di

Bonus PC Wind: come richiederlo a WindTre a maggio 2021

Il Governo ha messo a disposizione dei cittadini con ISEE inferiori a 20 mila euro un voucher internet del lavoro di 500 euro, in questa guida vedremo come avere il bonus pc Wind e quali sono i requisiti per ottenere questo sconto sull'abbonamento delle offerte in fibra ottica o ADSL. Lo scopo della misura è incentivare i cittadini ad attivare una connessione ultraveloce, con questa espressione si indicano i collegamenti che superano i 30 Megabit/s. Ecco come si richiede il bonus

Bonus PC Wind: come richiederlo a WindTre a maggio 2021

I cittadini con un ISEE inferiore a 20 mila euro possono sfruttare il bonus pc Wind e avere l’abbonamento mensile dell’operatore W3 a 7,31 euro, anziché 28,98 euro, per 1 anno. Questa offerta in fibra non è un regalo del gestore, bensì è frutto del bonus Internet istituito dal Governo.

Il valore del voucher per ogni utente è pari a 500 euro e dà diritto ad uno sconto sulla bolletta mensile internet casa, oltre che ad un tablet in omaggio o con una forte riduzione di prezzo. I gestori sono liberi di proporre diverse soluzioni, ma il valore complessivo delle offerte proposte deve raggiungere l’importo indicato.

Le offerte per attivare il bonus pc WindTre

Con WindTre sono disponibili tre promozioni bonus pc e scopriamole insieme. Le caratteristiche del piano casa in fibra proposto da questo gestore sono le stesse per tutte e tre le offerte, a cambiare sono i costi e i dispositivi associati al pacchetto voucher.

La tariffa WindTre include nel canone mensile il collegamento senza limiti alla rete in fibra fino ad 1 Gigabit/s, il modem di nuova generazione e regala anche un anno di Amazon Prime.  I costi di attivazione sono sempre compresi nel costo mensile proposto.

La prima offerta propone la Super Fibra di W3 a 12,31 euro al mese per 1 anno (valore del bonus pc 200 euro), alla promozione internet casa viene abbinato anche l’acquisto del tablet Samsung Galaxy TAB S6 LITE.  Il dispositivo sarà tuo se sei disposto a pagare 159,90 euro, il device offerto da Wind costerebbe 459,90 euro. Il voucher per questa parte dell’offerta è quindi pari a 300 euro.

Una tariffa alternativa è quella che ti permette di attivare la Super Fibra con un canone mensile da 12,31 euro per 12 mesi (200 euro). Per quanto riguarda invece il bonus pc si può avere con questa formula il Lenovo Yoga Smart TAB ZA3V0011SE, l’importo del dispositivo è pari a 300 euro. Questo per l’utente significa costo zero visto che il bonus deve essere complessivamente di 500 euro.

Infine, si può avere la Super Fibra al prezzo speciale di 7,31 euro al mese per il primo anno di servizio internet, l’importo del bonus in questo caso è di 260 euro. Per il dispositivo restano quindi a disposizione 240 euro, chi ha diritto al voucher potrà avere a costo zero il Lenovo TAB M10 FHD Plus.

Scopri la tua offerta Super Fibra »

Verifica la tua copertura Inserisci il tuo indirizzo e scopri se sei raggiunto da fibra o ADSL

I requisiti per ottenere il bonus Pc

Il Governo nel creare questo contributo ha previsto due Fasi di attivazione e dei precisi criteri per poter avere il voucher. In questo primo periodo il bonus è riservato a chi ha un ISEE inferiore a 20.000 euro. Questi cittadini possono ottenere gli sconti sugli abbonamenti se attivano una connessione casa da almeno 30 Mbit/s. Con l’avvio della Fase 2 il piano del MISE ha previsto che il contributo possa essere destinato anche alle famiglie con un ISEE fino a 50 mila euro.

Tra Fase 1 e Fase 2 cambia il valore del voucher promesso, chi rientra nel primo gruppo di famiglie ottiene uno sconto di 500 euro (suddivisi tra aiuto per il pagamento del canone internet e contributo per l’acquisto di un dispositivo compatibile con lo standard delle reti più veloci. Le famiglie coinvolte in Fase 2 avranno diritto solo a 200 euro e il bonus sarà relativo all’abbonamento internet.

Anche se lo abbiamo più volte definito voucher o bonus non riceverai nessun accredito o nessuna tessera sconto facendo richiesta del bonus. Questo contributo infatti consiste in uno sconto applicato direttamente in bolletta: una viene sottratta al normale canone internet e la restante parte si può usare come sconto su un tablet o copre interamente la cifra necessaria per acquistare un dispositivo.

La domanda con WindTre

Per ottenere lo sconto del bonus pc Wind dovrai selezionare una delle promozioni descritte e dovrai compilare due moduli. Il primo è un’autocertificazione, come puoi vedere è una domanda di accesso al contributo con il logo di WindTre.

Per compilare il documento dovrai avere il codice fiscale dell’intestatario del servizio, i suoi dati personali e dovrai anche indicare quale delle tre offerte proposte è quella giusta per te. Dovrai anche dichiarare di rispettare i requisiti richiesti e se vuoi o meno il modem offerto dal gestore.

Sarà necessario anche allegare, all’invio del documento compilato, anche una copia dei tuoi documenti scansionati. Se hai attivo un contratto ADSL a 20 Megabit/s dovrai inoltrare anche il contratto di questo servizio internet casa per dimostrare il tuo upgrade.

Il secondo documento che WindTre ti chiederà poi di compilare è un modulo che attesti le performance della nuova rete attivata e che certifichi l’avvenuta consegna dei dispositivi da te selezionati. Il modulo dovrà essere corredato anche dalle tue informazioni personali e dal codice fiscale.

I requisiti per i pc e i tablet

Ai gestori sono state poste delle condizioni molto precise per quanto riguarda le caratteristiche tecniche che devono rispettare i prodotti offerti in abbinamento alle offerte internet. Ecco quali sono le specifiche tecniche minime imposte dal Governo.

Tablet

PC

  • CPU: 4 core; 2 GHz o superiori (oppure 8 core; 1 GHz o superiori)
  • RAM: 4 GB o superiori
  • Dimensioni Schermo: maggiore di 10 pollici
  • Risoluzione Schermo: Full-HD o superiori
  • Memoria interna: 64 GB o superiori
  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, USB
  • Fotocamera: 8 Mpx ƒ/1.9
  • Batteria: 6000 mAh o superiore
  • CPU: 4 core; 2 GHz o superiori
  • RAM: 8 GB o superiori
  • Dimensione Schermo: maggiore di 14 pollici
  • Risoluzione Schermo: HD (1366×768) o superiori
  • Memoria interna (disco o SSD): 256 GB o superiori
  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, USB
  • Fotocamera: 8 Mpx ƒ/1.9
  • Autonomia: 8 ore o superiore
  • Audio integrato

Quante famiglie hanno già richiesto il voucher

Il bonus è stato reso operativo al fine 2020, a distanza di 6 mesi solo il 40% delle risorse messe a disposizione per la Fase 1 del piano bonus pc e Internet sono stati spesi. Un buono 60% quindi sono importi ancora disponibili per gli utenti che vogliono usufruire dello sconto sul canone internet e sull’attivazione di una rete in fibra.

Nelle regioni come l’Emilia Romagna, ma anche in Friuli Venezia Giulia e nel Lazio, in un primo momento il bonus era stato riservato solo ad alcuni comuni. Il Lazio da Marzo ha aperto l’iniziativa a tutti i centri e ai cittadini (che rispettano i requisiti ISEE) senza più limitazioni di residenza.

Dei 200 milioni stanziati per la Fase 1, secondo i primi report riepilogativi in 6 mesi sono stati richiesti il 34% di soldi e un altro 6% di fondi sono stati prenotati, ma i cittadini non hanno ancora fatto la richiesta all’operatore. Restano da spendere ancora 120 milioni di euro.

Le regioni in cui è stato registrato il maggior numero di prenotazioni e di attivazioni di offerte con bonus pc sono le Marche, la Lombardia e il Piemonte.

Bonus internet e pc, in breve

Il contributo in questione è nato per poter ridurre il digital divide tra Nord e Sud e per incentivare gli utenti a passare alle reti più veloci. Le ADSL a 20 Megabit/s sono ormai obsolete, lente e poco efficienti per i programmi utilizzati giornalmente dagli utenti.

Anche solo per lo streaming audio/video una rete che non mantenga una velocità di download superiore ai 10 Megabit/s ti costringerà a vedere il film, la partita o qualsiasi altro evento live a singhiozzo con un continuo effetto buffering.

Per questo motivo tra i requisiti per poter  accedere all’agevolazione del voucher da 500 euro è richiesto sì che la famiglia abbia un ISEE inferiore a 20.000 euro, ma è anche specificato chiaramente che il bonus può essere speso solo per:

  • attivare un primo abbonamento Internet con velocità massima pari ad almeno 30 Mbit/s in download e 15 Mbit/s in upload, in questo caso si dovrà autocertificare che non si è intestatari di alcun servizio internet
  • oppure, chi ha già attivo un contratto dovrà effettuare un upgrade passando alla fibra ottica da almeno 1 Gigabit/s

L’utente dovrà rivolgersi direttamente ad uno dei gestori che hanno aderito alla proposta dello Stato. Il voucher da 500 euro andrà utilizzato per attivare una delle soluzioni che l’operatore accreditato ti propone come Offerta bonus pc. In questa guida abbiamo visto le tre promozioni WindTre. I gestori hanno la libertà di decidere come suddividere le quote del bonus tra sconto sul canone e riduzione del prezzo del dispositivo, però anche in questo caso devono attenersi a delle indicazioni riportate nella normativa:

  • l’abbonamento Internet (canone e attivazione) dovrà coprire almeno un importo di 200 euro e fino ad un massimo di 400 euro 
  • il PC o il tablet, che sarà consegnato all’utente dall’operatore, potrà avere un valore che andrà da un minimo di 100 euro ad un massimo di 300 euro 

Commenti Facebook: