Polizza Assicurativa, come leggerla e capirla

Per i consumatori è importantissimo conoscere e comprendere tutti gli aspetti del contratto assicurativo prima di apporre qualsiasi firma. Le assicurazioni infatti presentano contenuti -le clausole in particolare- non sempre chiari, o  comunque, espressi nel lessico tecnico di settore. Ecco la Guida di SosTariffe.it alla polizza assicurativa: come leggerla e capirla. 

Clausole del contratto assicurativo, a cosa fare attenzione prima di firmare

Siete alla ricerca di un’assicurazione auto, vita, casa o di altro tipo? Avete già confrontato i preventivi? Prima di firmare il contratto di assicurazione è meglio conoscere da vicino le clausole più importanti, che spesso sfuggono alla comprensione dei consumatori. In questa Guida troverete le caratteristiche principali delle assicurazioni e i contenuti cui bisogna sempre fare attenzione. Niente più segreti sulla polizza assicurativa: ecco come leggerla e capirla. 
Confronta assicurazioni auto

Il contratto di assicurazione

Avete già ottenuto diversi preventivi auto e davanti a voi, proprio in questo momento, ci sono i contenuti della polizza assicurativa. Come leggerla e capirla? I contratti di questo tipo non riportano solo il vostro nome, quello della compagnia e il prezzo da pagare, ma tante piccole clausole il cui contenuto può essere difficile da capire, almeno non in prima lettura. Vediamo insieme perciò innanzitutto cos’è un contratto di assicurazione.

La polizza assicurativa è disciplinata dall’articolo 1882 del Codice Civile italiano e viene definita come:

il contratto col quale l’assicuratore, verso pagamento di un premio, si obbliga a rivalere l’assicurato, entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro (*assicurazione danni), ovvero a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente alla vita umana (*assicurazione vita).

L’elemento caratterizzante le assicurazioni è il rischio (nel gergo tecnico alea), perché l’obbligo di risarcire scatta da parte dell’assicurazione solo ed esclusivamente al verificarsi di un evento incerto, ma probabile. A livello sociale l’assicurazione è importantissima, proprio perché, se è vero che il danno può non verificarsi, è anche vero che esistono possibilità che si verifichi, vedi ad esempio l’elevato numero di sinistri auto.

Polizza poi significa “promessa”, una promessa di pagamento che la compagnia si obbliga ad onorare quando l’incidente stradale, l’evento morte nelle assicurazioni vita, l’imprevisto nelle polizze viaggi si verifica.

L’articolo 1882 parla di versamento di un premio.

Alla promessa dell’assicurazione infatti corrisponde l’obbligo per il cliente di pagare un premio, cioè una somma per garantirsi al copertura, che può essere versata annualmente, semestralmente oppure a rate.

Il contratto di assicurazione deve avere forma scritta e, riguardo al contenuto, deve indicare l’oggetto, cioè la copertura acquistata ma anche elementi importanti come le modalità di versamento del premio, le scadenze, le conseguenze in caso di mancato pagamento, le modalità di recesso o di sospensione della polizza e non da meno, il massimale, cioè il risarcimento massimo che la compagnia si obbliga a versare. A questi elementi se ne aggiungono di altrettanto importanti, come le clausole di esclusione del risarcimento: ipotesi in cui l’assicurazione si riserva il diritto di non risarcire.

Vediamo dunque a quali clausole prestare più attenzione prima di firmare una polizza assicurativa.

Polizza assicurativa: come leggerla e capirla

polizza assicurativa come leggerla e capirla, elementi del contratto di assicurazione

Il mondo delle assicurazioni è vario: esiste il mercato delle polizze Rca sui veicoli a motore, delle polizze vita, delle assicurazioni a tutela della casa etc etc… Naturalmente ogni contratto di assicurazione ha contenuti propri e specifici, esistono clausole ricorrenti però, presenti in ogni accordo di polizza. In questa Guida ne forniamo un elenco, una lista utile che aiuterà i consumatori a focalizzarsi sugli aspetti più importanti prima di apporre qualsiasi firma o di accettare un preventivo.

Perché è importante conoscere le clausole di una polizza assicurativa? La risposta è semplice: se il contenuto non è quello desiderato si fa sempre in tempo a confrontare e leggere nuovi preventivi.
Confronta assicurazioni vita

LA COPERTURA

Le clausole relative alla copertura sono quelle che indicano i rischi coperti, cioè gli eventi al verificarsi dei quali il cliente potrà ottenere il risarcimento da parte dell’assicurazione. La copertura coincide da una parte con l’oggetto della polizza, ma non si esaurisce qui, perché i contratti sono predisposti unilateralmente dalle compagnie, e i rischi coperti possono essere indicati anche in singole o più clausole.

Quando avete a che fare con una polizza assicurativa, per leggerla e capirla al meglio, cercate innanzitutto l’elenco delle coperture.

IL MASSIMALE, SCOPERTO E FRANCHIGIA

Il massimale è forse l’elemento più importante del contratto assicurativo, perché nelle polizza Rca, indica la cifra massima che la compagnia è disposta a risarcire, nelle assicurazioni vita, la rendita o il capitale che verrà versato all’intestatario o ai beneficiari. E’ sempre meglio prestare grande attenzione al massimale, perché il rischio è quello di sottoassicurarsi, cioè di firmare una polizza credendo di essere coperti, mentre al verificarsi del danno la cifra indennizzata non risulta sufficiente.

In questo quadro si inseriscono anche lo scoperto e la franchigia, quelle clausole cioè attraverso le quali, la compagnia pone parte del risarcimento a carico dell’assicurato. E’ essenziale verificare che scoperto e franchigia non abbiano percentuali o cifre fisse elevate, o in caso di danno sarà il cliente a pagarne le spese.

LE ESCLUSIONI DEL RISARCIMENTO

Mai dimenticare di leggere le esclusioni del risarcimento. Si tratta di clausole in cui leggere l’elenco dei casi in cui la compagnia può astenersi dall’indennizzo. Di solito le esclusioni riguardano le ipotesi in cui il danno si è verificato per dolo del cliente o per violazione di leggi penali o amministrative. A titolo di esempio vediamo la guida in stato di ebbrezza nelle polizze auto e il suicidio dell’assicurato nelle polizze vita.

LE MODALITA’ DI PAGAMENTO

La maggior parte delle assicurazioni possono essere pagate annualmente, semestralmente o mensilmente, ma il pagamento a rate è consentito in genere con l’intervento di una società finanziaria. L’offerta è varia, ed è possibile scegliere la modalità di pagamento preferita per ogni compagnia, anche con riferimento al metodo di pagamento (addebito diretto su conto corrente, bonifico bancario, bollettino postale etc etc..).

LA SCADENZA

Importante è anche verificare la durata e la scadenza dell’assicurazione, riguardo ad ogni tipo di polizza assicurativa. Come leggerla e capirla? La durata e la scadenza sono riportate in modo chiaro nel contratto di assicurazione o in altri documenti. Conoscere questi elementi aiuta nelle assicurazioni Rca a non subire sanzioni amministrative, e nelle polizza vita a sapere fin quando il versamento del capitale è possibile.

In particolare, nelle polizza auto e moto, la scadenza rappresenta il momento in cui è possibile cambiare compagnia senza presentare disdetta.
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: