle utilizzate da alcune offerte FTTC. In altri casi per le connessioni FTTC si utilizza il protocollo Supervectoring 35b. In particolare, questo protocollo si attiva solo se la distanza tra l’abitazione e la cabina stradale è inferiore a 250 metri: per poter navigare con la FTTC a 200 o a 300 Mega è necessario disporre di un modem ADSL che supporti questo protocollo di comunicazione oppure di un modem specifico per la fibra ottica.

La fibra ottica pura o FTTH (Fiber to the Home) sfrutta un protocollo diverso rispetto alle reti ADSL e FTTC e porta la connessione direttamente al modem domestico o dell’ufficio. Per questo è necessario disporre di un modem/router ad hoc. 

Qual è la scelta migliore fra fibra e ADSL?

ADSL e fibra ottica sono tecnologie di connessione alternative e ciascuna presenta vantaggi e svantaggi che vanno valutati con attenzione per riuscire a individuare la soluzione migliore per i propri bisogni.

Per prendere la decisione corretta è importante non solo conoscere le caratteristiche di questi sistemi di navigazione e verificare da quale tecnologia si è raggiunti nella zona in cui si vive, ma anche mettere a confronto le offerte degli operatori telefonici. Considerando il tipo di connessione offerto, il canone mensile richiesto e i servizi a cui si può avere accesso, si può individuare la soluzione migliore.

In qualsiasi momento è possibile richiedere il passaggio da ADSL a fibra ottica o viceversa, attivando l’offerta preferita tra quelle disponibili.

Le offerte fibra e ADSL più convenienti di marzo 2024

Offerta 

Canone mensile

Velocità raggiungibile

Caratteristiche dell'offerta

Iren Stay Connettività Fibra 18,99 €/mese per il primo anno, poi 21 €/mese 1 Gbps
  • Modem incluso nel prezzo
  • Telefonate addebitate a consumo
  • Offerta riservata a chi attiva un'offerta Luce Iren
Sky WiFi 20,90 €/mese per i primi 18 mesi, poi 30 €/mese 1 Gbps
  • Modem incluso nel prezzo
  • Telefonate addebitate a consumo
  • Offerta riservata a chi attiva un'offerta Sky TV
TIM Premium Base Fibra già clienti mobile 22,90€/mese 2,5 Gbps
  • Modem a 5€/mese
  • Telefonate addebitate a consumo a 0,19 €/minuto
  • Offerta riservata a chi è già cliente TIM su rete mobile
Vodafone Internet Unlimited Special 22,90 €/mese per 2 anni, poi 28 €/mese 2,5 Gbps
  • Modem incluso nel prezzo
  • Telefonate illimitate senza costi aggiuntivi
  • Offerta riservata a chi cambia offerta luce e gas usando SOStariffe.it
WindTre Super Fibra per già clienti Wind Mobile 22,90 €/mese 200 Mbps
  • Modem incluso nel prezzo
  • Telefonate addebitate a consumo
  • Offerta riservata a chi è cliente Wind su rete mobile

Risorse utili

Domande correlate

Come vedere se ho la fibra ottica?

Per sapere qual è la tecnologia di navigazione che si usa in casa si possono fare diversi tipi di controllo. Innanzitutto, per capire se si sta navigando con la fibra o con l’ADSL può risultare utile fare uno speed test: se la velocità è superiore a 20 Mbps la connessione avviene tramite fibra ottica. In alternativa, si può verificare il nome dell’offerta telefonica attiva riportata in bolletta oppure ci si può rivolgere al servizio clienti della propria compagnia.

È vero che la fibra costa di più dell'ADSL?

Anche se la fibra ottica garantisce prestazioni migliori dell’ADSL e permette di accedere a più servizi, i costi da sostenere sono inferiori. Come rilevato da Corriere Comunicazioni, il canone mensile medio delle offerte FTTH è di 25,13 euro, quello delle offerte FTTC è di 27,91 euro e quello dell’ADSL è di 28,48 euro.

Alcune delle recensioni che ci rendono più orgogliosi:
Eccezionale
Basata su 4846 recensioni
Operatrice Nunzia top, ...

Ho Utilizzato sos tariffe l'anno scorso x fare 2 attivazioni di contratti di utenze g...

Antonio Coppola
Valutata 4.4 su 5 sulla base di 4846 recensioni su