Cambiare intestatario SIM: come effettuare il passaggio sulla stessa SIM


Per cambiare intestatario di una SIM non c’è una procedura standard da seguire. Ogni operatore di telefonia mobile segue, infatti, delle modalità interne ben precise per effettuare tale operazioni. In alcuni casi, il cambio intestatario, in senso stretto, non è concesso ma è possibile indicare il nome del “reale utilizzatore” che diventerà l’intestatario di fatto della SIM.

sim

In linea di massima, cambiare intestatario SIM è un’operazione gratuita e rapida. Gli utenti possono richiedere tale cambio (o la nomina di un reale utilizzatore) in qualsiasi momento per qualsiasi SIM ricaricabile (vale anche per le SIM dati). Da notare, inoltre, che il cambio intestatario non comporta il cambio della SIM. Semplicemente, il numero seriale della SIM viene collegato ad un nuovo utente, cambiato i dati anagrafici.

Bisogna sottolineare il caso delle SIM in abbonamento. Tali soluzioni sono molto rare nel settore di telefonia mobile, dove le offerte con minuti, SMS e GB inclusi sono di solito ricaricabili. È più frequente trovare SIM in abbonamento con offerte solo dati (talvolta con dispositivi inclusi). In caso di abbonamento, il cambio di intestatario viene chiamato “subentro” e richiede, di norma, una procedura più complicata.

Un altro caso particolare, per quanto riguarda l’intestazione della SIM, è quello delle SIM business e, in particolare, delle SIM aziendali. In questi casi, è opportuno verificare, nel dettaglio, la tipologia di contratto attivata e contattare il servizio di consulenza del proprio operatore per maggiori informazioni sulla fattibilità della procedura.

Intestatario e reale utilizzatore

Ogni operatore di telefonia mobile segue delle linee guida interne per quanto riguarda il cambio intestatario. In alcuni casi, non è possibile eseguire tale operazione che viene sostituita dalla richiesta di diventare il reale utilizzatore della SIM. Di fatto, in ogni caso, non c’è una reale differenza tra intestatario e reale utilizzatore.

Molti operatori considerano l’intestatario della SIM l’utente che ha eseguito l’attivazione. Successivamente, qualsiasi utente può richiedere di essere considerato come reale utilizzatore della SIM seguendo la procedura, che cambia da operatore a operatore, messa a disposizione dal proprio provider.

È importante sottolineare che il reale utilizzatore potrà gestire in modo completo la SIM. Un utente, una volta nominato come reale utilizzatore della SIM, potrà anche richiedere la portabilità del numero ad un altro provider oppure potrà utilizzare i propri documenti per attivare un’offerta per l’acquisto a rate di un dispositivo.

Di seguito vedremo come effettuare il cambio intestatario (o richiedere la nomina a reale utilizzatore) con tutti i principali operatori di telefonia mobile presenti sul mercato italiano.

Fastweb

Il cambio intestatario di una SIM Fastweb ricaricabile può essere effettuato, in qualsiasi momento, recandosi in un negozio Fastweb. Per individuare il negozio più vicino alla propria posizione è possibile consultare il sito dell’operatore. L’operazione è rapida e gratuita e può essere effettuata senza la compilazione di moduli specifici.

Per completare il cambio di intestatario di una SIM Fastweb bisognerà presentare un documento di identità e il codice fiscale sia dell’attuale intestatario che del nuovo intestatario della SIM. Non è necessario che l’attuale intestatario della SIM sia presente durante quest’operazione anche se una copia dei suoi documenti potrebbe essere richiesta.

In caso di SIM in abbonamento, invece, bisognerà richiedere il subentro tramite un apposito modulo disponibile sul sito dell’operatore, nella sezione modulistica, oppure recandosi in un negozio Fastweb.

ho. Mobile

I clienti ho. Mobile possono contattare il servizio clienti dell’operatore, chiamando al numero 192121, per richiedere di essere nominati come “reale utilizzatore” della SIM. Il cambio intestatario, in senso stretto, non può essere eseguito. L’intestatario della SIM viene considerato l’utente che ne ha richiesto l’attivazione. In qualsiasi momento, è possibile diventare il reale utilizzatore e registrare la SIM con il proprio account. L’operazione non comporta alcun costo ed è immediata.

Iliad

Per cambiare intestatario SIM con Iliad è necessario scaricare un apposito modulo dal sito ufficiale dell’operatore, compilarlo ed inviarlo all’indirizzo indicato. In questo modo, chi utilizza una SIM Iliad intestata ad un’altra persona potrà comunicare all’operatore di essere il “reale utilizzatore” della SIM stessa.

Per effettuare questa procedura, come prima cosa, è necessario visitare il sito Iliad.it e individuare la sezione Modulistica, accessibile tramite il link situato in fondo alla pagina. Da questa sezione bisognerà scaricare il modulo “Dichiarazione di reale utilizzatore di sim iliad”. Tale modulo è il primo dell’elenco dei moduli disponibili sul sito dell’operatore.

Il modulo in questione dovrà essere stampato e compilato in ogni sua parte. Successivamente, sarà necessario inviare il modulo, allegando copia di un documento di identità dell’intestatario e del reale utilizzatore della SIM, all’operatore. Il modulo può essere invito:

  • via FAX al numero +39 02 30377960 (sia dall’Italia sia dall’estero)

  • via posta all’indirizzo Iliad Italia S.p.A., CP 14106, 20146 Milano

PosteMobile

PosteMobile consente di effettuare il cambio intestatario di una SIM ricaricabile tramite l’invio di un apposito modulo. Nella sezione Modulistica del sito PosteMobile è necessario scaricare il “Modulo di richiesta subentro”. Anche se l’operatore utilizza il termine “subentro”, generalmente utilizzato per gli abbonamenti, questa procedura riguarda anche le SIM ricaricabili PosteMobile.

Il modulo in questione dovrà essere stampato e compilato in ogni sua parte, allegando documento e codice fiscale sia del nuovo che dell’attuale intestatario. Il modulo dovrà poi essere inviato:

  • via FAX al numero 800 242 626

  • via posta all’indirizzo PosteMobile S.p.A. – casella postale 3000 – 37138 Verona (VR)

TIM

Per cambiare intestatario di una SIM TIM ricaricabile è sufficiente recarsi in un negozio TIM. È possibile individuare il negozio dell’operatore più vicino alla propria posizione visitando il sito ufficiale del provider oppure effettuando una breve ricerca tramite un servizio di mappe online. Visitando un negozio TIM sarà possibile avviare la procedura di cambio intestatario.

Per completare tale procedura basterà informare il consulente del negozio in merito alla volontà di effettuare il cambio intestatario di una SIM ricaricabile. Per il completamento di quest’operazione sarà necessario avere con sé:

  • la SIM di cui si vuole cambiare intestatario

  • il proprio documento di identità e il codice fiscale; per maggiore sicurezza (se disponibile) potrebbe tornare utile portare con sé il documento dell’attuale intestatario dell’operazione

Forniti tutti i dati richiesti, il consulente del negozio TIM si occuperà di avviare la pratica di cambio intestatario della SIM TIM ricaricabile. La procedura richiede poco tempo. Una volta completato il cambio, sarà possibile registrare la SIM sul sito dell’operatore utilizzando le proprie credenziali per poter sfruttare tutti i servizi online.

Se, invece, si vuole effettuare il cambio dell’intestatario di un abbonamento (in questo caso si parla di “subentro”) bisognerà compilare un apposito modulo da inviare a TIM. Il modulo per il subentro è disponibile nella sezione modulistica del sito TIM oppure in uno dei negozi dell’operatore di telefonia.

Tiscali

Il cambio intestatario di un SIM ricaricabile con Tiscali può essere richiesto tramite l’invio di un apposito modulo, scaricabile dal sito Tiscali, nella sezione modulistica. Il modulo in questione si chiama “Richiesta di subentro titolarità SIM Tiscali Mobile”. Tale modulo va compilato in ogni sua parte e andrà poi inviato al numero di FAX 800.910028.

Per gli abbonamenti Tiscali, invece, è possibile cambiare l’intestatario dall’area clienti MyTiscali oppure contattando il servizio clienti al numero 130 (Clienti privati) o al numero 192130 (Clienti con Partita IVA). Per il cambio intestatario tramite il servizio clienti è richiesto un costo di gestione di 5 Euro.

Vodafone

Chi ha una SIM di Vodafone associata ad un’altra persona, come ad esempio un genitore, ha la possibilità di diventare “reale utilizzatore” della SIM stessa. A conti fatti, per quanto riguarda Vodafone, non c’è alcuna reale differenza tra intestatario e “reale utilizzatore”. Un utente che utilizza una SIM intestata ad un’altra persona potrà seguire una semplice procedura online per comunicare a Vodafone l’utilizzatore della SIM stessa.

Per effettuare tale procedura basta creare un account sul sito Vodafone.it, oppure effettuare l’accesso con il proprio account. A questo punto, dopo aver eseguito il login, basterà entrare nell’area utente e scegliere l’opzione Registra un nuovo numero. Seguendo tale procedura si potrà inserire il numero della SIM e diventare il suo reale utilizzatore. In alternativa, è possibile recarsi in un negozio Vodafone.

Per il cambio di intestatario di una SIM in abbonamento bisognerà richiedere la procedura di subentro. Tale operazione può essere fatta direttamente online, tramite l’apposita sezione del sito dell’operatore, oppure recandosi in un negozio Vodafone e richiedendo la modulistica necessaria per il cambio.

WINDTRE

Il cambio intestatario di una SIM WINDTRE è un’operazione molto semplice. Per cambiare i dati anagrafici dell’intestatario di una SIM ricaricabile, infatti, è sufficiente recarsi in un negozio dell’operatore. L’operazione è immediata. Basta informare il consulente del negozio WINDTRE di voler cambiare l’intestatario della SIM. All’utente verranno richiesti i propri dati anagrafici, il codice fiscale ed una copia del documento d’identità in corso di validità.

Per richiedere il subentro di un abbonamento WINDTRE, invece, bisognerà scaricare l’apposito modulo dalla sezione Modulistica del sito dell’operatore e inviarlo a:

  • via raccomandata a WIND Tre SpA CD MILANO RECAPITO BAGGIO Casella Postale 159 20152 MILANO MI

  • via PEC a servizioclienti159@pec.windtre.it

Cambio intestatario SIM con qualsiasi operatore

Per effettuare il cambio intestatario della SIM appartenente ad un provider di telefonia mobile non presente nella lista riportata qui di sopra è consigliabile mettersi in contatto con il servizio clienti del proprio operatore.

In linea di massima, per le SIM ricaricabili, effettuare il cambio intestatario (o la nomina a reale utilizzatore) è una procedura semplice. Nella maggior parte dei casi basterà contattare il servizio clienti per ottenere tutte le informazioni utili per effettuare tale operazione, gratuitamente e nel minor tempo possibile.

Iliad offerte Internet: le offerte con Giga inclusi di settembre 2020

Iliad nel proprio listino prevede non solo tariffe voce ma anche tutto incluso, ovvero con minuti e Gigabyte per navigare in Internet e utilizzare tutte le proprie app preferite. Scopri le tariffe con Giga inclusi dell'operatore francese e i vantaggi che porta passare alla sua offerta

Vodafone Special Minuti 50 Giga: tutte le offerte ruba clienti di Vodafone

A cadenza regolare gli operatori di telefonia mobile tentano gli utenti dei concorrenti con offerte speciali ricche di servizi ma economiche. Scopri le offerte ruba clienti di Vodafone e a chi sono rivolte

Kena Mobile: l'offerta da 70 GB a 5,99 Euro con primo mese gratis scade tra pochi giorni

Terminerà tra pochi giorni l'ottima offerta Kena 5,99 con primo mese, attivazione e SIM gratis. Chi è interessato ad attivare quest'offerta davvero molto conveniente, quindi, ha ancora poco tempo a propria disposizione. La promozione, infatti, terminerà il 21 settembre ed, al momento, non c'è alcuna garanzia che possa continuare. Ecco come attivare quest'ottima offerta.