Codice POD energia elettrica: cosa è e dove trovarlo?


Che cosa indica il codice POD?

Il codice POD (punto di prelievo dell'elettricità) è un codice composto da lettere e numeri che identifica in modo certo il punto fisico sul territorio nazionale  in cui l'energia viene consegnata dal fornitore e prelevata dal cliente finale. Poiché identifica un punto fisico sulla rete di distribuzione e quindi una precisa utenza, il codice non cambia anche se si cambia fornitore. Scopri cosa è il Codice POD energia elettrica e dove trovarlo.

È facile da individuare poiché inizia con “IT” ed è composto da 14-15 caratteri, solitamente si trova nel primo foglio della bolletta della luce sotto la voce: Dati di Fornitura.

 

Codice POD bolletta

Migliori offerte per Energia Elettrica »Vai

La struttura del Codice POD, che le imprese distributrici sono tenute ad utilizzare, prevede una stringa numerica composta dai seguenti caratteri:

  • Codice Paese: IT, sigla fissa obbligatoria per l'Italia
  • Codice Distributore: codice progressivo numerico di tre cifre ( da 001 a 850 che garantisce l'univocità del distributore
  • Codice tipologia di servizio: "E", sigla fissa obbligatoria per energia elettrica
  • Codice numerico: codice numerico ( progressivo preferibilmente= di otto cifre che garantisce l'univocità del punto di prelievo .
  • Chiave di controllo: opzionale
Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Quando serve?

Il codice POD ti sarà necessario quando vorrai cambiare il fornitore dell’energia elettrica. Indipendentemente dal fornitore, qualora si decidesse di cambiarlo, il punto di prelievo manterrà il proprio codice identificativo.

Il codice è anche presente sul display delle funzioni del contatore elettronico come Identificazione cliente ed è da utilizzare come riferimento per le comunicazioni con il venditore e il distributore.

Cos'altro serve per cambiare fornitore luce?

Per cambiare fornitore di energia elettrica servono:

  • Dati intestatario del contratto di fornitura (importante il codice fiscale): si intende la persona a cui attualmente sono intestate le bollette.
  • Attuale fornitore
  • Importo dell’ultima bolletta: Il valore dichiarato può essere utilizzato per emettere la bolletta in caso di mancata comunicazione dei consumi reali
  • CODICE POD (Point of Delivery) o Numero presa è il codice alfanumerico è un codice che identifica la tua fornitura. E’ composto di 14 caratteri e inizia per ” IT “.
  • Indirizzo di fornitura: semplicemente l’indirizzo della vostra abitazione
  • Soluzione di pagamento: Bollettino postale o addebito diretto sul conto corrente (RID)

Volete cambiare fornitore per risparmiare sulla bolletta? Utilizzate il nostro servizio gratuito di confronto di tariffe energia elettrica o tariffe gas per trovare quella che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Bollette luce e gas con omaggi: bonus fino a 133 euro

Per attirare nuovi clienti le compagnie del mercato libero di luce e gas continuano a proporre offerte e promozioni molto interessanti. Oltre a prezzi di luce e gas sempre più bassi, i fornitori hanno iniziato a proporre una lunga serie di omaggio e ricompense per i nuovi clienti che attivano un contratto di fornitura luce e/o gas. Passare al mercato libero, sfruttando una di queste offerte, consente di risparmiare fino a 55 Euro con la possibilità, inoltre, di sfruttare bonus sino a 133 Euro. L'ultimo studio di SosTariffe.it analizza i bonus aggiuntivi inclusi nelle offerte luce e gas con l'obiettivo di valutarne la reale convenienza. 

Reddito di cittadinanza e bonus figlio da 240 euro: le novità dal 2020

Reddito di cittadinanza, bonus famiglia, bonus bebè, assegni familiari, sconti sulle bollette e riduzioni tariffarie: sono le agevolazioni riservate dal 2020 alle famiglie con reddito ISEE più basso. Ecco in cosa consistono nello specifico, chi sono i beneficiari interessati e quali sono i requisiti e le procedure per richiederli.