Carte di credito false: 5 segnali e 5 consigli per evitare la clonazione

Chi non ha mai avuto esperienze con le carte di credito false potrebbe non riuscire a riconoscere la differenza rispetto a quelle vere. Per questo motivo abbiamo scelto di raccogliere 5 elementi che permettono di capire se una carta di credito è falsa e 3 consigli utili per individuare una possibile clonazione. 

Carte di credito false: 5 segnali e 5 consigli per evitare la clonazione

Oggi le carte di pagamento sono caratterizzate da livelli di sicurezza senza dubbio molto più elevati rispetto al passato: tra PIN, password, autenticazione a due fattori e codici che si ricevono direttamente sullo smartphone la protezione è senza dubbio massima rispetto al passato. 

Le notifiche in tempo reale e la possibilità di bloccare la carta chiamando un numero verde attivo 24 ore su 24 rendono i tentativi di utilizzo improprio da parte di truffatori ancora più complicati. 

Tuttavia, capita di tanto in tanto di ritrovarsi con una carta di credito falsa: in queste righe metteremo in evidenza 5 segnali che potranno aiutare chiunque a riconoscere le carte di credito false e 3 consigli utili per difendersi dalle clonazioni. 

Carte di credito false e furto d’identità

Le carte di credito false rappresentano un danno non indifferente sia per i loro titolari sia per i commercianti, che si ritrovano vittime di truffe ben ingegnate. In genere, sono le carte di credito a banda magnetica quelle a essere più facilmente falsificabili. 

Un altro problema che deriva dalle carte di credito false consiste nel cosiddetto furto d’identità, una violazione che non ha fatto altro che aumentare nel corso degli ultimi anni proprio tramite l’utilizzo illecito delle carte di credito, oppure dei conti correnti bancari. 

Quali sono i tratti che caratterizzano una carta di credito falsa? Come si fa a riconoscerle in modo tale da potersi tutelare? Di seguito saranno elencati 5 segni palesi che si devono verificare fin da subito. 

Confronta le carte di credito online »

5 segnali per riconoscere una carta di credito falsa

Il primo è la banda magnetica danneggiata: solitamente una carta di credito falsa potrebbe avere la banda magnetica smagnetizzata o in qualche modo alterata. La prima cosa da verificare, quindi, è proprio lo stato di usura della banda magnetica. 

In secondo luogo, è sempre bene controllare eventuali alterazioni presenti sulla striscia sul retro, ovvero quella in cui si trova la firma. Quest’ultima, infatti, non è un elemento semplicissimo da replicare, in quanto la striscia sulla quale si trova la firma è generalmente diversa dalla plastica circostante. 

Nella pratica, il campo riservato alla firma sarà più in evidenza rispetto al fondo e a volte potrà essere realizzato con un altro colore o un altro materiale. In questo senso risulta molto utile fare subito un confronto con una carta di credito vera.

Infine, gli altri due elementi da verificare per scoprire se una carta di credito sia stata contraffatta sono gli ologrammi e i loghi ultravioletti. L’ologramma è una sorta di adesivo che si trova sulla carta. 

Quello delle carte di credito Visa è una colomba, le MasterCard hanno la mappa del mondo, mentre l’ologramma di Discover è rappresentato da un globo. In aggiunta, le carte di credito (così come quelle di debito) hanno un logo UV nascosto e la cui posizione potrebbe variare in relazione alla tipologia di carta. Esaminare queste due elementi risulta indispensabile per riuscire a determinare se una carta di credito è falsa, oppure no. 

Confronta le carte di credito online »
Un metodo che permette di verificare la validità di una carta di credito è rappresentato dall’applicazione della formula di Luhn, la quale richiede un po’ di tempo, ma è del tutto efficace per riuscire a sventare una possibile truffa. 

Immaginiamo una carta di credito con le seguenti cifre 1234 5678 1234 5678. Si dovranno prendere le cifra che si trovano in posizione dispari e si dovrà moltiplicarle per due. 

Si avrà quindi:

  • 1 3 5 7 1 3 5 7;
  • che diventerà 2 6 10 14 2 6 10 14. 

Si dovranno dunque sommare tutti i numeri, considerandoli come se fossero a una cifra, ovvero 2 + 6+ 1+ 0 + 1 + 4 + 2 + 6 + 1 + 0 + 1+ 4 = 28

Si dovrà dividere il numero ottenuto per 10: se il risultato ha la virgola, significa che la carta di credito in questione è falsa

Riassumendo al massimo, per avere la certezza che una carta di credito non sia stata clonata i 5 segnali da controllare, magari facendo una comparazione con una carta di credito non contraffatta, sono:

  • le condizioni della banca magnetica, che potrebbe essere alterata;
  • la firma, che è molto difficile da falsificare;
  • l’ologramma;
  • il logo UV; 
  • la verifica del risultato della formula di Luhn. 

Confronta le carte di credito online »

Consigli utili per non farsi fregare

Una volta chiariti quelli che sono gli elementi che contano nel processo di verifica sulle condizioni di una carta di credito, è bene passare a qualche consiglio che potrebbe essere utile per difendersi dalle truffe

Intanto si consiglia sempre di controllare il modo in cui un cliente si comporta nel momento in cui effettua una transazione: è molto probabile che sia particolarmente nervoso nel caso in cui possieda una carta di credito falsa

La seconda domanda che si consiglia di porre nell’ipotesi in cui si dovessero avere dei dubbi in merito alla falsità di una carta di credito è quella di richiedere il nome della banca che ha rilasciato la carta di credito, in modo tale da poter verificare il codice IBAN. 

Considerato che l’IBAN varia in relazione alla banca che ha rilasciato una data carta, nel caso in cui si dovesse avere una carta di credito falsa bisognerà effettivamente verificare la presenza di tale corrispondenza

Nel caso in cui IBAN e nome della banca dovessero invece corrispondere, se si avessero ulteriori dubbi in merito si potrà chiamare direttamente la sede della banca, rivolgendosi al numero verde dedicato, così da poter chiedere le informazioni sulla carta direttamente a un operatore. 

In linea generale, si suggerisce sempre di chiedere il documento di identità alla persona che sta esibendo la carta di credito nel momento in cui vorrà effettuare un dato pagamento. 

Come richiedere una carta di credito online

Questa guida è stata utile anche per conoscere quali sono le caratteristiche della carta di credito dal punto di vista estetico, ovvero com’è fatta e quali elementi sono riportati su di essa. 

Abbiamo detto che un suggerimento davvero molto utile, soprattutto per i negozianti, consiste nell’analizzare l’atteggiamento degli ipotetici truffatori, i quali potrebbero mostrarsi particolarmente nervosi nell’utilizzo di una carta di credito contraffatta

Non è infatti un caso che solitamente:

  • scelgano di effettuare degli acquisti nei momenti di maggiore frenesia o alla chiusura;
  • facciano di tutto per evitare che vengano controllate, sullo scontrino, le ultime quattro cifra della carta. 

Trovare una carta di credito che possa adattarsi alle proprie esigenze oggi è molto più semplice rispetto al passato, in quanto i requisiti per il rilascio della stessa sono molto meno rigidi. 

Un ottimo strumento di supporto è rappresentato dall’utilizzo del comparatore di carte di credito di SOStariffe.it, attraverso il quale sarà possibile individuare le soluzioni che si adattano al meglio alle proprie esigenze. 

Le carte di credito non sono tutte uguali e presentano delle caratteristiche differenti, per esempio a livello di plafond o della modalità di restituzione degli importi anticipati, che potrà essere a saldo o a rate. Solitamente sono associate a un conto corrente, quindi di conseguenza si potrebbe valutare l’attivazione di un conto corrente online a zero spese per poi richiedere, in un secondo momento, l’emissione di una carta di credito

Clicca sul link per conoscere le migliori proposte del momento. 

Fai un salto sul comparatore di carte di credito di SOStariffe.it »

Commenti Facebook: