Modello per la richiesta di accredito su conto corrente bancario o postale dei rimborsi fiscali: come trovarlo

I rimborsi fiscali si possono ricevere con l’accredito diretto sul proprio conto corrente bancario o postale: per procedere con questa tipologia di accredito, sarà necessario compilare uno specifico modello. Ecco tutte le informazioni che è necessario sapere in merito. 

Modello per la richiesta di accredito su conto corrente bancario o postale dei rimborsi fiscali: come trovarlo

Il modello per la richiesta di accredito su conto corrente bancario o postale dei rimborsi fiscali delle persone fisiche è disponibile online, sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Tale modello dovrà essere compilato con i propri dati personali e le informazioni necessarie per richiedere l’accredito. 

Bisognerà prestare particolare attenzione alla sua compilazione in quanto l’indicazione di dati non veritieri potrebbe far scattare delle sanzioni di tipo penale. Il modello dovrà poi essere presentato presso gli Uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate. 

I propri dati saranno principalmente trattati in maniera informatizzata, nel rispetto delle misure di sicurezza che sono previste dal Codice in materia di trattamento dei dati personali. 

A cosa serve il modello 

Il modello in questione potrà essere utilizzato dalle persone fisiche per richiedere l’accredito dei rimborsi fiscali e di altre forme di erogazione direttamente sul proprio conto corrente bancario o postale. Si tratta di una forma di pagamento con la quale i rimborsi potranno essere erogati senza inconvenienti e in modo molto più rapido. 

La richiesta di accredito potrà essere effettuata secondo due modalità differenti: 

  • la prima consiste nel comunicare i dati del proprio conto corrente direttamente online, sul sito agenziaentrate.it. Si dovrà seguire il percorso Servizi online > Servizi telematici > Rimborsi web e accedere con l’utilizzo delle proprie credenziali;
  • la seconda consiste nella presentazione del modello di cui sopra, che dovrà essere compilato in ogni sua parte e presentato presso un Ufficio Territoriale dell’Agenzia delle Entrate, assieme a un documento d’identità in corso di validità. 

Dove trovare il modello

Il modello per richiedere l’accredito dei rimborsi fiscale sul proprio conto corrente bancario o postale è reperibile direttamente online, sul sito dell’Agenzia dell’Entrate o, in alternativa, su quello del Ministero dell’Economia e delle Finanze, all’indirizzo finanze.it

Per quanto riguarda la sua compilazione, sarà necessario:

  • barrare la casella numero 1 per ricevere i rimborsi fiscali sul conto corrente bancario o postale intestato al contribuente;
  • barrare la casella numero 2 nell’ipotesi in cui si volesse annullare una richiesta di accredito di rimborsi e di altre erogazioni sul conto corrente del contribuente e ricevere i successivi rimborsi con vaglia postale o cambiario emesso dalla Banca d’Italia. 

Quali dati si dovranno inserire

I dati del contribuente che si dovranno indicare nel modello sono:

  • il suo nome e cognome, senza abbreviazioni;
  • il luogo, la data di nascita e il sesso;
  • il Comune di residenza e, se diverso, anche quello di domicilio. Si dovrà inserire, nello specifico, la sigla della provincia, la frazione, la via o la piazza, il numero civico, il codice di avviamento postale. 

Tra i recapiti facoltativi ci sono poi l’indirizzo di posta elettronica e il numero di cellulare o di telefono, che si potranno fornire al fine di ricevere da parte dell’Agenzia delle Entrate (in modo gratuito) eventuali informazioni riguardanti aggiornamenti, scadenze, novità. 

Le coordinate del conto corrente

Sarà quindi necessario inserire i dati riguardanti il conto corrente, che potrà essere stato aperto in Italia oppure all’estero. Nel caso dei conti correnti italiani, si dovrà inserire il codice IBAN, che è composto da 27 caratteri e che identifica il modo univoco il proprio conto corrente. 

Per quanto riguarda, invece, i conti correnti esteri, si dovranno fornire:

  • la denominazione della banca;
  • l’intestatario del conto corrente;
  • il codice BIC;
  • l’IBAN se UEM, oppure le coordinate bancarie e l’indirizzo della banca se il conto è extra UEM. 

Specifiche sul modello per richiedere l’accredito sul conto corrente dei rimborsi fiscali

Al modello in questione sarà necessario allegare:

  • la fotocopia del documento di identità del contribuente in corso di validità;
  • la fotocopia del documento di identità del soggetto delegato, in caso di delega in corso di validità. 

A proposito della delega, esiste un apposito riquadro che dovrà essere compilato nel caso in cui il modello fosse presentato da una persona incaricata. 

Il modello dovrà essere sottoscritto indicando la data di presentazione della domanda: la sottoscrizione serve a sollevare l’Agenzia delle Entrate da qualsiasi responsabilità diretta o indiretta relativa ad eventuali imprecisioni dovute all’indicazione dei dati del conto corrente. La richiesta di accredito sarà infine firmata dal funzionario dell’Ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate, che indicherà il codice dell’ufficio. 

Conto corrente online per ricevere i rimborsi fiscali: consigli utili

I rimborsi fiscali potranno essere ricevuti sia su un conto corrente bancario, sia su un conto corrente postale. A proposito del conto corrente bancario, potrà andare bene sia un conto corrente tradizionale, sia un conto corrente online

Di cosa si tratta nello specifico? E quali sono i vantaggi che si potrebbero ottenere dalla sua sottoscrizione? Un conto corrente online funziona esattamente come un conto corrente tradizionale, con la differenza che potrà essere gestito senza la necessità di doversi recare in filiale, grazie alla presenza dei servizi di home e mobile banking

Si tratta di un conto corrente che si contraddistingue per il risparmio che ne deriva in quanto non prevede di solito un costo per il canone mensile e la maggior parte delle principali operazioni bancarie, quali bonifici online e prelievi, sono gratuite. 

Per trovare un buon conto corrente online sul quale farsi accreditare i rimborsi fiscali si potrà utilizzare un comparatore di conti correnti, come quello presente su SOStariffe.it, grazie al quale sarà possibile comparare:

  • i conti correnti standard;
  • i conti correnti dedicati alle famiglie;
  • i conti correnti per i giovani;
  • i conti correnti per i pensionati;
  • i conti correnti di tipo business. 

Clicca sul link in basso per dare un’occhiata alle proposte disponibili in questo momento. 

Confronta i migliori conti corrente online »

Lo strumento è inoltre dotato di una serie di filtri attraverso i quali sarà possibile personalizzare la propria ricerca, optando per esempio per la scelta delle caratteristiche che si vorrebbero ritrovare in un conto e per le la tipologia di operazioni, tra le quali si annoverano la giacenza media o il numero massimo di bonifici o prelievi gratuiti che sono inclusi in un anno. 

Analizzando le diverse tipologie di conti standard che si possono attivare oggi, si segnalano per esempio:

  • il conto corrente online SelfyConto, di Banca Mediolanum;
  • il conto corrente online di Widiba;
  • il conto corrente online di Crédit Agricole. 

SelfyConto è un conto corrente con canone annuo gratuito per il primo anno e per sempre per i clienti che hanno meno di 30 anni. Si caratterizza:

  • per i prestiti personali richiedibili in tempo reale tramite app;
  • per la possibilità di fare trading online;
  • per i bonifici online e i prelievi in area euro gratuiti. 

Scopri SelfyConto »

Widiba è una banca 100% digitale che propone un conto corrente con canone annuo gratuito per il 1° anno e con il quale sono disponibili anche i pagamenti con Google Pay. 

Scegliendo questo conto corrente online si potranno inviare bonifici online gratuitamente e si potrà anche fare trading. Al conto potranno essere associate delle carte prepagate o si potranno anche richiedere diverse tipologie di carta di credito, ognuna con delle caratteristiche specifiche. 

Scopri Widiba »

Crédit Agricole propone la sua versione di conto corrente online con canone gratuito e gestore dedicato, che permetterà di ricevere un buono Amazon del valore di 100 euro. 

Attivando questo conto corrente online saranno gratuiti:

  • l’imposta di bollo;
  • i bonifici online;
  • il prelievo allo sportello;
  • una carta di debito appartenente al circuito MasterCard, con canone gratuito, che si potrà richiedere direttamente online. 

Per saperne di più, clicca sul link in basso. 

Scopri Crédit Agricole online »

Commenti Facebook: