Come produrre energia elettrica gratis dal nulla?


Esistono dei sistemi per produrre energia da fonti alternative. Oltre ai metodi più noti, come l’eolico e il fotovoltaico, vedremo come realizzare una batteria con un limone o come produrre energia con la legna

gestori luce più convenienti

Quasi tutti sanno che il sole, il vento e l’acqua sono delle risorse che con il loro moto o con il calore possono produrre grandi quantità di energia. I sistemi fotovoltaici o idroelettrici, per esempio, permettono non solo di creare energia elettrica ma anche di rivenderla, quindi potremmo dire che si tratta di una produzione gratuita.

Ci sono però anche altri sistemi, più artigianali, che sono stati pensati per creare delle piccole riserve di energia che permettono di far funzionare dispositivi di dimensioni contenute. Uno degli esperimenti che quasi ogni bambino appassionato di scienze ha realizzato nella vita è quello di fare una batteria homemade.

Produrre l’energia per la propria abitazione

In questa guida analizzeremo alcuni dei metodi più noti e vi parleremo anche delle invenzioni per produrre energia elettrica gratis dal nulla. Capire quale possa essere la soluzione adatta alle vostre esigenze starà a voi, gli elementi che incideranno molto sul tipo di impianto o di oggetto che farà al caso vostro è la quantità di elettricità che volete produrre e poi l’uso che volete farne.

Tra le opzioni che descriveremo infatti ci sono dei metodi che possono portare ad un risparmio importante sulle bollette di luce e gas. Anche con degli impianti adatti a produrre la vostra energia può essere necessario attingere alla rete nazionale in casi particolari o qualora non dovesse essere sufficiente l’elettricità auto prodotta. Con il comparatore di SosTariffe.it potete conoscere quali sono le migliori promozioni energia e gas.

In alternativa potrete fissare un appuntamento con i nostri consulenti per poter chiedere informazioni e avere risposta ai vostri dubbi sulle tariffe e le offerte del momento. Si tratta di un servizio gratuito e senza impegno all’acquisto dei prodotti.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Come fare una piccola batteria casalinga

Per fare energia gratis con quello che si ha in caso si possono utilizzare una patata o un limone. L’elemento importante perché questo metodo funzioni è scegliere un frutto molto succoso o un tubero abbastanza grande. Il succo della patata, così come quello del limone, consente il passaggio di corrente elettrica. Per poter rendere più produttiva la batteria creata con la patata è consigliabile bollirla.

Vediamo quindi come è possibile creare energia con questo sistema. Si devono prendere una striscia di zinco e una di rame e le si inseriscono nella patata (o nel limone), devono essere l’una vicino all’altra ma non si devono toccare. La patata a questo punto è la soluzione che permette il flusso degli elettroni tra il catodo (rame) e l’anodo (lo zinco).

Per testare se effettivamente la patata/batteria stia producendo energia potrete collegare i morsetti di voltmetro, uno strumento che misura la tensione elettrica. Se volete con questa soluzione potrete dare energia ad una piccola lampada o ad un orologino, quello che dovrete fare per mettere in funzione la batteria sarà collegare le stringhe con i morsetti della lampadina o dell’orologio.

Creare energia con i pannelli solari

Un esperimento semplice e divertente per produrre energia gratis. Non potrete però utilizzare questo sistema come alternativa ai metodi tradizionali di alimentazione della vostra abitazione. Uno dei pochi sistemi adatto a creare un’energia costante è quello dei pannelli fotovoltaici.

Se volete installare questo tipo di impianto a casa vostra il Decreto Rilancio vi permette di detrarre il 110% delle spese. Il provvedimento è in vigore per il 2020 e il 2021 e potrà essere richiesto per i lavori per migliorare l’efficienza energetica delle abitazioni. Per poter fare domande si dovrà:

  • procedere a degli interventi di isolamento termico su almeno il 25% delle superfici verticali o orizzontali (pareti e pavimenti) disperdenti lorde

  • oppure, sostituire gli impianti di climatizzazione e riscaldamento centralizzati dei condomini o delle singole abitazioni con sistemi a condensazioni, pompe di calore, sistemi ibridi o geotermici

La detrazione sarà inoltre vincolata al fatto che i lavori portino ad un miglioramento della classificazione energetica dell’edificio di almeno 2 classi.

Gli impianti per autoconsumo e quelli per vendere energia

Installando un impianto fotovoltaico potrete vendere l’energia prodotta in eccesso rispetto al vostro fabbisogno energetico. Gli operatori luce prevedono delle soluzioni di cessione in rete, queste offerte permettono di immettere la quantità di energia in eccedenza nella rete elettrica nazionale e sarete pagati per ogni kWh distribuito. Il prezzo dipende dall’accordo che stipulata con la società di fornitura del servizio.

Questo è il fotovoltaico on grid, cioè quello connesso alla rete elettrica. C’è anche la possibilità di produrre energia con i sistemi fotovoltaici off grid, cioè indipendenti e non connessi. Con questa tipologia di soluzione si può creare l’energia per rendere autosufficiente la propria abitazione.

Questo metodo ha dei costi iniziali che però si ripagano grazie al risparmio sulle bollette energetiche e vi permette di produrre energia elettrica in modo sostenibile. Per mettere in piede questa produzione casalinga è necessario montare dei pannelli solari, acquistare delle batterie per accumulare l’energia in eccedenza e utilizzarla in un secondo momento, un convertitore e un controller.

Produrre energia dal vento, gli impianti domestici

Uno dei sistemi per produrre energia gratis dalle risorse intorno a voi è l’eolico. Per chi non lo sapesse e stesse pensando agli impianti con le pale kilometriche, sappiate che esistono delle soluzioni eoliche domestiche.

La differenza dagli impianti industriali è innanzitutto nelle dimensioni e in secondo luogo nella destinazione dell’energia prodotta. Questo tipo di installazione può essere micro o mini, dipende dalla potenza necessaria ai vostri scopi. Un micro eolico può arrivare a produrre 20 Kw, un mini solo 0,5 Kw; nel primo caso si tratta di una quantità di energia adatta alle necessità di una famiglia media, nel secondo potrebbe ridurre le bollette e coprire l’elettricità necessaria per una parte delle vostre esigenze.

Come per il fotovoltaico anche l’eolico prevede delle spese iniziali, ma saranno recuperate grazie all’autoconsumo e alla cospicua riduzione delle bollette. L’impianto potrà essere on grid o off grid, in questo secondo caso dovrete montare delle batterie di accumulo, un convertitore e un regolatore di carica.

Queste due soluzioni sono molto efficienti ma necessitano di spazio e di condizioni climatiche adeguate, non si può pensare di produrre energia senza vento con un eolico o di avere la giusta potenza con il fotovoltaico se si vive in un luogo avverso.

La legna e i sistemi di cogenerazione

Per produrre energia dal nulla si possono usare le risorse che si trovano intorno a noi o in natura, come la legna. Questi sistemi permettono di produrre sia elettricità che energia termica e hanno un impiatto positivo sia a livello economico, sui conti familiari, che per l’ambiente.

Il meccanismo alla base di quello che gli esperti definiscono cogenerazione viene usato anche nelle centrali termoelettriche. Bruciando le biomasse si produce energia dal calore, ma una grande parte di questo in genere va disperso. Con questo sistema invece il calore viene recuperato sotto forma di energia termica per creare vapore o acqua calda.

Questa soluzione non è ingombrante e un impianto ha più o meno le dimensioni di una lavatrice. Ci sono anche dei gassificatori a legna che con un processo molto simile permettono anche si produrre da soli il gas.

Come produrre energia gratis dall’acqua

Se vivete in campagna o avete nella vostra proprietà una fonte d’acqua potrete sfruttare questa risorsa per la produzione domestica di elettricità. Un impianto mini idroelettrico o micro si differenziano per la potenza massima di energia che possono produrre, un sistema mini arriva fino a 100 Kw mentre il micro va da 100Kw a 1000 Kw.

Non immaginate che per questo tipo di soluzione dobbiate avere un lago, un fiume o un grande corso d’acqua da deviare, possono essere sufficienti anche i canali per irrigare o una vasca artificiale. Saranno necessarie delle autorizzazioni e dovrete acquistare una turbina.

Questi sono dei metodi consolidati di produrre energia con risorse naturali e che possono rispondere alle esigenze di consumo di una famiglia. Ciascuna di queste soluzioni può essere adottata come indipendente e non connessa alla rete, ma che consente comunque di ricevere elettricità dalla rete nazionale in caso di bisogno. Oppure, si possono installare questi impianti on grid e vendere al gestore la parte di energia prodotta in eccesso.

Pentola USB e tavolo solare, le invenzioni per creare energia

Negli anni sono stati anche inventati molti altri metodi per produrre energia gratis dal nulla. Pensate agli zaini con i mini pannelli solari che permettono di ricaricare il cellulare o ai tavoli con le biciclette che consentono di far funzionare il pc con l’energia prodotta dal vostro pedalare.

Sono stati creati anche oggetti creativi come la pentola da campeggio che produce energia. Si tratta si una pentola che permette di ricaricare dei piccoli dispositivi mentre si cucina. È un oggetto pensato per chi ama campeggiare e che permette di limitare l’utilizzo del generatore.

La padella progettata come generatore di energia è dotata di una spia che segnala quando lo strumento può trasmettere elettricità. Si potrà quindi collegare il piccolo dispositivo da ricaricare tramite un cavo USB posizionato in un punto strategico della pentola.

Un esempio meno strano, ma molto efficace di design capace di produrre energia è un tavolo rivestito da celle fotovoltaiche. In questo caso il tavolino sfrutta i raggi del sole che lo colpiscono e accumula il calore per produrre energia. La novità interessante di questo tipo di prodotto è stata l’evoluzione che ha permesso di sfruttare questo sistema anche con un’esposizione indiretta alla luce solare.

Le piastrelle che producono energia mentre camminate

Infine ci sono i sistemi che sfruttano il moto umano, cioè quelli che riescono a produrre energia mentre passeggiate o pedalate su una superfice. È il caso di un particolare tipo di piastrelle che producono elettricità trasformando la vostra energia cinetica.

In questo caso si tratta di un progetto inglese e queste piastrelle sono state brevettate e sono prodotte con una gomma riciclata da pneumatici. Per i più ecologisti quindi il valore positivo di questo sistema è raddoppiato.

Non si tratta di un sistema casalingo in questo caso, ma di una fonte di produzione energetica gratuita per centri urbani e grandi spazi molto affollati. Secondo le informazioni riportate dai media su questo progetto, con le piastrelle di cui parliamo è possibile produrre 7w con un solo passo. Un impianto che non sarebbe economico o produttivo per un’abitazione, ma che in aeroporti, stazioni e centri commerciali può essere molto utile.

Conviene produrre energia domestica?

Quelli che abbiamo illustrato sono solo alcuni dei possibili impianti per produrre la vostra energia gratis e senza sprechi. Dovrete ovviamente prevedere una spesa inziale per installazione e acquisto dei componenti. I sistemi off grid, se disponete di spazi adeguati e delle risorse, sono adatti all’auto consumo e vi permetteranno di abbattere i costi delle bollette.

Con le soluzioni on grid potrete invece guadagnare dalla vendita della produzione, ma per essere convenienti dovete essere sicuri di riuscire a generare delle quantità di energia molto superiori rispetto al vostro fabbisogno.

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Come risparmiare sulle bollette: le migliori offerte luce e gas di Luglio 2020

Risparmiare sulle bollette di luce e gas è possibile anche senza dare un taglio ai consumi. Le forniture energetiche rappresentano una porzione significativa del bilancio familiare e possono comportare una spesa annuale pari a più di 1.000 Euro. Per ridurre il più possibile l'importo delle bollette senza ridurre al minimo i consumi è sufficiente puntare sulle tariffe del mercato libero. Scegliendo le migliori offerte luce e gas di luglio 2020 sarà, quindi, possibile ridurre in modo significativo i costi per le proprie forniture.

Le migliori offerte luce e gas di luglio 2020

Quali sono le migliori offerte luce e gas che è possibile attivare a luglio 2020? Abbiamo effettuato una simulazione con il comparatore di SOStariffe.it per individuare le più economiche e con i migliori servizi da sottoscrivere se si vuole risparmiare rispetto al mercato tutelato o al proprio operatore attuale: ecco quali sono.