Bonus Occhiali 2021: che cosa è e come ottenerlo

Tra le tante novità previste dalla Manovra finanziaria c'è anche il Bonus Occhiali 2021. Si tratta di una nuova agevolazione che, esattamente come avviene per diversi altri bonus voluti dal Governo in questi mesi, si riferisce ad un target ben preciso, le famiglie meno abbienti. Con il Bonus Occhiali 2021, infatti, chi rispetta precisi requisiti ISEE potrà contare su di uno sconto immediato sull'acquisto di un paio di occhiali da vista oppure di lenti a contatto. Ecco tutti i dettagli relativi al nuovo Bonus Occhiali 2021 e come fare a richiederne l'erogazione per risparmiare sull'acquisto di occhiali e lenti a contatto.

Bonus Occhiali 2021: che cosa è e come ottenerlo

Tra le novità della Legge di Bilancio c’è anche il nuovo Bonus Occhiali 2021. Si tratta di un nuovo contributo una tantum studiato per sostenere le famiglie meno abbienti. Come suggerisce il nome stesso, si tratta di un contributo che garantisce un bonus all’acquisto per le spese sostenute per alcuni prodotti di ottica come gli occhiali da vista e le lenti a contatto.

A differenza di altri bonus arrivati in questi mesi, il Bonus Occhiali 2021 non verrà erogato come detrazione fiscale ma come un vero e proprio contributo una tantum. In questo modo, quindi, l’accesso al bonus sarà ancora più semplice e immediato per tutti gli aventi diritto.

Il nuovo Bonus Occhiali 2021 è già definito, in linea generale, dalla Legge di Bilancio 2021. Dopo l’approvazione della legge sarà necessario attendere sino ad un massimo di 60 giorni per l’entrata in vigore e l’arrivo del decreto attuativo che andrà a definire le caratteristiche precise della nuova agevolazione.

In merito al nuovo bonus, registriamo le dichiarazioni di Vittorio Tabacchi, Presidente di Commissione Difesa Vista, che sottolinea: “Si tratta di un importante passo che riconosce l’importanza del benessere visivo e la tutela del bene vista, che in un momento difficile come questo rischia di essere trascurata soprattutto nelle fasce più deboli della popolazione”

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul nuovo Bonus Occhiali 2021 a partire dai requisiti per l’accesso all’agevolazione e sino ad arrivare alle modalità con cui sarà possibile utilizzare il bonus per l’acquisto di dispositivi correttivi per la vista.

Bonus Occhiali 2021: i requisiti

La normativa relativa al Bonus Occhiali 2021 è ancora in fase di completamento. Alcuni punti fissi del bonus sono però già definitivi e rappresenteranno l’ossatura dell’agevolazione. Il nuovo bonus, infatti, potrà essere richiesto dalle famiglie con ISEE non superiore a 10.000 euro. Per questi nuclei familiari, quindi, ci sarà la possibilità di ottenere un netto risparmio sull’acquisto di prodotti necessari a correggere difetti visivi.

Probabilmente, per ogni nucleo familiare con ISEE inferiore a 10.000 euro sarà possibile ottenere l’erogazione di un singolo bonus, con un contributo che potrà essere utilizzato per ridurre le spese complessive relative all’acquisto di occhiali ed altri prodotti.

Quanto vale e come utilizzare il Bonus Occhiali 2021

Il nuovo bonus avrà un valore di 50 euro. Si tratta di un bonus da utilizzare come sconto al momento dell’acquisto di un prodotto compatibile e non di una detrazione fiscale o di un rimborso delle spese sostenute. Il bonus può, quindi, essere visto come un vero e proprio voucher da 50 euro che i beneficiari potranno utilizzare presso gli ottici che aderiranno all’iniziativa del Governo.

Anche in questo caso, sarà necessario attendere il decreto attuativo per tutte le caratteristiche del bonus e per capire quali saranno le effettive modalità di richiesta e di utilizzo del bonus. Di certo, il Bonus Occhiali 2021 sarà spendibile immediatamente da tutti gli aventi diritto che potranno beneficiari di uno sconto sull’acquisto.

Quali prodotti rientreranno nel raggio d’azione del Bonus Occhiali? Anche in questo caso bisogna attendere le linee guida del decreto ma i prodotti per cui sarà possibile “spendere” il Bonus Occhiali 2021 saranno, sostanzialmente, due. I beneficiari dell’iniziativa potranno utilizzare il bonus da 50 euro per acquistare prodotti necessari per correggere difettivi visivi.

Di conseguenza, il bonus potrà essere utilizzato per la copertura dei costi di occhiali da vista e per l’acquisto di lenti a contatto correttive. Il voucher da 50 euro dovrebbe estendersi a svariate categorie di prodotto, andando a coprire occhiali e lenti a contatto in grado di correggere diversi tipi di difetti visivi.

Sarà compito del decreto attuativo andare a chiarire, nei minimi dettagli, la tipologia di prodotti che potranno essere acquistati con il bonus. Da valutare anche se il bonus sarà o meno frazionabile in più acquisti, un elemento che andrà considerato in particolare per quanto riguarda l’acquisto di lenti a contatto.

In attesa di maggiori dettagli sul funzionamento, è già possibile anticipare come per l’utilizzo del Bonus Occhiali potrebbe essere necessario utilizzare l’App IO, per richiedere il voucher da utilizzare per l’acquisto, e lo SPID, per effettuare l’accesso all’App IO.

SPID e l’App IO sono oramai due elementi centrali per gestire i rapporti con la pubblica amministrazione, richiedere bonus e vantaggi di vario tipo messi a disposizione dallo Stato Italiano. Per questo motivo, è fortemente consigliabile richiedere lo SPID e procedere con l’installazione dell’App IO sul proprio dispositivo mobile.

Tanti bonus in arrivo nel 2021

Tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021, i cittadini italiani hanno la possibilità di puntare su svariati bonus e agevolazioni per affrontare il momento di particolare difficoltà per l’economia nazionale, legato principalmente alla pandemia ed alla sua seconda ondata.

Tra i bonus da sfruttare, ad esempio, c’è il Bonus PC e Internet che mette a disposizione un voucher per la copertura dei costi di una nuova connessione Internet e, per quanto riguarda la Fase 1 (riservata alle famiglie con ISEE inferiore a 20000 euro), anche per l’acquisto di un PC o un tablet fornito dallo stesso operatore con cui si è attivato l’abbonamento.

In arrivo nel 2021 c’è il Bonus telefono che metterà a disposizione degli utenti (anche in questo caso con ISEE inferiore a 20.000 euro) un “kit per la digitalizzazione” con uno smartphone in comodato d’uso e un abbonamento con Giga mensili da utilizzare nel corso di un anno. Nello smartphone fornito in comodato d’uso, inoltre, dovrà essere installata l’App IO e le app di almeno due quotidiani da consultare in versione digitale.

I bonus per i cittadini italiani sono anche di tipo “indiretto”. Grazie al taglio del cuneo fiscale, infatti, è in arrivo un vero e proprio bonus Irpef che, per i lavoratori dipendenti con reddito inferiore a 28 mila euro, si tradurrà in un bonus di 100 euro mensili (pari a 1200 euro all’anno). Per i lavoratori con reddito superiore, invece, l’importo effettivo del bonus andrà calcolato in base al reddito effettivo (sino a 40 mila euro).

Ricordiamo, inoltre, la partenza del programma Cashless Italia. Tale programma è partito questo mese di dicembre con l’extra cashback di Natale. Successivamente, dal mese di gennaio, prenderà il via il programma di cashback semestrale. Tale iniziativa garantisce un rimborso del 10% sulle transazioni effettuate, in negozio, con carta di pagamento sino ad un massimo di 150 euro per periodo di riferimento. Il bonus è a persona e non per nucleo familiare.

Dal 2021, inoltre, prenderà il via anche il programma Supercashback, con un bonus di 3.000 euro per chi utilizzerà maggiormente le carte nel corso di un semestre (a prescindere dall’importo speso), e la Lotteria degli Scontrini, con premi in denaro che saranno assegnati dopo delle estrazioni settimanali, mensili e annuali.

Commenti Facebook: