Quanto costa un kWh ARERA?


I costi dell’energia elettrica nel 2022 sono aumentati raggiungendo livelli senza precedenti, a causa di una materia prima sempre più rara e quindi costosa. Il governo è più volte intervenuto per limitare l’impatto di questa situazione sui portafogli degli italiani, ma si tratta di una congiuntura particolarmente complicata.

Quanto costa un kWh ARERA?

Per tutelare i consumatori un ruolo di particolare rilievo è quello rivestito dall’ARERA, ovvero l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, che si occupa anche della regolazione tariffaria all’interno del mercato tutelato; in altre parole, per chi non è ancora passato al mercato libero è l’ARERA che decide quanto costa un kWh. Vediamo più nel dettaglio che cosa significa.

Il prezzo dell’energia per l’ARERA: i clienti domestici

Come si è visto, per il mercato tutelato è l’ARERA a decidere, anche se solo in parte, quanto costa l’energia su base trimestrale, ovviamente non in modo arbitrario ma basandosi sull’andamento del prezzo nella borsa elettrica. Qui di seguito, ecco quanto costa un kWh ARERA per i clienti domestici del Servizio di maggior tutela. Tutti i valori sono al netto delle imposte e sono validi dal 1 luglio al 30 settembre 2022.

Abitazioni di residenza anagrafica (“prima casa”):

Voci di costo

materia energia

trasporto e gestione del contatore

oneri di sistema

Quota energia (euro/kWh)

monorario 0,31170; biorario fascia F1 0,32916, fascia F23 0,30266

0,00873

0,00000

Quota fissa (euro/anno)

51,5400

19,4400

-

Quota potenza (euro/kW/anno)

-

20,2800

Abitazioni diverse dalla residenza anagrafica (“seconda casa” e oltre):

Voci di costo

materia energia

trasporto e gestione del contatore

oneri di sistema

Quota energia (euro/kWh)

monorario 0,31170; biorario fascia F1 0,32916, fascia F23 0,30266

0,00873

0,00000

Quota fissa (euro/anno)

51,5400

19,4400

-

Quota potenza (euro/kW/anno)

-

20,2800

Da ricordare lo sconto della bolletta elettronica; per i clienti che infatti la ricevono al posto di quella cartacea e pagano con addebito automatico sul conto corrente, è applicato uno sconto di 6 euro all’anno. Le fasce orarie sono le seguenti:

Offerte Luce in evidenzaOfferte Gas in evidenza

Il prezzo dell’energia per l’ARERA: i clienti non domestici

Per quanto riguarda invece i clienti non domestici, in particolare le microimprese (con meno di 10 dipendenti e un fatturato annuo o un totale di bilancio non superiore a 2 milioni di euro), ecco quanto costa un kWh ARERA secondo le ultime condizioni economiche del Servizio di maggior tutela:

Per potenze impegnate inferiori o uguali a 1,5 kW:

Voci di costo

materia energia

trasporto e gestione del contatore

oneri di sistema

Quota energia (euro/kWh), luglio 2022

fascia F1 0,34289, fascia F2 0,32567, fascia F3 0,22809

0,00932

0,00000

Quota energia (euro/kWh), agosto 2022

fascia F1 0,31211, fascia F2 0,31596, fascia F3 0,27638

0,00932

0,00000

Quota energia (euro/kWh), settembre 2022

fascia F1 0,33391, fascia F2 0,33212, fascia F3 0,28799

0,00932

0,00000

Quota fissa (euro/anno)

106,2693

23,6276

0,00000

Quota potenza (euro/kW/anno)

-

28,2832

0,00000 

Per potenze impegnate superiori a 1,5 kW e inferiori o uguali a 3 kW:

Voci di costo

materia energia

trasporto e gestione del contatore

oneri di sistema

Quota energia (euro/kWh), luglio 2022

fascia F1 0,34289, fascia F2 0,32567, fascia F3 0,22809

0,00932

0,00000

Quota energia (euro/kWh), agosto 2022

fascia F1 0,31211, fascia F2 0,31596, fascia F3 0,27638

0,00932

0,00000

Quota energia (euro/kWh), settembre 2022

fascia F1 0,33391, fascia F2 0,33212, fascia F3 0,28799

0,00932

0,00000

Quota fissa (euro/anno)

106,2693

23,6276

0,00000

Quota potenza (euro/kW/anno)

-

26,7867

0,00000 

Per potenze impegnate superiori a 3 kW e inferiori o uguali a 6 kW:

Voci di costo

materia energia

trasporto e gestione del contatore

oneri di sistema

Quota energia (euro/kWh), luglio 2022

fascia F1 0,34289, fascia F2 0,32567, fascia F3 0,22809

0,00932

0,00000

Quota energia (euro/kWh), agosto 2022

fascia F1 0,31211, fascia F2 0,31596, fascia F3 0,27638

0,00932

0,00000

Quota energia (euro/kWh), settembre 2022

fascia F1 0,33391, fascia F2 0,33212, fascia F3 0,28799

0,00932

0,00000

Quota fissa (euro/anno)

106,2693

23,6276

0,00000

Quota potenza (euro/kW/anno)

-

29,7797

0,00000 

Per potenze impegnate superiori a 6 kW e inferiori o uguali a 10 kW:

Voci di costo

materia energia

trasporto e gestione del contatore

oneri di sistema

Quota energia (euro/kWh), luglio 2022

fascia F1 0,34289, fascia F2 0,32567, fascia F3 0,22809

0,00932

0,00000

Quota energia (euro/kWh), agosto 2022

fascia F1 0,31211, fascia F2 0,31596, fascia F3 0,27638

0,00932

0,00000

Quota energia (euro/kWh), settembre 2022

fascia F1 0,33391, fascia F2 0,33212, fascia F3 0,28799

0,00932

0,00000

Quota fissa (euro/anno)

106,2693

24,0758

0,00000

Quota potenza (euro/kW/anno)

-

29,7797

0,00000 

Per potenze impegnate superiori a 10 kW e inferiori o uguali a 15 kW:

Voci di costo

materia energia

trasporto e gestione del contatore

oneri di sistema

Quota energia (euro/kWh), luglio 2022

fascia F1 0,34289, fascia F2 0,32567, fascia F3 0,22809

0,00932

0,00000

Quota energia (euro/kWh), agosto 2022

fascia F1 0,31211, fascia F2 0,31596, fascia F3 0,27638

0,00932

0,00000

Quota energia (euro/kWh), settembre 2022

fascia F1 0,33391, fascia F2 0,33212, fascia F3 0,28799

0,00932

0,00000

Quota fissa (euro/anno)

106,2693

24,0758

0,00000

Quota potenza (euro/kW/anno)

-

29,7797

0,00000 

Anche per le utenze diverse da quelle domestiche è presente lo sconto per chi riceve la bolletta in formato elettronico e la paga in addebito automatico, e vale 6,60 euro all’anno.

Come viene definita la spesa per la materia prima energia?

Quando si parla di costo di un kWh di energia elettrica, in realtà si tiene conto, oltre al prezzo della materia grezza, di diverse altre variabili che concorrono a definire l’ammontare finale della bolletta. L’energia elettrica infatti deve essere distribuita, il suo consumo misurato, possono esserci perdite all’interno della rete di distribuzione e spese legate al mantenimento dei contatori, senza dimenticare le varie tasse applicate.

Tecnicamente, il vero e proprio prezzo dell’energia nel mercato tutelato copre i costi sostenuti per l’acquisto dell’energia elettrica. Ogni tre mesi, l’ARERA fissa questo prezzo (indicato anche come PE), a differenza del mercato libero dove sono i fornitori che, in normale regime di concorrenza, possono deciderlo liberamente.

Tutto questo confluisce in una voce definita spesa per la materia prima energia; il PE, insieme al dispacciamento (PD), ovvero il costo relativo alla distribuzione dell’energia che arriva fino alla casa del cliente, e al dispacciamento (PD), ovvero il costo relativo alla distribuzione dell’energia che arriva fino alla casa del cliente, e al prezzo della perequazione (PPE), costituisce la quota energia di questa voce, quella variabile.

La quota fissa è invece composta dalla quota di commercializzazione vendita (PCV) a copertura dei costi fissi per la gestione commerciale dei clienti, e dalla componente fissa del dispacciamento (DISPbt).

Come vengono definiti gli altri costi per l’energia elettrica?

Oltre alla spesa per la materia prima energia, contribuiscono alla formazione della bolletta diverse altre voci che definiscono quanto costa un kWh ARERA in caso di mercato tutelato, ovvero le seguenti:

  • Spese per il trasporto e la gestione del contatore: include i costi che coprono il trasporto e la distribuzione dell’energia sulla rete di trasmissione nazionale, nonché i costi per la gestione e per la lettura dei contatori e quelli per la gestione dei dati delle letture;
  • Spese per gli oneri di sistema, quelli recentemente azzerati in via eccezionale con le misure governative contro gli aumenti, e che di norma includono i costi che coprono le attività di interesse generale per il sistema elettrico;
  • Imposte, cioè l’IVA e le accise;
  • Altre partite, non sempre presenti.

Quanta energia abbiamo consumato in Italia nel 2022? Il nuovo report Terna

Consumi di energia elettrica in flessione in Italia (-1% nel 2022 rispetto al 2021). Stretta soprattutto al Nord. Si contrae anche la domanda delle imprese energivore (-5,4%). Le rinnovabili coprono il 31% dei consumi. La fotografia energetica del 2022 scattata da Terna nel suo report annuale.

Come rateizzare le bollette Eni Plenitude a Febbraio 2023

Bollette luce e gas di famiglie, condomini e piccole imprese rateizzabili nei primi 6 mesi del 2023: ecco come Plenitude aiuta i propri clienti ad affrontare il caro energia a Febbraio 2023.

Fondi PNRR per le ricariche dei veicoli elettrici: le novità di Febbraio 2023

Oltre 21 mila stazioni di ricarica per i veicoli elettrici, nelle superstrade e nei centri urbani italiani, saranno installate in Italia nei prossimi tre anni grazie ai fondi del PNRR. Su SOStariffe.it le ultime novità sul piano del ministero dell’Ambiente e le migliori offerte del Mercato Libero contro il caro bolletta della luce.