Disdetta ADSL quanto mi costi? Cambiare conviene e risparmi oltre 400 euro

Un nuovo osservatorio SosTariffe.it dimostra che disdire un abbonamento ADSL ha un unico costo che si aggira attorno ai  40 – 50 euro, nel caso del passaggio ad un nuovo operatore, e dai 60  78 euro in caso di cessazione totale del servizio. Si tratta, dunque, di una spesa irrisoria se paragonata al risparmio massimo che si ottiene con il cambio gestore:  solo il 10% di quanto si può risparmiare il primo anno se si sceglie di cambiare operatore ADSL. Il maggior risparmio, inoltre, si ottiene attivando un nuovo abbonamento ADSL e Telefono: fino a 435 euro in meno.

come fare la disdetta adsl
Disdetta ADSL: come fare? Moduli, costi e procedure

Spesso i provider ADSL offrono promozioni molto convenienti, riservate ai nuovi clienti. Ma quanto costa disdire il mio attuale abbonamento ADSL? E, dopo aver pagato i costi di disattivazione e di migrazione ad un altro operatore, mi conviene ancora quella promozione ADSL che sembra così interessante?

SosTariffe.it ha risposto alle domande con un nuovo osservatorio che valuta i costi della Disdetta ADSL con i differenti provider, nonché i contributi da sostenere per passare ad un altro operatore.

Brevemente, la migrazione ad altro provider costa dai 40 ai 50 euro circa, e la cessazione totale del servizio dai 60 ai 78 euro. Questi costi variano secondo l’offerta sottoscritta inizialmente.

Tuttavia, disdire anticipatamente l’ADSL costa circa il 10% rispetto al risparmio che si può ottenere il primo anno cambiando provider. È per questo motivo che un 35% degli utenti preferisce cambiare operatore ADSL per approfittare delle promozioni per i nuovi clienti.

Quanto costa disdire l’ADSL?

Se l’utente ha sottoscritto un’offerta solo ADSL, il costo della migrazione ad un altro provider costa in media 48,52 euro, mentre la spesa per la disattivazione definitiva sale a 66,83 euro. Per la tariffa ADSL + Telefono, invece, cambiare gestore costa 56,38 euro, mentre cessare il servizio 76,67 euro.

Il costo medio per conservare il proprio numero di telefono è di 61,55 euro. Per chi ha attivato solo la telefonia, cambiare operatore costa 39,32 euro, e chiudere definitivamente la linea 68,54 euro.

Nel caso della migrazione ad altro operatore la spesa maggiore si ha per l’offerta ADSL + Telefono a 7 mega, dove il costo per il cambio incide per il 20,92% sulla spesa annuale ed è tre volte superiore al canone medio mensile.

La spesa minore invece si verifica nel caso dell’ADSL “Naked” 7 mega, senza telefono, caso in cui la disdetta rappresenta il 14,48% della spesa annuale e raddoppia il canone mensile.

Giuliano Messina, amministratore e co-fondatore del sito, spiega che «Nonostante le numerose promozioni presenti sul mercato, spesso si decide di non cambiare operatore ADSL per paura di dover andare incontro a costi non previsti o disservizi durante la procedura di portabilità. L’analisi di SosTariffe.it dimostra che, cambiando operatore, si ottiene in ogni caso un risparmio considerevole anche al netto dei costi di disdetta. Allo stesso tempo, il recesso e trasferimento completo delle utenze è previsto in massimo 30 giorni e con procedure concordate e strutturate in modo da ridurre il più possibile il tempo in cui effettivamente il cliente rimarrà senza nessuna linea attiva»

Ci sono, naturalmente, costi e condizioni che variano in funzione dell’operatore scelto: non è lo stesso effettuare una Disdetta Infostrada ad esempio che una Disdetta Tiscali, Vodafone, TIM, Linkem, etc.

Voglio cambiare operatore e risparmiare: che offerta scelgo?

SosTariffe.it ha notato che, con le promozioni valide per 2 anni, il risparmio maggiore lo si ottiene con le tariffe ADSL + Telefono a 20 mega, dove si possono risparmiare perfino 435 euro.

Utilizza il nostro comparatore gratuito per trovare la tariffa ADSL che ti offre il maggior risparmio secondo le tue esigenze.

Confronta Tariffe ADSL

Commenti Facebook: