I 13 consigli per risparmiare Energia e Gas in inverno

L’inverno, come ci ha ricordato il recente passaggio all’ora solare, è ormai arrivato e con esso, nonostante in buon parte dell’Italia le temperature si mantengano molto più alte rispetto alla media stagionale, salgono le spese legate all’energia elettrica e soprattutto al riscaldamento.

Come risparmiare luce e gas in inverno
Risparmiare in inverno: taglia la bolletta della luce e del gas con i nostri consigli

Fare attenzione ai consumi, per non incorrere in spese eccessive e impreviste, diventa quindi non solo un obbligo morale relativo al limitare gli sprechi tenendo ad un rispetto dell’ambiente attento e accurato ma anche una necessità, vista la situazione economica che stiamo affrontando. La gestione accurata degli impianti domestici e la loro corretta manutenzione sono senza dubbio due attività da attuare in maniera costante nel tempo e secondo intervalli di tempo ben determinati e programmati.

E’ comunque inevitabile un incremento dei consumi dovuto soprattutto alla diminuzione delle ore di luce naturale a disposizione e delle temperature, inaffrontabili in molte aree senza un dovuto riscaldamento delle stanze dell’abitazione e degli ambienti in cui si svolge la propria attività lavorativa. Molte sono le istituzioni che erogano consigli a riguardo ma andiamo a vedere quali possono essere delle semplici e rapide strategie adatte a contenere i costi relativi ai consumi invernali.

1. Risparmia luce e gas in inverno: limita la temperatura impostata 

Limitare la temperatura preimpostata degli impianti di riscaldamento è una regola essenziale per ridurre gli sprechi ma anche per preservare la nostra salute. Oltre a queste due fondamentali caratteristiche interviene anche una normativa nazionale, ossia il DPR 412/1993, che stabilisce come la temperatura ottimale per ambienti salutari e confortevoli a 20 gradi centigradi. Il consumo stimato per ogni grado centigrado oltre questa soglia va ad aumentare del 6 o 7% la spesa relativa al riscaldamento degli ambienti.

2. Risparmiare luce e gas in inverno: effettua la manutenzione della caldaia periodicamente

Effettuare una manutenzione e pulizia accurata della caldaia periodiche aiuta a mantenerne l’efficienza e la funzionalità evitando degli inutili sprechi dovuti a malfunzionamenti e quindi limitando le spese ulteriormente. Effettuando dei controlli accurati inoltre sarà possibile individuare subito eventuali anomalie e segnalarle al tecnico che provvederà alla sistemazione in vista della stagione più fredda. Questi controlli e revisioni oltre ad essere obbligatori per legge è bene farli nella stagione estiva per non incorrere in spese eccessive o disagi dovute all’individuazione delle problematiche in tempi troppo ristretti.

3. Risparmiare luce e gas in inverno: limita la dispersione di calore con infissi isolanti

Limitare la dispersione del calore attraverso l’utilizzo in maniera strategica degli strumenti isolanti come tapparelle e serramenti. Un investimento mirato su finestre e porte ad alta conservazione termica può ridurre notevolmente i consumi mantenendo comfort e calore all’interno dell’abitazione.

Tra gli altri lavori che si possono effettuare in casa, c’è l‘intallazione di pannelli fotovoltaici, che non sono più costosi come un tempo. Per inviduare i costi che si sosterebbero in casa propria è utile cliccare qui ed effettuare una preventivazione.

Effettua una simulazione di spesa per pannelli fotovoltaici

4. Risparmiare luce e gas in inverno: non usare tendaggi troppo lunghi o coprenti

Non utilizzare tendaggi troppo invasivi, come ad esempio quelli che arrivano fino al pavimento, o coprire caloriferi e altre fonti di calore può farci risparmiare fino al 40% sulla spesa relativa al riscaldamento. Cambiare questi accessori per la casa nella stagione invernale sicuramente rappresenta un investimento molto più limitato rispetto a quello delle spese per il riscaldamento.

5. Risparmiare luce e gas in inverno: utilizza le valvole termostatiche 

Le valvole termostatiche, ossia un semplice dispositivo che va installato direttamente sui caloriferi, ci consente di limitare e regolare il consumo dell’acqua calda per il riscaldamento. Sostituire la classica valvola manuale con quella termostatica ci consente di ridurre fino al 15% le spese relative al buon funzionamento dell’impianto.

Come risparmiare usando bene il riscaldamento

6. Risparmiare luce e gas in inverno: mantieni al massimo l’efficienza dei radiatori 

L’efficienza dei radiatori va sempre mantenuta al massimo per questo è fondamentale spurgare l’aria dagli stessi per permettere all’acqua di circolare liberamente e riscaldare al meglio l’ambiente. Sul fronte dell’energia elettrica è possibile risparmiare effettuando una manutenzione costante degli elettrodomestici e investendo periodicamente su nuovi oggetti ad alte prestazioni ma consumi contenuti. Un buon elettrodomestico può durare a lungo se non viene trascurato.

7. Risparmiare luce e gas in inverno: tampona gli spifferi

Tamponare eventuali spifferi all’interno della casa che non permettono la conservazione dell’aria calda è fondamentale per il mantenimento di una temperatura ottimale all’interno di tutti gli ambienti. In tale direzione essenziale è un intervento agli infissi, nel caso fossero ad un vetro singolo, o l’eventuale sostituzione con altri infissi di nuova generazione.

8. Risparmiare luce e gas in inverno: cambia l’aria in momenti strategici

Cambiare l’aria delle stanze è fondamentale per mantenere un ambiente salubre, soprattutto in inverno e bastano 10 minuti con le finestre aperte per cambiare totalmente l’aria di una stanza anche se molto grande. Facciamolo però in momenti strategici della giornata ossia quando i caloriferi non sono accessi o alla mattina appena svegli. Diversamente sarà solo uno spreco di calore.

Altresì è importante abbassare le tapparelle non appena fa buio limitando la dispersione del calore attraverso le superfici vetrate. Quando fa buio inoltre spegni le luci non utilizzate: questo è senza dubbio il consiglio numero uno per risparmiare da applicare sia d’inverno che d’estate.

9. Risparmiare luce e gas in inverno: spegni la caldaia di notte

Durante la notte, e durante ripetuti momenti di assenza dall’abitazione spegnere la caldaia per evitarne il funzionamento inutilizzato. Questo consiglio è perfetto sia per risparmiare gas che energia, tutti gli elettrodomestici devono funzionare quando essenziali e a pieno carico sfruttando i vantaggi della tariffa bioraria se attiva.

10. Risparmiare luce e gas in inverno: evita di riscaldare gli ambienti non abitati 

Infine un ultimo consiglio che può sembrare banale ma invece non lo è assolutamente soprattutto per chi vive in abitazioni molto grandi: non riscaldiamo gli ambienti nei quali non viviamo. Se passiamo la maggior parte della giornata in alcune stanze o altre sono totalmente inutilizzate non riscaldiamole come le altre. Questo ci permetterà di ottimizzare il costo del riscaldamento anche in grandi abitazioni.

Risparmiare sulla bolletta della luce, come fare

11. Risparmiare luce e gas in inverno: usa bene gli elettrodomestici e l’illuminazione

La maggior parte del consumo di energia elettrica a casa è causato dall‘illuminazione e dagli elettrodomestici. Per questo motivo, seguendo dei semplici “consigli della nonna” è possibile risparmiare elettricità, riducendo il consumo fino al 40%. Ecco l’elenco dei piccoli consigli più “popolari”.

  • Spegnere la luce che non stai utilizzando: il consiglio più ovvio, e invece sono molte le persone che non fanno attenzione alle luci.
  • Sostituisci le lampadine a incandescenza con quelle fluorescenti a basso consumo. Costano un po’ di più ma il risparmio è assicurato.
  • Acquista elettrodomestici a basso consumo o di maggiore efficienza energetica (Classe A+ e A++). In un anno puoi ammortizzare il maggior prezzo.
  • Cerca di non avere a casa elettrodomestici “non imprescindibili”, come i bollitori elettrici, che consumano circa 1500 kWh/anno. Se siete in pochi, veramente avete bisogno di una lavastoviglie? Scarta i telefoni cordless: hanno un’alimentazione constante. Preferisci le sveglie e orologi tradizionali rispetto a quelle elettriche.
  • Imposta il PC nel modo “Risparmio Energetico”. Nel caso dei portatili togli la batteria quando sei collegato alla rete elettrica (riduce il consumo e prolunga la vita utile dell’apparecchio).
  • Lavatrici e lavastoviglie inoltre conviene utilizzarli sempre a carico pieno e a basse temperature. Il bianco nei vestiti si può ottenere impiegando detersivi efficienti, pur lavando a freddo.
  • Attenzione a frigo e congelatore: allontanali da fonti di calore, lasciando almeno 10 cm di distanza dai muri. Imposta il termostato su temperature intermedie, sbrina regolarmente e controlla la normale chiusura della porta. Ricordati che il frigo è l’elettrodomestico che pesa di più sulla spesa energetica finale, perché è l’unico che è accesso 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno. Ecco come risparmiare usando bene il frigorifero.

Questi sono solo alcuni consigli su come abbassare i consumi elettrici, ma puoi fare molto di più. Dai un’occhiata al nostro articolo Consigli pratici per consumare meno energia elettrica per maggiori informazioni.

12. Risparmiare luce e gas in inverno: scegli una tariffa bioraria

Se per motivi di lavoro o studio non sei a casa durante la maggior parte della giornata, ti conviene sottoscrivere una tariffa bioraria, soprattutto adesso che i prezzi sono scesi. Così, concentrando i consumo dalle 19 alle 8 del mattino nei giorni feriali, e durante tutto il weekend e i festivi, il risparmio è assicurato.

Va ricordato che per ottenere un risparmio con le tariffe bioraria, è necessario spostare almeno il 70% dei propri consumi verso le ore agevolate. Altrimenti, si cade in una situazione di sovrapprezzo. Leggi il nostro ultimo osservatorio sulle biorarie per saperne di più.

13. Risparmiare luce e gas in inverno: cambia operatore e risparmia

Sottoscrivendo una tariffa luce appartenente al Mercato libero dell’Energia, si può ridurre la spesa fino a 160 euro all’anno, un risparmio di circa il 10% rispetto alla tariffa di Maggior Tutela.

Il risparmio può essere molto notevole, in effetti, approfittando delle promozioni degli operatori e cambiando gestore. Nel Mercato Libero, come spiegato nel nostro articolo sulla bolletta trasparente, il peso delle imposte sull’energia è del 40%, ma sul restante 60% puoi intervenire.

Ad esempio, con E.ON LuceClick di E.ON Energia una famiglia di 5 persone (consumi annui 6.300 kWh) può risparmiare circa 100 euro sulla luce, e con E.ON GasClick altri 103 euro (consumi 2.100 m3): più di 200 euro di risparmio in un solo anno.

Scopri LuceClick di E.ON »

Scegli la tariffa in funzione del tuo consumo di energia annuo, la ripartizione del consumo nella giornata, la potenza e altre caratteristiche. Per individuare l’offerta che meglio si adatta alle tue esigenze, ti consigliamo di utilizzare il nostro comparatore gratuito di tariffe energia elettrica e gas.

Sicuramente molte altre possono essere le attenzioni da dedicare la risparmio energetico ed in particolar modo per quanto riguarda la sostituzione di caldaie e impianti con alcuni di nuova generazione e quindi più efficienti.

L’importante è fare attenzione a tutte le attività quotidiane e ridurre al minimo il nostro impatto sull’ambiente senza compromettere l’accoglienza e il comfort delle abitazioni.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: